Organo di informazione e di servizio della Parrocchia San Pietro Apostolo
Redazione: Via M
attarella, 7
- 90011 Bagheria (PA) Telefax 091/931953

_________________________________________________
Anno VII° – Numero 196 del 8 Aprile 2012
Direttore responsabile don Pino Grasso

ITALIA CATTOLICA NEWS

Notizie Religiose Bagheria Notizie

Aprile 2012

Messaggio per la Pasqua del cardinale Paolo Romeo
Figlie e figli miei carissimi!
sono ormai prossime le Feste Pasquali e, come Padre e Pastore di questa Comunità
Diocesana, desidero far giungere a tutti gli auguri più sinceri per una santa e gioiosa Pasqua del Signore. Questo mio augurio, per tutti e per ciascuno, è che possiamo vivere la Pasqua nel suo significato più originario. Pasqua infatti significa alla lettera passaggio. È certamente il passaggio di Dio nella nostra vita, quello a cui sempre bisogna fare attenzione, secondo quello che già Sant’Agostino ci suggeriva con la celebre espressione: “Temo Dio che passa e non ritorna”.
È il passaggio definitivo che il Signore Gesù ha compiuto con la sua morte e risurrezione, manifestandoci che l’ultima parola non appartiene al peccato e alla morte, ma alla vita, e alla vita in abbondanza che egli è venuto a donare agli uomini.
È il passaggio che ciascuno di noi può ed è chiamato a compiere con la grazia che discende dalla Sua Pasqua, un passaggio dalla morte del peccato alla risurrezione in una vita nuova nello Spirito Santo.
Prepararsi alla Pasqua significherà dunque anzitutto far memoria di tutti quei passaggi che Dio ha compiuto nella nostra vita, anche quelli che sono sembrati i più impensabili o i meno avvertiti. È far memoria delle pasque di Dio nella nostra esistenza, dei passaggi d’amore nelle nostre giornate, nelle luci e nelle incertezze, e soprattutto nei fratelli che Dio ci ha posto accanto. Ma è anche rendere più definitivo il nostro itinerario di conversione, fare Pasqua appunto, operando quelle necessarie rinunce a tutto ciò che rende il nostro cuore schiavo di passioni ed egoismi che non danno felicità e mortificano la nostra dignità di uomini e di credenti. Solo così noi celebriamo la nostra pasqua uniti alla Pasqua del Signore, perché accogliamo la Sua presenza salvifica come novità di vita. Per questo la nostra fede nella Pasqua è, insieme, un dono e un impegno. È anzitutto un dono, in quanto è un accogliere con gioia la virtù salvifica di Cristo, che libera dal peccato, dà la pace della riconciliazione, comunica l’unione di amore con il Padre nel vincolo dello Spirito. È anche un impegno, vale a dire uno sforzo di apertura del cuore per il superamento della nostra condizione di debolezza carnale e di fervida conversione alla vita di Cristo.
Allora l’augurio di una Santa Pasqua è l’augurio di un rinnovato slancio nel nostro cammino verso una nuova vita: pur non essendo ancora giunti al possesso di una esistenza glorificata, ci ritroviamo in tensione spirituale verso la meta. E in questa tensione di salvezza la potenza del Risorto sia già presente e operante in noi, come una spinta vittoriosa di superamento del peccato e della morte, perché possiamo svincolarci dall’ipoteca del male, come residuo del peccato, per ricuperare decisamente la libertà di una esistenza purificata e irradiata dalla potenza di Cristo.

Ordinazioni presbiterali e diaconali
La Chiesa di Palermo è in festa per le prossime ordinazioni presbiterali e diaconali di alcuni seminaristi. Il 14 aprile saranno ordinati presbiteri i diaconi Massimiliano Lo Chirco, 36 anni della parrocchia di San Giovanni apostolo in Palermo, Giuseppe Pomi, 44 anni parrocchia di provenienza San Giovanni Battista in Misilmeri, Angelo Tomasello, 33 anni della parrocchia di Maria SS. Immacolata in Bagheria e Giuseppe Zucchetto, 26 anni della parrocchia di San Gaetano in Misilmeri. Nella stessa celebrazione riceverà l’ordine frà Michele Barone, dei frati minori cappuccini.
I novelli presbiteri presiederanno le celebrazioni Eucaristiche secondo il seguente calendario:
don Massimiliano Lo Chirco, nella parrocchia di San Giovanni Apostolo il 15 aprile alle ore 11.30;
don Giuseppe Pomi, nella parrocchia di San Giovanni Battista in Misilmeri, sabato 21 aprile alle ore 19;
don Angelo Tomasello, nella parrocchia di Maria SS. Immacolata in Bagheria domenica 15 aprile alle ore 18.30;
don Giuseppe Zucchetto, nella parrocchia di San Gaetano in Misilmeri domenica 22 aprile alle ore 18;
frà Michele Barone, nella parrocchia di San Nicola di Bari, domenica 15 aprile alle ore 19.
Il 12 maggio riceveranno l’ordine del diaconato Salvatore Biancorosso, 31 anni della parrocchia San Giuseppe Cafasso in Palermo, Leonardo Caputo, 27 anni della parrocchia del Santo Sepolcro in Bagheria e Alessandro Sardina, 26 anni della parrocchia Maria Addolorata di Aspra.
Entrambe le solenni celebrazioni Eucaristiche si svolgeranno in Cattedrale alle ore 18 e saranno presiedute dal cardinale Paolo Romeo.
Intervista a don Silvio Sgrò http://youtu.be/ea3FqPqwopM

Trentennale di ordinazione diaconale
I diaconi di Palermo il prossimo 30 maggio 2012, si stringeranno attorno ai confratelli don Nino Trentacoste, don Giovanni D’Anna e don Antonio Quattrocchi che festeggiano i 30 anni di ordinazione diaconale. Per l’occasione si svolgerà una celebrazione Eucaristica presso la parrocchia di Maria Santissima Mediatrice a villa Tasca, alle ore 19 che sarà presieduta dal vescovo ausiliare mons. Carmelo Cuttitta. Nel corso della celebrazione si farà memoria di don Luigi Ciolino già nella casa del Padre.  

Marzo 2012

“Cultura della legalità e società multireligiosa”. A Palermo una due giorni dedicata al dialogo tra credenti e laici
Dopo le tappe di Bologna, Parigi, Bucarest, Firenze, Roma e Tirana, il Cortile dei Gentili sarà a Palermo giovedì 29 e venerdì 30 marzo. L’iniziativa – promossa dal Pontificio Consiglio della Cultura, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Palermo e l’Università degli Studi di Palermo – farà tappa in Sicilia, dove credenti e non credenti saranno protagonisti di una sfida cruciale: rispondere con la cultura del dialogo e del diritto, radicata nella grande tradizione multireligiosa e multiculturale siciliana all’incultura della criminalità organizzata e aprire ponti di dialogo con ogni espressione religiosa.
Palermo è la location perfetta per la sua doppia natura di snodo storico di culture e religioni, e di “culla” originaria della mafia e al tempo stesso di città simbolo dell’antimafia (qui nel 2000 venne firmata la Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale). La manifestazione è stata presentata allo Steri nel corso di una conferenza stampa, dall’arcivescovo di Palermo, il card. Paolo Romeo, dal rettore dell’Università, Roberto Lagalla, dal coordinatore della manifestazione, monsignor Antonino Raspanti, vescovo di Acireale e dal vescovo ausiliarie di Palermo, monsignor Carmelo Cuttitta.
“Un Cortile itinerante, che qui in Sicilia si concentra sul tema della legalità. Un uomo che vive nell’illegalità oltraggia Dio”, ha detto Romeo. Secondo Lagalla, “Il Cortile dei Gentili diventa il Cortile della gente che vuole incontrarsi nel segno dell’abbattimento tra steccati culturali, sociali, religiosi. Proprio la missione in cui è attualmente impegnata l’Università di Palermo”.  Monsignor Raspanti si è soffermato sulle novità della manifestazione palermitana rispetto alle altre tappe. “Google è diventato partner del Cortile dei Gentili, e grazie a questo gli incontri potranno essere seguiti in streaming, e il pubblico potrà inviare le domande ai relatori solo via Internet”. Gli imprenditori palermitani, coordinati da Massimo Maniscalco dell’Ucid (Unione cristiana imprenditori dirigenti), hanno ritenuto opportuno offrire gratuitamente i servizi logistici per la realizzazione dell’evento. Ad aprire i lavori, la sera del 29 marzo nel Duomo di Monreale alle ore 20 sarà la conferenza del cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Dicastero promotore, su “Società, cultura, fede”.
“La presenza del Cortile in Sicilia - secondo Ravasi - dimostra la volontà di rilanciare ufficialmente l’impegno della Chiesa contro l’illegalità e ogni degenerazione del diritto”.
Venerdì 30 marzo il Cortile si trasferisce allo Steri, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo, dove a partire dalle ore 9.30 si terranno due sessioni di dialoghi. Filosofi, religiosi, giuristi, storici e intellettuali, si confronteranno in quattro panel dedicati a “Diritto divino e giustizia umana”, “Religioni e diritti umani”, “Pluralismo e universalismo”, “Religioni e spazio pubblico”. Tra i relatori, il filosofo Remi Brague, Giuliano Amato, Gian Enrico Rusconi, il medievista Henri Bresc, Nando Dalla Chiesa.
Momento culminante della due giorni sarà la serata del 30 marzo sul sagrato della Cattedrale di Palermo, dove il cardinal Ravasi, il Procuratore Nazionale Antimafia Pietro Grasso, i ragazzi di “Addio pizzo” e l’Arcivescovo di Palermo Paolo Romeo, saranno i protagonisti di un incontro aperto a tutti i palermitani e ai giovani dell’Isola, fatto di testimonianze, immagini, suoni, canti e danze, per ribadire la dimensione popolare e quotidiana dell’impegno per il dialogo e la legalità. Tra gli ospiti anche lo scrittore Alessandro D’Avenia e il cantante Amedeo Minghi. Altri tre eventi, inoltre, accompagneranno l’incontro di Palermo.
Il 29 marzo, dalle ore 10 alle ore 17 avrà luogo nella sede palermitana della Lumsa un Cortile della Narrazione, guidato dal giornalista Stas Gawronski, dove studenti universitari si eserciteranno in una sessione di scrittura creativa sui temi della legalità. Un vero e proprio Cortile dei Bambini (novità che inizia a Palermo) avrà luogo il pomeriggio del 30 marzo dalle 16.30 nella Libreria Paoline dove saranno esposti centinaia di disegni pervenuti dai bimbi di tutta l’Isola e sul sagrato della Cattedrale, in cui decine di bambini disegneranno su un foglio lungo 30 metri . Sempre alla Libreria Paoline ci sarà uno Spazio Comunicazione con interviste trasmesse in diretta radiofonica e TV.

Guarda le interviste
http://youtu.be/CU9uFuOjXZM

GMG 2012 diocesana
Sul tema “Siate sempre lieti nel Signore!” (Fil 4,4), il 1° aprile 2012, domenica delle Palme, si celebra la GMG 2012 a livello diocesano. L’iniziativa è organizzata dall’Ufficio pastorale giovanile. “La Veglia di preghiera – spiega il direttore don Rosario Francolino – ha come obiettivi la comunione diocesana con il Vescovo, nonostante essa venga svolta nelle Parrocchie, la celebrazione della Giornata mondiale della Gioventù e presentare il Messaggio del santo Padre. Perché sia un vero momento di comunione è importante curare la preparazione a questo momento a livello di Comunità o meglio di zone pastorali, con le aggregazioni laicali e gli istituti di vita consacrata. Poiché si tratta di una giornata mondiale, è importante coinvolgere le comunità di giovani stranieri presenti nel territorio, prevedendo eventualmente canti e letture in altre lingue. Considerato il titolo è importante che il clima sia sereno e lieto. La Chiesa sia preparata adeguatamente con fiori. Nel seguente link il messaggio del Santo Padre Benedetto XVI:

Serate oratoriane CISFN nella Parrocchia di San Basilio
"I buoni saranno martirizzati" (Fatima 1917) - La persecuzione ai cristiani nel secolo XXI è il titolo della manifestazione che avrà luogo lunedì 2 aprile alle ore 21 nella Parrocchia di San Basilio diretta da don Giuseppe Di Giovanni di via Paruta a Palermo. Per qualsiasi altra informazione sulle attività della CISFN potete visionare o contattarci tramite il nostro sito internet: www.cisfn.it

Su Radio Spazio Noi inBlu in diretta le celebrazioni della Settimana Santa in Cattedrale
Con la domenica delle Palme, hanno inizio le celebrazioni liturgiche della Settimana Santa che culmineranno con il Triduo pasquale che trova il suo fulcro nella Veglia Pasquale e nella Domenica della Risurrezione. Qui di seguito il programma  delle celebrazioni che si svolgono in Cattedrale e che sono  trasmesse in diretta radiofonica:
1 Aprile 2012 - Domenica delle Palme ore 11 - Messa Pontificale;
5 Aprile 2012 - Giovedì santo ore 9.30 - Celebrazione della Santa Messa Crismale ore 18 – Santa Messa “Nella Cena del Signore”;
6 Aprile 2012 - Venerdì Santo ore 18 - Liturgia della Passione;
7 Aprile 2012 - Sabato Santo e Pasqua ore 22.30 - Veglia pasquale
8 aprile 2012 - Domenica di Pasqua ore 11 - Solenne Pontificale della Pasqua di Risurrezione e benedizione apostolica con annessa l’indulgenza plenaria.

“Cultura della legalità e società multireligiosa”. A Palermo una due giorni dedicata al dialogo tra credenti e laici
Dopo le tappe di Bologna, Parigi, Bucarest, Firenze, Roma e Tirana, il Cortile dei Gentili sarà a Palermo giovedì 29 e venerdì 30 marzo. L’iniziativa – promossa dal Pontificio Consiglio della Cultura, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Palermo e l’Università degli Studi di Palermo – farà tappa in Sicilia, dove credenti e non credenti saranno protagonisti di una sfida cruciale: rispondere con la cultura del dialogo e del diritto, radicata nella grande tradizione multireligiosa e multiculturale siciliana all’incultura della criminalità organizzata e aprire ponti di dialogo con ogni espressione religiosa.
Palermo è la location perfetta per la sua doppia natura di snodo storico di culture e religioni, e di “culla” originaria della mafia e al tempo stesso di città simbolo dell’antimafia (qui nel 2000 venne firmata la Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale). La manifestazione è stata presentata allo Steri nel corso di una conferenza stampa, dall’arcivescovo di Palermo, il card. Paolo Romeo, dal rettore dell’Università, Roberto Lagalla, dal coordinatore della manifestazione, monsignor Antonino Raspanti, vescovo di Acireale e dal vescovo ausiliarie di Palermo, monsignor Carmelo Cuttitta.
“Un Cortile itinerante, che qui in Sicilia si concentra sul tema della legalità. Un uomo che vive nell’illegalità oltraggia Dio”, ha detto Romeo. Secondo Lagalla, “Il Cortile dei Gentili diventa il Cortile della gente che vuole incontrarsi nel segno dell’abbattimento tra steccati culturali, sociali, religiosi. Proprio la missione in cui è attualmente impegnata l’Università di Palermo”.  Monsignor Raspanti si è soffermato sulle novità della manifestazione palermitana rispetto alle altre tappe. “Google è diventato partner del Cortile dei Gentili, e grazie a questo gli incontri potranno essere seguiti in streaming, e il pubblico potrà inviare le domande ai relatori solo via Internet”. Gli imprenditori palermitani, coordinati da Massimo Maniscalco dell’Ucid (Unione cristiana imprenditori dirigenti), hanno ritenuto opportuno offrire gratuitamente i servizi logistici per la realizzazione dell’evento. Ad aprire i lavori, la sera del 29 marzo nel Duomo di Monreale alle ore 20 sarà la conferenza del cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Dicastero promotore, su “Società, cultura, fede”.
“La presenza del Cortile in Sicilia - secondo Ravasi - dimostra la volontà di rilanciare ufficialmente l’impegno della Chiesa contro l’illegalità e ogni degenerazione del diritto”.
Venerdì 30 marzo il Cortile si trasferisce allo Steri, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo, dove a partire dalle ore 9.30 si terranno due sessioni di dialoghi. Filosofi, religiosi, giuristi, storici e intellettuali, si confronteranno in quattro panel dedicati a “Diritto divino e giustizia umana”, “Religioni e diritti umani”, “Pluralismo e universalismo”, “Religioni e spazio pubblico”. Tra i relatori, il filosofo Remi Brague, Giuliano Amato, Gian Enrico Rusconi, il medievista Henri Bresc, Nando Dalla Chiesa.
Momento culminante della due giorni sarà la serata del 30 marzo sul sagrato della Cattedrale di Palermo, dove il cardinal Ravasi, il Procuratore Nazionale Antimafia Pietro Grasso, i ragazzi di “Addio pizzo” e l’Arcivescovo di Palermo Paolo Romeo, saranno i protagonisti di un incontro aperto a tutti i palermitani e ai giovani dell’Isola, fatto di testimonianze, immagini, suoni, canti e danze, per ribadire la dimensione popolare e quotidiana dell’impegno per il dialogo e la legalità. Tra gli ospiti anche lo scrittore Alessandro D’Avenia e il cantante Amedeo Minghi. Altri tre eventi, inoltre, accompagneranno l’incontro di Palermo.
Il 29 marzo, dalle ore 10 alle ore 17 avrà luogo nella sede palermitana della Lumsa un Cortile della Narrazione, guidato dal giornalista Stas Gawronski, dove studenti universitari si eserciteranno in una sessione di scrittura creativa sui temi della legalità. Un vero e proprio Cortile dei Bambini (novità che inizia a Palermo) avrà luogo il pomeriggio del 30 marzo dalle 16.30 nella Libreria Paoline dove saranno esposti centinaia di disegni pervenuti dai bimbi di tutta l’Isola e sul sagrato della Cattedrale, in cui decine di bambini disegneranno su un foglio lungo 30 metri . Sempre alla Libreria Paoline ci sarà uno Spazio Comunicazione con interviste trasmesse in diretta radiofonica e TV.

Guarda le interviste
http://youtu.be/CU9uFuOjXZM

Su Informacaritas l’appello del cardinale Romeo per un impegno sinergico
L’incontro con gli amministratori al don Bosco, voluto dal Cardinale Romeo, le preoccupazioni dei Vescovi siciliani per la mancanza di lavoro, il commento del messaggio sulla Quaresima del Santo Padre. Se ne parla nel magazine diocesano della Caritas “Se ognuno fa qualcosa” Informacaritas, in distribuzione nei prossimi giorni nelle parrocchie, nelle associazioni e fedeli.
Tra gli altri argomenti trattati le opportunità per accedere al Microcredito delle famiglie siciliane di Roberto Lo Meo, una riflessione di Gianfranco Matarazzo su Educarsi al bene comune, una relazione sul Piano Infanzia e Adolescenza di Giuseppe Mattina. E ancora una inchiesta sulla tratta di suor Valeria Gandini e la presentazione dei sussidi di Quaresima a cura di Gabriella Ammirata.
Nell’editoriale, il direttore della Caritas diocesana mons. Benedetto Genualdi offre ai lettori una riflessione sulla Quaresima.
La rivista della Caritas diocesana è presente anche sul sito internet dell’Arcidiocesi di Palermo all’indirizzo: www.caritaspalermo.it/

Centro di ascolto diocesano “Il pozzo di Sicar” per separati e divorziati risposati
L’Ufficio Pastorale della Famiglia, offre uno spazio di incontro nella fede dedicato alle persone in situazione di separazione, divorzio e nuova unione perché il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito, presso la Parrocchia Mater Misericordiae di via Empedocle Restivo 1 e via Liguria 6 dalle 18.30 alle 20. Il 2 aprile 2012 appuntamento sul tema: “Riflessione in preparazione alla Pasqua”.
I prossimi incontri avranno luogo il 7 maggio e 3 giugno per un ritiro insieme “Festa della Trinità” e l’incontro con il Vescovo.
Info: cell. 338/2833253.

L 'occasione di incontro, sul web un blog dei diaconi
“Forse sembra superfluo un blog per una comunità diaconale, visto che qualcosa già c'è. Questo spazio aperto non vuole essere un'alternativa a qualcosa che già esiste, ma una possibilità maggiore di potersi incontrare oltre gli appuntamenti. Un piccolo luogo dove poter dire la propria, dove potersi fermare e riflettere ad alta voce con alcuni fratelli, che vivono lo stesso stato d'animo tormentato dall'amore di Dio. Spero che sia di gradimento a quanti utilizzeranno questo piccolissimo strumento di comunicazione, di informazione spicciola, di gioia di stare insieme”.
E’ quanto afferma nella presentazione del sito don Angelo Nocilla, diacono della Chiesa di Palermo che ha allestito un blog per permettere la discussione dei diaconi e di quanti desiderano riflettere su grandi temi. Sul sito è possibile trovare diversi link utili come quello sull’Arcidiocesi e il Diaconio di Palermo, la Liturgia , la Bibbia e di informazione come Avvenire e l’agenzia Sir.

I giovani evangelizzano nella Chiesa di Santa Lucia
Da parecchi anni la domenica delle Palme è dedicata ai giovani, prendervi l'impegno di vivere un momento ecclesiale insieme, per radunarci intorno al Signore e fraternamente ascoltare la sua Parola e per poi portarla a tanti altri giovani. Sabato 31 marzo 2012, alle ore 21, avrà  pertanto luogo un momento di evangelizzazione nella Chiesa di Santa Lucia in via Ruggero Settimo. Per questo mese l'esperienza sarà solo il sabato in quanto il 1 aprile è la Domenica delle Palme e quindi si offre la possibilità di vivere la Settimana Santa nelle comunità parrocchiali.
Per informazione: sfvgiovani@gmail.com – 091/6711818 – 091/6230651 – 091/6077284.

Incontri Diocesani per Ministranti
Sabato 24 marzo 2012, alle ore 16, si terrà il quarto incontro diocesano per i ministranti del IV vicariato presso la Parrocchia Maria SS. del Carmelo a Bolognetta. Relazionerà don Antonio Mancuso sul tema: “Chiamati per servire… guidati per Amore” (Lc 10, 25-37).
Per info: don Fulvio Iervolino 339/4518394 - ministranti@diocesipa.it

Pasqua con i malati
In preparazione alla Santa Pasqua gli operatori Acos e Avuls celebreranno la “Via Crucis” con i malati medullolesi a villa delle Ginestre di via castellana, 145 a Palermo. L’incontro di preghiera si svolgerà venerdì 30 marzo 2012 alle ore 16.
L'A.C.O.S – spiega il responsabile diocesano Vittorio Salerno - nell'augurare una Pasqua gioiosa e di pace invita a condividere con i malati di Villa delle Ginestre un momento solidale e di speranza”.

Scuola teologica di base, incontro sulla cultura bizantina
Mercoledì 28 marzo 2012, alle ore 17, a Mezzojuso presso la Parrocchia dell’Annunziata, avrà luogo il secondo incontro sulla cultura bizantina. “Simboli mistagogici dell’iniziazione cristiana nella tradizione bizantina” sarà la tematica  che sarà affrontata dal diacono Paolo Gionfriddo.

Convegno su “Web 2.0 Educazione e Comunicazione. Nuove sfide personali e collettive”
La Facoltà di Scienze dell’educazione dell’Università Pontificia Salesiana e la rivista Orientamenti Pedagogici in collaborazione con la Facoltà di Filosofia e di Scienze della Comunicazione sociale dell’Università Pontificia Salesiana organizzano “Web 2.0 Educazione e Comunicazione. Nuove sfide personali e collettive”. L’evento avrà luogo presso l’Università Pontificia Salesiana di piazza dell’Ateneo Salesiano 1 a Roma. L’invito è riservato ai docenti di scuole ed università, per iscrizioni (gratuite ma obbligatorie) consultare la pagina Facebook: Convegno “Web 2,0, Educazione e Comunicazione 2012” .

Programma:

Venerdì 20 aprile 2012

  • ore 14 – Interventi di Sergio Rondinara, docente di Filosofia della Scienza presso l’Università Pontificia Salesiana e di Etica ambientale alla Pontificia Università Gregoriana; Cesare Rivoltella, docente di Tecniche dell’istruzione e dell’apprendimento, Università Cattolica di Milano, Fabio Pasqualetti, docente aggiunto della Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale all’Università Pontificia Salesiana; Grzona Ricardo, Presidente della Fondazione Ramon Pane in Honduras;

Sabato 21 aprile 2012

  • ore 9 – Interventi di Dario Catania, docente presso la Facoltà di Scienze della Formazione, Università Pontificia Salesiana; Cristian Desbouts, straordinario di Didattica, Università Pontificia Salesiana; Martin Leonidas docente all’Università di Barcellona dove insegna video, nuovi media e arte politica;
  • ore 14.30 - Workshop tematici su “Google for educators”, “A scuola con iPad e iPhone”, “Ipertesto”, “Giornalismo e web 2,0” , “Azione Pastorale e web 2.0” , “Ricerca e web 2.0” .

Info: http://psicologia.unisal.it

Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri
“Amando fino alla fine” è il tema su cui si rifletterà sabato 24 marzo 2012, alle ore 21, presso la Parrocchia Santa Lucia in via Enrico Albanese 2 a Palermo. L’incontro è stato organizzato in occasione della XX Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri.
Info: 091/303042.

L’Arcivescovo incontra i nubendi in Cattedrale
Venerdì 23 marzo 2012, il cardinale Paolo Romeo incontrerà i nubendi e coloro che in questo periodo accompagnano i fidanzati nel percorso di preparazione alle nozze.
L’incontro organizzato dall’Ufficio di Pastorale familiare, diretto da
Lia e Giuseppe Re, don Giovanni Basile e don Fabrizio Fiorentino, si terrà in Cattedrale alle ore 21.
Queste le date dei prossimi appuntamenti: 27/4/2012 e 25/5/2012.
Info: www.pastoralefamiliare.diocesipa.it

Incontro corso di formazione operatori pastorale familiare
L’ufficio pastorale per la Famiglia , diretto  da Lia e Giuseppe Re, don Giovanni Basile e don Fabrizio Fiorentino organizza il III incontro del corso di formazione per operatori di pastorale familiare. L’appuntamento è previsto sabato 24 marzo 2012, presso l'Oratorio di Santa Teresa del Bambino Gesù in via F. Parlatore 48 dalle ore 16 alle 20. Relatori Rosaria e Tonino Solarino, consultori diocesani di Ragusa che tratteranno il tema: "Uno stile per essere compagni di viaggio nella vita e nella fede". Continua così il lavoro "per costruire insieme uno stile comune nella comunità ecclesiale" presbiteri e sposi. In presenza di bambini sarà assicurato il servizio baby sitter.

Pasqua del Confrate
Domenica 25 marzo 2012, alle ore 18 in Cattedrale avrà luogo la tradizionale celebrazione della Pasqua del Confrate. Sempre in Cattedrale, alle ore 21 avrà luogo il Concerto Stabat Mater.

Ritiro spirituale x universitari (e non solo)
La cappellania dell’Università organizza un ritiro spirituale aperto a studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo, quindi a tutta la comunità universitaria (ed anche ad interessati esterni). Il ritiro avrà luogo domenica 25 marzo, presso la facoltà di Giurisprudenza, con ingresso dalla porta esterna della cappella universitaria che da su Via Giuseppe D’Alessi ed avrà il seguente orario:
16.30 Arrivi
17.00 Meditazione guidata
18.00 Tempo libero
18.15 Conferenza di spiritualità
18.45 Questionario (esame della propria vita a tema)
19.15 Tempo libero, preparazione canti
19.30 S. Messa domenicale
20.15 Conclusione e saluti
“Il ritiro – spiega P. Alberto, L.C. - si svolgerà, secondo la metodologia ignaziana, in silenzio assoluto. È necessario non avere paura del silenzio e di pregare. Raccomando di portate carta, penna e Bibbia. Spero di poter essere a disposizione per confessare quando sono libero dalla predicazione”.

Seminario Biblico con Alberto Maggi al Teatro della Parrocchia Santa Maria della Pace
Associazione Culturale Dialoghi e Profezia, Palermo in collaborazione con Rocca, quindicinale della Pro Civitate Christiana di Assisi organizza il 9° Incontro - Seminario Biblico con Alberto Maggi o.s.m. che terrà una relazione sul tema: “Versetti pericolosi lo scandalo della misericordia nel vangelo di Luca”. L’incontro avrà luogo il 24 e 25 marzo al Teatro della Parrocchia Santa Maria della Pace in via Cappuccini, 1 a Palermo.
Prevista la diretta web-tv: www.dialoghieprofezia.org e sarà possibile porre domande al relatore. Per le risposte alle domande più frequenti: http://www.studibiblici.it/FAQ/FAQv.3.pdf
La relazione I Tre malfattori (Lc 23, 22-43) di sabato 24 marzo verrà trasmessa in diretta su CTS tv dalle ore 18.30 alle 20.
Frequenze: Analogico CH 44; 55; 64 - Digitale Terrestre CH 93 Progetto “ La Buona Notizia ” dedicato alle persone detenute nelle Case Circondariali di Palermo, in collaborazione con AS.VO.PE. – Palermo.
Info e programmi: Associazione Culturale Dialoghi e Profezia, Palermo – tel. 091/6682989 – 338/6671989 - www.dialoghieprofezia.org - E-mail dialoghieprofezia@virgilio.it - giacomo.pampalone1@tin.it

Incontro di spiritualità “Pasqua del maestro 2012”
La consueta giornata di spiritualità del periodo pasquale, organizzata dalla Sezione di Palermo dell’Associazione italiana maestri cattolici, avrà luogo domenica 25 marzo 2012, presso il convento di Baida (Palermo). Il raduno è previsto per le ore 9,30 nella piazza antistante. Alle ore 10 avrà inizio la meditazione su “La “bella vita del credente” che sarà guidata dall’assistente provinciale, mons. Giovanni Oliva, che al termine presiederà la Santa Messa.
Si concluderà con il pranzo nello stesso luogo.
Le adesioni a: Pina Calò - giuseppa.calo@yahoo.it  -  328/0232254 - Gisella Garofalo - geusina.garofalo@istruzione.it  -  328/3194356.

Nella Sala Toniolo conferenza sulla Sindone
Nell'ambito delle attività organizzate dall’Ufficio di Pastorale Universitaria dell'Arcidiocesi di Palermo, Silvestre Buscemi, ordinario di “Chimica Organica” presso la Facoltà di Farmacia dell'Università degli Studi di Palermo, terrà una conferenza dal titolo: “Riflessioni sulla Sindone. Analisi storico scientifica”.
L’incontro avrà luogo mercoledì 28 marzo 2012 alle ore 18, presso la Sala Toniolo di via Giuseppe D'Alessi, accanto Facoltà di Giurisprudenza.

La programmazione di Radio Spazio Noi inBlu
Nella  settimana dal 26 al 31 marzo 2012, l’Emittente Radiofonica Diocesana  segnala alcuni argomenti:
Nuova Social Card per gli immigrati e nuovo Permesso di Soggiorno a Punti;
Ricerca di lavoro attraverso le Agenzie Interinali con l’Associazione Difesa Consumatori “Adico”   (ascoltabile anche sul sito: www.radiospazionoi.it e www.associazionedifesaconsumatori.it);
TV digitale in Sicilia;
Ampio spazio verrà dedicato alla tappa siciliana del “Cortile dei Gentili”, l’iniziativa del dicastero vaticano per riallacciare il dialogo tra credenti e non credenti, che si tiene a Palermo il 29 e 30 marzo dal tema “Cultura della legalità e società multireligiosa”;
“Palermo” capitale europea della cultura 2019.
Inoltre, su Radio Spazio Noi inBlu  domenica 1 aprile alle ore 11 collegamento in diretta con la Cattedrale di Palermo per il Pontificale della domenica delle Palme.
Info: Radio Spazio Noi inBlu: 88-106,3-99,350-88,5-Via Matteo Bonello, 2- 90134 Palermo-091581147 E-mail: info@radiospazionoi.it

Seminario organizzato dal Centro di Etica Ambientale
Il 15 maggio 2012 avranno inizio una serie di convegni e dibattiti presso la sede dell’Associazione no profit Centro di Etica Ambientale a Piazza Armerina (EN).
Il Centro sin dalla sua fondazione, si propone, in ambito provinciale, regionale, nazionale ed europeo di sviluppare nel settore della tutela e della valorizzazione della natura e dell’ambiente, l’attività di sensibilizzazione, ricerca, studio, riflessione, dibattito, formazione, sostegno, organizzazione di eventi e di momenti di dialogo tra diversi soggetti, anche istituzionali, sui temi  dello sviluppo e della sostenibilità ambientali.
Il programma del seminario si articolerà in tre diversi moduli, il primo dei quali di carattere filosofico, teoretico, teologico; il secondo tratterà la costituzione dei C.E.A, mentre l’ultimo le energie rinnovabili.
Martedì 15 maggio 2012 dalle 10 alle 13, interverranno mons. Michele Pennisi, Vescovo di Piazza Armerina, Giuseppe Barbera docente di Colture arboree presso l’Università degli Studi di Palermo e Luciano Valle docente all’Università di Pavia. Alle 16.30 è previsto il dibattito.
Alle ore 16 prenderanno la parola don Francesco Poli, presidente C.E.A di Bergamo, Ettore Gasparini, direttore C.E.A Bergamo ed il docente Luciano Valle.
Mercoledì 16 maggio alle 10 il terzo modulo con gli interventi di don Diego Tiraboschi, direttore dell’Ufficio Diocesano di Arte Sacra e Beni Culturali, Antonello Pezzini dell’Università degli Studi di Bergamo e Antonio Lumicisi, coordinatore del Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare.
La partecipazione è riservata a 30 persone tra sacerdoti, laici, rappresentanti dei Comuni, Università, Diocesi e referenti dei C.E.A di Bergamo, Parma e Como.

All’Abbazia di San Martino delle scale corso di canto Gregoriano
L’Abbazia di San Martino delle Scale e l’Associazione Musicale Coro Cum Iubilo, organizzano  un corso di canto gregoriano che si terrà presso i locali dell’Abbazia, a piazza Platani, 3 - San Martino delle Scale, Monreale (PA). Il corso, giunto all’ottava edizione che si avvale dei docenti Alberto Turco, Letizia Butterin, Giovanni Scalici e Valeria Trapani, si svolgerà da mercoledì 18 (ore 9) a domenica 22 luglio 2012 (ore 13).
Il corso base è essenzialmente una iniziazione allo studio del canto gregoriano. Di esso verranno offerti gli elementi fondamentali di lettura (testo e melodia) e di interpretazione ritmica. Non è richiesta pertanto una specifica preparazione di base. Il corso avanzato ed il corso di perfezionamento prevedono conoscenze di base già acquisite (vedi i programmi dei relativi corsi) e approfondiscono l’interpretazione dei neumi plurisonici.
Tutti i livelli sono rivolti a direttori di coro, animatori liturgici, cantanti, coristi, organisti, appassionati di canto gregoriano e a tutti coloro che vogliono approfondire le conoscenze sull’argomento.
Il corso, che prevede trentadue ore di lezione, può essere riconosciuto in crediti formativi presso le Istituzioni di Alta Cultura (trienni e bienni specialistici) come attività a libera scelta dello studente (Seminariale o di Stage).
Disponibilità di vitto e/o alloggio presso l’Abbazia. In convenzione: La locanda del graal, ristorante, pizzeria, bed & breakfast, hotel, pensione. Via Cardinale Dusmet, 9 – 90046 San Martino delle Scale, Monreale (PA).
I partecipanti al corso sono invitati a provvedere alla propria sistemazione telefonando a Giovanni Scalici - Cell. 328/8871225.
Per ulteriori informazioni: Giovanni Scalici - Cell. 328/8871225 - E-mail: giovanniscalici@inwind.it
Ass. Mus. Coro Cum Iubilo - Tel. 091/430302 - www.corocumiubilo.it - E-mail: info@corocumiubilo.it
Pieghevole e scheda di iscrizione:
http://www.corocumiubilo.it/public/news/2822012174637a.pdf
“La decadenza dei valori sollecita un’affermazione sempre più convinta e concreta della funzione pedagogica dell’Università”
“La preoccupante decadenza delle priorità nei valori che fondano la pacifica convivenza umana, anche nel nostro territorio sollecita un’affermazione sempre più convinta e concreta della funzione pedagogica dell’Università come luogo privilegiato di una formazione integrale delle nuove generazioni, che non possono essere private di una visione trascendente del significato della vita, oggi così appannato e confuso, tanto spesso smarrito”. Lo ha affermato il cardinale Paolo Romeo, nel corso dell’omelia pronunciata in occasione della consueta celebrazione organizzata dalla cappellania Universitaria, guidata da padre Alberto Avi L.C. in preparazione alla Pasqua.
L’Arcivescovo ha così proseguito: “L’Università, quindi, non può limitarsi a impartire delle nozioni secondo i giusti principi e metodi di ogni disciplina e con la dovuta libertà di ricerca scientifica. Essa ha il compito di educare uomini e donne che sappiano ascoltare anche la realtà, prestando la giusta attenzione alle sue problematiche e alle sfide che essa pone, con la volontà di comprenderla e riprenderla, per essere protagonisti del proprio futuro. Per questo motivo vi raccomando: la vostra fede non cammini mai su un binario parallelo alla vita ma sia capace di mostrare tutta la sua forza dirompente, secondo l’espressione usata da Papa Benedetto XVI nella sua visita a Palermo il 3 ottobre 2010, alla Santa Messa celebrata al Foro Italico”.
Alla celebrazione Eucaristica, svoltasi nella chiesa di Santa Caterina, presieduta dal cardinale e hanno preso parte, don Carmelo Torcivia, cappellano della Libera Università Maria Santissima Assunta della Lumsa, il preside della facoltà di Giurisprudenza Antonio Scaglione, i docenti Giuseppe Verde, Franco Viola, Alfio Briguglia e Giuseppe Zanniello, rappresentanti del personale tecnico e amministrativo e tanti studenti.
“Nella cultura si fa tesoro del passato – ha proseguito nella sua riflessione Romeo – perché la cultura è quel bagaglio fondamentale di conoscenze e di pratiche acquisite che vengono tramandate nelle generazioni, di generazione in generazione. Così nella fede si rende indispensabile fare esercizio di memoria. Ricordare è “ri-cor-dare”, ossia “ridare al cuore”, porre nuovamente nel cuore quanto si è sperimentato. Nella fede questo non è soltanto un esercizio intellettuale, piuttosto un’esperienza sapienziale, perché è la sfida di rileggere l’azione di Dio nella nostra vita”.
Quindi ha rilevato come il vivere l’Università può scadere nella superficialità delle relazioni. “Il Vangelo di Gesù ci sprona a passi adulti proprio nelle relazioni, a comprensione reciproca, a stima vicendevole, a tratti di disponibilità e generosità che non si consumano: si vivono. La grandezza nel regno dei cieli è proprio la serietà nell’assumere le parole di Gesù, non soltanto come rivolte a noi in quanto singoli, ma anche come rivolte nell’ambiente universitario che siamo chiamati a fecondare con la nostra testimonianza”.
In conclusione un appello: “Le mie riflessioni che partono da quanto il Signore ha voluto consegnarci oggi nella liturgia, sono rivolte soprattutto ai giovani, ma toccano anche la responsabilità del corpo docente, dei responsabili amministrativi e di quanti – a diverso titolo – custodiscono e accompagnano il cammino universitario”.
Parole di ringraziamento sono state espresse all’Arcivescovo, dal pro rettore vicario Ennio Cardona. “Siamo grati per l’attenzione che il cardinale Romeo mostra nei confronti dell’Università e soprattutto nei confronti dei nostri giovani che in un momento in cui il sistema è in forte crisi hanno difficoltà a riconoscersi. A noi docenti, ci infonde coraggio e speranza per proseguire nella nostra attività di formazione non solo culturale, ma anche umana perché possiamo essere soprattutto maestri di vita”.

Gli insegnanti di Religione mandati dalla Chiesa
Le recente querelle alimentata dal quotidiano “ La Repubblica ” sulla richiesta dei requisiti di idoneità degli insegnanti di Religione cattolica per potere insegnare nelle scuole pubbliche, non è un caso unico in Italia, è un fatto che avviene in tutte le diocesi d’Italia. Nulla di scandaloso che l’Ordinario “verifichi” che gli insegnanti continuino a essere “mandati”, cioè continuino ad essere “Cattolici”.
L’idoneità ad insegnare la Religione cattolica, come prevedono le norme, non è per sempre, ma valida solo se continuano ad esserci i requisiti.
L’alunno che ha scelto di frequentare Religione Cattolica, ha diritto ad avere l’insegnamento della Religione Cattolica e non di avere un insegnamento che non è quello della Chiesa Cattolica. Chi manderebbe un figlio a curarsi da un medico che non lo è? Il determinare ed individuare la persona che possiede i contenuti disciplinari della Religione Cattolica e il legame tra questi contenuti e la testimonianza di vita è di competenza della Chiesa. Non è la Chiesa Cattolica quella che più autenticamente e autoritativamente dice se l’insegnante possiede o meno quei contenuti relativi al cattolicesimo? Altrimenti perché si dice Chiesa Cattolica?
In secondo luogo come può essere trasmettitore di una “Religione Cattolica” una persona che non vive coerentemente con il credo che presenta? Ben diverso è il caso del’alunno che deve conoscere quella forma religiosa che ha dato origine alla cultura e civiltà di quel popolo, salvo poi accettare o rifiutare quella fede che gli viene presentata, cosa che è suo diritto; come è suo dovere, nel caso di accettazione, intraprendere un camino di fede nel quale sarà la comunità credente e non la scuola ad educarlo. Bisogna distinguere chiaramente la posizione del docente da quella del’alunno. Che ne direste di un docente di Italiano che parlasse in dialetto? O del docente di Matematica che non sa fare di conto? Al docente si chiede coerenza tra quanto insegna e quanto vive, perché la Religione Cattolica in chi la professa, e il Docente di IRC si suppone che sia credente e anche professante, non può prescindere dalla vita della persona. L’allievo, invece, può accettare o rifiutare quella fede che gli viene presentata non come proposta di fede, ma come animatrice della sua cultura, o meglio della cultura del popolo in cui vive. Quanto poi all’intenzione recondita di cui vogliono portatrice l’idoneità, credo che sia una supposizione; invece essa, anche nella legislazione canonica, richiede competenza culturale, abilità pedagogica e testimonianza di vita.

“Una Comune responsabilità per Palermo”, il documento si presenta alle aggregazioni laicali
Il documento “Una comune responsabilità per Palermo”. Riflessioni maturate nel contesto della vita ecclesiale palermitana, in vista delle prossime elezioni amministrative di maggio, giovedì 15 marzo 2012, alle ore 17, sarà presentato nel salone Lavitrano, alle Aggregazioni laicali.
Il cardinale Paolo Romeo, dopo la presentazione alla stampa di sabato scorso, ha voluto che il documento venisse portato a conoscenza dei fedeli dell’Arcidiocesi, pertanto anche domenica prossima, IV settimana di Quaresima sarà diffuso in tutte le parrocchie dell’Arcidiocesi.
“Con tale documento la Chiesa di Palermo vuole offrire un contributo che non è soltanto una voce lanciata in questo momento – afferma il cardinale – perché da tempo vengono indicate le scelte da operare per il bene comune. Ecco che dobbiamo interpellare il nostro cuore per un rinnovato impegno a vantaggio della Città e ognuno si senta impegnato a dare il suo contributo”.

Via Crucis cittadina
Martedì 20 marzo 2012, alle ore 21 con partenza dal Santuario Madonna dei Rimedi in piazza Indipendenza partirà la Via Crucis cittadina. La pia pratica religiosa sarà presieduta, come di consueto dal cardinale Paolo Romeo che al termine terrà la meditazione conclusiva sul sagrato della Cattedrale.

Si è spenta la mamma del Vescovo monsignor Domenico Mogavero 
Sabato 10 marzo nel pomeriggio a Mazara del Vallo, per un malore improvviso, si è spenta all’età di 93 anni la mamma del Vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero, Vincenzina Cusimano.
La signora aveva seguito il figlio prima a Roma (durante l’esperienza alla Cei) e poi, da Vescovo, a Mazara del Vallo. In Episcopio – dove è stata allestita la camera ardente – sono arrivati gli altri due figli della signora, il diacono Gioacchino e Santino con le loro famiglie. Le esequie si sono svolte lunedì scorso nella Cattedrale Santissimo Salvatore in piazza della Repubblica a Mazara del Vallo. Al termine del rito, il corteo funebre ha raggiunto il cimitero di Castelbuono, in provincia di Palermo, paese d’origine della famiglia, dove il corpo della signora Vincenzina è stato tumulato.

Corso di formazione Socio politica a Belmonte Mezzagno
Sono aperte le iscrizioni al Corso di formazione socio politica organizzata dalla parrocchia del Santissimo Crocifisso a Belmonte Mezzagno. Le lezioni introduttive saranno svolte dal direttore don Lillo D’Ugo e verteranno su: “ La Chiesa e la sua dottrina sociale”, Breve Storia delle Dottrina sociale” e “Il cristiano e l’impegno socio politico”. Per le iscrizioni rivolgesi alla segreteria parrocchiale, tutti i giorni, dalle ore 17 alle 20. Per maggiori informazioni telefonare al numero: 339/4358460.

Incontro mensile su "Sessualità, fertilità e proposta dei Metodi Naturali"
Martedì 20 marzo 2012, alle ore 21, presso la Parrocchia Madonna della Provvidenza "Don Orione" di Via Ammiraglio Rizzo, nel salone parrocchiale (ingresso dalla via Don Orione), si svolgerà l'incontro mensile su "Sessualità, Fertilità e proposta dei Metodi Naturali", a cura del Centro Metodi Naturali di Palermo. L'incontro è rivolto ai fidanzati che frequentano i Corsi di Preparazione al Matrimonio in tutte le Parrocchie della Diocesi, ma anche a coloro che desiderano approfondire l'argomento.
L'incontro verrà riproposto anche il 17 aprile e il 15 maggio prossimi, in modo da dare la possibilità ai Parroci e agli animatori dei Corsi di Preparazione al Matrimonio, di scegliere la data per loro più opportuna.

Incontri ecumenici 2011/2012
”Incontro di preghiera in preparazione alla Pasqua”, a cura dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Palermo, martedì 20 marzo 2012 alle ore 20.30 presso la Chiesa Anglicana di via Roma, angolo via Mariano Stabile. Promuovono l’incontro: Chiesa Anglicana, Chiesa Avventista del 7° Giorno, Chiesa Cattolica, Chiesa Evangelica della Riconciliazione Chiesa Evangelica Luterana, Chiese Valdesi e Chiesa Metodista Parrocchie Ortodosse di San Marco di Efeso e San Caralampo, Vicariato per la Sicilia dell’Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta.

Convegno annuale ex allievi Don Orione 2012
Anche quest’anno presso il Centro don Orione di via Ammiraglio Rizzo a Palermo, avrà luogo il Convegno Annuale degli Ex Allievi. “Nonostante le difficoltà e i disagi organizzativi – spiega il presidente Ugo Fenech – in quanto la giornata di sabato ci vedrà penalizzati dall’assenza di quei Ex Allievi che per motivi di lavoro non possono essere presenti alla nostra festa, abbiamo voluto continuare per il quarto anno consecutivo a tenere viva la data del nostro appuntamento”.
L’incontro si svolgerà sabato 31 marzo alle ore 9.30 ed avrà come tema: “L’impegno con la famiglia orionina”, relazionerà don Vito Mandarano, religioso orionino che attualmente vive la sua missione di orionino a Paternò (Catania).
Al termine prevista la celebrazione Eucaristica, il consueto pranzo e alla fine la foto ricordo. Le adesioni entro giovedì 20 marzo telefonicamente al n. 091/544533 (Istituto), al cellulare del presidente della sezione Ugo Fenech al cellulare 339/5256686.

La vita della fede, dall'adolescenza alla maturità. Cosa impedisce alla fede di diventare adulta?
Giovedì 22 marzo 2012, secondo incontro: “Maturazione della fede e prassi educative nelle comunità ecclesiali”. Introduce il tema suor Michela Porcellato, badessa del monastero di san’Antonio abate, Roma. Modera la prof. Anna Pia Viola, Facoltà Teologica di Sicilia.
L’incontro avrà luogo alle ore 16.30, nell’Aula Magna della Facoltà Teologica in corso Vittorio Emanuele 463 a Palermo.

Morto don Filippo Tuzzolino
A seguito di una lunga malattia, è morto questa notte, all’età di 88 anni, don Filippo Tuzzolino. Il cardinale Paolo Romeo, presiederà le esequie nella Parrocchia di San Gabriele a Palermo, domani giovedì 15 marzo alle ore 11.
Don Tuzzolino, fu ordinato presbitero il 9 maggio 1954, ed avrebbe compiuto 58 anni di sacerdozio. Negli ultimi anni aveva svolto di servizio di vicario parrocchiale Parrocchia di San Gabriele a Palermo.

Nella Sala Toniolo conferenza sulla Sindone
Nell'ambito delle attività organizzate dall’Ufficio di Pastorale Universitaria dell'Arcidiocesi di Palermo, Silvestre Buscemi, ordinario di “Chimica Organica” presso la Facoltà di Farmacia dell'Università degli Studi di Palermo, terrà una conferenza dal titolo: “Riflessioni sulla Sindone. Analisi storico scientifica”.
L’incontro avrà luogo mercoledì 28 marzo 2012 alle ore 18, presso la Sala Toniolo di via Giuseppe D'Alessi, accanto Facoltà di Giurisprudenza.

“Una comune responsabilità per Palermo”. Le Riflessioni della Chiesa Palermitana in vista delle Elezioni Amministrative
Sabato 10 marzo 2012, alle ore 10.30, nel Salone Filangeri del Palazzo Arcivescovile, in via Bonello, 1 a Palermo, avrà luogo la conferenza stampa per la presentazione delle Riflessioni della Chiesa Palermitana in vista delle prossime Elezioni Amministrative:  “Una comune responsabilità per Palermo”. Riflessioni maturate nel contesto della vita ecclesiale palermitana, specialmente in seno agli organismi di partecipazione ecclesiale, i Consigli presbiterale e pastorale supportati da un gruppo di lavoro formato da esperti.
Sarà presente l’Arcivescovo, il cardinale Paolo Romeo.

La programmazione di Radio Spazio Noi inBlu
Nella settimana dal 12 al 17 marzo 2012, l’emittente radiofonica diocesana  segnala alcuni argomenti:
Il Nuovo Accordo di Integrazione tra lo straniero e lo Stato;
La rivolta al Centro di Accoglienza di Parma;
Gioco d’azzardo “autentica emergenza sociale”;
Laureati e Lavoro con l’Associazione Difesa Consumatori “Adico” (ascoltabile anche sul sito: www.associazionedifesaconsumatori.it);
Convegno “ L’immigrazione che non si vede”;
Il libro di Antonio La Spina “Analisi e valutazione delle Politiche Pubbliche”.
Info: Radio Spazio Noi inBlu: 88-106,3-99,350-88,5 - via Matteo Bonello, 2- 90134 Palermo -091/581147 - info@radiospazionoi.it

Incontri Diocesani per Ministranti
Sabato 10 marzo 2012, alle ore 16, si terrà il terzo incontro diocesano per i ministranti del III e IV vicariato presso la Parrocchia di Maria Santissima della Lettera a Palermo. Relazionerà don Antonio Mancuso sul tema: “Chiamati per servire… guidati per Amore” (Lc 10, 25-37). Qui di seguito gli altri appuntamenti del mese di marzo.
17 marzo: V vicariato - Maria SS. del Carmelo (Bagheria)
24 marzo: VI vicariato - Maria SS. del Carmelo (Bolognetta)
Per info: don Fulvio Iervolino 339/4518394 - ministranti@diocesipa.it

Nella chiesa di Santa Caterina la messa in preparazione della Pasqua
Mercoledì 14 marzo 2012, alle ore 18, nella Chiesa di Santa Caterina V.M. (dietro il municipio), il card. Paolo Romeo, celebrerà la Santa Messa degli Universitari di Palermo in preparazione della Pasqua. “Sarà una magnifica occasione per la comunità cattolica universitaria – dichiara il cappellano padre Alberto Avi, L.C. - per vivere un momento di comunione, per partecipare insieme al Santo Sacrificio, riuniti intorno a Cristo ed al nostro Arcivescovo e per pregare, da universitari, per la comunità universitaria di Palermo”.

Corso di formazione per coppie che vogliono crescere insieme e valorizzare la propria Famiglia
Il gruppo "Giovani Famiglie" del Movimento Ecclesiale Carmelitano propone un corso di formazione a tutte le coppie che vogliono sempre più crescere insieme e valorizzare la propria Famiglia. Il terzo incontro avrà luogo domenica 11 marzo 2012 alle ore 10, sul tema: “Due in una sola carne: il mistero della sessualità umana” a cura della dott.ssa Piera Di Maria. L’incontro avrà luogo nei locali delle suore dell'istituto San Giuseppe, in corso Tukory, 204 (scendendo in direzione stazione sulla destra prima di Nocera Arredamenti).
Questi i successivi appuntamenti:
Domenica 15 aprile 2012 “Lavori di gruppo  la necessità dell'ascolto per un vero incontro” - ore 10;
Domenica 13 maggio 2012 “Le coppie e l'Eucarestia” a cura di P. Giovanni Salonia - ore 10. Per informazioni  Giovanni e Antonella Pillitteri Tel 333/4241685.

Incontri di approfondimento sui Testimoni di Geova
Martedì 13 marzo con inizio alle ore 18,30, si svolgerà un incontro di approfondimento sui Testimoni di Geova. La manifestazione è organizzata dal Gris diocesano Palermo e sarà tenuto dal prof. Marcello Di Tora presso la parrocchia Maria SS. Immacolata di via G. Roccella a Palermo.

Convegno annuale ex allievi Don Orione 2012
Anche quest’anno presso il Centro don Orione di via Ammiraglio Rizzo a Palermo, avrà luogo il Convegno Annuale degli Ex Allievi. “Nonostante le difficoltà e i disagi organizzativi – spiega il presidente Ugo Fenech – in quanto la giornata di sabato ci vedrà penalizzati dall’assenza di quei Ex Allievi che per motivi di lavoro non possono essere presenti alla nostra festa, abbiamo voluto continuare per il quarto anno consecutivo a tenere viva la data del nostro appuntamento”. L’incontro si svolgerà sabato 31 marzo alle ore 9.30 ed avrà come tema: “L’impegno con la famiglia orionina”, relazionerà don Vito Mandarano, religioso orionino che attualmente vive la sua missione di orionino a Paternò (Catania). Al termine prevista la celebrazione Eucaristica, il consueto pranzo e alla fine la foto ricordo. Le adesioni entro giovedì 20 marzo telefonicamente al n. 091/544533 (Istituto), al cellulare del presidente della sezione Ugo Fenech al cellulare 339/5256686.  

Incontro di spiritualità “Pasqua del maestro 2012”  
La consueta giornata di spiritualità del periodo pasquale, organizzata dalla Sezione di Palermo dell’Associazione italiana maestri cattolici, avrà luogo domenica 25 marzo 2012, presso il convento di Baida (Palermo). Il raduno è previsto per le ore 9,30 nella piazza antistante. Alle ore 10 avrà inizio la meditazione su “La “bella vita del credente” che sarà guidata dall’assistente provinciale, mons. Giovanni Oliva, che al termine presiederà la Santa Messa. Si concluderà con il pranzo nello stesso luogo. Le adesioni entro il 22 marzo a: Pina Calò - giuseppa.calo@yahoo.it  -  328/0232254 - Gisella Garofalo - geusina.garofalo@istruzione.it  -  328/3194356.

Presentazione del libro La Mater Dolorosa di mons. Giovanni Lanzafame di Bartolo
Venerdì 2 Marzo alle ore 17, presso il salone "Mons. Mirabella" del Centro diocesano Confraternite in Vicolo S. Matteo n 1 a Palermo sarà presentato il libro La Mater Dolorosa di mons. Giovanni Lanzafame di Bartolo. Interverranno don Rino La Delfa , preside della facoltà Teologica di Sicilia che esporrà il percorso teologico riguardante la devozione popolare e la fede attraverso le confraternite e lo stesso autore mons. Giovanni Lanzafame Di Bartolo che parlerà sulla devozione dell'Addolorata e del Cristo nel regno delle due Sicilie e l’Andalusia. Modera mons. Salvatore Lo Monte, delegato per le confraternite laicali.

Incontri Diocesani per Ministranti
Sabato 3 marzo 2012, si terrà il secondo incontro diocesano per i ministranti del 1° e 2° Vicariato presso la Parrocchia di San Giuseppe Cafasso. Relazionerà don Antonio Mancuso sul tema: “Chiamati per servire… guidati per Amore” (Lc 10, 25-37). Qui di seguito gli altri appuntamenti del mese di marzo. Tutti gli incontri avranno inizio alle ore 16.
10 marzo: III e IV vicariato - M. SS. della Lettera
17 marzo: V vicariato - Maria SS. del Carmelo (Bagheria)
24 marzo: VI vicariato - Maria SS. del Carmelo (Bolognetta)
Per info: don Fulvio Iervolino 339/4518394 - ministranti@diocesipa.it

All’Astoria Palace incontro di formazione e aggiornamento per gli Istituti diocesani per il sostentamento del Clero
Il 7 e 8 marzo 2012, l’Istituto diocesano per il sostentamento del Clero rimarrà chiuso per permettere al direttore, don Innocenzo Giammarresi e ai suoi collaboratori di partecipare ad un incontro di formazione e aggiornamento, rivolto ai responsabili degli Uffici Isc delle diocesi di Sicilia. L’istituto pertanto, negli stessi giorni non potrà ricevere i presbiteri. Nel corso delle giornate che si svolgeranno all’Astoria Palace, i responsabili nazionali illustreranno i nuovi principi contabili alla luce del decreto Monti.

La Giornata sacerdotale mariana dei presbiteri di Sicilia al Santuario di Siracusa
In occasione del sessantesimo anniversario della lacrimazione della Madonna, nel 2013, la Giornata sacerdotale mariana dei presbiteri di Sicilia si svolgerà al Santuario di Siracusa.
Lo hanno deciso i Vescovi siciliani che hanno ascoltato una comunicazione del Rettore del Santuario Madonna delle Lacrime di Siracusa il quale, richiamando le linee fondamentali della spiritualità del Santuario, con particolare riferimento alla dimensione del ministero della consolazione, ha presentato il progetto delle celebrazioni del 60° anniversario della lacrimazione che avranno luogo dal 1 settembre 2012 al 2013.

A Palermo l’edizione siciliana del Cortile dei Gentili
Il Cortile dei Gentili, voluto da papa Ratzinger per dialogare con i non credenti, si riunisce a Palermo per affrontare i temi dell’interculturalità e della legalità, da sempre problemi esistenti nella nostra isola, “casa” delle culture che ha animato le rive del “Mare tra le terre”.
Giustizia e multiculturalità si intrecciano nel confronto tra il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio della cultura e i rappresentanti della società civile e del mondo culturale. In esso emerge come il dialogo interreligioso e interculturale costituisce una risorsa cruciale per elaborare e diffondere nei rami della società siciliana la cultura della legalità.
L’incontro organizzato dall’Università degli Studi di Palermo, dall’Arcidiocesi di Palermo e dalla Facoltà Teologica di Sicilia si terrà giovedì 29 e venerdì 30 marzo 2012. A confronto il Cardinale Gianfranco Ravasi e rappresentanti della società civile e del mondo culturale come il procuratore antimafia Piero Grasso, Giuliano Amato, Nando Dalla Chiesa, Remi Brague e Gian Enrico Rusconi. L’inaugurazione al Duomo di Monreale con l’intervento introduttivo del cardinale Gianfranco Ravasi su “Società, Cultura e Fede”.
Venerdì 30 marzo, alle 9.30 allo Steri, sede del rettorato dell’Università di Palermo, saranno dibattute tematiche importanti come: “Il diritto dei deboli e il diritto dei potenti” con specifiche attenzioni al rapporto tra “Diritto divino e giustizia umana” di cui saranno relatori Nando Dalla Chiesa e Remi Brague e con Alessandra Dino nel ruolo di moderatore, e l’interconnessione dei diritti umani con i valori delle religioni. Relatori Francesco D’Agostino, Gian Enrico Rusconi, moderatore Aldo Schiavello.
Nel pomeriggio alle 14.30 si affronterà il tema: “Pluralismo e universalismo”, trattando della capacità dell’uomo ad accogliere una sorta di “primato” della diversità che permetta il pluralismo e l’universalismo nella nostra terra e soffermandosi su come l’idea di uno spazio pubblico della religione può acquistare una rilevanza particolare non trascurabile poiché riesce a mantiene costantemente aperto lo spazio dell’altro. Relatori Henry Bresc, François Bousquet. Moderatore: Leonardo Samonà. Quindi si affronterà il tema: “Religioni e spazio pubblico”. Relatori Ugo Perone, Giuliano Amato. Moderatore Franco Viola.
Dal dibattito accademico e universitario il confronto si sposta alle ore 20 presso la Libreria Paoline “Spazio Comunicazione” con interviste, testimonianze, confronti a cura delle Figlie di San Paolo e di altri giornalisti in onda su Radio e TV. Quindi alle 20.45 sul sagrato della Cattedrale si penetra il cuore della città e della diocesi, aperto a tutti i palermitani e ai giovani dell’Isola. Si amplia lo spazio fisico, ma soprattutto lo spettro delle voci: non soltanto scambio di idee e opinioni, ma attestazioni di gesti, di scelte, con immagini, suoni e canti.

Serata oratoriana nella Parrocchia di San Basilio Magno
La Compagnia dell'Immacolata e San Filippo Neri e l'associazione culturale “Identità Giovane” organizzano la serata oratoriana che avrà luogo giovedì 1 marzo alle ore 21 preso la Parrocchia San Basilio Magno guidata da don Giuseppe Di Giovanni.
L'incontro sarà dedicato alla figura del beato John Henry Newman, oratoriano inglese. Interverrà Markus Krienke, professore di “Etica sociale cristiana e Dottrina sociale della Chiesa” e direttore della Cattedra “Antonio Rosmini” della Facoltà di Teologia di Lugano.

Incontri di approfondimento sui Testimoni di Geova
Gli incontri di approfondimento sui Testimoni di Geova organizzati dal Gris diocesano Palermo previsti per il 2 e 9 marzo, sono rimandati a Martedì 6 e martedì 13 marzo con inizio alle ore 18,30. Entrambi gli incontri saranno tenuti dal Prof. Marcello Di Tora e si svolgeranno presso la parrocchia Maria SS. Immacolata di via G. Roccella a Palermo.

Corso di formazione per operatori sociali e sanitari su "Diritti migranti: percorsi formativi per una cultura della salute"
Nell’ambito dell’attività seminariale della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Palermo, giovedì 1 e venerdì 2 marzo 2012, presso l’Aula Maurizio Ascoli del Policlinico Universitario “Paolo Giaccone”, avrà luogo il corso di formazione del progetto FER “Diritti Migranti: percorsi formativi per una cultura della salute”.
“Il corso – spiega il coordinatore Mario Affronti - intende formare gli studenti e gli operatori socio-sanitari sulla presa in carico e l’assistenza per richiedenti asilo e rifugiati al fine di rendere fruibile il diritto alla salute. I docenti affronteranno i temi in un’ottica transculturale e con metodo interdisciplinare”.
Per informazioni a Maria Rosa Messina: telefax 091 6552981, E-mail: mario.affronti@unipa.it

Corso di formazione per coppie che vogliono crescere insieme e valorizzare la propria Famiglia
Il gruppo "Giovani Famiglie" del Movimento Ecclesiale Carmelitano propone un corso di formazione a tutte le coppie che vogliono sempre più crescere insieme e valorizzare la propria Famiglia. Il secondo incontro avrà luogo domenica  26 febbraio 2012 alle ore 10, sul tema: “Lavoro di gruppo sulla Parola... e le Parole nella coppia” nei locali delle suore dell'istituto San Giuseppe, in corso Tukory, 204 (scendendo in direzione stazione sulla destra prima di Nocera Arredamenti).
Questi i successivi appuntamenti:
Domenica  11 marzo 2012 “Due in una sola carne:il mistero della sessualità umana” a cura della dott.ssa Piera Di Maria - ore 10;
Domenica 15 aprile 2012 “Lavori di gruppo  la necessità dell'ascolto per un vero incontro” - ore 10;
Domenica 13 maggio 2012 “Le coppie e l'Eucarestia” a cura di P. Giovanni Salonia - ore 10.
Per informazioni  Giovanni e Antonella Pillitteri Tel 333/4241685.

“Ri-animazione Progetto di Vita”, convegno nel primo anniversario morte di don Carlo Di Vita
In occasione del 1° anniversario della morte di mons. Carlo Di Vita, l’Ufficio di Pastorale della salute della diocesi di Palermo, organizza un convegno sul tema: “Ri-animazione Progetto di Vita”, per riflettere come comunità cristiana sulla esperienza della Rianimazione, reparto ospedaliero dove più che in altri reparti di degenza ci si confronta con il mistero della vita e della morte. L’incontro avrà luogo sabato 3 marzo 2012 nel salone del “Don Orione” in via Pacinotti 49 a Palermo. “La tecnica ha permesso dei passi avanti nell’assistenza all’ammalato – spiega il direttore dell’Ufficio Paola Geraci – spesso però solo nella dimensione fisica, lasciando indietro quella dell’accompagnamento spirituale, che resta spesso “balbettato” anche per le persone sicuramente credenti e desiderose di continuare fino alla morte un rapporto sacramentale con Cristo nella Comunità ecclesiale, sostenuto generalmente da chi ha con il paziente  relazioni affettive e non sempre facilitato dagli operatori sanitari, impegnati in gravose prassi assistenziali. Sappiamo quanta stima riscuotesse don Carlo per il suo servizio alla Chiesa di Sicilia e siamo certi che è contento di potere ancora servire la Chiesa facendo “fruttare” la sua sofferenza”.
Programma:
ore 8.30 – Accoglienza;
ore 9.00 – Saluto di Paola Geraci, Direttore Ufficio Pastorale della salute;
ore 9.15 - Focus sul tema dell’incontro: Giovanna Di Vita;
ore 9.30 - Testimonianze Maria Sodano, Camilla Bianco: familiari; Andrea Compagno, magistrato, Maria Anello, assistente sociale, Rosalia Lo Bue, medico e don Riccardo Girgenti, parroco;
ore 11.00 - Interventi liberi;
ore 11.30 - Conclusioni - don Michele Giuffrida, Consigliere Ecclesiastico dell’Ufficio Pastorale della Salute;
ore 12.00 - Celebrazione Eucaristica - Parrocchia Sant’ Ernesto.

Domenica Giornata Pro Seminario nel II vicariato
Anche quest’anno il consueto appuntamento della Giornata Pro - Seminario si svolgerà in date diversificate presso i 6 vicariati di zona dell’Arcidiocesi di Palermo. L’Arcivescovo il card. Paolo Romeo invita tutte le comunità a promuovere e organizzare percorsi formativi in grado di aiutare i propri membri a prendere coscienza che un'autentica vita cristiana nasce dal dono gratuito dell'amore di Dio e si nutre, nella quotidianità delle azioni, della generosa adesione al disegno che Lui ha per ciascuno di noi. Invita altresì, tutti fedeli a pregare per le vocazioni.
“Tutti gli itinerari di fede conducono e si nutrono della grazia sacramentale e richiedono quindi l'opera dei ministri ordinati. Da lì nasce la fondamentale importanza che riveste il Seminario nella vita di una Chiesa particolare e si evidenzia la necessità che tutti si sentano coinvolti a sostenere l'azione formatrice dei nuovi presbiteri: con la preghiera, la collaborazione, il sostegno economico e l'accompagnamento educativo. Il gesto augurale più bello che voglio chiedere a tutti è una rifioritura di attenzione al Seminario, di impegno per incrementare il numero delle vocazioni, di generosità perché non manchi un adeguato sostegno economico”.

Qui di seguito il programma dei prossimi incontri:
II Vicariato - 26 Febbraio 2012 - I Domenica di Quaresima;
III Vicariato - 18 Marzo 2012 - IV Domenica di Quaresima;
IV Vicariato - 6 Maggio 2012 - V Domenica di Pasqua;
VI Vicariato - 14 Ottobre 2012 - XXVII Domenica del Tempo Ordinario;
V Vicariato – 18 Novembre 2012 – XXXIII Domenica del Tempo Ordinario

Giornata della Santificazione Universale, promossa dal Movimento Pro Sanctitate
“Pregare, perchè?” è il tema scelto quest'anno per celebrare la Giornata della Santificazione Universale, promossa dal Movimento Pro Sanctitate per ricordare a tutti l'universale chiamata alla Santità. Questo tema ci accompagnerà durante tutto l'anno con la catechesi sulla preghiera a cura di S. Ecc. mons. Salvatore Di Cristina. Gli incontri si svolgeranno presso la sede di Palermo in via Paolucci De Calboli 29, alle ore 15.30.
Il secondo appuntamento si svolgerà sabato 25 Febbraio 2012 sul tema: Pregare da..fratelli
Calendario dei prossimi incontri:

  • 17 Marzo    2012      Pregare da...feriti
  • 14 Aprile    2012      Pregare da...sacerdoti
  • 19 Maggio  2012      Pregare da...amici

Info: Movimento Pro Sanctitate Palermo via Paolucci De Calboli 29  tel. 091/307442 - prosanctitatepa@hotmail.com - www.prosanctitate.org

Corso di formazione per operatori sociali e sanitari su "Diritti migranti: percorsi formativi per una cultura della salute"
Nell’ambito dell’attività seminariale della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Palermo, giovedì 1 e venerdì 2 marzo 2012, presso l’Aula Maurizio Ascoli del Policlinico Universitario “Paolo Giaccone”, avrà luogo il corso di formazione del progetto FER “Diritti Migranti: percorsi formativi per una cultura della salute”
“Il corso – spiega il coordinatore Mario Affronti - intende formare gli studenti e gli operatori socio-sanitari sulla presa in carico e l’assistenza per richiedenti asilo e rifugiati al fine di rendere fruibile il diritto alla salute. I docenti affronteranno i temi in un’ottica transculturale e con metodo interdisciplinare”.
Per informazioni a Maria Rosa Messina: telefax 091 6552981, E-mail: mario.affronti@unipa.it
Programma:
1 Marzo 2012
8.00 - 8.15 - Registrazione partecipanti;
8.15 - 8.30 - Apertura dei lavori: saluti istituzionali e presentazione del progetto (Presidente SIMM e Referente Territoriale Diritti Migranti);
8.30 - 11.30 Malattie internistiche nella popolazione migrante: incidenza, cura e prevenzione (Dott. Mario Affronti - SIMM);
11.30 - 11.45 Coffee break
11.45 - 13.45 - Principali malattie infettive, con particolare attenzione alle malattie a trasmissione sessuale (HIV e AIDS) (Dott. Tullio Prestileo - Anlaids)
13.45 - 14.30 Lunch;
14.30 - 16.30 La mediazione interculturale nei sistemi di salute (Dott. Filippo Casadei – Ce.Ri.S.C.)
16.30 - 18.30 Tra clinica e lingue. Approccio etnolinguistico alle sintomatologie migranti: concetti culturali di salute e malattia (Dott. Filippo Casadei – Ce.Ri.S.C.)
2 Marzo 2012
8.45 – 9.00 Registrazione partecipanti
9.00 - 11.00 Processi gestionali del consenso informato al trattamento sanitario (Avv. Gaetano Pasqualino – ASGI);
11.00 - 11.15 Coffee break;
11.15 - 13.15 - Diritti sociali e sanitari dello straniero: odierna sfida del multiculturalismo (Avv. Gaetano Pasqualino – ASGI);
13.15 -14.00 Lunch;
14.00 -16.00 - L’universo delle torture. Emersione del fenomeno attraverso il riconoscimento della fenomenologia sintomatica (Dott.ssa Maria Chiara Monti - SIMM);
16.00 - 18.00 - Certificazione medico-legale degli esiti di violenza nella procedura di riconoscimento del diritto d’asilo (Dott.ssa Giuseppina Cassarà - SIMM);
18.00 - 18.15 Chiusura lavori e somministrazione questionario di gradimento.
 

Corso di formazione per coppie che vogliono crescere insieme e valorizzare la propria Famiglia
Il gruppo "Giovani Famiglie" del Movimento Ecclesiale Carmelitano propone un corso di formazione a tutte le coppie che vogliono sempre più crescere insieme e valorizzare la propria Famiglia. Il secondo incontro avrà luogo domenica  26 febbraio 2012 alle ore 10, sul tema: “Lavoro di gruppo sulla Parola... e le Parole nella coppia” nei locali delle suore dell'istituto San Giuseppe, in corso Tukory, 204 (scendendo in direzione stazione sulla destra prima di Nocera Arredamenti).
Questi i successivi appuntamenti:
Domenica  11 marzo 2012 “Due in una sola carne:il mistero della sessualità umana” a cura della dott.ssa Piera Di Maria - ore 10;
Domenica 15 aprile 2012 “Lavori di gruppo  la necessità dell'ascolto per un vero incontro” - ore 10;
Domenica 13 maggio 2012 “Le coppie e l'Eucarestia” a cura di P. Giovanni Salonia - ore 10.
Per informazioni  Giovanni e Antonella Pillitteri Tel 333/4241685.

Convocazione per il coro di pastorale giovanile
Con il mercoledì delle Ceneri inizia la Quaresima , tempo di grazia che siamo chiamati a vivere contemplando quale grande amore ha avuto il Padre nella donazione del nostro Salvatore. Oltre alle ordinarie attività delle nostre comunità particolari, il Servizio per la Pastorale Giovanile dell’Arcidiocesi ha predisposto una Liturgia Penitenziale che avrà luogo giovedì 9 marzo 2012 in Cattedrale e sarà presieduta dall’Arcivescovo, il card. Paolo Romeo.
“Con la presente – afferma Fabio Pace del Servizio per la Pastorale Giovanile - chiediamo la vostra disponibilità per il Servizio della Musica e del canto di questo momento. Al fine di prepararci al momento abbiamo necessità di effettuare almeno una prova di canto. Non abbiamo ancora deciso il giorno, prima vorremo avere la vostra disponibilità, per cui vi invito a darci entro questa settimana la vostra disponibilità al fine di potere verificare (verificando il numero) dove e quando fare la prova”.

Febbraio 2012

Incontro dei Catechisti per verifica, confronto e proposte
Come previsto nel calendario generale dell’Arcidiocesi e delle attività dell’Ufficio Catechistico Diocesano, lunedì 27 febbraio 2012, alle ore 16.30, presso la Sala Lavitrano del palazzo Arcivescovile, avrà luogo l’incontro con i catechisti di tutti i Vicariati.
L’ormai consueto appuntamento, sarà occasione di verifica e reciproco confronto, a partire dagli “Orientamenti pastorali per il decennio 2010/2011” che, per ciò che ci riguarda più direttamente, ci interpellano sulla nostra “azione educativa attraverso la Catechesi.
“Forti dell’esperienza di questi anni e convinti dell’utilità e costruttività del vicendevole scambio di idee – dichiara il direttore don Felice Lupo – ci permettiamo di sollecitare la partecipazione degli interessati al ministero catechistico, certi di collaborare così al progressivo miglioramento del nostro servizio pastorale”.

Formazione dei seminaristi sulle Comunicazioni Sociali
Martedì scorso ha avuto luogo presso la casa diocesana di Baida, un riunione di formazione sulle Comunicazioni Sociali, rivolto ai seminaristi che è stato tenuto dal diacono Pino Grasso, direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi di Palermo. Nel corso della riunione, a cui hanno preso parte il rettore don Silvio Sgrò e il vice don Francesco Galioto, si è dibattuto sul corretto utilizzo dei Social network e del rilancio del sito del Seminario, quale luogo di riflessione e di comunicazione con la Comunità diocesana.  

Emergenza lavoro, le preoccupazioni dei Vescovi siciliani
Il numero sempre crescente di lavoratori dipendenti che ha perso o sta perdendo il lavoro; il blocco quasi totale del comparto edilizio che ha messo in crisi la filiera delle nuove costruzioni e il dinamismo delle ristrutturazioni; il settore della pesca fortemente compromesso dalla concorrenza sleale degli armatori stranieri, non tenuti a rispetto delle norme restrittive di Paesi Europei e dagli ingenti costi della navigazione e della refrigerazione; la precarizzazione del lavoro giovanile, anche in molti settori di pubblico impiego, la presenza di contratti a termine nei Comuni, nelle Province, nella sanità come nella scuola.
Sono i temi che hanno preoccupato i vescovi siciliani, nel corso dei lavori della sessione invernale della Conferenza Episcopale Siciliana, che si è tenuta nei giorni 7-8 febbraio 2012 sotto la presidenza del Cardinale Paolo Romeo. I presuli siciliani sono tornati ancora una volta ad occuparsi della grave crisi economica che attanaglia l’Isola e hanno preso atto del fatto che l’intero assetto del tessuto sociale è attraversato, anche se in misura diversa, dalle conseguenze della crisi. Nel sistema economico siciliano tale crisi non risparmia alcun settore.
A fronte di questa situazione, che assume toni sempre più preoccupanti, l’episcopato siciliano ha sollecitato il confronto tra le parti sociali, gli imprenditori e le rappresentanze politico-istituzionali di partiti e movimenti.
In tutte le diocesi sono state avviate, accanto alle ordinarie forme di intervento a sostegno di antiche e nuove povertà, iniziative di microcredito che coinvolgono banche ed enti locali, per intervenire in molte situazioni di disagio, impegnando anche fondi e beni diocesani, esponendosi come garanti per sostenere e agevolare la concessione di prestiti e mutui. Ma questo impegno può non risultare sufficiente né risolutivo senza una azione coordinata delle istituzioni politiche regionali e nazionali.
Le molteplici iniziative di protesta dei lavoratori, quelle già svolte e quelle programmate mirate a richiamare l’attenzione sulla insostenibilità della crisi da parte delle famiglie, delle imprese piccole e grandi, pubbliche e private, trovano attenzione e solidarietà da parte dei Vescovi, ma trovano anche una ferma disapprovazione tutte quelle forme di manifestazioni paralizzano ogni attività, producendo irreversibili danni per altre categorie di lavoratori, distruggendo risorse e beni di consumo per milioni di euro, con l’unico risultato dell’isolamento dell’intera società civile isolana da quella nazionale ed europea.

Morto don Rosario Catalano
A seguito di una lunga malattia, è morto lunedì 13 febbraio, all’età di 84 anni, don Rosario Catalano. Il cardinale Paolo Romeo, presiederà le esequie nella chiesa Madre di Lercara, oggi mercoledì 15 febbraio alle ore 11.30. Don Catalano, fu ordinato presbitero il 22 luglio 1951, aveva pertanto compiuto 60 anni di sacerdozio. Rra stato parroco della chiesa Madre, fino all’arrivo di don Mario Cassata nei primi anni ’80. Era ammalato da tempo e prima della scorsa estate aveva smesso di celebrare. Negli ultimi anni si era occupato della chiesetta di Santa Rosalia, che fino a domani ospita le sante 40 ore in preparazione per la Quaresima.

Corso di formazione per responsabili servizio ministranti
Ogni terzo mercoledì del mese, dalle ore 16 alle ore 17.30, a palazzo arcivescovile, si svolge il primo anno del secondo corso di formazione “Corso di formazione liturgico - pratico per responsabili del servizio ministranti. Per info: don Fulvio Iervolino 339/4518394 - ministranti@diocesipa.it

Percorso di formazione  su “Lavoro e Società”
Venerdì 17 febbraio 2012, alle ore 18, nel salone della Parrocchia di Sant’Ernesto, in via Campolo, 9 a Palermo, avrà luogo un incontro su: “Prospettive di speranza e di impegno per il lavoro tra criticità e risorse: L’esperienza del progetto Policoro” dedicato alla figura di Riccardo Piccione. La manifestazione è organizzata dall'Azione Cattolica, nell'ambito di un Percorso di formazione  su “Lavoro e Società”. Interverranno Tommaso Calamia, coordinatore del Progetto Policoro e Progetto Capo – Albergheria, Antonio La Monica , animatore di Comunità del Progetto Policoro. In particolare saranno presentate alcune iniziative intraprese dai responsabili del Progetto Policoro e alcune esperienze concrete. Al termine sarà ricordata, a 5 anni dalla sua prematura scomparsa, la figura di Riccardo Piccione, testimone di carità cristiana nell’esercizio della Politica.

Attività di promozione lavorativa nel settore dell'artigianato
Padre Sergio Natoli omi, organizza un incontro informativo per illustrare le attività di promozione lavorativa nel settore dell'artigianato e scoprire come sia possibile promuovere qualche opportunità di lavoro. L’incontro che sarà in lingua italiana, avrà luogo giovedì 16 febbraio 2012, alle ore 17 presso il salone della Chiesa di Santa Cristina La Vetere , cortile del Pellegrino (a fianco della Cattedrale) sede ufficio Migrantes e delle attività di Arcobaleno di Popoli.

Tavola rotonda su “Le religioni e la pace”
Sabato 18 febbraio 2012, ore 17, nel salone della Chiesa Valdese, in via Spezio n. 43 a Palermo, avrà luogo una tavola rotonda “Le religioni e la pace”.
Interverranno: Mohieddine Ellachaal, vice Console della Tunisia, Peter Ciaccio Pastore, Comunità valdese e metodista e Vincenzo Ceruso dell’Ufficio Pastorale per l'Ecumenismo e il Dialogo interreligioso. L’iniziativa è a cura dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Palermo e la Chiesa Vandese.

Cenacolo dell’Unione Apostolica del Clero
I componenti dell’Unione Apostolica del Clero “Maria Immacolata” si ritrovano per il Cenacolo mensile che si svolgerà mercoledì 15 febbraio 2012, presso la Parrocchia Regina Pacis alle ore 21. “Dovendo comunicare il numero dei partecipanti la cena, con congruo anticipo – dice il segretario don Rosario Di Fazio – chiedo di far pervenire l’adesione, all’indirizzo E-mail: carolina_rosario@libero.it

Incontro nella Chiesa Madre di Lercara sul tema: “Convivere è il nostro destino”
Domenica 19 febbraio 2012, dalle 16 alle 18, nella Chiesa Madre di Lercara, avrà luogo un incontro organizzato dai giovani di Lercara Friddi (PA) sul tema: “Convivere è il nostro destino”. Si parlerà della presenza dei migranti  nel nostro territorio, della mutua integrazione, dei vari problemi e del ruolo dei cristiani all'interno del fenomeno migratorio. L'incontro, sarà tenuto da un'èquipe di 12 persone di 6 nazioni e culture diverse che fa parte dell'Ufficio Migrantes dell’Arcidiocesi di Palermo e di Arcobaleno di Popoli. “Vogliamo superare lo stereotipo – spiega p. Sergio Natoli omi - in cui il più delle volte siamo noi italiani che parliamo dei migranti. Saremo seduti allo stesso tavolo in modo paritario sei persone. Faremo un incontro a sei voci, in cui ciascuno darà il suo apporto in un'ottica esperienziale.

Sessione invernale della Conferenza Episcopale Siciliana
Martedì 7 febbraio, alle ore 10, a Palermo presso la sede della CESi, in corso Calatafimi 1043, avrà inizio la sessione invernale della Conferenza Episcopale Siciliana.
I vescovi delle 18 Diocesi di Sicilia si incontreranno per discutere i punti previsti all’ordine del giorno. Oltre le comunicazioni del Presidente relative all’ultimo Consiglio Permanente della CEI, è prevista la relazione annuale sull’attività del Tribunale Ecclesiastico regionale e della Facoltà Teologica di Sicilia “San Giovanni Evangelista”.
Inoltre, nelle due giornate di lavoro interverranno mons. Paolo Urso, delegato Cesi per il Clero, i Seminari e le Vocazioni, su “ La Formazione dei futuri presbiteri”; il diacono Paolo Gionfriddo, direttore dell’Ufficio regionale per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso, su “Matrimoni interconfessionali tra cattolici ed evangelici”; don Sergio Librizzi, in qualità di direttore, sulle attività della Caritas regionale.
Infine, mons. Carmelo Cuttitta, presidente della Segreteria Pastorale della Cesi, darà comunicazione circa le modalità relative al rinnovo degli incarichi regionali C.E.Si.
Giovedì 9 i vescovi di Sicilia prenderanno parte alla Divina Liturgia nella Cattedrale di Piana degli Albanesi per celebrare il 50° anniversario di sacerdozio (19 novembre 2011) e il 23° anniversario di episcopato (15 gennaio 2012) di mons. Sotir Ferrara, vescovo dell’Eparchia.

A palazzo Arcivescovile si presenta il volume “Camminiamo in santità e giustizia”
Il prossimo 9 febbraio 2012, alle ore 19, presso la sala Lavitrano del palazzo Arcivescovile, in via Bonello, 2 a Palermo, si presenta il volume Salvatore Pappalardo - “Camminiamo in santità e giustizia”. Riflessioni per l’Avvento e la Quaresima a cura di Maria Saccone. “I contenuti delle lettere del card. Pappalardo e la sua voce profetica – afferma la curatrice – meritano attenzione per la straordinaria attualità dei nostri giorni”. Intervengono Antonella Fundarò, avvocato civilista e don Giuseppe Sunseri, parroco della comunità “Maria Santissima del Carmelo” di Bagheria. Modera Nino Alongi, docente di “Storia della filosofia”, cofondatore del Movimento “Città per l’uomo”. Presiede l’evento il cardinale Paolo Romeo.

L’Eparchia di Piana degli Albanesi celebra il 50° di ordinazione Presbiterale del Vescovo di Sotìr Ferrara
Giovedì 9 febbraio ricorre il 50° della Chirotonìa Presbiterale del Vescovo di Sotìr Ferrara. Per l’occasione alle ore 10.30, sarà celebrata la divina liturgia nella chiesa Cattedrale di San Demetrio Melomartire. Il giorno prima, mercoledì 8 febbraio 2012, avrà luogo un convegno di studi sul tema: “L’Eparchia di Piana degli Albanesi: identità eccelsi alogica, progresso organico, dialogo ecumenico”. La manifestazione si svolgerà nel salone multimediale del seminario di Piana degli Albanesi alle ore 16.30. Relazioneranno mons. Gaetano Zito, preside dello Studio Teologico "S. Paolo" di Catania della Facoltà Teologica di Sicilia il quale parlerà di alcuni aspetti significativi degli Atti, recentemente pubblicati, del II Sinodo Intereparchiale delle Comunità bizantine cattoliche in Italia e P. Ivan Attard o.p., della Chiesa cattolica d'Albania a Durazzo, il quale parlerà della situazione del dialogo ecumenico e interreligioso in Albania dopo il comunismo.

Percorso dedicato alle persone in situazione di separazione, divorzio e nuova unione
Lunedì  6 febbraio 2012, alle ore 21, nei locali della parrocchia “Mater Misericordiae” in via E. Restivo, 1 a Palermo, avrà luogo un incontro dedicato alle persone in situazione di separazione, divorzio e nuova unione nell'ambito un percorso con una forte connotazione biblica per accogliere e vivere insieme l'incontro con Cristo attraverso la Parola.
“Ai divorziati risposati – spiegano Lia e Giuseppe Re, condirettori dell’Ufficio di pastorale familiare con don Giovanni Basile e don Fabrizio Fiorentino che organizza l’incontro – la Chiesa fa scoprire un dinamismo di Grazia di cui la parola di Dio, la preghiera liturgica, quella personale, la vita stessa della comunità ecclesiale, e la carità sono le vie che portano la Grazia di Dio in abbondanza e la partecipazione alla vita della Chiesa”.

Simposio interreligioso ed ecumenico su “Le religioni sono favorevoli alla donazione degli organi?”
Martedì 7 febbraio 2012 alle ore 16, presso l’aula multimediale dell’Ospedale civico, avrà luogo un  Simposio interreligioso ed ecumenico su “Le religioni sono favorevoli alla donazione degli organi?”. Interverranno: Vito Sparacino, coordinatore Regionale Centro Trapianti – Sicilia, Miriam Ancona, Unione Comunità Ebraica Italiana,  Angelo Vecchio, Chiesa Cattolica, Yusuf Abd al Hadi Dispoto - Comunità Religiosa Islamica Italiana, Marzia Stillone, Comunità Buddista  “Muny Gyana”, Georg Welker, Chiesa Evangelica Luterana, Giuseppe Ficara, Chiesa Evangelica Valdese e David G. Phillips, Chiesa Anglicana. Modera Bruno Di Maio, vice direttore dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso dell’Arcidiocesi di Palermo.
A richiesta, per gli Operatori Sanitari  e gli Studenti delle scuole Sanitarie, sarà rilasciato attestato di partecipazione.
L’incontro è promosso dall’Associazione Cattolica Operatori Sanitari, Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso e Parrocchia Salute degli Infermi Ospedale Civico.  

Gennaio 2012

Rapporto sulla povertà a Palermo “Condividere in tempo di crisi”
“Condividere in tempo di crisi” è il titolo del “Rapporto sulla povertà”, presentato dalla Caritas diocesana, riflessioni per un cammino di inclusione sociale a Palermo.
Nel lavoro sono state analizzate le emergenze sociali incontrate tra il 2007 e il 2009. Emerge che un campione significativo di 2417 persone si rivolge ai centri di ascolto di cui più della metà versa in grave disagio economico (54,3%) dovuto all’assenza o alla perdita di lavoro. Questi dati trovano un triste riscontro con la prima ricognizione sulle 973 famiglie incontrate nel 2011. Cresce, oltre al di cosa mangiare e di non potersi permettere un alloggio.
Tale situazione è aggravata, come viene espresso dai contributi inseriti nel volume, dalla drastica riduzione dei fondi della spesa sociale delle amministrazioni a tutti i livelli. Senza voler fare catastrofismi, l’auspicio di questo lavoro è che contribuisca ad avviare un nuovo tempo a servizio dell’inclusione sociale ed ecclesiale dei poveri, per la promozione di un nuovo welfare di giustizia e solidarietà. “Il sistema del welfare in Italia è sotto pressione e ci si avvia a un suo radicale ripensamento. In questa fase, può risultare decisiva la consapevolezza delle dinamiche in gioco. Ci riferiamo soprattutto alle sacche di assistenzialismo che vi sono state indubbiamente poggiate sopra, alla parte di esso che è stata svilita ad apparato autoreferenziale, alla pretesa da parte di alcuni di difenderlo a tutti i costi per farne un sistema immune da ogni dinamica di ripensamento, ai costi che su di esso vengono scaricati a partire dal malgoverno perpetrato in altri ambiti della politica e al disegno ideologico che lo ha sempre ciclicamente avversato”. E’ quanto dice nella sua riflessione Gianfranco Matarazzo, direttore dell’Istituto “Pedro Arrupe” il quale aggiunge: “Ora, proprio quest’insieme di fattori non deve impedire di cogliere l’attualità del sistema di welfare, di provare a ridargli consistenza, di afferrarne la carica profetica in termini di sviluppo anche in questo ciclo difficile delle politiche pubbliche locali, nazionali ed europee. La ricostruzione rigorosa proprio di quest’intreccio attualmente convergente di dinamiche permetterà al dibattito di riappropriarsi dei termini essenziali della situazione e di dedicare la parte più importante della riflessione al rilancio del welfare e di saperlo fare in questa particolare congiuntura”.

Su Informacaritas obiettivo puntato sulla crisi della Fiat
La grave crisi dello stabilimento della Fiat di Termini Imerese e il monito lanciato dal Cardinale Romeo per tutelare i lavoratori. Se ne parla nel magazine diocesano della Caritas “Se ognuno fa qualcosa” Informacaritas, in distribuzione nei prossimi giorni nelle parrocchie, nelle associazioni e fedeli.
Tra gli altri argomenti trattati una riflessione di Lia e Giuseppe Re, direttori dell’Ufficio Pastorale per la famiglia sui divorziati che non debbono sentirsi esclusi dal comunione ecclesiale ed ancora i 30 anni di impegno del Serra club a favore del seminario raccontati da Anna Vitella. Quindi l’udienza con il Papa in occasione del 35° convegno delle Caritas diocesane  di Gabriella Ammirata, mentre Giuseppe Gianbusso parla del volume edito dalla Caritas diocesana “Condividere in tempo di crisi” - Rapporto sulla povertà a Palermo e Fernanda Di Monte presenta il libro bianco “L’integrazione degli immigrati nella Regione Siciliana” che riporta i risultati del progetto “Al-Khantara...integrazione sicura”.
Nell’editoriale il direttore della Caritas diocesana mons. Benedetto Genualdi offre ai lettori una riflessione sul discorso del Santo Padre alla Caritas Italiana nel 40° di Fondazione. “Di fronte all’umanità che cerca segni di speranza – afferma – la Caritas deve essere segno della carità di Cristo, un segno che porti speranza. Pertanto la Caritas non esiste perché ad essa venga delegato il servizio della carità, ma perché aiuti la Chiesa tutta a rendere visibile l’amore di Dio”.
La rivista della Caritas diocesana è presente anche sul sito internet dell’Arcidiocesi di Palermo all’indirizzo: www.caritaspalermo.it/

L’Arcivescovo incontra i nubendi in Cattedrale
Venerdì 27 gennaio 2012, il cardinale Paolo Romeo incontrerà i nubendi e coloro che in questo periodo accompagnano i fidanzati nel percorso di preparazione alle nozze.
L’incontro organizzato dall’Ufficio di Pastorale familiare, diretto da
Lia e Giuseppe Re, don Giovanni Basile e don Fabrizio Fiorentino, si terrà in Cattedrale alle ore 21.
Queste le date dei prossimi appuntamenti: 17/2/2012 - 23/3/2012 - 27/4/2012 e 25/5/2012.
Info: www.pastoralefamiliare.diocesipa.it  

Convegno diocesano su Educazione  e cultura, sfide per una corresponsabilità ecclesiale
La Comunità impegno di ministerialità ecclesiale, presieduta dal Vescovo mons. Rosario Mazzola, organizza un Convegno diocesano sul tema: “Educazione  e cultura, sfide per una corresponsabilità ecclesiale” che avrà luogo mercoledì 25 gennaio 2012, alle ore 16 presso l’Aula Magna della Pontificia Facoltà teologica di Sicilia “San Giovanni Evangelista”. Relazionerà Paola Bignardi, già presidente dell’Azione Cattolica Italiana e ora membro del Comitato per il Progetto culturale della Conferenza Episcopale Italiana, Dopo il saluto del cardinale Paolo Romeo, aprirà i lavori il presidente della Facoltà prof. Rino La Delfa.

Domenica Giornata Pro Seminario nel I vicariato
Anche quest’anno il consueto appuntamento della Giornata Pro - Seminario si svolgerà in date diversificate presso i 6 vicariati di zona dell’Arcidiocesi di Palermo. L’Arcivescovo il card. Paolo Romeo invita tutte le comunità a promuovere e organizzare percorsi formativi in grado di aiutare i propri membri a prendere coscienza che un'autentica vita cristiana nasce dal dono gratuito dell'amore di Dio e si nutre, nella quotidianità delle azioni, della generosa adesione al disegno che Lui ha per ciascuno di noi. Invita altresì, tutti fedeli a pregare per le vocazioni.
“Tutti gli itinerari di fede conducono e si nutrono della grazia sacramentale e richiedono quindi l'opera dei ministri ordinati. Da lì nasce la fondamentale importanza che riveste il Seminario nella vita di una Chiesa particolare e si evidenzia la necessità che tutti si sentano coinvolti a sostenere l'azione formatrice dei nuovi presbiteri: con la preghiera, la collaborazione, il sostegno economico e l'accompagnamento educativo. Il gesto augurale più bello che voglio chiedere a tutti è una rifioritura di attenzione al Seminario, di impegno per incrementare il numero delle vocazioni, di generosità perché non manchi un adeguato sostegno economico”.

Qui di seguito il programma dettagliato:
I Vicariato - 22 Gennaio 2012 - III Domenica del Tempo Ordinario;
II Vicariato - 26 Febbraio 2012 - I Domenica di Quaresima;
III Vicariato - 18 Marzo 2012 - IV Domenica di Quaresima;
IV Vicariato - 6 Maggio 2012 - V Domenica di Pasqua;
VI Vicariato - 14 Ottobre 2012 - XXVII Domenica del Tempo Ordinario;
V Vicariato – 18 Novembre 2012 – XXXIII Domenica del Tempo Ordinario

Nuova Evangelizzazione: “Le Notti di Nicodemo”
Giovedì 19 gennaio alle ore 21, presso il salone della Parrocchia del Sacro Cuore alla Noce avrà luogo l’appuntamento mensile de “Le notti di Nicodemo”, rivolto ai giovani che vogliono conoscere e incontrare un Gesù vivo e misericordioso, che vuole donare una nuova vita a tutti, particolarmente a coloro che si sono allontanati da Lui e dalla sua Chiesa.
La proposta, comunque, è valida anche per chi, pur facendo un cammino ecclesiale, vuole accogliere il Vangelo di Cristo in una dimensione nuova.
Giovanni Paolo II e il successivo Magistero, anche quello dell’attuale Sommo Pontefice, ha spiegato abbastanza bene cosa si intende per Nuova Evangelizzazione: annunciare il Vangelo di sempre con metodi nuovi. Quindi, non una evangelizzazione diversa o una “ri”-evangelizzazione, bensì metodi nuovi per annunciare l’unico ed eterno Vangelo di Salvezza a quanti non conoscono Gesù o si sono allontanati da Lui e dalla sua Chiesa.
In questa tensione evangelizzatrice si inserisce il Movimento Giovanile Francescano di Sicilia con il Disciples Project. Non basta, infatti, annunciare il Vangelo, ma occorre che chi accoglie Cristo, mediante l’annuncio, diventi suo discepolo, testimone e apostolo.
Perciò, mentre con il metodo delle Porziuncole vogliamo annunciare il Vangelo ai nostri “vicini” (amici, colleghi, familiari…), con le Notti di Nicodemo vogliamo rivolgerci ai nostri “lontani”, cioè a quei giovani con cui non abbiamo dei rapporti diretti ma che comunque possiamo raggiungere attraverso molteplici vie. La forma che utilizzeremo è quella di sempre, cioè della predicazione del Vangelo alle masse, ma rinnovata nella metodologia: kerygmatica, dinamica, orante, di confronto con i testimoni e con Gesù Eucaristia.

Morto padre Angiolino Di Lizia
A seguito di una lunga malattia (ha celebrato la sua ultima Messa la notte di Natale), è morto mercoledì scorso, all’età di 58 anni, padre Angiolino Di Lizia, dei Missionari Oblati di Maria Immacolata. Il vescovo ausiliare mons. Carmelo Cuttitta presiederà le esequie nella parrocchia Maria Santissima delle Grazie a Villagrazia, venerdì 20 gennaio alle ore 15.
Padre Di Lizia omi, fu ordinato presbitero il 15 dicembre 1979 per le mani del Card. Giuseppe Caprio.
Il 13 giugno 1980 viene inviato nella Comunità Missionaria di Passirano (BS) dove vi rimane fino al 28 agosto 1985. Il secondo periodo di servizio missionario lo compie nella zona di Caserta. Prima come cooperatore parrocchiale a S. Maria Capua Vetere e poi dal 1 febbraio 1987 a San Prisco, come economo e Amministratore parrocchiale della Parrocchia Immacolata Concezione. Proprio qui dà inizio alla realizzazione di una nuova Parrocchia iniziando da una semplice baracca. Prima di iniziare un nuovo incarico trascorre diversi mesi nella missione del Senegal e dal 27 giugno 1992 è inviato come formatore ed economo nella comunità formativa dei futuri missionari a Frascati. In Diocesi è nominato anche responsabile dell'Ufficio Missionario diocesano. Nel 2000 è stato mandato nella comunità missionaria di Palermo prima come collaboratore parrocchiale nella Parrocchia di S. Nicola all'Albergheria e poi dal settembre 2001 ad oggi a Villagrazia, come Superiore della Comunità e Parroco della Parrocchia Maria SS. delle Grazie.

Corso di formazione per operatori di pastorale familiare
"Costruiamo insieme uno stile comune" è il tema del corso di formazione per Operatori di pastorale familiare che avrà luogo sabato 21 gennaio 2012. Padre Antonio Sicari odc terrà una relazione sul tema: “Persona e Relazione ….Al principio delle nostre vocazioni”.
L’incontro organizzato dall’Ufficio di Pastorale familiare, diretto da
Lia e Giuseppe Re, don Giovanni Basile e don Fabrizio Fiorentino, si svolgerà presso l’oratorio della Parrocchia Santa Teresa del Bambino Gesù in via Filippo Parlatore, accanto al liceo classico Umberto alle ore 16.
Info: www.pastoralefamiliare.diocesipa.it

Laboratorio Pedagogico “Educare alla partecipazione e responsabilità nell'orizzonte dell’etica pubblica”
Nell’ambito del Laboratorio Pedagogico della Diocesi di Palermo “Educare alla partecipazione e responsabilità nell'orizzonte dell'etica pubblica” giunto alla VI edizione, giovedì 26 gennaio 2012 alle ore 17.30, Antonio Bellingreri e Gisella D'Addelfio presentano il secondo tema: “Educare ad una nuova cittadinanza politica”.
L’incontro avrà luogo nella sala Teatro Centro Educativo Ignaziano in via Piersanti Mattarella, 38 a Palermo.
L’iniziativa è promossa dagli Uffici di Pastorale della Cultura, della Scuola, dell'Università, della Famiglia, della Salute, dei Disabili, di Pastorale Giovanile, di Pastorale Sociale e del Lavoro, l’Ufficio I.R.C., l'AGe, l’AGeSc, il Centro Pedagogico P. Poveda, il Movimento dei Focolari, l’A.I.M.C, l’Agesci, l’Upedi, l’Associazione Erripa "Achille Grandi", il Gei e la Caritas.

Celebrazione ecumenica della Parola di Dio
A conclusione della Settimana Di Preghiera per l’unità dei cristiani, a cura dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Palermo (UPEDI), avrà luogo una celebrazione ecumenica della Parola di Dio sul tema: “Tutti saremo trasformati dalla vittoria di Gesù Cristo, nostro Signore” (cf. I Corinzi 15,51-58). Presiederà la celebrazione mons. Carmelo Cuttitta, Vescovo Ausiliare di Palermo.
L’iniziativa si svolgerà mercoledì 25 gennaio 2012, alle ore 17.30 presso la Chiesa Cattedrale di Palermo.
L’incontro è promosso da Chiesa Anglicana - Chiesa Avventista - Chiesa Cattolica - Chiesa Evangelica Luterana - Chiesa Evangelica della Riconciliazione - Chiese Valdesi e Chiesa Metodista - Parrocchie Ortodosse di S. Marco di Efeso e di San Caralampo - Vicariato episcopale per la Sicilia dell’Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta.  

Celebrazione ecumenica della Parola di Dio
A conclusione della Settimana Di Preghiera per l’unità dei cristiani, a cura dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Palermo (UPEDI), avrà luogo una celebrazione ecumenica della Parola di Dio sul tema: “Tutti saremo trasformati dalla vittoria di Gesù Cristo, nostro Signore” (cf. I Corinzi 15,51-58). Presiederà la celebrazione mons. Carmelo Cuttitta, Vescovo Ausiliare di Palermo.
L’iniziativa si svolgerà mercoledì 25 gennaio 2012, alle ore 17.30 presso la Chiesa Cattedrale di Palermo.
L’incontro è promosso da Chiesa Anglicana - Chiesa Avventista - Chiesa Cattolica - Chiesa Evangelica Luterana - Chiesa Evangelica della Riconciliazione - Chiese Valdesi e Chiesa Metodista - Parrocchie Ortodosse di S. Marco di Efeso e di San Caralampo - Vicariato episcopale per la Sicilia dell’Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta.

XII anniversario dell’Ordinazione Episcopale di mons. Salvatore Di Cristina
Giovedì 26 gennaio 2012, alle ore 17 nella Cattedrale di Monreale, avrà luogo una celebrazione Eucaristica in occasione del XII anniversario dell’Ordinazione episcopale di mons. Salvatore Di Cristina. Presbiteri, diaconi, consacrati e fedeli laici, si riuniranno in preghiera per ringraziare il Signore per il dono confidato all’Arcivescovo.

Pastorale per gli anziani, Ciclo di conferenze di formazione
L’Ufficio di pastorale per gli anziani organizza un ciclo di conferenze che avranno luogo presso le parrocchie. La prima si svolgerà giovedì 19 gennaio 2012, alle ore 16, presso la Parrocchia San Gabriele, sul tema “Introduzione alla lettura della Sacra Scrittura” e sarà tenuta dal parroco don Franco Romano. La conferenza sarà preceduta da una breve presentazione del direttore dell’Ufficio pastorale Giovanni Di Cara il quale afferma che “all’anziano, testimone privilegiato della fedeltà di Dio, va tutta la nostra attenzione, che mira a colmare la loro solitudine”. Seguirà una agape di fraterna condivisione, nei saloni della stessa Parrocchia.

L’Arcivescovo incontra gli amministratori della Provincia e comunali
Un incontro con gli amministratori della Provincia e dei 27 comuni dell’Arcidiocesi di Palermo è stato promosso dal cardinale Paolo Romeo e si svolgerà giovedì 12 gennaio 2012 nei locali del Ranchibile Don Bosco a Palermo alle ore 16.30. Mons. Arrigo Miglio presenterà il documento della Settimana sociale di Reggio Calabria. All’incontro prenderanno parte anche i parroci delle chiese Madrici dell’Arcidiocesi di Palermo.
“Oggi si assiste ad uno scollamento tra il mondo politico e i problemi reali della gente – spiega il cardinale – lo scopo dell’incontro è aprire un dialogo costruttivo con gli amministratori locali, perché si lascino interpellare dal Signore nel senso di responsabilità e per il perseguimento del bene comune”.

Celebrazione dell’Epifania festa di tutti i popoli
Una corona di fiori di carta con la scritta "una sola famiglia umana", portata da due giovani dello Sri Lanka aprirà la processione d'ingresso della celebrazione dell'Epifania del prossimo 6 gennaio 2012, organizzata dall’Ufficio Migrantes dell’Arcidiocesi di Palermo, diretto da Mario Affronti. La celebrazione sarà presieduta dal Card. Paolo Romeo e si terrà nella Cattedrale di Palermo alle ore 11. I due giovani sono un cingalese ed un tamil, rappresentanti di due gruppi etnici che in passato per 34 anni hanno conosciuto la  guerra civile. Per fortuna la pace è stata sottoscritta nel maggio del 2009. La presenza dei due giovani vuole essere un segno di speranza per una pace duratura nel loro Paese. La sorgente della pace è nella venuta di Gesù. La corona di fiori verrà deposta nella cappella di Santa Rosalia per mettere tutti gli immigrati della città sotto la protezione di Santa Rosalia, patrona e protettrice della Diocesi. Bambini ragazzi, giovani, uomini e donne, ed in particolare gli ospiti dalla Missione Speranza e Carità di Biagio Conte, come cittadini del mondo, attorno al Pastore di questa Chiesa palermitana che nel medesimo giorno festeggia il XXVIII° anniversario della sua ordinazione Episcopale, come i pastori ed i Magi, si riuniranno per adorare il Bambino Gesù, il "Principe della Pace", ed esprimergli la volontà, libera e responsabile, d'impegnarsi a costruire un "mondo nuovo", insieme a tutti gli uomini di buona volontà. Tutti porteranno dei fiori di carta che saranno deposti ai piedi di Gesù Bambino. L'anelito di voler vivere in un contesto sociale, economico e politico in cui si accorcino le distanze tra ricchi e poveri, in cui come cristiani si vuol essere impegnati nella "nuova evangelizzazione" di quella fetta dell'umanità che ha perso ogni riferimento al Vangelo ed alla Chiesa, sarà espresso da 12 giovani che offriranno l'incenso. Le tribù d'Israele erano 12. Gli Apostoli 12. Saranno 12 anche le ragazze Tamil dello Sri Lanka, che con una "danza della pace", esprimeranno che la Pace viene da Gesù Bambino. I bambini distribuiranno all'assemblea dei fiori di carta come segno ed invito a divenire "operatori di pace". Un altro gruppo di bambini esprimeranno un gesto di adorazione al Bambino Gesù. Il mondo globalizzato, espresso da un grande mappamondo dove i continenti sono evidenziati da diversi colori, sarà portato da cinque giovani provenenti dai cinque continenti: è l'espressione della volontà delle nuove generazioni di voler divenire operatori di giustizia e di pace. Anche questo simbolo sarà deposto ai piedi di Gesù Bambino riconosciuto come sorgente della pace. Nella liturgia, ogni lingua darà lode al Signore. Per esprimere l'unica fede in Gesù Cristo, verranno utilizzate ben 15 lingue diverse, tra lingue veicolari e lingue materne. I canti in 8 lingue diverse, saranno eseguiti dalla corale interculturale "Arcobaleno di popoli". “Come negli anni passati – dichiara p. Sergio Natoli – ci aspettiamo una Cattedrale gremita, formata da persone molto diverse tra loro per provenienza, lingua e cultura. Un segno evidente e visibile della Cattolicità della unica Chiesa che nello stesso territorio vive ed accoglie le diversità culturali, camminando come un solo popolo di Dio che riceve dal medesimo Gesù la missione di andare, di annunciare il Vangelo dell'Amore”.

In Cattedrale ordinazione diaconale di due giovani seminaristi
Due giovani seminaristi Matteo Ingrassia e Francesco Di Maio, sabato 7 gennaio 2012, Festa del Battesimo di Gesù, saranno ordinati diaconi per l'imposizione delle mani e la preghiera consacratoria del Card. Paolo Romeo. La celebrazione avrà luogo in Cattedrale alle ore 18. I due giovani sono stati inviati dall’Arcivescovo a studiare all’Almo Capranica di Roma dove conseguiranno la licenza.

Convegno Regionale CISM - USMI – CIIS
"La Vita Consacrata oggi: alla scuola di Gesù Maestro" è il tema del Convegno Regionale CISM - USMI – CIIS che si svolgerà dal 24 al 26 febbraio 2011 all’Excelsior Palace hotel Via delle terme, 103—95024 Acireale (CT) tel.095.7688111. fax 095.605441. Il convegno regionale, promosso annualmente dalle segreterie congiunte CIIS USMI E CISM, è rivolto a tutti i consacrati e consacrate della Chiesa che è in Sicilia. Inoltre è aperto anche ai Vicari Episcopali per la Vita Consacrata. Esso si propone di offrire temi comuni di approfondimento sulla sull’identità della consacrazione speciale nella Chiesa e sulla unica missione di promuovere il Regno di Dio secon-do lo specifico del proprio carisma. Quest’anno, in particolare, ci sembra opportuno di avviare una riflessione comune sull’educazione pren-dendo spunto dal programma decennale che la Chiesa italiana si propone “Educare alla vita Buona del Vangelo”. Le adesioni devono pervenire entro il 12 gennaio 2012 - www.shr.it - E-mail: excelsiorpalace@shr.it
Info: Segreteria unitaria: Conferenza Italiana dei Superiori Maggiori - Unione delle Superiore Maggiori d’Italia - Conferenza Italiana Istituti Secolari - Conferenza Italiana. Segretario CISM P. Turco G. 335/7490962 - Segretaria USMI Sr. Aleo A.: 349/2425246 - Segretaria CIIS Sig. Filomena: 347/0065088.

Giornata del dialogo Ebraico - Cristiano
Nell’ambito degli incontri Ecumenici ed Interreligiosi, a cura dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Palermo (UPEDI), il 17 gennaio 2012, si svolgerà un incontro su La sesta Parola: “Non uccidere”. Relatori: Rav. Gadi Piperno (Unione Comunità Ebraiche Italiane), Pastore Peter Ciaccio (Chiese Valdese e Metodista alla Noce). Modera: Prof. Bruno Di Maio (UPEDI) L’appuntamento avrà luogo alle ore 17.30, presso il Centro Educativo Ignaziano, Via Piersanti Mattarella, 38 a Palermo. L’incontro è promosso da Chiesa Anglicana - Chiesa Avventista - Chiesa Cattolica - Chiesa Evangelica Luterana - Chiesa Evangelica della Riconciliazione - Chiese Valdesi e Chiesa Metodista - Parrocchie Ortodosse di S. Marco di Efeso e di S. Caralampo - Vicariato episcopale per la Sicilia dell’Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta.
 

Celebrazione ecumenica della Parola di Dio
A conclusione della Settimana Di Preghiera per l’unità dei cristiani, a cura dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Palermo (UPEDI), avrà luogo una celebrazione ecumenica della Parola di Dio sul tema: “Tutti saremo trasformati dalla vittoria di Gesù Cristo, nostro Signore” (cf. I Corinzi 15,51-58). Presiederà la celebrazione mons. Carmelo Cuttitta, Vescovo Ausiliare di Palermo. L’iniziativa si svolgerà mercoledì 25 gennaio 2012, alle ore 17.30 presso la Chiesa Cattedrale di Palermo. L’incontro è promosso da Chiesa Anglicana - Chiesa Avventista - Chiesa Cattolica - Chiesa Evangelica Luterana - Chiesa Evangelica della Riconciliazione - Chiese Valdesi e Chiesa Metodista - Parrocchie Ortodosse di S. Marco di Efeso e di San Caralampo - Vicariato episcopale per la Sicilia dell’Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta.

Percorso di Formazione al Ministero della Carità Anno Pastorale 2011/2012
La Caritas diocesana ripropone, anche quest’anno, il Percorso di Formazione al Ministero della Carità come itinerario teorico-pratico per animatori della pastorale della carità. Il percorso si realizzerà nell’arco di tutto il 2012 e nella prospettiva del decentramento nel territorio, per un maggior coinvolgimento degli operatori e dei volontari dei Vicariati e delle Zone Pastorali. Il Percorso di formazione si avvale dell’esperienza di animazione dell’équipe del Servizio Formazione della Caritas Diocesana, della sinergia e delle competenze di alcuni docenti della Facoltà Teologica “S. Giovanni Evangelista”, della LUMSA corso di laurea in Servizio Sociale “S. Silvia”, come anche di altri esperti della nostra comunità diocesana e delle istituzioni civili della città. La sede degli incontri è il punto Incontro Giovani “Padre Giovanni Messina” al Foro Italico - piazza Umberto I a Palermo, dove vengono svolte le lezioni, il lunedì, con cadenza settimanale, con tre ore pomeridiane, dalle ore 16 alle ore 19. La frequenza è obbligatoria e al termine dell’anno sarà rilasciato un attestato di partecipazione e di merito, la partecipazione è gratuita. Ci si può iscrivere telefonando e inviando un fax presso la segreteria dal lunedì al venerdì dalle ore 9  alle 14 telefax 091/327986, oppure compilando la scheda di iscrizione scaricabile dal sito della Caritas Diocesana ed inviandola tramite E-mail a: promozionec@caritaspalermo.it. La prolusione per l’Anno Pastorale 2011/2012 sarà tenuta da Salvatore Martinez Presidente Nazionale “Rinnovamento nello Spirito”, martedì 17 gennaio 2011 alle ore 17.30 presso la Parrocchia Santa Caterina da Siena, Via dell’Airone, 18 (Borgo Ulivia) a Palermo.
Infoweb: www.caritaspalermo.it

Mons. Raffaele Mangano, Amministratore della Parrocchia S. Ferdinando Re in Ustica
Il Cardinale Arcivescovo Paolo Romeo con proprio decreto del 29 dicembre 2011, ha nominato mons. Raffaele Mangano, vicario Episcopale del V vicariato, Amministratore Parrocchiale della Parrocchia di San Ferdinando Re in Ustica. Con decreto del 30 dicembre 2011cha altresì nominato P. Andres Martinez Racionero LC, vicario Parrocchiale della stessa Parrocchia. Infine con decreto del 16 dicembre 2011 ha nominato don Carmelo Vicari, Assistente Ecclesiastico della Fraternità di “Comunione e Liberazione” per l’Arcidiocesi di Palermo.

Anniversario ordinazione Episcopale del cardinale Romeo
In occasione del 28° anniversario della sua consacrazione Episcopale, il cardinale Paolo Romeo, venerdì 6 gennaio 2012, solennità dell’Epifania, alle ore 11, presiederà il solenne Pontificale in Cattedrale. Alla liturgia che sarà animata dal coro interculturale prenderanno parte gli immigrati.

In Cattedrale ordinazione diaconale di due giovani seminaristi
Due giovani seminaristi Matteo Ingrassia e Francesco Di Maio che attualmente studiano all’Almo Capranica di Roma, sabato 7 gennaio 2012, saranno ordinati diaconi. La celebrazione avrà luogo in Cattedrale alle ore 18.

Formazione permanente per il Clero sulla Nuova evangelizzazione
Un incontro residenziale di tre giorni rivolto al Clero, si svolgerà a Torre Artale ad Altavilla Milicia, il 30 e 31 gennaio e il 1 febbraio 2012. E’ stato organizzato dall’Arcidiocesi di Palermo nell’ambito della formazione permanente del Clero e sarà tenuto da don Luca Bressan della Facoltà Pontificia Settentrionale di Milano sul tema: “ La Chiesa e la Nuova evangelizzazione”.
“Ritengo importante che si partecipi – spiega il cardinale Paolo Romeo – perché sarà l’occasione per confrontarsi e dare spessore ai lavori”.

Anniversario ordinazione presbiterale del Vescovo ausiliare
Martedì 10 gennaio 2012, ricorre il 25° anniversario di ordinazione presbiterale del Vescovo ausiliare mons. Carmelo Cuttitta. Alle ore 18 avrà luogo in Cattedrale una celebrazione Eucaristica, nel corso della quale il Vescovo ringrazierà il Signore per il dono ricevuto, insieme al compagno di ordinazione don Giuseppe Spadaro e si farà ricordo di don Giuseppe Calafiore, che ha già raggiunto la Casa del Padre.
“Auspico una larga partecipazione – dichiara il cardinale Paolo Romeo – affinchè ci stringiamo tutti attorno al mio ausiliare nel ringraziamento al Signore. Invito altresì, ad organizzare nelle parrocchie,la sera del lunedì, un momento di adorazione Eucaristica”.

Esercizi spirituali per il Clero
Al termine delle festività natalizie, come consuetudine, dal 16 al 20 gennaio 2012, si svolgeranno gli esercizi spirituali per il clero. Saranno predicati da mons. Armando Dini, già Vescovo di Campobasso e Boiano. “Mi auguro una buona partecipazione – dichiara il cardinale – perché gli esercizi ci permettono il dialogo con Dio ed un abbeverarsi insieme per un momento di condivisione che ci aiuterà a crescere nella sintonia e nella Comunione”.

A Mazzarino la XIV Settimana Biblica
“Abramo, ovvero il fondamento affidabile (Gn 12–25)” è il tema della XIV Settimana Biblica che si svolgerà dal 2 al 5 gennaio 2012 all’Hotel Alessi di Mazzarino (Cl).
L’iniziativa è stata organizzata dal Centro di Studi Biblici “Bet
okmah” di Mazzarino e dal Centro Biblico Diocesano     “Verbum Domini”     di Catania con il patrocinio dell’Associazione Biblica Italiana. Relatori Germano Galvagno, Facoltà teologica di Torino, Angelo Passaro e Giuseppe Bellia, Facoltà teologica di Sicilia, Palermo.

Capodanno Alter_Nativo al Centro Santa Chiara
Il Centro Santa Chiara insieme alla ONG VIS e all'Ass. OltreViaggi di Roma organizza un capodanno alternativo da vivere in un ambiente interculturale insieme alle genti di tutto il mondo.
Tra storia, cultura ed intercultura alcuni giovani del Comitato VIS Sicilia, la comunità salesiana di Santa Chiara) e l'associazione OltreViaggi propongono un modo originale ed interessante di salutare il 2011 e vi invitano a partecipare, dal 29 dicembre al 2 gennaio, al "Capodanno Alter_Nativo a Palermo". L'iniziativa intende valorizzare e far scoprire le bellezze artistiche, sociali ed interculturali del capoluogo siciliano, città che nei diversi periodi storici ha saputo fondere in modo creativo il nuovo con il vecchio, dando vita sempre ad una nuova e peculiare storia e cultura. La cena di San Silvestro sarà organizzata insieme agli immigrati di Santa Chiara, con piatti etnici e tipici della cucina siciliana.
Per informazioni ed iscrizioni chiamare lo 091/331141 o venire direttamente al Centro.

Marcia per la Pace “Pace in tutte le terre”
Il 1° gennaio, giorno tradizionalmente dedicato alla Pace sin dal 1968 su iniziativa di Paolo VI, sarà accompagnato dal Messaggio di Benedetto XVI, in occasione della 45° Giornata Mondiale della Pace: “Educare i giovani alla giustizia e alla pace”. La Comunità di Sant’Egidio, sostenendo il Messaggio del Papa, inizia l’anno con il passo della pace e promuove numerosissime manifestazioni in diverse parti del mondo per ricordare tutte le terre che attendono la fine della guerra e del terrorismo. A Palermo l’Arcidiocesi e la Comunità di Sant’Egidio organizzano la marcia per la pace sul tema: “Pace in tutte le terre”. Il corteo partirà da piazza Politeama domenica 1 gennaio alle ore 18 e attraverserà le strade principali della città (via Ruggero Settimo e via Maqueda), a conclusione della quale si terrà un momento di preghiera  per la Pace, presso la Chiesa di San Giuseppe dei Teatini. Alla marcia hanno già aderito diversi movimenti e associazioni cittadine.

L’Arcivescovo incontra gli amministratori della Provincia e comunali
Un incontro con gli amministratori della Provincia e dei 27 comuni dell’Arcidiocesi di Palermo è stato promosso dal cardinale Paolo Romeo e si svolgerà giovedì 12 gennaio 2012 nei locali del Ranchibile Don Bosco a Palermo alle ore 18. Mons. Arrigo Miglio presenterà il documento della Settimana sociale di Reggio Calabria. All’incontro prenderanno parte anche i parroci delle chiese Madrici dell’Arcidiocesi di Palermo.
“Oggi si assiste ad uno scollamento tra il mondo politico e i problemi reali della gente – spiega il cardinale – lo scopo dell’incontro è aprire un dialogo costruttivo con gli amministratori locali, perché si lascino interpellare dal Signore nel senso di responsabilità e per il perseguimento del bene comune”.

Aperti per le festività natalizie gli uffici della Curia
Per le festività natalizie gli Uffici di Curia rimarranno aperti nei giorni 27 – 28 – 29 e 30 dicembre 2011 e il 2 – 3 - 4 e 5 gennaio 2012.

In Cattedrale festa dei ministranti con il Cardinale
Giovedì 29 dicembre 2011, tutti i ministranti della diocesi di Palermo sono invitati a partecipare in Cattedrale alla solenne celebrazione Eucaristica che sarà presieduta dal cardinale Paolo Romeo. “Come per i precedenti anni – spiega Marco La Russa – invitiamo i ministranti a portate la veste liturgica”.
Info: Commissione Diocesana Liturgica (www.cdl.diocesipa.it) al settore Ministranti.

Dicembre 2011

Pomeriggio di spiritualità per i ministri straordinari della Comunione
In previsione del Santo Natale, il Servizio per i ministri straordinari della Comunione organizza un pomeriggio di spiritualità che avrà luogo sabato 10 dicembre 2011, presso i locali delle suore agostiniane Serve di Gesù e Maria in via Pollaci, 48 a Palermo.
Programma:
ore 16.15 - Recita del Santo Rosario;
ore 17 – Meditazione e Adorazione Eucaristica;
ore 18.30 Canto del vespro e benedizione Eucaristica.
Presiederà don Salvo Priola, direttore dell’Ufficio Pastorale e direttore della Scuola di teologia di base.
Info: Diaconi don Nunzio Carrozza e don Giovanni Nicosia - cell. 333/2181742.

Incontro dei Catechisti per verifica, confronto e proposte
Come previsto nel calendario generale dell’Arcidiocesi e delle attività dell’Ufficio Catechistico Diocesano, lunedì 12 dicembre 2011, con inizio alle ore 16.30, presso la Sala Lavitrano del Palazzo Arcivescovile, avrà luogo il I° Incontro con i catechisti di tutti i Vicariati.
“Forti dell’esperienza di questi anni e convinti dell’utilità e costruttività del vicendevole scambio di idee – spiega Elisabetta Napolitano - ci permettiamo di sollecitare la partecipazione degli interessati al ministero catechistico, per fare il "punto" in ordine alla catechesi, sulla formazione ei catechista verso i Convegni Regionali UCD 2012, certi di collaborare così al progressivo miglioramento del nostro servizio pastorale”.

Scuola teologica di base, incontro di preghiera dei docenti
Mercoledì 14 dicembre 2011, il direttore don Salvo Priola e tutti i docenti della Scuola teologica di base, si incontreranno per un momento di preghiera e per il tradizionale scambio degli auguri per il Santo Natale. L’incontro si terrà presso il Monastero della Visitazione a Palermo in via San Francesco di Sales, 2 a Palermo a partire dalle ore 17.

“Una voce per la distrofia muscolare”, Concerto Gospel a San Michele Arcangelo
Domenica 11 dicembre 2011, alle ore 21 presso la Chiesa San Michele Arcangelo di via Sciuti, 49 a Palermo, guidata da don Alerio Montalbano, avrà luogo un Concerto Gospel di beneficenza dal titolo “Una Voce per la Distrofia Muscolare". “Nelle precedenti edizioni – spiega Fabio Puglisi, segretario della U.I.L.D.M. sezione di Palermo – la grandissima partecipazione del pubblico, che ha interamente riempito ai limiti della capienza, la Chiesa dell’Istituto don Bosco Ranchibile, la splendida cornice della Cattedrale di Palermo, la Chiesa Madonna della Provvidenza e il Duomo di Monreale, unitamente alla partecipazione economica delle Aziende, ci ha consentito di poter ottenere un ottimo risultato nella raccolta di fondi (circa 13 euro), con cui si è finanziato in parte, l’acquisto del nuovo pulmino attrezzato per trasporto disabili, costato circa 46.000 euro, mentre 25.000 euro sono stati stanziati dalla U.I.L.D.M. nazionale grazie ai fondi raccolti durante la giornata nazionale per la distrofia muscolare, del 2009 e la rimanente parte frutto del 5x1000 destinata alla nostra sezione U.I.L.D.M., e di qualche altra raccolta fondi”. La sesta edizione vedrà come sempre l’esibizione, a titolo gratuito, del coro "Gospel Project" (www.gospelproject.it) che quest'anno si esibirà con la finalità di raccogliere fondi a sostegno della U.I.L.D.M. Sezione di Palermo onlus, per quanto riguarda la realizzazione di un progetto di Assistenza Sanitaria Domiciliare dal titolo “Monitoraggio domiciliare in pazienti affetti da malattia neuromuscolare”.

L’anima mia magnifica il Signore: un “SI” a Dio e ai fratelli da… 25  e 50 anni
La Congregazione delle Suore Domenicane del Sacro Cuore di Gesù è in festa per le due sorelle Suor Anna Maria Galati (Vicaria Generale) e Suor Raffaella Messina che giovedì 8 dicembre, solennità dell’Immacolata Vergine, hanno celebrato con gioia rispettivamente il 25° e 50° di Professione Religiosa. La Celebrazione si è svolta a Palermo nella Parrocchia Sacra Famiglia, guidata da don Alessandro Manzone, luogo di appartenenza di una delle religiose. Una particolare preghiera per la indimenticabile e amatissima Madre Teresa Margherita Trombatore che avrebbe celebrato il 50° e che dal cielo continua a vegliare le sue figlie.

Incontro diocesano del Rinnovamento carismatico “Servi di Cristo vivo”
“Dio è amore; chi sta nell’amore dimora in lui”. (Gv 4,16) è il tema del III incontro diocesano del Rinnovamento carismatico “Servi di Cristo vivo”, (Associazione internazionale di diritto Pontificio) che avrà luogo domenica 11 dicembre 2011, alle ore 9, presso l’Istituto Sacra famiglia delle suore collegine in via Evangelista Di Blasi, 98/b a Palermo.
Come conferenzieri si alterneranno padre Michele Vassallo, coordinatore nazionale del Movimento e padre Giacomo Ribaudo, parroco della parrocchia Maria Santissima del Carmelo ai Decollati. Il programma prevede alle 17 la celebrazione Eucaristica con la preghiera di guarigione. Presiederà padre Michele Vassallo, concelebrante padre Giacomo Ribaudo.
Info: don Vincenzo Spera tel. 091/206628 – 335/7328366.

In Cattedrale celebrazione Eucaristica di suffragio per il card. Salvatore Pappalardo
Nel quinto anniversario della morte del cardinale Salvatore Pappalardo che guidò l’Arcidiocesi di Palermo per 26 anni, dal 6 dicembre del 1970 al 4 aprile 1996, l’Arcivescovo, il cardinale Paolo Romeo presiederà nella chiesa Cattedrale, una celebrazione Eucaristica di suffragio, venerdì 9 dicembre 2011 alle ore 18.
“Nel consegnarmi al Signore, intendo ringraziarLo della vita che mi ha donato, e di tutte le grazie che mi ha elargito, nel corso della mia lunga vita”. (dal Testamento del card. Pappalardo)

Ministranti, gli incontri nei vicariati
Quest’anno il tema di riflessione dei ministranti dell’Arcidiocesi di Palermo nei vicariati di zona, sarà sul tema: “Chiamati per servire… guidati dall’Amore (Mt 19, 13-30)”.
L’incontro prevede il seguente programma: alle ore 16 l’accoglienza, alle 16.15 il momento di preghiera con riflessione (allegra e coinvolgente) del parroco della parrocchia ospitante, alle 17  merendina e giochi organizzati dalla Parrocchia e alle 18 la celebrazione Eucaristica.
Il prossimo appuntamento è sabato 3 dicembre nella Chiesa Sant’Anna in Santa Flavia (Via Consolare, 130) per i ministranti del V Vicariato.

Incontro sulla Pastorale Familiare del V Vicariato
Le coppie responsabili delle Parrocchie del V Vicariato sono invitate per un incontro sulla Pastorale Familiare che si terrà lunedì 5 dicembre 2011 alle ore 20.30 presso il Santuario della Madonna di Altavilla Milicia. Nel corso dell’Assemblea, organizzata dall’Ufficio diocesano diretto da Lia e Giuseppe Re, don Giovanni Basile e don Fabrizio Fiorentino, sarà possibile l’ascolto e la condivisione delle attività di Pastorale Familiare già in atto nelle varie Parrocchie (corsi per fidanzati, Gruppi Famiglie, movimenti, giovani coppie). Inoltre, saranno fatte proposte diocesane di servizio e ascolto.

Santa Maria di Cana: Accompagnamento pastorale dei separati o divorziati non risposati né conviventi
Nell’ambito del percorso pastorale per i separati che restano soli, Domenica 4 Dicembre incontro del gruppo S. Maria di Cana per una riflessione sull’Avvento. La meditazione sarà guidata da don Giovanni Basile, direttore Ufficio Famiglia. L’appuntamento è nei locali della Parrocchia Regina Pacis a piazza 4 novembre, alle ore 16.15. Seguirà la celebrazione eucaristica. All'incontro possono partecipare tutti e in particolare le persone che direttamente o indirettamente vivono la sofferenza di una separazione familiare: coniugi, figli o parenti. Per informazioni tel. 0916682250, cell. 328.5330997. Sito web http://www.pastoralefamiliare.diocesipa.it/index_file/dipartimento3b.htm

La Dieci: un patto di preghiera per i giovani
La Dieci è un piccolo sodalizio formato da giovani che si riuniscono per pregare in favore di chi non si ricorda mai di Dio. Un po' come ha fatto Abramo quando si mise a parlare con Dio in favore di Sodoma, che Lui voleva distruggere. L'Altissimo ha però promesso: "Per amore di quei dieci non la distruggerò" (Gen 18,32). L’iniziativa organizzata nell’ambito del “Progetto Pane” dell’Ufficio di pastorale giovanile dell’Arcidiocesi, si svolgerà giovedì 1 dicembre 2011 alle ore 21 presso la Basilica di San Francesco D'Assisi in via del Parlamento (di fronte la focacceria San Francesco).

Al Ranchibile don Bosco convegno su: “La crisi sfida per un cambiamento”
Venerdì 2 dicembre 2011, alle ore 18.45 al Teatro Ranchibile don Bosco in via Libertà, 199 a Palermo, avrà luogo un incontro organizzato da Comunione e liberazione sul tema: “La crisi sfida per un cambiamento”. Introduce don Carmelo Vicari, interverranno Antonio Purpura, ordinario di Economia industriale presso la facoltà di Economia, Giovanni Pitruzzella, presidente dell'Autorità Garante della concorrenza e del mercato e Salvatore Taormina, responsabile diocesano Fraternità Comunione e liberazione.

Convegno sulla “Cultura di impresa” al Centro Ignaziano
“Cultura d’impresa e nuova forma di imprenditoria” è il tema del convegno, organizzato nell'ambito delle attività dell'anno sociale 2011/2012 del The International Association of Lions Clubs Distretto 108YB. L’appuntamento si svolgerà sabato 3 dicembre 2011 alle ore 9, all’Auditorium Gonzaga – CEI in via Piersanti Mattarella, 38 a Palermo.
Relazionerà Fabio Mazzola, preside della facoltà di Economia. Interverranno Giuseppe Notarstefano, Massimo Maniscalco, Nino Salerno e Alessandro La Monica. Modererà il dibattito Daniela De Luca.

A palazzo dei Normanni si presenta il volume sul cardinale Pappalardo di Vincenzo Noto
Lunedì 5 dicembre 2011, alle ore 10.30 nella sala Gialla di palazzo dei Normanni, sarà presentato il libro di mons. Vincenzo Noto “Il cardinale Salvatore Pappalardo nel ricordo di…”. Il volume raccoglie le testimonianze di vescovi, sacerdoti, giornalisti, professionisti che hanno ricordato la figura del presule a cinque anni dalla morte avvenuta il 10 dicembre del 2006. Il libro è edito dalla casa editrice Amen di Misilmeri. Alla presentazione del libro interverranno: l'avvocato Diego Ziino, i giornalisti Fabrizio Lentini e Nino Barraco, l'autore Vincenzo Noto.
Info su edizioni.amen@libero.it

Novembre 2011

Giornata di Avvenire
Domenica 20 novembre 2011, si celebra in tutta l’Arcidiocesi, la Giornata di Avvenire. Si invitano tutti i reverendi Parroci a favorire la diffusione del Giornale dei Vescovi italiani che offre ai fedeli una visione chiara, intellegibile  e corretta dei fatti e degli avvenimenti della nostra società italiana e del mondo.

Solennità di Cristo Re dell’Universo: saranno ordinati 8 diaconi permanenti
A distanza di due anni, sabato 19 novembre 2011, alle ore 18 in Cattedrale, in occasione dei primi Vespri della Solennità di Cristo Re dell’Universo, il cardinale Paolo Romeo ordinerà 8 nuovi diaconi permanenti. Si tratta di Settimo Albanese, 58 anni funzionario Polizia Municipale, flautista, della parrocchia di San Basilio Magno Palermo, Angelo Alberghina, 52 anni avvocato, della parrocchia santa Maria Madre della Chiesa, Vincenzo Babboino, 48 anni sottoufficiale esercito,  della parrocchia Santa Susanna, Onofrio Catanzaro, anni 60 pensionato già tecnico Fincantieri, della parrocchia di Santa Margherita Vergine e Martire, Filippo Casisi, 37 anni insegnante di Religione, della parrocchia Madonna di Lourdes, Salvatore Corselli, 56 anni funzionario bancario, della parrocchia di Santa Teresa Bambin Gesù, Angelo Nocilla, 39 anni impiegato presso la Curia Arcivescovile di Monreale come autista del vescovo, della parrocchia del Santo Curato d’Ars e Francesco Salimeni, 54 anni impiegato statale, anni della parrocchia di Santa Margherita Vergine e Martire.
“Tanto importante è l’evento per la Chiesa di Palermo – dichiara il delegato arcivescovile mons. Gioacchino Gammino – e in particolare per il “Diaconio” diocesano, da immaginare una gioiosa accoglienza, nell’ordine sacro e nel Ministero, di questi fratelli da parte delle Comunità di provenienza, dei diaconi e di quanti abbiano a cuore il bene di questa nostra Chiesa. Mi auguro che questi otto fratelli possano sperimentare il calore e l’entusiasmo di chi già da anni lavora nella vigna del Signore con particolare vocazione e missione”.

Rassegna del canto Sacro nella Liturgia
Il Centro Rassegne Musicali “P. Umberto G. Sciamè” dei padri Cappuccini di Palermo, coordinato da P. Piergiovanni di Franza, ofm cap in qualità di direttore e dai consiglieri Luciano Carota, Andrea Lanza e Giovanni La Mantia, organizza la Rassegna del canto Sacro nella Liturgia, giunta alla 37 edizione. La rassegna ha lo scopo di promuovere ed incrementare il canto sacro nella liturgia. L’evento si svolgerà domenica 13 novembre dalle ore 15 alle ore 19 presso la chiesa di San Basilio Magno in via Paruta a Palermo.
La manifestazione è aperta alla partecipazione di tutti i cori della Diocesi (adulti e piccoli cantori di Parrocchie, Istituti e scuole Cattoliche). Il termine per le iscrizioni scade il 23 ottobre.
Info: Convento Cappuccini piazza Cappuccini, cell. 348/4404194.

A Cefalù l’undicesimo Convegno delle Comunità Missionarie del Vangelo
L’Associazione delle Comunità Missionarie del Vangelo della Sicilia organizza l’annuale Convegno dal titolo: “Ma c’è l’aldilà? l’uomo contemporaneo di fronte al mistero. Il meeting affronterà tematiche di grandissima attualità e di particolare interesse culturale, sociale e religioso. Si tratta dell’undicesima edizione dell’annuale appuntamento promosso e realizzato dall’Associazione delle Comunità Missionarie del Vangelo in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo e con la Pro Civitate Christiana di Assisi. Da giovedì 17 a domenica 20 novembre 2011, presso l’Hotel Costa Verde di Cefalù, illustri relatori svilupperanno i loro interventi su un tema estremamente interessante e sempre attuale.
“Come per gli anni passati – spiega il diacono Nino Trentacoste - il convegno intende sviluppare riflessioni, ricerca e prospettive ad ampio respiro, nel pieno rispetto delle scelte e del credo di ogni persona, in ordine agli interrogativi che l’uomo contemporaneo si pone: il problema del male e della libertà, del destino e della morte, delle credenze e superstizioni, in una parola in ordine al senso della vita. Eminenti personalità di altissimo livello culturale provenienti da tutta Italia tratteranno i vari argomenti”. Le C.M.V. nate ad inizio degli anni ’70, cominciano la loro attività a Siracus, presto estesa a tutto il territorio della Diocesi e successivamente a quella di Palermo. Di matrice cristiano-cattolica, sono formate da laici di ogni condizione sociale e di ogni età. Svolgono un servizio di evangelizzazione ovunque chiamate: le Missioni che normalmente hanno come esito la nascita di nuove Comunità, le attività di animazione culturale mediante la realizzazione di  convegni ed incontri biblici. Al loro interno, è incessante l’attività di studio ed interiorizzazione dei Vangeli. Nel mese di novembre celebrano un Convegno - dal 2000 aperto anche agli esterni - su temi di carattere etico - sociale col contributo di illustri relatori anche internazionali delle più varie estrazioni e orientamenti, nel segno della libertà del pensiero.
Per info, programmi, assistenza e per i 3 Crediti Formativi Universitari riguardanti gli studenti delle Facoltà di Scienze Politiche, Scienze della Formazione, Lettere e Filosofia: ninotrentacoste@libero.it  tel. 091/427309  - 333/2481437 - giacomo.pampalone1@tin.it  tel. 091/6682989 – 338/6671989.  

Ottobre 2011

“Perché il Convegno diocesano non resti un episodio isolato è necessario impegnarci per il rinnovamento a tutti i livelli, creando sinodalità”
“Avverto nelle relazioni di tutti i laboratori una paura che aleggia, e cioè che i lavori di questo convegno si riducano a un semplice rito, che occorre comunque celebrare ogni anno. Il vero problema non sono allora i discorsi, ma che, a partire da domani, ognuno compia, nel suo ruolo e nel suo ambiente, atti concreti con quello che si è detto qui, per evitare che l’anno prossimo ci ritroviamo  a ripetere le stesse cose di adesso”. Lo ha detto ieri sera il professore Giuseppe Savagnone, direttore dell’Ufficio per la pastorale della cultura, riprendendo nella sua sintesi finale le conclusioni dei laboratori in cui si è articolato il Convegno diocesano.
“Ma perché ciò accada – ha aggiunto – bisogna che il Convegno non rimanga un episodio isolato. Un laboratorio è tale se è permanente. Da tutte le relazioni, del resto, emerge chiaramente il forte desiderio dei partecipanti di continuare a incontrarsi, coinvolgendo anche altri in questo cammino. L’importante è camminare insieme, in ogni vicariato, nella diocesi, superando gli individualismi che portano ogni singolo, ogni parrocchia, ogni zona pastorale, ogni vicariato, a lavorare per proprio conto. Come dice una vecchia canzone di Giorgio Gaber: “Libertà non è stare sopra un albero - il volo di un calabrone. La libertà è partecipazione”. Senza sinodalità la comunione resta uno slogan vuoto e non si cresce. È chiaro che il Vescovo e gli organi pastorali diocesani hanno una precisa responsabilità nel coordinare questi sforzi, ma ciò suppone che a partire dalla base ognuno si chieda cosa è in suo potere fare e lo faccia. Perché questo impegno sia efficace, però, è indispensabile un minimo di progettualità, decidere insieme, cioè che cosa si vuole e come ci si vuole arrivare, facendo periodicamente delle verifiche. Senza verifiche non si possono correggere gli errori e non si cresce.
Savagnone ha poi osservato che, se è vero, come si dice in tutti le relazioni dei laboratori, che il problema oggi non sono i giovani, ma gli adulti, la prima cosa da fare è di realizzare nelle parrocchie processi di formazione permanente, soprattutto per gli educatori (in particolare per i genitori). Ma, ha continuato, “è tutto lo stile ecclesiale che deve cambiare. Manca spesso l’ascolto, manca il rapporto personale, di cui invece i giovani sono assetati. All’antica direzione spirituale, pur con i suoi limiti, si è sostituita una frenetica attività organizzativa da cui nascono grandi eventi mediatici, ma che  lascia i singoli alle prese con i loro problemi. È necessario, però, parlare ai giovani col loro linguaggio. Certe omelie sono per loro incomprensibili, oltre a risultare tremendamente noiose. E non è solo questione di termini, ma di impostazione di fondo: troppe volte ancora i giovani percepiscono il cristianesimo come una morale, invece che come una prospettiva di senso e di pienezza per la loro vita (da cui la morale è solo la conseguenza). Infine, va ricordato che i giovani bisogna cercarli là dove sono, uscendo fuori dal tempio, perché la parrocchia non è la chiesa materiale, ma il territorio, la gente che vi abita. Da qui l’urgenza, ricordata in diverse relazioni, di una “pastorale di strada”, senza dimenticare che oggi anche la scuola è “strada” e che dovremmo forse mettere meglio a frutto le risorse costituite dagli insegnanti, sia di religione che di altre discipline”.

Convegno pastorale diocesano
“Non sono i giovani ad essere insipidi, ma gli adulti che con la loro mancata testimonianza risultano insignificanti. Gli adulti debbono ascoltare i giovani che altrimenti si sentono esclusi dalla vita ecclesiale. I giovani vogliono essere consultati quando si progetta in ambito ecclesiale ed occorre dare loro fiducia, attivando canali di partecipazione attiva. Fondamentale il ruolo educativo della famiglia che deve essere sostenuta perché educhi alla libertà e all’amore. Fondamentale usare il linguaggio dei giovani e sapere usare i new media per dialogare efficacemente. Ed ancora, occorre dare un seguito alle iniziative parrocchiali e diocesane, privilegiando quelle positive già realizzate”.
E’ quanto emerso ieri sera in Cattedrale, in occasione della riflessione effettuata dalla comunità diocesana nell’ambito dei laboratori che si sono svolti nei sei vicariati di zona su quanto illustrato da mons. Enrico Solmi, vescovo di Parma e presidente della Commissione Episcopale per la Famiglia e la vita che ha svolto una relazione su: “Educare i giovani alla Fede”.
“Quello che è emerso questa sera lo consegno a tutta la diocesi perché il cammino lo facciamo insieme – ha detto il cardinale Paolo Romeo – l’educare i giovani alla Fede è una scelta della Chiesa universale. Occorre diversificare la pastorale che tenga conto delle diverse realtà come quelle associative e dei movimenti e lasciarsi interpellare dallo Spirito. Inoltre, dobbiamo creare occasioni di incontro e di ascolto come sta organizzando il Seminario quest’anno che aprirà a tutti i giovani. Per quanto riguarda le parrocchie, esse debbono essere aperte alle necessità dei giovani e farsi ponte con il mondo della scuola. In tutto questo, i sacerdoti debbono essere sempre pronti all’ascolto”. Quindi l’Arcivescovo ha citato la figura di padre Pino Puglisi come modello di educatore che ha incarnato i tratti del padre, ha avuto un legame nel territorio lavorando nella parrocchia e nella missione con i giovani, credendo nella coralità dell’educazione che viene data dalla Comunità e dalla testimonianza dei suoi membri.
Il convegno diocesano si è concluso con la liturgia della Parola e la scopertura di una lapide commemorativa a ricordo della visita che il Santo Padre Benedetto XVI ha effettuato a Palermo l’anno scorso. “Ancora oggi sono convinto che il 3 ottobre dello scorso anno è stato un giorno di grazia – afferma il cardinale Romeo – nel corso del quale il Papa ci ha dato indicazioni che noi abbiamo il dovere di portare avanti”.
Al termine della serata, un albero di ulivo è stato donato simbolicamente al Cardinale Romeo da parte di alcuni giovani guidati da don Rosario Francolino, direttore dell’Ufficio di Pastorale giovanile che sarà piantumato presso l’oasi “Padre Puglisi” di Giacalone a ricordo della visita del Santo Padre.

Solenne apertura dell’Anno Catechistico Diocesano
Domenica 23 ottobre 2011, alle ore 16.30 nella Chiesa del Santissimo Salvatore in Corso V. Emanuele a Palermo, si inaugura l’anno catechistico 2011/2012. Pronuncerà la prolusione su “Rilanciare la Catechesi degli adulti” e “Prestare Specifica attenzione ai giovani”, il direttore dell’ufficio Catechistico diocesano don Felice Lupo, presiede il card. Paolo Romeo.
“Come da tradizione collaudata già da molti anni, nel mese di ottobre, dopo l’Assemblea Pastorale Diocesana, ha luogo la Solenne apertura dell’Anno Catechistico Diocesano – spiega il direttore – mi permetto sottolineare l’opportunità della positiva accoglienza da parte di tutti ricordando che si tratta di un importante appuntamento atteso dai Catechisti dell’Arcidiocesi, sia per incontrare ed essere incoraggiati dal proprio Pastore, sia per ricevere alcune indicazioni di carattere contenutistico e metodologico - pastorale utili a tutti gli Operatori Pastorali che svolgono un servizio di Catechesi nella nostra Arcidiocesi”.
Sempre in quella circostanza saranno distribuiti a tutti i catechisti convenuti, sia il calendario delle attività e degli incontri Diocesani relativamente al loro ministero, sia il calendario delle lezioni della Scuola Diocesana di Ministero per Catechista.
Nell’occasione si potrà già depositare la domanda di iscrizione alla Scuola Diocesana di Ministero per Catechista accompagnata dal biglietto di presentazione del proprio Parroco. Sarà, altresì consegnato l’Attestato ai Catechisti che nell’anno 2010/2011 hanno concluso la loro frequenza alla sopraddetta Scuola con la presentazione e discussione in gruppo della tesina prescelta.

Incontro di formazione sulle Comunicazioni Sociali
Lunedì 24 ottobre 2011, alle ore 18.30, avrà luogo presso la Parrocchia della Sacra famiglia a Palermo un incontro di formazione sulle Comunicazioni Sociali rivolto agli operatori pastorali del 2° vicariato, diretto da padre Roberto Zambolin. Relazioneranno suor Fernanda Di Monte, responsabile dell’Ufficio Comunicazione delle Paoline dal diac. Pino Grasso, direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali del’Arcidiocesi di Palermo.

Memoria del Beato Giovanni Paolo II
Sabato 22 ottobre 2011, memoria del Beato Giovanni Paolo II, in Cattedrale si svolgerà una celebrazione Eucaristica di ringraziamento per la sua Beatificazione. La celebrazione, che sarà presieduta dal cardinale Paolo Romeo si svolgerà alle ore 18.

Convegno pastorale diocesano: “I giovani come Indiana Jones alla ricerca del Santo Graal”
“La comunità ecclesiale educata dalla Parola è invitata ad educare i giovani che sono come Indiana Jones, alla ricerca del Santo Graal, di fronte cioè a tanti calici che non sanno chi scegliere e si rifugiano in un atteggiamento di chiusura, di paura del futuro, denotando un grave disagio. I giovani sono una risorsa preziosa da coinvolgere per il rinnovamento della Chiesa”. Lo ha affermato ieri sera mons. Enrico Solmi, vescovo di Parma e presidente della Commissione Episcopale per la Famiglia e la vita che ha svolto una relazione su: “Educare i giovani alla Fede”.
Il Convegno pastorale diocesano convocato dall’Arcivescovo, il cardinale Paolo Romeo, sul tema: “Non di solo pane”… ma di ogni parola di Sapienza”, si era aperto in Cattedrale in un clima festoso e coinvolgente.
Presbiteri, i diaconi, i membri di vita consacrata, i ministri istituiti e quelli straordinari della Comunione, i componenti dei Consigli pastorali diocesano e parrocchiali, i componenti delle aggregazioni laicali, le confraternite e gli operatori pastorali sono stati accolti dalle Suore francescane del Vangelo, dai seminaristi e dalla Comunità neocatecumenale che hanno coinvolto i presenti con canti e balli.
“Fin dal primo giorno in cui il Santo Padre mi ha confidato l’Arcidiocesi di Palermo – ha detto il cardinale – ho indirizzato la mia attenzione verso la pastorale giovanile, convinto che i giovani sono soggetto importante a cui trasmettere il patrimonio di grazia e di fede che ci hanno consegnato i nostri padri. La pastorale giovanile è importante perché serve a ringiovanire la Chiesa che non deve richiudersi verso il passato, ma essere aperta alle sollecitazioni dei giovani che ci interpellano. La Chiesa con la testimonianza evangelica deve essere fermento e luce della società”. Quindi il Presule ha ricordato l’importanza e il successo della Giornata mondiale della gioventù a Madrid dello scorso agosto a cui hanno preso parte 100.000 giovani italiani, e le centinaia di Vescovi e di Presbiteri che si sono posti in ascolto.
“Oggi le famiglie si trovano in un momento di difficoltà – ha detto ancora mons. Solmi – però il loro ruolo è assolutamente indispensabile e fondamentale nell’educazione in generale e nel ruolo significativo e delicato che è l’educazione nel momento in cui i figli diventano adolescenti e poi giovani. Quindi un ruolo che permane pur assumendo caratteristiche e forme diverse. E’ rilevante il ruolo della testimonianza delle famiglie per i valori che prospettano ed anche nello stesso tempo una presentazione motivata di un mondo di valori umani e cristiani che sono necessari per l’educazione”.
Quindi crisi di valori. Cosa si può fare per arginare questa deriva?
“Certamente possiamo dire che più di una crisi di valori ci troviamo davanti alla crisi della gerarchia dei valori perché sembrano posti sullo stesso piano, valori che di per se buoni appaiono contraddittori. Dobbiamo riattivare una cultura che metta al centro la persona e tutte le sue dimensioni. I valori non sono da difendere soltanto sulla breccia, ma soprattutto nel loro crescere, nel loro maturare in un dialogo educativo che parte proprio dalle famiglie”.
Quanto illustrato da mons. Solmi è stato dibattuto dalla comunità diocesana nell’ambito dei laboratori che si sono svolti nei sei vicariati di zona.
Il convegno diocesano si è concluso in Cattedrale, con la liturgia della Parola e la scopertura di una lapide commemorativa della visita che il Santo Padre Benedetto XVI ha effettuato a Palermo l’anno scorso.

Programma annuale della Caritas
La giornata della solidarietà, la raccolta alimentare, l’iniziativa “Spezziamo il pane”, la riapertura del centro di ascolto e della mensa di via Santa Flavia. Sono alcune tra le tante iniziative programmate dalla Caritas cittadina che ancora una volta vuole essere al fianco dei più poveri e fare sentire forte la solidarietà dei suoi volontari. Proprio oggi presso il convento dei frati francescani, tutti gli operatori delle parrocchie cittadine si daranno appuntamento per una giornata di formazione e di condivisione insieme ai parroci ed in particolare ai quattro nuovi che si sono avvicendati nella guida delle parrocchie per sottoporre progetti e iniziative da svolgere durante l’anno pastorale. A tenere il momento formativo sarà proprio uno di questi, frà Tindaro Faranda che terrà una relazione sull’impegno e la disponibilità a vantaggi degli ultimi. Poi ci sarà un momento di confronto, di condivisione agapica e la giornata si concluderà con la celebrazione Eucaristica nel primo pomeriggio. “Dire che oggi ripartono le attività non è corretto – dichiara la presidente Concetta Testa – perché anche in estate abbiamo garantito il nostro impegno a favore dei fratelli bisognosi che non vanno in ferie”. Quella di oggi sarà una sorta di “full immersion” per mettere a punto le strategie di intervento in un momento particolarmente delicato per la città dove le povertà sono le più disparate e non solo materiali. “Adesso riprendiamo a pieno regime – aggiunge – e a tal proposito chiediamo alle parrocchie di individuare altri volontari che possano aiutarci perché i bisogni sono tantissimi e siamo troppo pochi. Occorrono tante braccia che possano aiutarci nella raccolta dei viveri presso i supermercati, i bar, le pizzerie, i ristoranti e le macellerie da visitare nel territorio. Inoltre abbiamo chiesto aiuto pure alla Caritas diocesana, perché ci mandi qualche assistente sociale a darci manforte.

Si inaugurano i nuovi locali del Poliambulatorio della Caritas diocesana
Locali più ampi ed accoglienti che potranno ospitare persone bisognose di cure ed assistenza, grazie alla collaborazione di nuovi medici e volontari. Sono i locali del nuovo Poliambulatorio della Caritas diocesana attivati in partnership con AgisciPalermo, che saranno inaugurati sabato 15 ottobre 2011 alle ore 10 dal direttore della Caritas diocesano mons. Benedetto Genualdi. Il nuovo Poliambulatorio, di cui è responsabile il dott. Sergio Gargano (338/5698769), è ospitato presso il Centro Agàpe a Palermo e si accede da un entrata indipendente da via Benfratelli, 27. Alla cerimonia inaugurale sono stati invitati i rappresentanti del Comune, l’Ordine dei Medici e dei farmacisti, il Banco farmaceutico, l'Assessorato alla Sanità e alle Attività Sociali, le comunità di extracomunitari presenti nel territorio, i Movimenti Civici di Sicilia. Le attività avranno inizio da martedì 18 ottobre e si svolgeranno nei giorni di martedì dalle 8.30 alle 11.30; mercoledì dalle 18 alle 21 e giovedì dalle 16 alle 19.

Donato al “Centro Madre del Divino Amore” un nuovo organo elettrico
Sabato 15 ottobre 2011, alle 17.30 sarà benedetto il nuovo organo elettrico della cappella del Centro Polivalente per disabili “Madre del Divino Amore”, di via Luigi Castiglia 5 a Palermo, opera di ispirazione vincenziana. Nel corso della cerimonia inaugurale si svolgerà un concerto del maestro Mauro Visconti, compositore e docente del Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo che eseguirà alcuni brani tratti dal suo ricco e prestigioso repertorio. Inoltre si esibirà il coro “Sancte Joseph” di Bagheria con la partecipazione del soprano Cecilia Galbo.
L’organo donato da un benefattore, consentirà di animare le liturgie Eucaristiche che si svolgono la domenica alle ore 10.30 nella cappella.

Inaugurazione dell’anno accademico della Facoltà Teologica di Sicilia
Martedì 18 ottobre 2011, solenne inaugurazione dell’anno accademico della Facoltà Teologica di Sicilia. La celebrazione dell’Eucaristia si svolgerà presso la Chiesa di S. Maria in Monte Oliveto del Seminario Arcivescovile alle 15.45 e sarà presieduta dal card. Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo e Gran Cancelliere della Facoltà Teologica di Sicilia. Alle 17, nell’Aula Magna della Facoltà Teologica dopo il saluto del Preside Rino La Delfa , il vescovo di Caltagirone mons. Calogero Peri, pronuncerà la lectio Magistralis su “Filosofia e Teologia negli studi teologici”. Al termine la consegna dei Diplomi di grado accademico conseguiti nell’anno 2011.“Quest’occasione – spiega il Preside Rino La Delfa – è propizia per informare circa lo stato della vita e della missione della nostra Istituzione accademica, e testimoniare da parte nostra la gratitudine per il sostegno e la stima di cui essa gode”.

Le celebrazioni dell’Ottobre Missionario
In occasione dell’Ottobre Missionario, l'Ufficio Missionario Diocesano diretto da diacono Rosario Calò ha programmato di celebrare la veglia Missionaria Diocesana sabato 22 ottobre alle ore 21 presso la Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù a Villabate. Presiederà l’Arcivescovo il card. Paolo Romeo. Inoltre è prevista una celebrazione interculturale, nella giornata Missionaria Mondiale, presso la Parrocchia Sant ’Ernesto, in via Campolo a Palermo, alle ore 11.15. Detta celebrazione sarà animata dall'Ufficio Migrantes, dalla corale della Parrocchia Sant’Ernesto, dalla corale “Arcobaleno di popoli”.

Decimo anniversario della morte di don Salvatore Napoleone
Mercoledì 19 ottobre 2011, ricorre il decimo anniversario della morte di don Salvatore Napoleone,il presbitero che tanto ha lavorato nelle Comunità Parrocchiali di cui è stato amorevole Pastore e in Arcidiocesi.
Per farne memoria, le Parrocchie Cattedrale, S. Stanislao, S. Ippolito ed il Progetto Albergheria e Capo insieme, tutto, hanno promosso ed organizzato una serie di iniziative. La prima, un momento di preghiera e meditazione si svolgerà il 19 ottobre alle ore 21 davanti la Chiesa di San Stanislao Kostka dal titolo “Passi di Speranza”. Sarà un cammino di preghiera con le fiaccole accese, per le vie del quartiere Capo, dalla Chiesa di San Stanislao Kostka alla Cattedrale dove si concluderà con l'Adorazione del Santissimo. Un altro sarà una preghiera comunitaria davanti la sua tomba il 20 ottobre alle ore 10.30 al cimitero di Ficarazzi.
Quindi il giovedì 20 ottobre alle ore 18 in Cattedrale si svolgerà una liturgia Eucaristica in sua memoria.
Inoltre, dal 15 ottobre al 15 novembre si disputerà l'edizione 2011 del torneo di calcio a 5, dedicato a don Salvatore Napoleone e a cui parteciperanno più di cento bambini ragazzi.

Master Mediterraneo di Bioetica dell’Istituto di Studi bioetici “Salvatore Privitera”
Aperte le iscrizioni al Master Mediterraneo di Bioetica dell'Istituto di Studi bioetici “Salvatore Privitera” diretto dal prof. Salvino Leone per l’anno accademico 2011/2012.
Dopo quasi 15 anni di vita, a partire dall’anno accademico 2010/2011 il Master in Bioetica, realizzato prima dall’Istituto Siciliano di Bioetica e poi dall’Istituto di Studi Bioetici “S. Privitera”, si trasforma in Master Mediterraneo di Bioetica.
Infosite: www.studi.bioetici.it tel. 091/587194.

Al via il Corso di formazione biblica
Penso di fare cosa gradita informando che presso i locali della Curia di Palermo annualmente si svolge un “Corso di formazione biblica”, avente lo scopo di conferire ai partecipanti gli elementi biblici di base per una missionarietà ordinaria nell’ambito della vita familiare, professionale ed ecclesiale. Il corso biblico è articolato in un ciclo base triennale, che per quest'anno tratterà i Quattro Vangeli, ed in un ciclo di approfondimento, che per quest'anno tratterà il Libro del profeta Isaia e cinque Libri Sapienziali.
Docenti del corso saranno don Rosario Calò, don Roberto Elice, don Michele Giuffrida, prof.ssa Maria Lo Presti, prof.ssa Marida Nicolaci, la prof.ssa Giulia Lo Porto e il dott. Andrea Volpe.
I corsi avranno inizio il prossimo 24 ottobre 2011 e si terranno presso il Palazzo Arcivescovile di Palermo tutti i lunedì pomeriggio in contemporanea dalle ore 17.30 alle ore 19.30.
Il corso costituisce  una buona opportunità di approfondimento della conoscenza della Sacra Scrittura per tutti coloro che, non potendo avvalersi di una formazione superiore a livello accademico, sono tuttavia desiderosi di acquisire almeno una valida formazione biblica di base, fondata sia a livello scientifico che spirituale.
Per le iscrizioni al corso gratuito, è possibile contattare l’Ufficio Missionario presso la Curia di Palermo (don Rosario Calò o prof.ssa Maria Lo Presti), o semplicemente presentarsi lunedì 24 ottobre alle ore 17.30.

Programma della Settina dell'Addolorata
Come tradizione, in occasione dell’erezione canonica della parrocchia del Santo Sepolcro, domenica prossima, si svolgerà la processione del simulacro dell’Addolorata. La sfilata della confraternita con il classico abitino e dei parrocchiani guidati dal neo parroco don Filippo Custode, si snoderà per le strade del territorio parrocchiale subito dopo il temine della santa Messa che inizierà alle ore 18. Intanto ogni sera alle 18, i parroci di Bagheria si alterneranno per le celebrazioni della “Settina” in onore del’Addolorata.

Prorogata l’apertura del piano nobile del Palazzo Arcivescovile
Il Museo Diocesano di Palermo, in accordo con la Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Palermo, considerato il successo e l’importanza della visita al piano nobile del Palazzo Arcivescovile, ha prorogato l’apertura di “Ambienti e mostre a cantiere aperto del Museo Diocesano di Palermo” fino all’8 gennaio 2012.
Si è verificata, infatti, la possibilità di procedere per alcuni lavori che non impediranno le visite nei fastosi saloni del Palazzo. I dodici ambienti da poco restaurati saranno ancora visitabili per un lungo periodo durante il quale il Museo Diocesano organizzerà alcuni eventi esponendovi opere poco note dei propri depositi, in attesa dell’apertura definitiva del Nuovo Museo Diocesano nel 2012.
I giorni e gli orari di ingresso sono quelli del Museo, da martedì a venerdì  e la domenica o festivi: 9.30 - 13.30; sabato orario continuato 10 - 18. Lunedì chiuso anche se festivo.

La Scuola teologica di base festeggia San Luca e fa memoria dei suoi defunti
In occasione della festa di San Luca Evangelista, la Scuola teologica di base, ringrazia il Signore con una celebrazione Eucaristica, presieduta dal card. Paolo Romeo che si svolgerà in Cattedrale, mercoledì 19 ottobre alle ore 18.
Come di consueto, farà memoria dei suoi defunti ed in particolare quest’anno ricorrendo il decimo anniversario della morte, ricorderà mons. Salvatore Napoleone, che collaborò fattivamente con la Scuola. Nel corso della celebrazione il direttore don Salvo Priola, terrà un indirizzo di saluto ai docenti e agli allievi dei 70 centri, attivati per l’ano scolastico 2011/2012. Al termine della celebrazione, verranno consegnati gli attestati di merito agli alunni che hanno sostenuto il Tesario.

Capitolo elettivo della Fraternità francescana
94 Professi perpetui di cui 14 fratelli e sorelle anziane o ammalate che non possono frequentare attivamente la vita di Fraternità, 9 formandi, 15 iniziandi, e 30 tra Araldi e Araldini. Sono i dati della Fraternità francescana che ha eletto lo scorso 15 e 16 settembre il Capitolo elettivo, presieduto dal Ministro Regionale Pietro Calogero La Monica , alla presenza di fra Salvino Polizzotto ofm conv. Assistente Regionale e fra Vincenzo Esposito ofm nuovo Assistente locale.
Questi i componenti del nuovo consiglio che guiderà ed animerà la fraternità per il prossimo triennio 2011/2014 che risulta così composto: Giuseppina Fusco, Ministro; Antonino Calderone, vice-Ministro; Ignazio Cusimano, Antonio Liotta, Vincenza Borzelliere e Nicasio Calcara, consiglieri.

Domenica si insedia don Giuseppe Sunseri nella parrocchia della Madonna del Monte Carmelo
Domenica prossima 9 ottobre, inizia ufficialmente il suo ministero di parroco della parrocchia della Vergine del Monte Carmelo, don Giuseppe Sunseri che sostituisce don Innocenzo Giammarresi che ha svolto lo stesso incarico per 30 anni. Il mandato pastorale gli sarà conferito dal cardinale Paolo Romeo che presiederà la solenne celebrazione liturgica alle ore 11.

I Sabato del Rosario a Santa Cita. La preghiera, la musica, l’arte
Tutti i sabato di ottobre, alle ore 21 presso l’Oratorio del SS. Rosario in Santa Cita a Palermo, sarà recitato il  Santo Rosario, con misteri commentati da testi patristici, dall’arte del Serpotta e accompagnati dalla musica. L’iniziativa è stata organizzata dal parroco di San Mamiliano don Giuseppe Bucaro.

La Madonna di Fatima nella parrocchia di San Michele Arcangelo
Domenica scorsa è arrivato, nella Parrocchia di San Michele il simulacro della Madonna che rimarrà sino a giovedì 13 ottobre. “Abbiamo preparato il tutto con grande devozione – spiega il parroco don Alerio Montalbano – si è trattato di un vero dono per la nostra comunità che vogliamo onorare al meglio, invito tutti i parrocchiani ad accogliere la Vergine Maria nella nostra casa e nella nostra vita”.

Programma:
Lunedì 3 ottobre - ore 21 - Con Maria: “ Educare i giovani alla fede”. Catechesi per tutti a cura di don Salvatore Priola, Direttore dell’ufficio pastorale diocesano.
Martedì 4 ottobre - ore 17.30 preghiera con i bambini.
Mercoledì 5 ottobre - ore 18.30 S. Messa con i Frati Minori in “Terrasanta”.
Giovedì 6 ottobre - ore 10 celebrazione per gli ammalati.
Ore 17.30 preghiera con i bambini.
Ore 18.30 S. Messa Presieduta da Don Fulvio Iervolino e animata dai giovani del Propedeutico al Seminario.
Ore 21 Veglia di preghiera mariana, a cura del Movimento Pro-Sanctate.
Venerdì 7 ottobre - ore 10 raduno dei gruppi mariani. Catechesi a cura di S. Ecc. Diego Bona, Presidente dell’apostolato preghiera di Fatima.
Ore 12 - S. Messa.
Sabato 8 ottobre ore  9.30 Rosario Meditato.
Ore 10 - S. Messa animata dalla famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Presiede Don Giuseppe Li Calsi, parroco in S. Alberto Magno.
Ore 16.30 preghiera mariana con i ragazzi del C.S.I.
Ore 18.30 S. Messa per le famiglie. Rinnovazione delle promesse matrimoniali.
Domenica  9 S. Messe Ore 9 - 11 - 12.30 - 18.30.
Lunedì 10 ottobre - ore 18.30 S. Messa presieduta da Mons. Filippo Sarullo, parroco della Cattedrale.
Martedì 11 e Mercoledì 12 ottobre Assemblea pastorale diocesana.
Mercoledi12 ore 21 Concerto in onore della Vergine Maria.
Giovedì 13 ore 21 Concelebrazione Eucaristica presieduta da S. Em.za Card. Paolo Romeo e saluto alla Madonna.
Tutti i giorni apertura della chiesa ore 7.30. Ore 8.10 Lodi e S. Messe ore 8.30 – 18.30. In mattinata possibilità per le confessioni. Ore 12 Preghiera dell’Angelus e ore 17.45 Rosario meditato.

Festeggiamenti in onore della Madonna del Lume  Porticello
Proseguono i festeggiamenti in onore della Madonna del Lume  Porticello. Anche questa settimana sono tanti gli appuntamenti per i fedeli che si concluderanno domenica prossima.

Martedì 4 ottobre " solenne ottava della madonna del lume"
ore 08.30 celebrazioni delle lodi mattutine
ore 18.00 pellegrinaggio della comunità parrocchiale di s. Elia, presiede l'Eucaristia il rev. don Francesco Lo Proto
mercoledì 5 ottobre
ore 08.30 celebrazioni delle lodi mattutine
ore 18.00 celebrazione eucaristica per gli emigrati d'America
giovedì 6 ottobre
ore 08.30 celebrazioni delle lodi mattutine 
ore 18.00 celebrazione eucaristica per gli ammalati
venerdì 7 ottobre
ore 08.30 celebrazioni delle lodi mattutine
ore 18.00 celebrazione eucaristica
sabato 8 ottobre
ore 08.30 celebrazioni delle lodi mattutine
ore 18.00 celebrazione eucaristica
domenica 9 ottobre " ottava della madonna del lume"
ore 7.00 alborata
ore 8.00 celebrazione eucaristica
ore 10.00 pellegrinaggio della comunità parrocchiale Maria ss del lume in linera (Catania); celebrazione eucaristica
ore 11.30 solenne celebrazione eucaristica
ore 12.30 sparo delle castagnole e dei mortai in piazza chiesa
ore 15.00 solenne processione del quadro di Maria ss del lume a mare con pellegrinaggi via terra e via mare
ore 18 al rientro salita del quadro di Maria ss del lume all' altare maggiore
ore 21 concerto di musica sacra: orchestra sinfonica di Messina " le quattro stagioni di Vivaldi"

A Villa Trabia benedizione degli animali
Domenica 9 ottobre 2011 a Villa Trabia benedizione degli animali  a cura dell’Associazione Amici degli Animali – Città di Palermo dalle ore 9.30 alle 13.30. Sarà una mattinata dedicata a San Francesco, agli animali, agli animalisti ed ai bambini.
Tutti coloro che durante l’anno, hanno adottato o salvato un animale, sono invitati a mettersi in contatto con l’Associazione Amici degli Animali “Città di Palermo” per il rilascio di un “Attestato di Sensiblità”. La mattinata sarà allietata dalla presenza di animali, ospiti dell’Associazione
. Presentatrice Patrizia Biagi, giornalista presentatrice televisiva e speaker volontaria dell’Associazione.

Programma:
ore 9.30 - Incontro domenicale per le adozioni di cani  gatti ed  animali vari
ore 10.30 - Consegna attestati di Sensibilità a tutti coloro che durante l’anno, hanno adottato o salvato un animale, quale riconoscimento da parte della nostra  Associazione e del Comune di Palermo - Assessorato  Igiene e Sanità.
ore 11,30 - Prova di lavoro dei cani del Nucleo Cinofili dell’Arma dei Carabinieri  e del Centro Addestramento E.O.S.
ore 12.30 - Benedizione degli Animali con volo liberatorio di circa 200 colombi durante la mattinata, sarà possibile chiedere consigli legali, consigli veterinari, informazioni varie distribuzione gratuita di palette ecologiche offerte dall’Azienda Amia.
Infosite: www.amicianimalipalermo.it
Tel. 091/6685799 - mobile 377/4699528 – 345/6896413. E-mail amicianimalipalermo@libero.it - salvopiazza41@libero.it

Al via il corso “Vita nuova” per giovani
Sabato 22 e domenica 23 ottobre 2011, si terrà il primo corso per giovani "Vita nuova". Gli incontri avranno luogo presso la Chiesa del Santo Curato d'Ars in via della Capinera, 13/a Palermo.
Info: cell. 389/073340.

Nella chiesa di Sant’Antonio a Bagheria preghiera di suffragio per i giovani morti
Su iniziativa del capitolo dei frati francescani della Parrocchia di Sant’Antonio, tutti i primi venerdì di mese, alle ore 21, sarà celebrata una messa di suffragio, in ricordo dei giovani morti per incidenti stradali o malattia. “Nello spirito che contraddistingue il nostro ordine – spiega il parroco fra Tindaro Faranda – abbiamo lanciato questa iniziativa allo scopo di non fare sentire soli i genitori colpiti da un dolore così grande e stringerci attorno a loro nella preghiera”. Per il mese di ottobre la celebrazione si terrà venerdì 21 ottobre alle ore 21.

Giornata del Movimento Presenza del Vangelo
Domenica 9 ottobre 2011, si svolgerà la Giornata del Movimento Presenza del Vangelo sul tema "Il Vangelo fonte dell’educazione". L’evento si terrà presso l’Hotel La Giara di Pergusa (EN) e avrà per relatrice sarà Marina Rando, responsabile diocesana di Palermo.
Info: http://www.presenzadelvangelo.org/

 

Settembre 2011

I seminaristi iniziano il nuovo anno pastorale con gli Esercizi spirituali
Il nuovo anno pastorale per i seminaristi dell’Arcidiocesi di Palermo inizia, come di consueto, con gli Esercizi spirituali che si svolgeranno dal 25 settembre al 1 ottobre 2011 a Motta d’Affermo (Me). I giovani saranno accompagnati dall’equipe dei formatori guidati dal nuovo rettore don Silvio Sgrò, dai due vice rettori don Giuseppe Tavolacci e don Francesco Galioto, dal direttore spirituale mons. Giovanni Oliva e dall’animatore dl propedeutico don Fulvio Iervolino.
“Il prossimo sarà un anno molto importante e particolare per noi – spiega il neo rettore – inizieremo questa nuova esperienza con gli Esercizi spirituali che saranno predicati dal comboniano padre Fernando Domingues, Rettore del Collegio urbano di Roma che ci farà riflettere sul tema del “Discepolato”. Sarà questa l’impronta che vogliamo dare al percorso formativo dei giovani seminaristi alla sequela di Cristo”.
Subito dopo gli Esercizi, i seminaristi il 1° ottobre 2011, prenderanno parte ad Acireale, alla solenne celebrazione di consacrazione Episcopale di mons. Antonino Raspanti e quindi dal 3 al 5 saranno a Roma, insieme all’Arcivescovo il card. Paolo Romeo per partecipare al Pellegrinaggio di ringraziamento al Santo Padre Benedetto XVI che è stato a Palermo lo scorso anno.
Info: www.seminario.diocesipa.it - E-mail: seminario@diocesipa.it

L’Arcivescovo Paolo Romeo nomina nuovi parroci e amministratori parrocchiali
Il Cardinale Paolo Romeo ha nominato i nuovi parroci e amministratori nelle parrocchie appresso indicate.
Con decreto del 1 settembre 2011 il Rev.do P. Giuseppe Benvenuto, o.f.m., Parroco della Parrocchia S. Sacro Cuore in Palermo - Noce; il Rev.do P. Massimo Corallo, o.f.m., Vicario Parrocchiale della Parrocchia S. Giovanni Battista in Palermo - Baida; il Rev.do P. Gaetano Desiderio, Redentorista, Parroco della Parrocchia SS. Ecce Homo in Palermo; il Rev.do Frà. Tindaro Faranda, o.f.m., Amministratore Parrochiale della Parrocchia S. Antonio in Bagheria; il Rev.do P. Domenico Giorlando, o.f.m., Parroco della Parrocchia S. Giovanni Battista in Palermo - Baida; il Rev.do P. Vincenzo Romito, Redentorista, Vicario Parrocchiale della Parrocchia SS. Ecce Homo in Palermo; il Rev.do P. Antonino Vicari, rcj, Parroco della Parrocchia Gesù Sacerdote in Palermo; il Rev.do P. Gioacchino Zagarrì, passionista, Parroco della Parrocchia S. Cristina V.M. in Palermo;
Con decreto del 15 settembre 2011 il Rev.do Sac. Filippo Custode, Parroco della Parrocchia Santo Sepolcro in Bagheria; il Rev.do Sac. Giuseppe D'Accardi, Amministratore Parrocchiale della Parrocchia S. Francesco di Paola in Cefalà Diana; il Rev.do Sac. Gaetano Pravatà, Amministratore Parrocchiale della Parrocchia Immacolata Concezione in Ventimiglia di Sicilia; il Rev.do Sac. Massimiliano Purpura, Parroco della Parrocchia Maria SS. Immacolata in Bagheria.
Con decreto del 18 settembre 2011 il Rev.do Sac. Antonio Mancuso Parroco della Parrocchia S. Giuseppe Cafasso in Palermo.

Pellegrinaggio di ringraziamento al Santo Padre a Roma
Ad un anno di distanza dalla Visita pastorale di Sua Santità Benedetto XVI a Palermo, svoltasi nell’ottobre del 2010, l’Arcidiocesi di Palermo ricorderà l’evento con un pellegrinaggio alla Città del Vaticano. Prevista la Santa Messa nella Basilica San Pietro, il 4 ottobre, concelebrata dai Vescovi di Sicilia e presieduta dal Card. Paolo Romeo, e l’indomani, 5 ottobre, l’Udienza.

Inaugurazione dell’Anno Pastorale 2011/2012 della Caritas Diocesana
Venerdì 23 settembre alle ore 18 presso il Centro Agape di piazza Santa Chiara, 10 a Palermo si inaugura l’Anno Pastorale 2011-2012 della Caritas Diocesana. Il programma prevede alle 17.30 l’accoglienza, alle 18 la santa Messa che sarà presieduta da mons. Benedetto Genualdi. Seguirà alle 18.50 la presentazione delle Linee Programmatiche dell’Anno Pastorale 2011/2012. L’incontro si concluderà con piccolo rinfresco. Operatori, volontari e amici della Caritas Diocesana di Palermo sono invitati a dare conferma della presenza telefonando alla segreteria del Centro Agape allo 091/327986 o mandando comunicazione E-mail ai seguenti indirizzi di posta elettronica: ufficiostampa@caritaspalermo.it promozionec@caritaspalermo.it

Gli auguri docenti e alunni del Vescovo delegato per l’Educazione Cattolica, la Scuola e l’Università
“A voi giovani – afferma mons. Michele Pennisi - voglio dire, siate generosi. A voi il compito di testimoniare la gioia evangelica, ricercare la verità e il vero bene, superando la superficialità e le paure nascoste, il timore di non essere accettati e la ricerca spasmodica del “tutto e subito" che dia sicurezza effimera. A voi non manchino mai tempi e luoghi per crescere nell'amore autentico, nell’autostima, nel pensiero critico e anticonformista nei confronti dei nuovi idoli, nella libertà responsabile, nel servizio gratuito. Il mondo di oggi vi propone l’opportunismo e l’egoismo come vie maestre per “vincere” ed essere felici. Guardatevi attorno e verificate voi stessi dove conducono queste vie! Cercate il confronto franco e il dialogo aperto con gli altri, in particolar modo con i vostri coetanei e gli educatori, perché da loro possiate attingere il meglio, collaborando attivamente alla vostra crescita. Il periodo dello studio è un'occasione preziosa e unica per la vostra maturazione umana e culturale”.

Il Parlamento della Legalità a Roma per l’inaugurazione dell’anno scolastico
Venerdì 23 settembre alle ore 16 presso il cortile del Quirinale, i rappresentanti del Centro studi “Parlamento della Legalità” prenderanno parte all’inaugurazione del nuovo anno scolastico a cui parteciperanno il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il ministro della Pubblica Istruzione Mariastella Gelmini. “Nell’occasione – dice il presidente Nicolò Mannino – presenteremo il progetto stilato con diversi dirigenti scolastici “Ambasciate della Vita” che inaugureremo in diverse città d'Italia, da Como a Caltanissetta”. Saranno presenti anche il direttore dell'Ufficio IRC dell'Arcidiocesi don Antonio Todaro, don Massimiliano Purpura, coordinatore diocesano dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio, il procuratore legale Giuseppe Fiorenza, la docente del liceo socio psico pedagogico del "De Cosmi" Silvana Mannino, il dirigente scolastico Nunzia Mazzarino che porteranno le fasce ricamate dalle mamme.

Al Teatro Zappalà “Jesus Christ Superstar” per sostenere la Fondazione Antiusura “SS. Mamiliano e Rosalia”
L’Associazione Onlus “Un Palco per Sognare” in collaborazione con Franco Zappalà, e con il sostegno della Caritas diocesana di Palermo, sabato 17 settembre, alle ore 21, al Teatro Franco Zappalà (Via Autonomia Siciliana n.123/A), presenterà un’opera rock di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice dal titolo “Jesus Christ Superstar” che si sarebbe dovuta tenere lo scorso 18 giugno. Lo spettacolo, per la regia di Anna Zimmardi e Andrea Adelfio vedrà sul palco Francesco Quartararo nei panni di Gesù, Fabio Pace in quelli di Giuda e Licia Lombardo in quelli di Maria Maddalena, con la direzione del coro di Andrea Adelfio e le coreografie di Cristina Pace. Tutti i proventi delle serate saranno devoluti alla Fondazione Antiusura “SS. Mamiliano e Rosalia” Onlus.

Azione Cattolica: Convegno di Spiritualità laicale
L’Azione Cattolica della Diocesi di Palermo, organizza un Convegno di Spiritualità laicale sul tema: “Alzati ti chiama” che avrà luogo da venerdì 16 (dalle ore 16) a domenica 18 settembre presso l’Oasi “Card. Salvatore Pappalardo” della casa diocesana di Baida. Nella giornata di domenica, alle ore 9.30 interverrà il cardinale Paolo Romeo per la consegna del Segno ai presidenti parrocchiali e ai giovani. Il convegno si chiuderà dopo la celebrazione dell’Eucaristia (ore 12) presieduta dall’assistente unitario diocesano, mons. Raffaele Mangano. Per iscrizioni ed informazioni: Domenico Anastasi, Segretario Diocesano  tel. 347/1185124.

Rimpatriata post Madrid dei giovani dell’Arcidiocesi di Palermo
Il Servizio per la Pastorale Giovanile organizza un incontro dei giovani che hanno partecipato alla Giornata mondiale della Gioventù a Madrid 2011, con l'Arcivescovo, il card. Paolo Romeo. L’happening si svolgerà venerdì 16 settembre alle ore 18 nei locali della Parrocchia Maria SS. della Provvidenza (Don Orione), in via Ammiraglio Rizzo, 68 a Palermo.

 

Colletta nazionale per le popolazioni del Corno d’Africa
L’Arcidiocesi di Palermo, aderendo all’invito della Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana e raccogliendo l’accorato appello del Santo Padre affinché “non manchi alle popolazioni sofferenti la nostra solidarietà e il concreto sostegno di tutte le persone di buona volontà”, parteciperà alla Colletta Nazionale per le popolazioni del Corno d’Africa che si terrà in tutte le chiese d’Italia domenica 18 settembre 2011.
“Nelle settimane scorse, in piena estate – spiega il Vescovo Ausiliare mons. Carmelo Cuttitta – abbiamo appreso la situazione delle popolazioni del Corno d’Africa, colpite negli ultimi mesi da una terribile siccità, che continua a peggiorare sempre di più, coinvolgendo complessivamente oltre 12 milioni di persone in Somalia, Etiopia, Kenya, Eritrea, Gibuti e in misura minore in Sud Sudan, Uganda e Tanzania. Una carestia che ha aggravato la povertà già ampiamente diffusa, soprattutto in Somalia, dove da decenni regnano conflitti e anarchia. La Caritas Italiana ha prontamente stanziato 300 mila euro. Anche la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana si è attivata e ha messo a disposizione 1 milione di euro. Tenuto conto della straordinaria gravità della situazione in cui si trovano quelle popolazioni, le nostre Parrocchie e le diverse Comunità non manchino anche in questa occasione di manifestare la loro generosità”.
I Reverendi Parroci, i Rettori di chiese, e gli Istituti di Vita Consacrata, dovranno fare pervenire sollecitamente le offerte utilizzando il conto corrente bancario intestato a:

ARCIDIOCESI DI PALERMO - BANCA INTESA SAN PAOLO

C/C 00000001124 IBAN IT54J0306904600100000001124

Causale: Siccità nel Corno d’Africa e altri Paesi, oppure consegnandole alla cassa della Curia Arcivescovile.

Presentazione dei sussidi per l’ottobre missionario
Giovedì 22 settembre 2011, avrà luogo un incontro di presentazione dei sussidi per l’ottobre missionario e per la Giornata Missionaria Mondiale. “Oltre agli incaricati per la missione – spiega il direttore dell’Ufficio missionario diocesano diac. Rosario Calò – invito a partecipare quanti volessero fruire di questo momento”.
L’incontro si svolgerà presso il saloncino al secondo piano del Palazzo Arcivescovile, dalle ore 16.15 alle ore 17.30. Dalle ore 17.30 alle ore 18.30 si potrà prendere il materiale (sussidi, depliant, ecc..) per le parrocchie.

Anniversario dell’uccisione del Servo di Dio padre Pino Puglisi
Il prossimo 15 settembre 2011 il occasione del XVIII anniversario dell’uccisione del Servo di Dio padre Pino Puglisi, il cardinale Paolo Romeo presiederà una solenne celebrazione Eucaristica nella Chiesa Cattedrale alle ore 18. Previsti altri momenti celebrativi nella Parrocchia di San Gaetano “Maria Santissima del Divino Amore” a Brancaccio dove il presbitero palermitano svolse il suo servizio pastorale.
Il 12 settembre 2011 alle ore 18 sarà celebrata una Santa Messa al Centro Polivalente Sportivo in via S. Ciro, 23/h e al termine la presentazione dell’attività Pastorale 2011/2012.
Il 13 settembre 2011 alle ore 10 sarà deposto “Un fiore per Puglisi”, sulla tomba del Servo di Dio al Cimitero di Sant’Orsola e alle ore 17 sarà inaugurata la Mostra fotografica 13 Coins nella “Sala Gialla” dell’Assemblea Regionale Siciliana. La sera del 14 settembre 2011, alle ore 21 avrà luogo una fiaccolata che muoverà da piazza Anita Garibaldi fino a raggiungere la Parrocchia S. Gaetano. Il 15 settembre 2011 alle ore 10 sarà proiettato il film “Alla luce del Sole” nella Casa circondariale ”Pagliarelli” alla presenza del regista Roberto Faenza e alle 21 avrà luogo un Concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana che eseguirà un brano teatrale su padre Puglisi di Salvo Piparo - Al Bab a piazza San Giorgio dei Genovesi. Le manifestazioni proseguiranno il 17 settembre 2011 alle 21 con uno spettacolo teatrale “Alessandria e i due tempi dell’Amore” di Giuseppe Drago - Al Bab, piazza San Giorgio dei Genovesi. Infine il 18 settembre 2011 alle 10 a villa delle Meraviglie si svolgerà una manifestazione sportiva organizzata dall’U.S. Acli al Centro Polivalente Sportivo di via S. Ciro, 23h e alle 19 la chiusura della mostra Fotografica 13 Coins nella “Sala Gialla” Assemblea Regionale Siciliana.

I festeggiamenti liturgici a monte Pellegrino in onore di Santa Rosalia
Dopo il festino in tono minore di quest’anno, tutto pronto per i festeggiamenti liturgici a monte Pellegrino in onore di Santa Rosalia. Il programma allestito dal reggente del Santuario don Michele Zaccaro dell’Opera “Don Orione” scatterà da giovedì 26 agosto con la Novena alle 18 e la celebrazione della sante messe per tutto il mese di settembre nei giorni feriali alle ore 9.30, 11 e 18 e nei giorni festivi alle 8.30, 10, 11.30 e 18. Sabato 3 settembre sono previsti i pellegrinaggi con partenza dalle falde di Monte Pellegrino. Il primo alle ore 20 organizzato dall’Azione Cattolica diocesana e l’altro alle ore 21.30 guidato da don Giuseppe Di Giovanni. Al santuario dalle 20.30 alle 22 si svolgerà l’adorazione Eucaristica e poi le messe alle 22 e alle 24. Domenica 4 settembre girono in cui ricorre la solennità di Santa Rosalia alle ore 10.30 il cardinale Paolo Romeo presiederà il solenne Pontificale al Santuario alla presenza delle autorità civili e militari. La celebrazione sarà animata dal coro polifonico “San Sebastiano” della Polizia Municipale. Domenica 11 settembre alle 10 si svolgerà la solenne messa sarà presieduta dal vescovo ausiliare mons. Carmelo Cuttitta. La domenica successiva 18 settembre, alle 10 la messa sarà presieduta dall’Arcivescovo di Monreale mons. Salvatore Di Cristina e domenica 25 settembre, sempre alle 10 da don Domenico Napoli, direttore dell’Opera Don Orione di Palermo.

Al via l’anno scolastico della Scuola Teologica di base diocesana
Oltre 1.500 studenti, 69 centri (25 del 1° anno, 20 del 2° anno e 23 del 3° anno) e 9 centri di approfondimento. Sono i numeri della Scuola diocesana Teologica di base “San Luca Evangelista” dell’Arcidiocesi di Palermo diretta da don Salvo Priola che aprirà i corsi per l’anno scolastico 2011/2012 dal prossimo mese di settembre 2011. Le lezioni avranno inizio dal 19 al 24 settembre a seconda del giorno del Centro frequentato. Le iscrizioni si effettuano presso i rispettivi Centri. Tutti coloro che hanno frequentato nell’anno precedente il primo o il secondo anno, possono iscriversi all’anno successivo nei centri pubblicati sul sito web della Scuola al seguente indirizzo: www.stb.diocesipa.it
“Anche quest’anno presso il Santuario mariano di Altavilla Milicia si svolgerà un corso di approfondimento in Mariologia – spiega il segretario generale diac. Giampaolo Tulumello - nel corso del quale saranno affrontate tematiche mariologiche e di spiritualità mariana. Il corso è ciclico pertanto ci si può iscrivere in qualsiasi anno”.
La prolusione di inizio della Scuola si svolgerà in occasione della festa di San Luca, martedì 18 ottobre alle ore 18 in Cattedrale. Nel corso della celebrazione Eucaristica verranno consegnati gli attestati di merito agli alunni.
Info: L’Ufficio presso la Curia riceve il mercoledì e il venerdì dalle ore 10.30 alle ore 12.
Tel. 091/6077237 - Web site: www.stb.diocesipa.it - E-mail: stb@diocesipa.it

Agosto 2011

Incontri estivi all’Abbazia di San Martino delle scale
A conclusione della serie di incontri estivi proposti dalla Comunità monastica di San Martino delle scale dal tema: “La Misericordia di Dio… amicizia per gli ultimi”, venerdì 26 agosto 2011, don Michele Musumeci relazionerà sulla “Via crucis del Povero” di don Primo Mazzolari. L’incontro avrà luogo presso l’Abbazia di San Martino delle Scale alle ore 21.

“San Mamiliano – la Comunità ” – magazine del Seminario Arcivescovile
Una riflessione sul rito di ordinazione presbiterale del segretario particolare dell’Arcivescovo, don Fabrizio Moscato,  alcune suggestioni sulla relazione formatori – educatori del prof. Carmelo Rappa, un ricordo di mons. Carlo Di Vita a cura di Anna Vitella, una breve storia del Seminario Arcivescovile di Palermo di Angelo Di Pasquale, un reportage sul convegno dei Consigli presbiterale e diocesano del diac. Pino Grasso, oltre alle consuete rubriche sui libri e sui film, nel numero estivo della rivista del Seminario Arcivescovile in distribuzione nelle parrocchie, nelle associazioni e tra i fedeli.
Nell’editoriale, il rettore mons. Raffaele Mangano richiama l’invito del Santo Padre Giovanni Paolo II a non avere paura e aprire le porte a Cristo. “Gesù sembra dirci che il contrario della paura non è il coraggio, ma la Fede – scrive il rettore – si affrontano le incomprensioni a causa della parola solo fidandosi di Dio e abbandonandosi a Lui. A Dio nulla sfugge della nostra vita, tantomeno i momenti di difficoltà. E’ necessario oggi più che mai, ridare vigore alla nostra testimonianza”.
Tutto questo ed altro ancora sulla rivista del Seminario Arcivescovile, presente anche sul sito internet dell’Arcidiocesi di Palermo all’indirizzo internet: www.seminario.diocesipa.it

“Vogliamo fare festa con Te”, online su Diocesipa, l’Orario delle messe festive
Dal sito dell’Arcidiocesi di Palermo è possibile scaricare un libretto tascabile con l’orario di tutte le sante Messe che si celebrano nell’Arcidiocesi di Palermo, nelle domeniche e nei giorni festivi e vigiliari. E’ l’iniziativa dell’Ufficio stampa dell’Arcidiocesi che mette a disposizione dei Fedeli uno strumento utile e agevole per conoscere gli orari in cui si celebrano le sante messe anche nei santuari e nelle rettorie.
“Si tratta di un servizio – afferma il diacono Pino Grasso, direttore dell’Ufficio stampa - che intende rispondere alle richieste dei Fedeli che specie nel periodo estivo, intendono celebrare il giorno del Signore anche nei luoghi di villeggiatura. Dal libretto è possibile anche attingere gli indirizzi e i recapiti telefonici delle chiese e delle 178 parrocchie dell’Arcidiocesi di Palermo”.
Scarica il libretto: http://www.diocesipa.it/documenti/pdf/Libretto%20Sante%20Messe.pdf

Pietro La Monica, eletto Ministro Regionale OFS di Sicilia
Presso il santuario mariano della Madonna di Gibilmanna si è svolto il Capitolo dell’OFS di Sicilia che ha accolto i ministri delle fraternità locali e dei delegati per scegliere la composizione del nuovo Consiglio 2011/2014. A seguito delle consultazioni, Pietro La Monica è stato eletto Ministro Regionale, Febronia Lamicela, vice Ministro e consiglieri: Dimitri Lauretta, Nunziata Toscano, Pietro Vivona, Lino Tortorella, Giovanni Costanzo, Davide Guttilla, Calogero Vaccarino, Giuseppe Giglio e Giovanni Mocciaro. Delle proposte fatta nel Consiglio pre-capitolare sono state accettate oltre alle altre lo sviluppo del senso di appartenenza alla fraternità, la vocazione e la testimonianza nel mondo il volontariato e l’impegno socio- politico, la rivisitazione delle zone in cui è divisa la Sicilia e la riduzione a 11 dei membri del Consiglio.

Festa per padre Renato e il guardiano frà Giacomo
Domenica 28 agosto la comunità parrocchiale di Sant’Antonio saluterà l’ex parroco frà Renato Saitta che lascia la guida della parrocchia dopo 18 anni di servizio e il guardiano padre Giacomo. Lo farà con una celebrazione Eucaristica e una festa che si svolgeranno nel giardino del convento alle ore 20.

Luglio 2011

Mons. Antonino Raspanti nominato vescovo di Acireale
Il Santo Padre ha nominato Vescovo di Acireale Mons. Antonino Raspanti, del clero della diocesi di Trapani che finora è stato docente di “Storia della Spiritualità” presso la Pontificia Facoltà Teologica "San Giovanni Evangelista" a Palermo. Succede a Mons. Pio Vittorio Vigo che aveva rinunciato al governo pastorale della diocesi.
L’ordinazione episcopale si svolgerà il prossimo 1 ottobre 2011 nella basilica Cattedrale. A consacrare il nuovo vescovo il cardinale Paolo Romeo, vescovi con-consacranti mons. Francesco Miccichè e mons. Pio Vigo.
Mons. Antonino Raspanti è nato ad Alcamo (diocesi e provincia di Trapani) il 20 giugno 1959. Dopo gli studi liceali, è entrato nel Seminario Diocesano, frequentando il Seminario Arcivescovile Maggiore "San Mamiliano" di Palermo. Ha conseguito il Baccellierato in Teologia presso la Facoltà Teologica "San Giovanni Evangelista", a Palermo, nel 1982. Ha poi completato gli studi accademici presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma, con il Dottorato in Teologia nel 1990. Ha ricevuto l’ordinazione diaconale il 6 marzo 1982 ed è stato ordinato Presbitero il 7 settembre 1982, per le mani del compianto S.E. Mons. Emanuele Romano.
Ha svolto i seguenti incarichi e ministeri: Vicario parrocchiale della Cattedrale di Trapani dal 1984 al 1986; Vice Assistente diocesano del settore giovani dell’A.C.I. dal 1984 al 1988; Docente di Teologia Dogmatica presso l'ISRS "Alberto degli Abati" a Trapani da 1984 al 1993; Assistente di Teologia Dogmatica e Storia della Spiritualità presso la Facoltà Teologica di Sicilia dal 1984 al 1998. È stato Parroco della parrocchia "Maria Santissima delle Grazie" a Trapani dal 1986 al 1991; Parroco della parrocchia di "San Giuseppe" a Trapani da 1991 al 1992; Parroco della parrocchia di "Maria Santissima delle Grazie" a Trapani dal 1993 al 1994; Assistente delle Missionarie della Regalità di Nostro Signore Gesù Cristo da 1995 al 2000; Parroco della Chiesa Madre di Erice dal 1995 al 2001; Direttore spirituale del Seminario vescovile di Trapani dal 1998 al 2001 e Vice Preside della Facoltà Teologica di Sicilia dal 1999 al 2002. Dal 1998 è Docente stabile di Storia della Spiritualità presso la Facoltà Teologica di Sicilia; Membro del Consiglio Presbiterale e del Collegio dei consultori di Trapani dal 1999 al 2009 e Preside della Facoltà Teologica di Sicilia dal 2002 al 2009. Dal 2005 è Socio della Pontificia Accademia di Teologia; Cappellano di Sua Santità dal 2005 e dal 2008 è Membro del Comitato per gli Studi di Teologia e Scienze religiose della C.E.I. È autore di numerosi studi di carattere teologico e filosofico pubblicati su varie riviste.

Monsignore Raffaele Mangano nominato vicario episcopale del V° vicariato
Il V vicariato dell’Arcidiocesi di Palermo che comprende 34 parrocchie di Bagheria, Altavilla Milicia, Ficarazzi, Santa Flavia, Villabate, Trabia, Casteldaccia, Sciara, Caccamo, Cerda, Termini Imerese e Ustica sarà guidato da mons. Raffaele Mangano. L’annuncio è stato dato dal cardinale Paolo Romeo in occasione delle ordinazioni sacerdotali in Cattedrale. Monsignore Mangano che negli ultimi otto anni ha guidato la preparazione dei seminaristi, succede a monsignore Carlo Di Vita, morto lo scorso 4 marzo 2011 dopo tre mesi di agonia in ospedale. Un impegno difficile che il presbitero vuole svolgere con grande senso di responsabilità. “Ogni compito affidato richiede sempre un impegno – dichiara mons. Mangano – cercherò con l’aiuto del Signore e la collaborazione dei confratelli di dare il massimo per camminare insieme e fornire ai fedeli di questa zona pastorale quello che ha bisogno a partire dalla Parola del Signore una testimonianza evangelica credibile. Il neo vicario in questo compito sarà aiutato dal fatto che conosce molto bene la zona. “In passato ho lavorato come parroco a Bagheria, ad Aspra e a Termini Imerese – aggiunge – e poi c’è grande affetto e sintonia con i confratelli che ritengo una garanzia per il lavoro che mi attende”. Al neo vicario episcopale che si appresta a convocare i sacerdoti e i diaconi della zona, l’Arcivescovo ha altresì affidato l’incarico di delegato per il laicato dell’arcidiocesi. “Anche in questo ambito conto di impegnarmi al massimo – conclude – per dare ai gruppi, movimenti e associazioni della nostra diocesi l’aiuto e la guida che necessitano, in armonia con i programmi del nostro Arcivescovo. Intanto fino a settembre dovrò completare il mio servizio in seminario e saluta e i miei giovani che affido nelle mani sapienti di don Silvio Sgrò che si avvarrà della collaborazione dei due vice rettori don Giuseppe Tavolacci e don Francesco Galioto.

Giornata della memoria dei giornalisti uccisi dalle mafie e dal terrorismo nel dopoguerra in Italia
L'Unci celebrerà il 3 maggio 2012, a Palermo, la quinta Giornata della memoria dei giornalisti uccisi dalle mafie e dal terrorismo nel dopoguerra in Italia per ricordare loro e anche tutti gli altri colleghi che alla libertà di stampa hanno sacrificato la vita nel resto del mondo e per essere vicini a quanti ancora oggi subiscono intimidazioni e minacce per assolvere al diritto-dovere di informare. La manifestazione, organizzata dal Gruppo Siciliano dell'Unci, con la collaborazione dell'Associazione siciliana della Stampa e Ordine dei giornalisti di Sicilia, si svolgerà nella sala Gialla di Palazzo dei Normanni, sede dell'Assemblea regionale siciliana in piazza del Parlamento. Il programma prevede che, oltre agli interventi delle autorità e dei rappresentanti degli enti del giornalismo, uno spazio per le testimonianze dei familiari dei colleghi uccisi.  Il presidente dell'Unci, Guido Columba, il presidente ed il vice-presidente del Gruppo siciliano, Leone Zingales e Antonella Romano, hanno incontrato il presidente dell'Ars, Francesco Cascio al quale sono stati illustrati i primi appuntamenti della manifestazione. Columba ha donato a Cascio il volume che l'Unci ha realizzato per celebrare i cronisti uccisi. "Abbiamo illustrato al presidente Cascio – ha detto Columba -  i contenuti della Giornata, puntualizzando lo spirito dell'iniziativa e ricordando che la manifestazione si svolge sotto l'Alto patronato della Presidenza della Repubblica ed è abbinata al 3 maggio per sottolineare la Giornata mondiale della libertà d'informazione decretata dall'Assemblea generale dell'Onu nel 1993 e organizzata annualmente dall'Unesco".
 

Museo Diocesano di Palermo: ambienti e mostre a cantiere aperto
Mercoledì 13 luglio 2011 alle ore 18, si inaugura nei locali del palazzo Arcivescovile in via Matteo Bonello, 2 a Palermo, “Ambienti e mostre a cantiere aperto del Museo Diocesano di Palermo”, esposizione e lavori di restauro.
Illustreranno l’esposizione e i lavori di restauro Maria Concetta Di Natale, curatrice scientifica del Museo, Matteo Scognamiglio, responsabile unico del procedimento, Lina Bellanca, direttore dei lavori di restauro, Pierfrancesco Palazzotto, vicedirettore del Museo.
“Si tratta di una tappa intermedia verso l’apertura definitiva di tutti gli ambienti del Museo diocesano – spiega il direttore del Museo diocesano mons. Giuseppe Randazzo – in questa circostanza si potrà anche ammirare la cappella del Borremans”.
L’iniziativa si svolge con il patrocinio dell’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Palermo, Congregazione di Sant’Eligio.
“L'apertura dei saloni restaurati – aggiunge Pierfrancesco Palazzotto – coincide con i festeggiamenti in onore di Santa Rosalia, così alla Patrona è dedicata una sala che esporrà le pitture del Museo Diocesano che la raffigurano, tra cui la tavola pseudomedievale data al XIII secolo, la tela con Santa Rosalia in gloria di Vito D'Anna, il primo ritratto ufficiale dipinto per il Senato di Palermo da Vincenzo La Barbera (1624) e il ritratto del Cardinale Giannettino Doria che contribuì alla sua elezione a Patrona di Palermo”.
Interverranno il Card. Paolo Romeo, Sebastiano Missineo, assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana di Palermo, Gesualdo Campo, dirigente Generale del Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Salvatore Bordonali, presidente della Congregazione di Sant’Eligio, Gaetano Gullo, soprintendente per i Beni Culturali e Ambientali di Palermo e mons. Giuseppe Randazzo, direttore del Museo Diocesano.
L'esposizione resterà aperta fino al 30 settembre 2011, nell'ambito del percorso del Museo Diocesano, con i consueti orari: da martedì a venerdì, la domenica e i festivi dalle 9.30 alle 13.30 e il sabato dalle 10 alle 18, lunedì chiuso (anche se festivo).

“Raduno di Fraternità delle Confraternite e Pie Associazioni”
La Parrocchia di Santa Lucia e le Confraternite della Città di Mistretta, col coordinamento Diocesano delle Confraternite della Diocesi di Patti, hanno indetto uno speciale anno per celebrare l’evento realizzando un “Raduno di Fraternità delle Confraternite e Pie Associazioni”. L’evento che si svolge in occasione dei 400 anni dell’artistica vara del Santo Patrono San Sebastiano, avrà luogo il 7 agosto 2011 a Mistretta.
All’evento, ispirato al principio “Un anno con San Sebastiano: laici nella Chiesa e Cristiani nel mondo”, sono state invitate a partecipare tutte le Confraternite con i Parroci ed Assistenti Ecclesiastici ed in particolar modo le Comunità che hanno qualche reliquia del Santo Martire Sebastiano, da portare nella processione che si terrà alle ore 19 del predetto giorno 7 agosto 2011.
Chi intendesse partecipare è pregato, ai fini organizzativi,  di inviare la propria adesione entro il 30 luglio 2011 ai seguenti indirizzi: telefax 0921/382699 – 0921/381218 - E-mail: ing.mariodifranco@gmail.com - padregiordano@libero.it

Settimana di francescanesimo 2011
L'Ordine dei frati minori di Sicilia "Santissimo nome di Gesù", con la collaborazione della Scuola superiore di Studi medievali e francescani della Pontificia Università Antonianum di Roma e con il patrocinio dell'Unione Ministri provinciali famiglie francescane di Sicilia, organizza la Settimana di francescanesimo 1211-2011, attualità della proposta cristiana di Chiara d'Assisi. L’assise si svolgerà presso la Casa francescana di spiritualità a Baida dal 29 agosto al 3 settembre 2011.
La settimana è rivolta a tutti i frati, ai fratelli e sorelle della famiglia francescana e a tutti coloro che guardano i con interesse l'esperienza di Francesco e Chiara di Assisi. Per le iscrizioni che scadono il 30 luglio 2011, rivolgersi a fra Salvatore Ferro cell. 335/8058254.
Info: www.ofmsicilia.it - Casa francescana di spiritualità Baida via del Convento tel. 091/223595.

L’Arcidiocesi di Palermo sbarca su Youtube
Attivato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali e stampa e dall'Ufficio Informatico dell’Arcidiocesi di Palermo, all’indirizzo www.youtube.com/diocesipa un canale sul social network Youtube che propone i video informativi sulle principali attività dell'Arcidiocesi di Palermo.
Tra i video che si possono trovare sul sito, quello della cerimonia con cui il cardinale Paolo Romeo è stato insignito della porpora cardinalizia, di alcune celebrazioni di ordinazioni diaconali e presbiterali svoltesi in Cattedrale e altri riguardanti la vita della Facoltà teologica di Sicilia “San Giovanni Evangelista” e della Caritas diocesana.
Il sito viene aggiornato a cura dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali e stampa e dell'Ufficio Informatico della Diocesi. Quest’ultimo tiene costantemente aggiornati anche il sito ufficiale www.diocesipa.it ed il sito mobile http://m.diocesipa.it

“Educare i Giovani alla Fede”. I consigli presbiterale e diocesano e i direttori degli uffici pastorali programmano le attività dell’anno pastorale 2011/2012
“Viviamo una vita buona del Vangelo da proporre al mondo giovanile”. E’ stato l’interrogativo che si è posto don Nicolò Anselmi, responsabile del Servizio nazionale di pastorale giovanile che ha svolto la relazione in occasione dell’incontro congiunto tra i Consigli presbiterale, diocesano e dei direttori degli uffici il 17 e 18 giugno al “Fiesta Hotel Garden beach” di Campofelice di Roccella finalizzato alla programmazione del tema annuale e dell’attività pastorale dell’Arcidiocesi sul tema “Non di solo pane”… ma di ogni parola di Sapienza. Educare i Giovani alla Fede”. All’incontro hanno preso parte l’Arcivescovo, il card. Paolo Romeo e il Vescovo ausiliare, mons. Carmelo Cuttitta e una cinquantina di rappresentanti degli organismi diocesani.
“La vita buona del Vangelo è la vita di Gesù – ha proseguito – è la vita di grazia e sognare il sogno di Dio Padre per ognuno di noi”. Quindi don Anselmi ha fatto riferimento ai Social network che con il loro avvento hanno cambiato la società degli ultimi anni. “Si pensava che questi strumenti potessero unire i giovani, ed invece li frammentano. Il mondo giovanile oggi, vive una sofferenza affettiva, sono retaggio di illusioni e tradimenti del mondo adulto che deve impegnarsi in un accompagnamento serio e virtuoso”. Alla relazione del direttore del Servizio nazionale di pastorale giovanile, sono seguite le risonanze dei partecipanti che hanno contribuito con le loro riflessioni a tracciare un quadro del mondo giovanile della società contemporanea.
“L’incontro congiunto dei Consigli presbiterale, diocesano e dei direttori degli uffici – ha affermato mons. Carmelo Cuttitta – in questa fase di riflessione è significativo e importante perché si possa partecipare in questa dinamica di costruzione del nuovo tema che vogliamo sviluppare nel prossimo anno pastorale senza dimenticare il cammino fatto negli anni precedenti che ha avuto per tema: famiglia giovani e territorio. Questa scelta del tema nasce dai suggerimenti dei vescovi italiani ad investire sull’educazione a 360 gradi. Il primo quinquennio sarà dedicato al rapporto “ad intra” nella scelta della fede e il secondo sulla sua refluenza nel mondo. Famiglia giovani e territorio rimangono il punto di riferimento della nostra azione pastorale del nostro lavoro come indicato dal nostro Arcivescovo fin dal suo ingresso in diocesi”.
Interessante il feedback “In Ascolto di…” un universitario, un volontario, un lavoratore, un giovane: Lucia Lucchesi, Giammarco Zora e Vincenzo Como che hanno fornito la loro esperienza di vita. La giornata del sabato è stata dedicata al dibattito assembleare a cui hanno offerto il loro contributo i partecipanti. Ha concluso i lavori l’Arcivescovo Paolo Romeo. “Credo che un cristiano è colui che sta in atteggiamento di revisione di vita – ha detto – è colui che si lascia mettere in discussione a partite dalla Parola di Dio, ma si lascia interpellare anche dalla comunità e dai gemiti dello Spirito. In questi due giorni abbiamo conosciuto problematiche che interpellano per una revisione di atteggiamento. La mia impressione quando si parla di attenzione giovanile è che noi almeno dibattiamo questi temi mentre a livello di parrocchia dove sono diminuiti gli spazi giovanili c’è molta staticità perché non si è preso atto del cambiamento. Prima si offrivano opportunità di incontro, oggi come pensiamo di proporre spazi dove i giovani possano convergere? Ho l’impressione che abbiamo perduto terreno, piangendo sul fatto che i giovani non vengono”.

Festino di Santa Rosalia patrona della città di Palermo
Celebrazioni religiose che culmineranno con la solenne processione del simulacro che notoriamente coinvolge migliaia di palermitani, una mostra di arte sacra patrocinata dall’Unione Cattolici Artisti Italiani sulla Santuzza, concerti e altre manifestazioni di intrattenimento nel programma del 387° Festino di Santa Rosalia, nel 380° anniversario dell’urna argentea che custodisce le sacre reliquie della Santa patrona della città di Palermo. I festeggiamenti allestiti dalla chiesa Cattedrale, guidata da mons. Gino Lo Galbo avranno una durata di una settimana intera. L’inizio domenica 10 luglio ore 17.30 con il Santo rosario e litanie di santa Rosalia che si terranno ogni sera e a seguire la santa Messa. Lunedì 11 luglio alle 16.30 il giro della banda musicale per le vie del centro storico, alle 19 il solenne rito di apertura della Cappella Reale che custodisce le reliquie della Santa, l’uscita dell’Urna argentea con processione all’interno della Cattedrale e l’esposizione della stessa nell’area dell’altare. Alle 19.30 il concerto bandistico nel sagrato della Cattedrale, della Banda “Danubio Blu di Partanna Mondello, Palermo”, alle 21.30 “Florete Flores” omaggio a santa Rosalia in piazza Sant’Agata alla Guilla. Martedì 12 luglio alle 21 videoproiezione sulla storia e le bellezze artistiche della preziosa Urna argentea reliquiaria di Santa Rosalia, a seguire Concerto di Musica Sacra del Coro "Sancte Joseph" diretto dal Maestro Mauro Visconti. Mercoledì 13 luglio alle 11 a palazzo delle Aquile la celebrazione Eucaristica presieduta dal cardinale Paolo Romeo con la partecipazione del sindaco e del Consiglio Comunale. Animerà la celebrazione la Corale Polifonica “San Sebastiano” della Polizia Municipale di Palermo. Al termine della celebrazione tradizionale omaggio floreale dei Vigili del Fuoco alla Statua di Santa Rosalia posta in cima al Palazzo Comunale e suono festoso dei tamburi. In Cattedrale giovedì 14 luglio alle 19 i solenni Vespri Pontificali presieduti dal Card. Paolo Romeo Arcivescovo Metropolita dell’Arcidiocesi di Palermo, alla presenza del sindaco e delle Autorità Civili e Militari. Venerdì 15 luglio solennità del ritrovamento delle Reliquie di Santa Rosalia sul Montepellegrino alle 8 nel sagrato della Cattedrale inaugurazione della mostra di arte sacra " La Santuzza " patrocinata dalla UCAI "Unione Cattolici Artisti Italiani". La mostra sarà aperta al pubblico fino alle ore 13. Poi alle 11 solenne messa Pontificale con la benedizione del santo Padre con annessa indulgenza plenaria che sarà presieduta dall’Arcivescovo alla presenza del sindaco e delle Autorità Civili e Militari. Animerà la celebrazione, la Corale Polifonica della Cattedrale, diretta dal Maestro Mauro Visconti. Alle 17 suono festoso delle campane della Cattedrale con l’inno di Santo Rosalia e alle 17.30 la santa Messa solenne celebrata dal parroco della Cattedrale mons. Gino Lo Galbo. Animerà la celebrazione, la Corale Polifonica “S. Francesco di Paola” diretta dal Maestro Lorenzo Filizzola. Seguirà alle 19 la solenne processione cittadina dell’Urna Argentea di Santa Rosalia con la partecipazione delle Autorità Civili e Militari. Questo l’itinerario della processione: Corso Vittorio Emanuele, sosta a piazza Marina con tradizionale discorso alla città dell’Arcivescovo, proseguimento della processione con fiaccolata per corso Vittorio Emanuele, (ai Quattro Canti, breve sosta di preghiera e Benedizione alla Città) via Maqueda, discesa dei Giovenchi, piazza Sant’Onofrio, piazza Monte di Pietà, (sosta dinanzi alla prima edicola votiva dedicata alla Santuzza, dopo il miracolo di liberazione dalla peste) via Gioiamia, via Matteo Bonello e rientro in Cattedrale dal sagrato. La Processione sarà accompagnata dalle Bande Musicali “Danubio Blu, Partanna Mondello, Palermo” e Circolo Culturale Bandistico “Antonio Marinuzzi, Città di Palermo di Giovanni e Salvatore Bottino. Alle 22.30 spettacolo di giochi pirotecnici nel sagrato della Cattedrale a cura della ditta La Rosa Lorenzo. Infine domenica 17 luglio alle 18 la santa messa solenne e al termine, processione di rientro dell’Urna Argentea verso la Cappella Reale di Santa Rosalia.

Gruppo S. Maria di Cana, domenica rinnovo del si
Domenica 3 luglio si terrà il consueto ritiro di chiusura del ciclo annuale di incontri del gruppo S. Maria di Cana, per separati o divorziati non risposati né conviventi. Secondo quella che è la finalità della specifica cura pastorale, i separati e divorziati faranno il Rinnovo degli impegni del Matrimonio nel corso della celebrazione eucaristica. Al ritiro possono partecipare anche i familiari, chiunque vive direttamente o indirettamente la sofferenza della disunione coniugale e tutte le persone che desiderano sostenere questo percorso di fedeltà agli impegni del Matrimonio. Il programma prevede l’accoglienza alle ore 10, successivamente la preghiera e l’adorazione eucaristica. Alle ore 12 la celebrazione eucaristica sarà presieduta da don Giovanni Basile, condirettore dell’Ufficio diocesano per la Famiglia. Dopo pranzo è prevista una relazione sul Convegno nazionale “Luci di Speranza per la Famiglia ferita” a cui farà seguito la consueta condivisione e le relative proposte per il prossimo anno. Il ritiro si svolgerà nei locali del convento francescano a p.za Baida. Per informazioni e per prenotare il pranzo tel. 328/5330997.

Meeting estivo dell’Azione Cattolica
L’Azione Cattolica di Palermo organizza un meeting estivo per proporre lo specifico dell’associazione. “Invitiamo chi nelle parrocchie si sente motivato a impiegare alcuni giorni del tempo estivo – spiega l’assistente generale diocesano mons. Raffaele Mangano – per fare discernimento, preghiera, agape, insieme a quei fratelli che da anni hanno scelto il cammino dell’Azione Cattolica”.
“Abbiamo inviato a tutti i parroci un volantino che preghiamo di diffondere tra i fedeli – aggiunge il presidente diocesano Mario Sedia - dove sono riportate le indicazioni di massima dei prossimi Campi Scuola estivi. Una sola indicazione è opportuno far presente: qualora dovessero inviare qualche gruppo, occorre indicare per ognuno un responsabile (soprattutto per i più giovani), a garanzia per la buona riuscita dello stesso”.

La Curia chiude per le vacanze estive ad agosto
Da lunedì 8 a venerdì 19 agosto 2011, la Curia Arcivescovile resterà chiusa per le vacanze estive. Tuttavia nel mese di agosto, l’ufficio matrimoni e la Cancelleria saranno aperti nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12 per le pratiche urgenti. Gli Uffici riapriranno lunedì 22 agosto 2011.
Info: tel. 091/6077111 - fax 091/490024 - E-mail:
curia@diocesipa.it

“Se ognuno fa qualcosa” – Informacaritas, magazine della Caritas diocesana
Si parla di sfida educativa, nel  magazine diocesano della Caritas “Se ognuno fa qualcosa” Informacaritas, in distribuzione nei prossimi giorni nelle parrocchie, nelle associazioni e fedeli. Suor Fernanda Di Monte relaziona su una serata trascorsa con gli alcolisti anonimi di Palermo, mentre Giuseppe Savagnone dell’urgente risveglio delle coscienze per un impegno dei cattolici in politica e ancora Tullio Di Fiore parla del convegno si “Giovani e satanismo”, Laura Compagno torna a parlare degli sbarchi a Lampedusa e Claudia Casella punto il suo obiettivo sul progetto “Gzennet”.

Nell’editoriale il direttore della Caritas diocesana mons. Benedetto Genualdi offre una riflessione sul tema dell’educare i giovani alla fede. “L’assunzione della responsabilità di “educare i giovani alla fede – afferma – nello stile di Puglisi, comporta attraversare il mondo giovanile facendoci compagni di viaggio da testimoni capaci di costruire prossimità e solidarietà”. Sullo stesso tema il diac. Pino Grasso offre un reportage sul recente incontro svoltosi a Campofelice di Roccella a cui hanno preso parte i Consigli presbiterale, pastorale e i direttori degli uffici di Pastorale e Giuseppa Calò sui giovani “Indignados spagnoli”. Tutto questo ed altro ancora sulla rivista della Caritas diocesana, presente anche sul sito internet dell’Arcidiocesi di Palermo all’indirizzo: www.caritaspalermo.it/

Festival Organistico di San Martino delle Scale
Dal 16 luglio al 13 agosto 2011 nel Chiostro all'aperto “San Benedetto” dell’Abbazia San Martino delle Scale, avrà luogo la XXIV Edizione del Festival Organistico di San Martino delle Scale per la Direzione Artistica di Giovan Battista Vaglica. Tutti i concerti avranno inizio alle 21.
Programma:
Sabato 16 Luglio 2011
Wind Ensemble Organista: G. Nicoletti Musiche di: J.S. Bach, B. Marcello, P. Hindemit, J.C. Pezel
Sabato 23 Luglio 2011
Duo Organo - Oboe barocco Organista: R. Favero Oboe Barocco: A. Pietrobon Musiche di: G. Gabrieli, G. Frescobaldi, B. Marcello, M. Rossi, G.F. Haendel, G.P. Telemann
Sabato 30 Luglio 2011
Coro gregoriano Cum Iubilo Direttore: G. Scalici Organista: G.B. Vaglica Musiche di: G. Frescobaldi, G.B. Fasolo, A. Scarlatti
Sabato 6 Agosto 2011
Duo Organo – Soprano Organista: E. Cardi Soprano: G. Nicotra Musiche di: A.N. Porpora, P. Pace, C. Monteverdi, G. Caccini, F. Durante, A. Vivaldi
Sabato 13 Agosto 2011
Duo Organo - Tromba piccola Organista: G.B. Vaglica Tromba piccola: F. Fabrizi Musiche di: H. Purcell, G.F. Haendel, G.B. Fasolo, D. Scarlatti

Mostra in onore della Patrona di Palermo Santa Rosalia, dal titolo “ La Santuzza
La Sezione di Palermo dell’Unione Cattolica Artisti Italiani, presieduta da Fulvia Reyes, organizza una Mostra in onore della Patrona di Palermo S. Rosalia, dal titolo “ La Santuzza ”. L’iniziativa avrà luogo venerdì 15 luglio 2011 sul sagrato della Cattedrale di Palermo. Inaugurerà il Parroco mons. Gino Lo Galbo che quest’anno celebra il suo Giubileo sacerdotale.

Giugno 2011

Solennità del Corpus Domini a Bagheria
Sarà don Mario Di Lorenzo, che quest’anno celebra il 50° anniversario di ordinazione sacerdotale a presiedere l’Eucaristia il prossimo 26 giugno in occasione della solennità del Corpus Domini. La celebrazione avrà luogo nell’atrio delle scuole Bagnera a partire dalle ore 18.30. successivamente la processione con il Santissimo che sarà portato dal novello diacono Angelo Tomasello, giungerà a piazza Madrice per l’omelia che sarà pronunciata dal’arciprete don Giovanni La Mendola e la benedizione.

I francescani in festa per il 25° anniversario di ordinazione sacerdotale di padre Attilio Bua
Padre Attilio Bua, dei frati francescani della parrocchia di Sant’Antonio, il prossimo 19 giugno celebra il 25° anniversario di ordinazione sacerdotale. Per l’occasione ringrazierà il Signore per il grande dono ricevuto con una celebrazione Eucaristica che avrà luogo nel giardino del convento alle ore 19.

Incontro congiunto dei Consigli presbiterale e pastorale diocesani
Venerdì 17 e sabato 18 giugno si terrà, come già negli ultimi tre anni, avrà luogo l’incontro congiunto dei Consigli presbiterale e pastorale diocesani sul tema: “Non di solo pane”… ma di ogni parola di Sapienza «Educare i Giovani alla Fede», finalizzato alla programmazione del tema annuale e dell’attività pastorale dell’Arcidiocesi.
All’incontro l’Arcivescovo, il card. Paolo Romeo, ha invitato anche i direttori dei singoli Uffici pastorali della Curia Arcivescovile. Il meeting si svolgerà al Fiesta Hotel Garden Beach di Campofelice di Roccella secondo il seguente Programma:

VENERDÌ 17 GIUGNO 2011
16.00 - Arrivo e accoglienza
16.30 -  Ora Media Lectio divina  
18.00 -  Coffee break
18.30 -  “Educare i Giovani alla Fede”. Relatore: don Nicolò Anselmi
19.30 -  Vespri
20.00 -  Cena
21.00 -  “In Ascolto di…” un universitario, un volontario, un lavoratore, un giovane 

SABATO 18 GIUGNO 2011
08.00 -  Colazione
09.00 -  Lodi mattutine
09.30 -  Dibattito assembleare
11.00 -  Coffee break
11.30 -  Dibattito assembleare
12.30 -  Ora media
13.00 -  Pranzo

Premio webmaster dei siti cattolici. A “Cogitgor - Sono pensato dunque esisto” la palma del miglior sito 2011
Per la ricchezza dei contenuti, l’usabilità, la facilità di navigazione e la sua interattività, il sito “Cogitor - Sono pensato dunque esisto” di Michelangelo Nasca, premiato come migliore sito dell’Arcidiocesi di Palermo per l’anno 2011. Al 2° posto il sito della Confraternita di Maria Santissima del Lume di Porticello, curato dal giovane Giuseppe Firenze e al 3° quello dell’Ordo virginum di Sicilia gestito da due vergini consacrate, Anna Daniela Spatola ed Evelina Monteleone.
“Ho realizzato il sito, che ha le caratteristiche del blog, con l’idea di tenere i contatti con i miei alunni – spiega Nasca che insegna Religione nelle scuole – successivamente i contatti sono aumentati con altre persone. Grazie a questa rete, ho iniziato a scrivere per un giornale online alcune riflessioni in ambito di fede e sono diventato pubblicista”.
Giuseppe Firenze inizialmente ha gestito il sito, esclusivamente in funzione dei festeggiamenti in onore della Madonna del Lume, successivamente ha pensato di mettersi in contatto con i tanti devoti, sparsi in tutto il mondo. “Sono stato incoraggiato sia dagli stessi confrati, sia dal parroco don Bruno Sparacio, il quale crede nel valore dei mezzi della comunicazione sociale come veicolo di diffusione della fede – dice – successivamente abbiamo anche attivato un blog che viene visitato da tanti giovani”.
Il sito dell’Ordo virginum di Sicilia è curato a quattro mani da Anna Daniela Spatola dell’Arcidiocesi di Palermo e da Evelina Monteleone della diocesi di Mazara del Vallo. “Il sito è aperto alle necessità di comunicazione delle vergini consacrate della nostra Regione – dichiara Anna Daniela Spatola – tra gli argomenti trattati, oltre a quelli spirituali propri dell’ordo, anche quelli che trattano la realtà politica e sociale del nostro Paese. Il nostro sito è stato segnalato anche a Bombay e a New York e ci proponiamo anche di arrivare fino in Australia e in Africa per fare conoscere le nostri iniziative”.
Il Premio webmaster giunto alla quarta edizione, riservato ai curatori di siti parrocchiali e di associazioni cattoliche del territorio è stato previsto nell'ambito della Settimana della Comunicazione e organizzato dall'Ufficio Comunicazioni sociali, diretto dal diac. Pino Grasso, dall’Ufficio servizi informatici dell'Arcidiocesi di Palermo di cui è responsabile Vincenzo Grimaldini, dalla Radio diocesana “Radio Spazio Noi”, gestita da Giovanna Curiale e dall’Ufficio Comunicazione delle Paoline curato da suor Fernanda Di Monte che ha sviluppato il tema della 45° giornata mondiale delle Comunicazioni sociali che si celebra domenica prossima: “Verità, annuncio e autenticità di vita nell’era digitale”.

L’Arcivescovo incontra i con partecipanti alla GMG Madrid
L’Ufficio per la Pastorale giovanile organizza un incontro dell’Arcivescovo il card. Paolo Romeo con tutti i giovani che prenderanno parte alla Giornata mondiale giovanile del prossimo mese di agosto a Madrid. L’incontro avrà luogo il 22 giugno e 12 luglio 2011 presso la Casa Diocesana di Baida alle ore 18.30. “Chi volesse partecipare all’incontro – afferma Giuseppe Cannariato – deve confermare la sua presenza inviando una E-mail all’indirizzo: gmg2011@diocesipa.it

Pellegrinaggio di Pentecoste per operatori e volontari della Caritas Diocesana
Sabato 11 Giugno, a conclusione delle giornate di Formazione unitaria svolte quest’anno, gli operatori e volontari della Caritas Diocesana, dei Laboratori Caritas parrocchiale e delle Opere Segno saranno tutti uniti nel pellegrinaggio di Pentecoste presso la Casa Famiglia Rosetta a Caltanissetta. Gli interessati sono pregati di far pervenire le adesioni, entro venerdì 3 giugno, inviando una e-mail a promozionec@caritaspalermo.it o segreteria@caritaspalermo.it  oppure telefonando al Centro Agape 091/327986.

“Giornata Diocesana del Ministrante 2011”
Giovedì 2 giugno 2011 si celebra la “Giornata Diocesana del Ministrante” che si svolgerà presso il Centro giovanile salesiano “Villaurea” in via Domenico Savio 4, all’interno dell’istituto “Gesù Adolescente” in via G. Evangelista Di Blasi 102/A a Palermo.
Chi ha partecipato alle precedenti edizioni è pregato di portare con sé il foulard ed il cappellino del colore del proprio vicariato…le scorte sono in esaurimento ed i fondi rimasti non ci consentono di acquistarli nuovamente per tutti. Ovviamente, come indicato nella locandina, portate con Voi l’abito liturgico da indossare durante la liturgia eucaristica presieduta dal cardinale Paolo Romeo. Come l’anno scorso, dopo il pranzo, intorno alle ore 14.30 circa avrà luogo la “Fiera del dolce e del caffè”. A tal fine invitiamo i responsabili dei diversi gruppi ministranti a partecipare a questo momento di comunione e fratellanza consegnando all’accoglienza una torta per parrocchia.
Per la partecipazione alla giornata invitiamo il responsabile di ogni Parrocchia a raccogliere un contributo simbolico di 3 euro a partecipante da consegnare all’accoglienza. Qui vi sarà dato un gadget a ricordo della manifestazione.
Info: http://cdl.arcidiocesi.palermo.it/INDEX1.htm E-mail: ministranti@diocesipa.it – don Fulvio Iervolino cell. 339/4518394.

Maggio 2011

Morto padre Randazzo, ex preside della Facoltà teologica
E’ morto all’età di 81 anni il sociologo padre Basilio Randazzo, francescano minore conventuale originario di Carini. Per un trentennio è stato docente presso la facoltà teologica di Sicilia “San Giovanni Evangelista”, dove ricoprì la carica di preside dal 1987 al 1990.
“L’intima riconoscenza che a lui deve la nostra Comunità accademica – afferma il preside della facoltà teologica don Rino La Delfa - per il lungo e delicato servizio reso in qualità di docente e di Preside, ci sollecita a voler essere presenti in quella occasione per manifestare un segno di quella amicizia che ci lega intorno al Maestro che solo ha parole di vita eterna. Lo ricorderemo poi nella nostra Facoltà alla ripresa delle attività dell’anno accademico venturo 2011/12 in una circostanza memoriale a lui dedicata”. Da lui stimato, fu in molti modi collaboratore del cardinale Salvatore Pappalardo. Cultore e profondo conoscitore delle tradizioni popolari di Sicilia è ricordato per diverse pubblicazioni, in particolare “Sicilianità” e “Mistagogia e pietà popolare in Sicilia”. Per dieci anni è stato superiore del Centro Kolbe di Carini, dove ha promosso e animato il corso di formazione etico -politica. È specialmente ricordato quale brillante oratore e conferenziere in molte diocesi siciliane e relatore al primo convegno delle Chiese d’Italia su “Evangelizzazione e promozione umana”. I funerali si terranno lunedì, 30 maggio, alle ore 10.30, presso la parrocchia S. Cuore di piazza Noce, e saranno presieduti da S. E. il Cardinale di Palermo Paolo Romeo, Gran Cancelliere della Facoltà Teologica di Sicilia.  

Pellegrinaggio mariano diocesano dell'Apostolato della preghiera al santuario della Madonna dei rimedi
Sabato 28 maggio, nel pomeriggio, presso il santuario mariano cittadino "Madonna dei Rimedi",  retto dai pp. carmelitani scalzi, in piazza Indipendenza, Palermo, si terrà il pellegrinaggio mariano diocesano dell'Apostolato della preghiera, guidato dal direttore p. Salvatore Fiumanò sdP ed animato dalle varie realtà dell'apostolato della preghiera presenti nelle parrocchie dell'arcidiocesi di Palermo. L'arrivo è previsto per le ore 16.30.
Dopo il saluto e l'accoglienza, sarà tratteggiato il profilo della Beata carmelitana Madre Candida dell'Eucarestia.
Alle 17.30 seguirà la meditazione dei misteri del rosario e, alle 18, il Direttore diocesano presiederà la Santa Eucarestia. Al termine, davanti all'immagine della Madonna dei Rimedi, saranno intonate le litanie lauretane e si procederà ad un omaggio floreale. La benedizione concluderà il pellegrinaggio.

Concerto di solidarietà per l’abbattimento barriere architettoniche della Chiesa di San Domenico
Sabato 28 maggio alle ore 21.15 si svolgerà il Concerto di solidarietà, organizzato nella splendida cornice della Chiesa di San Domenico. Il ricavato sarà devoluto per sostenere le spese di realizzazione di una struttura di accesso per l'abbattimento delle barriere architettoniche a favore dei disabili nella chiesa. Coloro che volessero partecipare troveranno i biglietti in vendita presso San Domenico e le suore di Santa Caterina al costo di 5 euro.

Serata commemorativa  in onore del Beato Giovanni Paolo II
I Giovani e le Famiglie del II Vicariato della IV e V zona Pastorale dell’Arcidiocesi di Palermo  invitano ad una serata commemorativa in onore del Beato Giovanni Paolo II sul tema: “Non abbiate paura. Aprite spalancate le porte a Cristo”, ripercorrendo la sua storia il suo messaggio. La serata avrà luogo domenica 15 maggio alle ore 17.30 nella Chiesa di Santa Scolastica a San Martino delle Scale - Piano Geli.
Interverranno P. D. Anselmo Lipari o.s.b. San Martino delle Scale, P. Roberto Zambolin m.s.c.
Vicario Episcopale del II Vicariato e Giuseppe e Lia Re, responsabili diocesani dell’ufficio pastorale familiare della Diocesi di Palermo. Rivolgeranno un saluto P. D. Salvatore Leonarda o.s.b. Abate di San Martino delle Scale e don Rosario Francolino, responsabile diocesano della Pastorale Giovanile.

Ordo Virginum, incontro Regionale nella Diocesi di Piazza Armerina
Sabato 7 e domenica 8 Maggio 2011 avrà luogo a Piazza Armerina un convegno regionale dell’Ordo virginum sul tema:  “Tua per sempre: sessualità  e sviluppo integrale”.
Sabato 7 Maggio 2011
Ore 16.00  Accoglienza
Ore 16.30  Saluto del Vescovo di Piazza Armerina S.E. Mons. Michele Pennisi
Ore 7.00 Relazione: “Tua per sempre: sessualità e sviluppo integrale” don Rino La Delfa    (Preside della Facoltà Teologica di Sicilia);
Ore 18.00 Spazio per interventi ed ulteriori chiarificazioni (con la presenza del relatore)
Ore 19.00 Preghiamo insieme: Celebrazione primi Vespri della II Domenica di Pasqua
Ore 20.00 Cena
Ore 21.00 Momento di preghiera e di fraternità.
Domenica 8 Maggio 2011
Ore 7.30 Sveglia
Ore 8.00 Colazione
Ore 8.30 Preghiamo insieme: Celebrazione delle lodi della II Domenica di Pasqua
Ore 9.00 Relazione: “Tua per sempre: sessualità e sviluppo integrale” don Giuseppe D’Aleo  (Vicario episcopale per il clero- Psicologo);
Ore 10.00 Spazio per interventi ed ulteriori chiarificazioni (con la presenza del relatore)
Ore 10.30 Assemblea
Ore 12.00 Celebrazione Eucaristica (Presiede S.E. Mons. Michele Pennisi)
Ore 13.15 Pranzo
Per informazioni contattare Paola Di Marco 0935/87651 – 339/7906119.


Convegno per i 15 anni del Progetto Policoro
Si svolgerà a Palermo il 13 maggio 2011, presso l’Hotel Astoria Palace il convegno nazionale celebrativo del 15° anniversario del “Progetto Policoro”.
Dopo 15 anni di esperienza, migliaia di giovani incontrati e promossi nella loro creatività e oltre 500 realtà imprenditoriali suscitate, il “Progetto Policoro” può essere a buon diritto considerato un’iniziativa ecclesiale concreta di rinnovamento e speranza avente come protagonista i giovani per uno sviluppo locale armonico e rispettoso dell’uomo (cfr CEI, Per un Paese solidale. Chiesa italiana e Mezzogiorno, 12). Questa celebrazione vuole rinnovare il nostro impegno educativo a partire dall’annuncio del Vangelo e dalla formazione a una nuova cultura del lavoro che promuove e sostiene l’imprenditorialità giovanile e costruisce rapporti di reciprocità e vicendevole sostegno tra le Chiese del Nord e quelle del Sud, potendo contare sulla fattiva collaborazione di aggregazioni laicali che si ispirano all’insegnamento sociale della Chiesa. Questi gli obiettivi del convegno nazionale:
- Rileggere il Progetto Policoro come esperienza ecclesiale alla luce degli orientamenti pastorali Educare alla vita buona del Vangelo;
- Ripercorrere le origini e i punti salienti del Progetto narrando le storie di giovani testimoni di sviluppo personale e locale assieme al rinnovato impegno delle Associazioni che dall’inizio animano questo nuovo orizzonte di speranza (Acli, Cisl, Confcooperative, GiOC, MlAC);
- Rilanciare il coraggio della speranza nell’attuale contesto sociale, economico e politico;
- Rinnovare la gioia dell’incontro reciproco per continuare a riflettere, condividere, rafforzare e rinvigorire la comune passione per l’evangelizzazione del sociale.
La scheda d’iscrizione è reperibile sul sito www.progettopolicoro.it.
Scadenza iscrizioni: venerdì 6 maggio 2011 . Per ulteriori informazioni: Segreteria, tel. 06 66177210 – e-mail segreteria@caritasitaliana.it

Tavola rotonda vocazionale nella Parrocchia di San Giovanni Apostolo
Dopo l'incontro del 27 aprile sul significato del diaconato e sulla spiegazione del rito, tenuto da don Filippo Custode, oggi, giovedì 5 maggio alle ore 21 tavola rotonda vocazionale in parrocchia a San Giovanni Apostolo (quartiere San Giovanni Apostolo ex Cep) in vista dell'ordinazione diaconale di Massimiliano Lo Chirco, originario della parrocchia e di Giuseppe Pomi, in servizio nella parrocchia.
Alla tavola rotonda parteciperanno don Sebastiano Conticelli, don Silvio Sgrò, fra Silvio Sanfilippo ocd, tutti originari della parrocchia.

Convegno su “Religioni e laicità: incontro e confronto nello spazio pubblico”
La Facoltà Teologica di Sicilia organizza il XII Convegno di Teologia delle Religioni sul tema: Convegno su “Religioni e laicità: incontro e confronto nello spazio pubblico” che avrà luogo da giovedì 12 a sabato 14 maggio 2011 presso l’aula magna in via Vittorio Emanuele, 463 a Palermo.

Programma:
Giovedì 12 maggio 2011
ore 17 – “Non confondere Dio con Cesare” Cineforum sul film di Xavier Beauvois «Uomini di Dio» a cura di Maria Antonietta Spinosa e Franco Mogavero;
Venerdì 13 maggio 2011
ore 9.15 - Invocazione e saluto Card. Paolo Romeo, Gran Cancelliere della Facoltà Teologica di Sicilia. Introduzione Massimo Naro, Facoltà Teologica di Sicilia – “Genealogia della laicità”. Modera: Vito Impellizzeri (Facoltà Teologica di Sicilia); Cos’è (diventata) la laicità: per una comprensione storica dei pluralismi mediterranei - Andrea Riccardi, Università Roma Tre; “Laicità come esito del cristianesimo e crisi della cristianità” - Calogero Caltagirone, Facoltà Teologica di Sicilia - Lumsa, Roma; “Forme e metamorfosi della laicità: i contraccolpi sui monoteismi nell’Europa post-cristiana” - Luca Diotallevi, Università Roma Tre;
ore 16 - Laicità e religioni. Modera: Marcello Di Tora (Facoltà Teologica di Sicilia). Ebraismo e laicità: per uno spazio pubblico “religiosamente” qualificato” - Stefano Levi Della Torre, Politecnico di Milano. “Islam e laicità: per uno spazio pubblico “religiosamente” qualificato - Khaled Fouad Allam, Università di Trieste. Il confronto “laico” come possibilità di una convivenza interreligiosa - Andrea Pacini, Facoltà Teologica, Torino;
Sabato 14 maggio 2011
ore 9.30 - Dal diverbio al dialogo. Modera: Giuseppe Bellia (Facoltà Teologica di Sicilia)
Il cuore sospeso della laicità: due paradigmi a confronto - Giorgio Palumbo, Università di Palermo. Per un lessico laico della religione - Pietro Barcellona, Università di Catania. Per un lessico interreligioso della laicità - Claude Geffré, Institut Catholique, Parigi. Conclusioni: Marcello Di Tora (Facoltà Teologica di Sicilia).
Infotel. 091/331648 – Fax: 091.6111870 - E-mail: info@fatesi.it

Le Sante Quaranta ore nella parrocchia Cuore Eucaristico di Gesù, Boccone del Povero
Da giovedì 5 a sabato 7 maggio 2011, nella parrocchia Cuore Eucaristico di Gesù, Boccone del Povero in corso Calatafimi, 327 a Palermo, guidata da P. Salvatore Fiumanò sdP, si svolgeranno le Sante Quaranta ore. Si inizia alle ore 9 con la celebrazione Eucaristica a cui segue l'esposizione del Santissimo Sacramento ininterrottamente fino alle ore 17 quando si reciterà il santo rosario, alle ore 17.30 i vespri solenni e alle ore 18 la celebrazione Eucaristica con omelia.
Il sabato 7 maggio, ricorrendo il decennale della fondazione parrocchiale dell'Associazione “Giacomo Cusmano”, nel pomeriggio, alle ore 18, avrà luogo una concelebrazione Eucaristica presieduta dal superiore generale dei Missionari servi dei Poveri con l’adesione di nuovi soci e una riflessione sulla “Diaconia del Cusmano nella Chiesa di Palermo”.

Incontro su Fiat, welfare e lavoro all’Istituto
In continuità con il Laboratorio sul welfare, l’Istituto di Formazione Politica “Pedro Arrupe”, il “Centro Studi - Opera don Calabria”, l’Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro, la Caritas diocesana di Palermo e la Federazione Internazionale Città Sociale di Napoli promuovono un incontro per dare maggiore attenzione ai mondi vitali delle persone (famiglie e comunità) e al loro diritto di cittadinanza anche nel mondo del lavoro.
Il laboratorio, dal titolo “Termini e Pomigliano: storie del sud che si incontrano. Costruire sapere a partire dal sapere di ciascuno”, finalizzato ad avviare una riflessione su welfare e lavoro, sviluppo del territorio e politiche del lavoro a partire dalle storie personali, si terrà giovedì 12 maggio dalle ore 16.30 alle ore 20 presso l’Istituto Arrupe, in via Franz Lehar 6, Palermo.
Info: Anna Staropoli anna.staropoli@istitutoarrupe.it 347/4667141 – 091/6269744 – 091/7303743; Loredana Brigante E-mail eventi@istitutoarrupe.it 333/6851699.

Movimento per la Vita - “Una culla per ogni mamma”
In occasione della festa della maternità, domenica 8 maggio 2011, il Movimento per la Vita di Palermo, con la collaborazione del CeSVoP, organizza un momento di preghiera e di riflessione per tutte le mamme presso l’Istituto delle “Figlie della carità” di via Noce, 26 a Palermo.
“Ricorderemo non soltanto le mamme presenti – afferma la presidente Rosa Rao – ma anche quelle che si trovano in difficoltà a causa di una gravidanza indesiderata”.
Il programma prevede alle 9.30 la celebrazione della Santa Messa e alle 10.30 la visita guidata alla mostra fotografica delle culle per la Vita costruite a livello nazionale. Inoltre nel corso della giornata sarà divulgato il concorso nazionale “Canta Vita 2011” con omaggio floreale alle mamme davanti alla culla per la Vita. La mostra si potrà visitare nei gironi 6 e 7 maggio, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18, mentre domenica 8 maggio dalle 10.30 alle 12.30.
Info: MpV Palermo 339/3768343 – 091/6820581.

Incontri Ecumenici 2010/2011 Evensong
Martedì 10 maggio 2011 ore 20.30, presso la chiesa anglicana di via M. Stabile, 118/b - angolo via Roma a Palermo, si svolgerà “Holy Cross”. Promuovono l’incontro: Chiesa Anglicana - Chiesa Avventista del 7° Giorno - Chiesa Cattolica - Chiesa Evangelica della Riconciliazione - Chiesa Evangelica Luterana - Chiese Valdesi e Chiesa Metodista, Parrocchie Ortodosse di S. Marco di Efeso e S. Caralampo - Vicariato per la Sicilia dell’Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta.
A cura dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso.

Incontri vocazionali in Seminario
L'equipe formativa del Seminario, diretta dal rettore mons. Raffaele Mangano, organizza  incontri di animazione vocazionale per adolescenti e giovani che desiderano approfondire il prezioso dono della vita cristiana e riflettere sulla specifica chiamata di Dio al ministero presbiterale. Tale accompagnamento si articola all’interno di due gruppi per diversificare il percorso dei partecipanti sulla base dell'età, degli anni scolastici e del grado di crescita. Il percorso annuale seguirà il tema che Papa Benedetto XVI ha proposto per la GMG 2011: “Radicati e fondati in Cristo, saldi nella fede”.
Il prossimo incontro del Gruppo Karol (adolescenti) e del Gruppo Immanuel (dopo i 18), con pernottamento in seminario si svolgerà a Baida presso l'attuale sede del Seminario domenica 8 maggio 2011, dalle ore 9 alle 15.

Pomeriggio di spiritualità per i ministri straordinari della Comunione
A conclusione del percorso di formazione permanente sono stati organizzati due pomeriggi di spiritualità per i ministri straordinari della comunione che sarà occasione per ringraziare il Signore per averci chiamati a lavorare nella sua vigna.
Giovedì 12 maggio 2011 per i vicariati I II III E IV presso il santuario diocesano della Madonna dei Rimedi in piazza Indipendenza a Palermo.
Giovedì 19 maggio 2011 per i vicariati extraurbani V e VI presso l santuario diocesano della Madonna della Milicia.
Programma:
ore 16.30 - Recita del Santo Rosario;
ore 17 - Adorazione Eucaristica e canto del vespro. Preside il vicario Episcopale mons. Giuseppe Oliveri per i vicariati urbani e don Antonio Todaro per i vicariati extraurbani.
ore 18 - Celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo ausiliare mons. Carmelo Cuttitta.
Info: Diaconi don Nunzio Carrozza e don Giovanni Nicosia - cell. 333/2181742.

 

Aprile 2011

Messaggio per la Pasqua del Cardinale Arcivescovo Paolo Romeo
Figlie e figli miei carissimi!
In prossimità delle feste pasquali desidero far giungere a tutti la mia personale ed affettuosa vicinanza, ma - soprattutto - annunciare la preziosa presenza di Cristo che, risorto dalla morte, continua ad essere vivo in mezzo a noi, contemporaneo alla nostra vita.
Le ultime tappe del cammino quaresimale ci hanno presentato Gesù come acqua viva che può calmare le nostre grandi seti (l’incontro con la Samaritana ), come luce autentica che illumina il cammino dell’esistenza umana (la guarigione del Cieco nato), come Vita eterna che libera dai limiti della nostra fragilità (la risurrezione di Lazzaro). Risorto dalla morte, Egli continua ad invitarci a bere, a vedere, a vivere!
Carissimi, Gesù risorto vive nella comunità dei suoi discepoli, nella Chiesa. Non crediamo di poterlo piegare ai nostri personali modi di vedere le cose! Il nostro incontro con il Risorto deve imparare dall’ esperienza dell’apostolo Tommaso, che si allontana dalla comunità del Cenacolo e manca all’appuntamento con Gesù, la sera della Pasqua. La sua è una ‘Pasqua mancata’!
Dentro la Chiesa , lí Gesù è presente e si lascia vedere e toccare, si lascia mangiare nel dono dell’Eucaristia. Si lascia avvicinare nei fratelli, specie nei poveri e negli ultimi. Le nostre comunità siano Cenacoli in cui la presenza del Risorto è concreta nella Parola, nell’Eucaristia, nella carità fraterna, nell’amore vicendevole. Perché dal Cenacolo si possa irradiare un messaggio di speranza e di gioia rivolto ad ogni persona che incontriamo, per farci carico della sua sofferenza ed annunciare l’Amore di Dio che non viene mai meno.
Dalla Croce di Cristo sgorga la riconciliazione fra cielo e terra, la possibilità che il perdono e la salvezza raggiungano le pieghe più intime e dolorose in cui l’uomo può ritrovarsi a seguito delle sue scelte sconsiderate. Dalla Croce di Cristo, morto per tutti; dalla gratitudine perché con la sua morte Cristo ha salvato la nostra vita dal baratro della rovina a cui la condurremmo, nasce l’unità della famiglia umana, per la quale ci sentiamo spronati sempre più alla carità, alla comprensione, alla giustizia e al bene comune, alla convivenza leale e pacifica, alla condivisione dei nostri beni.
Carissimi, Cristo è risorto! L’imprevedibile è esploso nella storia e nel Sepolcro vuoto si sintetizza l’amore di Dio che non si è fatto vincere da nulla, nemmeno dal peccato e dalla morte. A tutti giunga questa brezza del mattino della Risurrezione, particolarmente a quanti soffrono nel corpo e nello spirito, agli ammalati, agli anziani che sperimentano la solitudine e la prova, alle famiglie che vivono il dramma della disoccupazione, ai giovani scoraggiati per il loro futuro. La forza della Pasqua si manifesti per tutti in una testimonianza limpida e incisiva nella società di cui siamo chiamati ad assumere le sfide e a donare la speranza.
Auguri di una Santa Pasqua!

“I sepolcri del Giovedì Santo”, una visita guidata, snatura, svilisce e offende il senso e il valore dell’adorazione

A mezzo degli organi di informazione è stata diffusa ieri la notizia che il prossimo giovedì 21 aprile avrà luogo l’iniziativa “I sepolcri del Giovedì Santo”, organizzata dall’Associazione Via Roma Centro Storico e dalla Vm Agency Srl, e patrocinata dall’Assessorato al Turismo del Comune di Palermo. In due orari diversi l’iniziativa propone percorsi notturni da effettuare a piedi per visitare in gruppo, con ausilio di guide turistiche e dotazione di audio guide, diverse parrocchie e chiese del Centro Storico nelle quali la liturgia cristiana del Giovedì Santo, prevede, dopo la celebrazione “In Coena Domini” la reposizione dell’Eucaristia per l’adorazione da parte dei fedeli. L’Altare della reposizione viene pertanto adornato con fiori, ceri e ogni preziosa suppellettile per sottolineare la presenza dell’Eucaristia cioè Dio vivo e vero, da adorare e riconoscere come il Vivente. Non si tratta pertanto di un luogo sepolcrale, ma del luogo nel quale la reale presenza di Dio vista con gli occhi della fede, comunica Vita e Speranza. Nelle ore serali del Giovedì Santo non ha luogo la “visita” ai “sepolcri”, né tantomeno ai tradizionali e solenni addobbi degli altari. La “visita” è fatta all’Eucaristia, con la preghiera silenziosa e di adorazione personale e comunitaria all’interno delle Chiese, luoghi sacri. A tal proposito la Curia Arcivescovile avverte la necessità di specificare quanto segue. Una visita guidata, come quella sopra descritta entro un percorso stabilito e a pagamento, e per di più con l’ausilio di audio guide, snatura, svilisce e offende il senso e il valore di tale momento di adorazione e  di preghiera che la Chiesa offre ai fedeli quale prolungamento della memoria dell’istituzione dell’Eucaristia durante l’Ultima Cena di Gesù. Parrocchie e chiese aperte la sera del Giovedì Santo non possono far parte di itinerari turistici programmati e assistiti. Non si può e non si deve correre il  rischio di ridurre ad un bene di consumo, con una fruizione a pagamento, l’offerta libera che, in ogni Giovedì Santo, la Comunità ecclesiale compie aprendo le porte di tante chiese per la preghiera, il raccoglimento, la celebrazione del sacramento della Penitenza. Si invitano pertanto i Reverendi Parroci e i Rettori delle chiese, particolarmente di quelle del Centro Storico della nostra Città, a fare in modo che dopo la celebrazione “In Coena Domini”, nelle ore destinate all’Adorazione Eucaristica, sino alle ore 24,00 si crei nelle stesse chiese un clima di silenzio, di raccoglimento, di preghiera personale e comunitaria nel rispetto della verità e della dignità dei luoghi sacri e del momento celebrativo. Non si consentano durante l’esposizione Eucaristica visite guidate di gruppi organizzati.

Le Celebrazioni della Settimana Santa in Cattedrale
Con la domenica delle Palme, hanno inizio le celebrazioni liturgiche della Settimana Santa che culmineranno con il Triduo pasquale che trova il suo fulcro nella Veglia Pasquale e nella Domenica della Risurrezione. Qui di seguito il programma completo delle celebrazioni che si svolgeranno in Cattedrale e che saranno presiedute dall’Arcivescovo, il cardinale Paolo Romeo:

17 Aprile 2011 - Domenica delle Palme

• ore 10.30 - Benedizione delle Palme e Messa Pontificale

21 Aprile 2011 - Giovedì santo

• ore 9.30 - Celebrazione Eucaristica della Santa Messa Crismale, l’unica messa che può essere celebrata nella mattina del Giovedì Santo, con i Sacerdoti diocesani e i religiosi dell’Arcidiocesi, quale segno della comunione tra il Vescovo e i suoi fratelli nel sacerdozio ministeriale;

• ore 18 – Cattedrale Santa Messa “Nella Cena del Signore” e lavanda dei piedi;

• ore 22  - Adorazione Eucaristica presso l’Altare della Reposizione;

22 Aprile 2011 - Venerdì Santo

• ore 7.30 – Ufficio delle letture e Lodi;

• ore 18 - Liturgia della Passione con la proclamazione della Passione di Gesù;

23 Aprile 2011 - Sabato Santo e Pasqua

• ore 7.30 – Ufficio delle letture e Lodi con la partecipazione del Seminario Arcivescovile;

• ore 22.30 - Veglia pasquale;

24 aprile 2011 - Domenica di Pasqua

• ore 11 - Solenne Pontificale della Pasqua di Risurrezione e benedizione apostolica con annessa l’indulgenza plenaria.

Via Crucis cittadina con l’Arcivescovo
In preparazione della Santa Pasqua, l'Arcidiocesi organizza la solenne “Via Crucis” cittadina. Il pio esercizio di preghiera si svolgerà venerdì 15 aprile e sarà guidato come di consueto dal Cardinale Paolo Romeo. La partenza è fissata alle ore 21 dal Santuario della Madonna dei Rimedi in piazza Indipendenza a Palermo. L’arrivo e la conclusione del corteo avverrà nel piazzale antistante la Cattedrale dove il Cardinale pronuncerà l’omelia finale. Sono invitati a partecipare i presbiteri e i diaconi, i religiosi e le religiose, i membri dei Consigli Pastorali e dei centri diocesani, i ministri istituiti, i ministri straordinari, i componenti delle associazioni e dei movimenti ecclesiali, delle confraternite laicali e i fedeli tutti.


Ordinazioni sacerdotali, diaconali, ammissione agli ordini sacri e ministeri
Stabilite le date delle prossime ordinazioni sacerdotali, diaconali e l’ammissione ai ministeri. Si inizia sabato 14 maggio 2011 con l’ammissione agli ordini sacri e il conferimento dei ministeri del lettorato e dell’accolitato ai seminaristi.
Si prosegue sabato 21 maggio 2011 con le ordinazioni diaconali e poi sabato 9 luglio 2011 con le consacrazioni sacerdotali. Tutte le celebrazioni Eucaristiche, all’interno delle quali si svolgeranno i riti, come di consueto, saranno presiedute dal cardinale Paolo Romeo in Cattedrale.

Liturgia penitenziale in Cattedrale per i giovani
“Riconciliazione e ascolto fede, speranza, carità” è il tema della liturgia penitenziale per i giovani dell’Arcidiocesi di Palermo che avrà luogo questa sera, giovedì 7 aprile 2011, alle ore 20.30 in Cattedrale. L’appuntamento come è ormai tradizione, si svolge in preparazione della Pasqua nell’ambito del cammino di preghiera previsto dal programma annuale predisposto dall’Ufficio di pastorale giovanile diretto da don Rosario Francolino. Numerosi sacerdoti saranno disponibili per ascoltare le confessioni.

La Caritas diocesana organizza un corso gratuito di lingua italiana
Anche quest’anno la Caritas diocesana di Palermo, diretta da mons. Benedetto Genualdi, organizza un corso gratuito di lingua italiana rivolto a tutti gli immigrati. Lo scorso anno hanno preso parte al corso 21 persone provenienti da Romania, Marocco, Bangladesh, Tunisia, Algeria, Brasile e Portogallo.
Il corso si svolgerà ogni lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 16.30 alle ore 19 a cura degli operatori della Locanda del Samaritano Nadia Sabatino e Anouar Sebai.
Info: Centro Santa Rosalia - vicolo San Carlo, 62 – tel. 091/6174075.

Domenica si celebra la Pasqua del Confrate
Domenica 10 aprile 2011, in Cattedrale alle ore 18, si celebra la Pasqua del Confrate. Nell’occasione, il card. Paolo Romeo, nel corso della celebrazione Eucaristica, presenterà il nuovo presidente del Centro Diocesano delle Confraternite, il cav. Loreto Capizzi, insieme al nuovo Consiglio, per il quinquennio 2011/2016. 
Il nuovo Presidente succede al dr. Roberto Clementini, che ha svolto lodevole servizio per le Confraternite dell’Arcidiocesi dal 2001 al 2011 e che continua il suo impegno per il medesimo movimento confraternale, essendo stato eletto Segretario Generale della Confederazione nazionale delle Confraternite delle Diocesi d’Italia, eretta a Roma dalla Conferenza Episcopale Italiana.

“Via Crucis, via Hominis” nella parrocchia della Sacra Famiglia
Venerdì 8 aprile 2011, alle ore 16, nella parrocchia della Sacra Famiglia avrà luogo la “Via Crucis, via Hominis”. “Viviamo nella nostra Parrocchia un momento di particolare evangelizzazione – spiega il parroco padre Alessandro Manzone - partendo dal Santo Vangelo riviviamo le 15 stazioni del mistero della Croce del Signore per le strade della Parrocchia con la testimonianza di vita delle persone della Parrocchia e la “comunione” dei vari gruppi in Parrocchia”.



Nella parrocchia Gesù Sacerdote, al via il progetto “Le bambole del cuore”
La Caritas della parrocchia Gesù Sacerdote, di via Castellana, 110 a Palermo, guidata da don Nicola Calabrese, promuove il progetto denominato “Le bambole del cuore”. L’iniziativa consiste nella vendita di bambole realizzate artigianalmente dalle famiglie sostenute dalla parrocchia. Nello svolgimento di tale attività si mira tra l’altro, a favorire la socializzazione tra le partecipanti. Il ricavato della vendita delle bambole sarà utilizzato a fini benefici per le stesse famiglie impegnate.
La fiera sarà inaugurata sabato 9 aprile alle ore 16, mentre domenica 10 la vendita sarà aperta a tutta la comunità dalle ore 9 alle 13 e dalle 17 alle 19.30.
Info: Vincenza Cinzia Chifari, responsabile Caritas parrocchiale, E-mail aries19@libero.it 

CSI, Pasqua dello sportivo 2011
Come ogni anno il Centro sportivo italiano – Comitato provinciale di Palermo organizza la “Pasqua dello sportivo 2011”. L’iniziativa avrà luogo sabato 9 aprile 2011, alle ore 15 nella Parrocchia di San Vincenzo de Paoli in via dei Quartieri, 19 a Palermo.
“Si tratta di una importante manifestazione sportiva ed associativa che vede coinvolte tutte le realtà del nostro Comitato in preparazione alla celebrazione della santa Pasqua – dichiara il consulente ecclesiastico mons. Giuseppe Randazzo – sono invitate a partecipare tutte le associazioni affiliate, ed in particolare le categorie under 8, under 10, under 12, under 14”.
La manifestazione prevede un momento di riflessione sulla Pasqua e a seguire il trofeo di pasqua 2011 (calcio a cinque ed attività polisportiva).

Scuola teologica di base, seminario sul pontificato di Pio XII
Il 5 aprile 2011 alle ore 20 presso la sede della STB di Villabate Sant’Agata in via Tenente Arrigo 21 si terrà l’incontro preparatorio del Seminario di secondo anno che avrà la seguente tematica: “Un’ora grave”. Il pontificato di Pio XII.

A convegno i catechisti di tutti i Vicariati dell’Arcidiocesi di Palermo
Giorno 8 aprile 2011 alle ore 16.30 nella sala Lavitrano a palazzo Arcivescovile, avrà luogo l'incontro con i catechisti di tutti i Vicariati. “Si ricorda di elaborare in gruppo nella propria Parrocchia la riflessione su questa domanda “In che modo possiamo esprimere la novità della vita che i Sacramenti celebrati hanno introdotto nella nostra esistenza, realizzando l'Alleanza con Cristo?” – dichiara la segretaria dell’Ufficio Catechistico e Scuola Diocesana per il Ministero di catechista Elisabetta Napolitano – in quanto poi le sintesi saranno presentate in assemblea”.

Via Crucis cittadina per famiglie e giovani
In preparazione della Santa Pasqua, l’Ufficio di Pastorale familiare e il Servizio per la Pastorale giovanile dell'Arcidiocesi, organizzano la “Via Crucis” rivolta a famiglie e giovani. Il pio esercizio di preghiera si svolgerà venerdì 1 aprile 2011 con partenza alle ore 20.45 da via al Santuario di Monte Pellegrino (lato Caserma Cascino). L’arrivo e la conclusione della “Via Crucis” al Santuario di Santa Rosalia dove avrà luogo un momento riflessione e il bacio della reliquia.

Scuola teologica di base, convegno ad Altavilla
La professoressa Cettina Militello, prima animatrice della Scuola teologica di base e docente presso il Pontificio Ateneo di Sant’Anselmo in Roma, sabato 2 aprile 2011, alle ore 16, svolgerà una relazione sul tema: “Maria «donna»: prospettive di «sororità» nella spiritualità mariana”. Il convegno, promosso dalla nostra Scuola teologica di base, all’interno del corso di spiritualità, teologia e devozione mariana, si terrà presso il Santuario Mariano diocesano di Altavilla Milicia.

Unione Apostolica del clero “Maria Immacolata”
Mercoledì 5 aprile 2011, a partire dalle ore 9.30, avrà luogo il secondo incontro di spiritualità dell’Unione Apostolica del clero “Maria Immacolata” che si terrà presso il Convento Agostiniano Santa Maria La Reale dai Padri Agostiniani della Rocca di Monreale, salita del Convento n. 55, Rocca - Monreale. Guiderà l’incontro di spiritualità Raimondo Sanfilippo.
“Concluderemo il nostro incontro – spiega il segretario don Rosario Di Fazio – con il pranzo presso lo stesso Convento, per il quale la quota prevista è di 20 euro, compresa l’offerta per il predicatore. Dovendo comunicare il numero dei partecipanti al pranzo, chiedo di far pervenire l’adesione entro il 3 aprile 2011 al mio indirizzo E-mail carolina_rosario@libero.it

Incontro di formazione per i diaconi
Martedì 5 aprile 2011, avrà luogo un incontro di formazione per i diaconi che sarà tenuto da don Salvo Priola che svolgerà una relazione su “L'altra faccia del ministero diaconale: servire sen presiedere”. L’appuntamento è alle ore 18 presso i locali delle suore del Sacro Cuore di Gesù di Ragusa in viale Regione Siciliana, 4378 a Palermo.

La commissione diocesana di pastorale familiare progetta le attività
L’Ufficio di Pastorale familiare nell’intento di migliorare la progettualità pastorale attraverso una maggiore comunione ecclesiale e spirituale dei responsabili e dei referenti pastorali invita ad un pomeriggio di spiritualità tutti i membri della commissione diocesana di pastorale familiare per sabato 2 aprile 2011. L’incontro avrà luogo presso il Centro Bonocore dei pp. m.s.c. in via Evangelista Di Blasi, 100 (salendo verso Baida, cancello automatico sulla sinistra, subito dopo l’istituto Corradini e prima dell’istituto Gesù adolescente).
Il programma prevede alle 16 l’accoglienza a cui seguirà la lectio e momento di preghiera a cura di don Fabrizio Fiorentino. Alle ore 18 l’ assemblea della commissione con discussione e decisione sull’o.d.g. Alle ore 20.30 ci sarà la cena e una serata di fraternità in cui ognuno porta qualcosa.
Tra gli argomenti all’ordine del giorno, la revisione del documento “Itinerario diocesano di preparazione al Matrimonio” alla luce delle notazioni fatta dal consiglio pastorale diocesano del 18/2/2011 e strategie di divulgazione, programmazione iniziative di formazione degli operatori di pastorale familiare per l’anno 2011/2012, questionario regionale di indagine per il miglioramento dell’azione pastorale: conoscenze e censimento delle attività ed esigenze nel territorio.
Previsti gruppi di studio di pastorale dei separati - divorziati (a cura di don Fabrizio Fiorentino), pastorale giovani coppie (da 0 a 5 anni di matrimonio), gruppi familiari parrocchiali, iniziative comuni pastorale giovanile e pastorale familiare, educazione all’amore, campi scuola,  laboratorio pedagogico diocesano.

 

Aprile 2012

Nuove turbolenze nella maggioranza
Un nuovo gruppo consiliare si insedia a palazzo Ugdulena, mentre un consigliere comunale esce dalla maggioranza. Il nuovo gruppo ha preso la denominazione “CivicaMente” ed è composto dai consiglieri comunali indipendenti Antonio Chiello, ex “Democratici per Bagheria”, Pietro Di Quarto ex Udc e Angelo Puleo ex gruppo civico “L’Altra Bagheria”. “Si tratta di una decisione assunta con forte senso di responsabilità nei confronti della città e dei cittadini bagheresi – afferma il capo gruppo Angelo Puleo – in un momento di grande difficoltà socio-economico e finanziaria e alla vigilia di importanti scelte amministrative. Il nuovo gruppo consiliare in coerenza con il progetto politico che ha portato all’elezione del Sindaco Vincenzo Lo Meo infatti assicura piena collaborazione al Sindaco ed alla Sua Amministrazione riconfermando il proprio impegno politico per la crescita ed il bene della comunità bagherese”. Il nuovo gruppo si è formalizzato nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale. “Il nuovo gruppo consiliare – aggiunge il capogruppo – sarà composto da questi consiglieri i quali, per motivazioni diverse, non hanno condiviso le scelte politiche dei loro gruppi di provenienza, che comunque terranno fede al patto di maggioranza con il sindaco Lo Meo e con i cittadini elettori. Il gruppo dunque d’ispirazione civica resta a sostegno della maggioranza, ma nasce senza riferimenti assessoriali all’interno della Giunta e dunque potrebbe agire con maggiore libertà di coscienza rispetto ai vincoli imposti dal patto di maggioranza che lega al sindaco le forze politiche rappresentate in giunta”. Ad uscire dalla maggioranza Antonio Passarello, unico reduce del gruppo consiliare “Democratici per Bagheria”, dopo la dichiarazione di indipendenza di Antonio Chiello e il passaggio di Antonino Maggiore nel Partito Democratico. “Marchiamo le distanze da un percorso politico poco chiaro e che non condividiamo – afferma Passarello – certamente non per un problema di poltrone o prebende che non ci riguardano ne tanto meno ci interessano, ma per un modo di fare e pensare la politica che non ci appartiene”.

Marzo 2012

Lo Meo annuncia due anni di sacrifici
“Ci aspettano due anni di sacrifici e dovremo fare scelte impopolari, ma abbiamo il dovere di mettercela tutta per uscire da questo momento di impasse. Per questo abbiamo bisogno di discutere in Consiglio di alcune riforme che vanno in direzione del risparmio dei costi”. E’ quanto affermato dal sindaco Vincenzo Lo Meo dopo avere presentato la nuova Giunta municipale. Lo Meo come Monti chiede sacrifici, ma come faranno le famiglie indigenti a sopportare questi ulteriori sacrifici? “Stiamo vivendo un momento difficile dove il modello organizzativo del Comune deve cambiare con la consapevolezza collettiva che ognuno faccia la sua parte – dice – con  il Piano di zona abbiamo recuperato alcune risorse da altre azioni ritenute superflue, attivando possibilità lavorative per le famiglie bisognose”. Per realizzare il programma occorre intercettare risorse e soprattutto stare all’interno del Patto di stabilità, un compito che dovrà attendere l’ultima neo entrata nella squadra del sindaco, l’assessore Giusy Maggiore, 31 anni, dottore commercialista, che ha assunto la delega al Bilancio. “Sono alla mia prima esperienza – afferma – ma l’impegno non mi spaventa e spero di dimostrare di avere le competenze necessarie. Mi sono messa subito al lavoro per predisporre il Bilancio di previsione 2012 che non sarà presentato a dicembre come accaduto lo scorso anno. Sono consapevole delle difficoltà che ci attendono e della necessità incontrovertibile di contenere le spese per stare all’interno del patto di stabilità – afferma Maggiore – per questo metterò in campo la grinta che mi contraddistingue nel mio lavoro e sono pronta ad spendermi per il bene della mia città che amo tanto”. In azione anche gli altri due nuovi assessori in quota Pd. “Vogliamo intercettare i finanziamenti europei e regionali – dice il responsabile ai Lavori Pubblici  Nicola Tarantino – e sbloccare le opere pubbliche da consegnare alla città”. Per Sergio Martorana titolare della “Politiche sociali”: “E’ importante in un periodo di crisi come questo risolvere i problemi in maniera condivisa con la Chiesa e le associazioni presenti nel territorio”.

Varata la Giunta Lo Meo 2
Con la primavera si schiude la nuova Giunta del sindaco Vincenzo Lo Meo. Sono trascorsi però quasi sei mesi dalle dimissioni dell’assessore Tania Naro a causa di diatribe interne al Fli, tre mesi da quelle di Fara Pipia, che non si sentiva ascoltata dal sindaco e quasi due mesi da quelle di Vittoria Casa per incompatibilità con il cognato consigliere comunale. Ieri finalmente la presentazione ufficiale della nuova compagine assessoriale che vede una New entry, quella della  commercialista Giusy Maggiore, 31 anni, scelta dal sindaco, che assume la delega al Bilancio e prende il posto dell’unico assessore “laico”, il sacrificato sull’ara della politica Pippo Ferrante. “Voglio mettere in campo la grinta che mi contraddistingue nel mio lavoro – afferma Maggiore – e sono pronta ad spendermi per il bene della mia città che amo tanto”. Dopo i mal di pancia dei giorni scorsi, rimane in sella l’assessore Pietro Tornatore, del gruppo civico “L’Altra Bagheria” che deve cedere al Partito Democratico i “Lavori Pubblici” per assumere la delega all’Urbanistica che fino adesso era ricoperta “ad interim” dal sindaco Lo Meo. Dopo i tira e molla delle passate settimane entra finalmente in Giunta il Partito Democratico con gli assessori Sergio Martorana docente presso il liceo classico “Francesco Scaduto” e Nicola Tarantino, dirigente medico all’Asl. Entrambi non sono nuovi ad incarichi amministrativi che ricopriranno rispettivamente la delega alle “Politiche Sociali” e ai “Lavori Pubblici”. Confermati infine Francesco Cirafici di Libertà che mantiene le deleghe allo Sport, Turismo e Spettacolo e a cui si aggiunge anche quella ai Beni Confiscati e Pietro Miosi dell’Udc che mantiene l’incarico di responsabile alle “Attività produttive”. “Abbiamo trovato l’accordo che ci permetterà di lavorare in sinergia tutti insieme per il bene della città – spiega il sindaco – in questo momento serve il sostengo di tutti e il Pd rappresenta il valore aggiunto alla nostra azione amministrativa e ci potrà dare una mano e fornire un importante contributo”. I partiti che sostengono la coalizione di governo sono pertanto: l’Udc con 5 consiglieri (compreso il vice presidente del consiglio Antonio Scaduto che si è dichiarato indipendente), il Fli con 2 consiglieri, il gruppo civico “L’Altra Bagheria” con 4 e il gruppo dei “Democratici per Bagheria” con un consigliere, oltre ad Antonio Chiello che si è dichiarato pure lui indipendente, il PD con 4 consiglieri per un totale di 17 su 30.
Verso una soluzione della crisi che dura da quasi tre mesi
Il via libera lo ha dato il Partito Democratico che nel corso di un incontro con il sindaco Lo Meo, ha chiesto posto come pregiudiziale per l’ingresso in Giunta l’assegnazione di due importanti deleghe, quella ai “Lavori Pubblici” attualmente ricoperta da Pietro Tornatore del gruppo civico “L’Altra Bagheria” e quella alle “Politiche sociali”, lasciata vacante a seguito delle dimissioni per incompatibilità di Vittoria Casa. I due assessori designati dal segretario cittadino Maria Laura Maggiore, sono il suo predecessore, il medico del Distretto sanitario Nicola Tarantino e Sergio Martorana, docente presso il liceo classico “Francesco Scaduto” che nella precedente amministrazione comunale aveva ricoperto l’incarico di responsabile ala Cultura. Lo Meo si è riservato di rispondere dopo un incontro con gli altri partiti che sostengono la coalizione di governo, ovvero l’Udc che conta 5 consiglieri (compreso il vice presidente del consiglio Antonio Scaduto che si era dichiarato indipendente), il Fli con 2 consiglieri, il gruppo civico “L’Altra Bagheria” con 4 e il gruppo dei “Democratici per Bagheria” con un consigliere oltre ad Antonio Chiello che si è dichiarato indipendente, per un totale di 13 consiglieri che con l’aggiunta dei 4 del PD diventano 17 su 30. “Sui nomi non ho alcuna preclusione, si tratta di persone di grande qualità – dichiara il sindaco – mentre sulle deleghe in atto c’è un confronto con i partiti che sostengono l’amministrazione, ma alla fine penso che raggiungeremo un accordo per un rimpasto. L’importante sarà fare parte di una squadra e che possa lavorare per il bene della città”. Intanto i partiti della coalizione, hanno ritenuto di formulare proposte che siano in grado di realizzare, anche attraverso l’allargamento dell’attuale maggioranza, il buon governo della Città, la risoluzione delle principali e spinose problematiche connesse al Coinres, al Prg, al decoro urbano, all’equità sociale, l’attuazione di un nuovo modello organizzativo delle risorse umane e dei servizi della macchina amministrativa, la ripartizione delle risorse finanziarie e una politica di spesa volta all’insegna del massimo rigore. Mentre lo stesso sindaco tende la mano all’Mpa che in precedenza aveva preso le distanze dall’amministrazione. “L’Mpa è parte importante del Terzo Polo che mi ha eletto e di cui intendo tenere conto, soprattutto per il ruolo importante che può avere il partito del Governatore della Sicilia e delle refluenze positive che il nostro territorio può riceverne.

Affidata piazzetta Butera
La piazzetta Butera, recentemente restituita alla collettività, sarà gestita dall’associazione “Lannari” che ha avuto affidato l’incarico dall’amministrazione comunale. L’incarico, assegnato con determina del caposettore degli Affari generali, Laura Piccurro avrà la durata di un anno. L’affidamento è stato voluto dall’assessore alla Cultura, Sport e Spettacolo, Francesco Cirafici, per mettere a disposizione della cittadinanza il bene pubblico che era chiuso da oltre 5 anni, dopo il completamento dei lavori di ristrutturazione eseguiti dall’amministrazione comunale. La struttura è stata realizzata con i fondi del programma “Urban Italia – Ricominciamo dalle ville” e con un mutuo dell’importo di 527.554,96 euro. “Il fine è quello di valorizzare quanto più possibile le aree verdi della Città e gli spazi fruibili a pubblico ed in particolar modo ai bambini” sostiene l’assessore Cirafici che aveva dato disposizione all’ufficio Sport e Spettacolo di effettuare un avviso pubblico per la ricerca di associazione che volessero gestire appunto la piazzetta Butera. L’associazione “Lannari” curerà la custodia e la pulizia della piazzetta pubblica e dell’annesso campo di bocce. L’associazione, a titolo gratuito e senza alcun esborso di denaro da parte dell’amministrazione comunale, provvederà inoltre all’apertura e chiusura del cancello con i seguenti orari: in estate dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 17 alle ore 20 e nel periodo invernale dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 19. L’associazione Lannari, presieduta da Paolo Tomasello,  è stata l’unica che ha presentato richiesta di affidamento. “Il nostro obiettivo è adesso di mettere a disposizione della cittadinanza tutti gli altri spazi aperti disponibili, dandoli in affidamento – aggiunge l’assessore – la condizione che poniamo è che il privato che otterrà l’assegnazione se ne prenda cura e lo renda disponibile per la gente. In questo caso il Comune si sgrava dei costi e contemporaneamente manteniamo puliti gli spazi pubblici”.

Crisi: l'Mpa si defila dalla maggioranza
Mentre la crisi, dopo oltre due mesi non è ancora risolta, il consigliere comunale Antonio Chiello del gruppo “Democratici per Bagheria”, si dichiara indipendente, l’Mpa si defila dalla maggioranza, all’interno dell’Udc si chiede si chiede di commissariare il partito e piovono critiche da parte di “Sinistra ecologia e libertà”. “Lascio il gruppo in quanto non ci sono più le condizioni per rimanere – afferma il consigliere Antonio Chiello – ed in questo momento intendo rimanere totalmente fuori dalla confusione immensa che impera in questo periodo”. L’Mpa, si defila dalla maggioranza con una lettera aperta al primo cittadino del portavoce del partito Marcello Scalici. “Non abbiamo ancora ottenuto adeguati riscontri e risposte rispetto ai problemi ed ai quesiti posti. Si deve creare una squadra di professionalità, competenze e passionalità politiche composta da uomini e donne che conoscano le dinamiche territoriali e siano in grado, sganciati dagli opportunismi e le miserie del clientelismo politico, di adottare ed attuare un piano di rinascita innanzitutto civile e sociale e successivamente economico”. In seno all’Udc, dopo che il segretario cittadino Nicola Tomasello era stato sfiduciato dai tre consiglieri comunali che a sua volta aveva criticato i consiglieri comunali Gaetano D’Agati, Marco Sciortino e Caterina Vigilia che avevano votato un ordine del giorno sul Piano regolatore generale, presentato dal PD con cui si impegnava l’amministrazione comunale a portare avanti il progetto urbanistico, alcuni esponenti del Partito che fanno riferimento al consigliere Pietro Di Quarto, invitano tutti a fare un passo indietro e a ristabilire un clima di collaborazione fra tutte le componenti, nel rispetto reciproco delle regole che devono regolamentare la vita del partito. “E’ nostro convincimento – dicono – che a questo punto sia inderogabile il commissariamento del partito a Bagheria, per rimettere ordine al suo interno e ristabilire quelle regole secondo cui è dovere del gruppo consiliare rappresentare il partito in consiglio comunale le direttive degli organi di partito stabilite in coerenza con la linea espressa in campagna elettorale”. Anche da parte di Sinistra ecologia e libertà piovono critiche. “Un immobilismo inaccettabile – afferma Luca Lecardane coordinatore cittadino di Sel - mentre imprese, esercizi commerciali e famiglie bagheresi sono ormai con l’acqua alla gola e non vedono nessun salvagente all’orizzonte. Manca un’idea sullo sviluppo economico. Con partiti della maggioranza frantumati e divisi su tutto fra loro e al loro interno, le uniche vittime sono i bagheresi che attendono un salvagente per aggrapparsi alla speranza che il sindaco e la sua maggioranza si diano una svegliata invece di fare dichiarazioni, che sono di alcun interesse per i bagheresi e per i loro problemi.

Soluzione della crisi ancora lontana
Con le dimissioni del segretario politico cittadino dell’Udc Nicola Tomasello si allungano i tempi della crisi, ma anche i tentennamenti del Pd non contribuiscono a superare l’impasse che si protrae ormai da oltre due mesi. “Non si può condizionare la propria permanenza in un partito, al soddisfacimento delle proprie richieste personali con posizioni evidentemente ricattatorie”. Questo quanto dichiarato da Tomasello il quale ha rimesso nelle mani del segretario regionale Gianpiero D’Alia il suo mandato ed ha chiesto anche l’azzeramento di tutti gli organi del partito, ovvero il direttivo e il comitato cittadino. Tomasello era stato sfiduciato dai tre consiglieri comunali dopo la sospensione che lo stesso segretario aveva decretato a carico di Gaetano D’Agati, Marco Sciortino e Caterina Vigilia che avevano votato favorevolmente un ordine del giorno sul Piano regolatore generale, presentato dal Partito Democratico con cui si impegnava l’amministrazione comunale a portare avanti il progetto urbanistico. “Noi che viviamo tra la gente e ne percepiamo i bisogni e gli umori – dicono i consiglieri Udc – abbiamo perfettamente inteso il peso che le scelte urbanistiche esercitano sull’economia del territorio”. Sul fronte del PD il segretario cittadino Laura Maggiore respinge gli addebiti che vengono mossi al suo partito circa la difficoltà a trovare coesione sulle scelte dei nomi dei due assessori che dovrebbero entrare a fare parte del’esecutivo. “Prima dei nomi vogliamo capire quale sarà la coalizione che andrà a governare e quale il progetto politico – dichiara – altrimenti non abbiamo nessun interesse ad entrare in giunta. Il sindaco ci ha chiesto di rispettare le quote rosa e siamo disponibili ma prima perché noi vogliamo trovare una intesa sui programmi”. E’ escluso che uno dei nuovi assessori in quota Pd sia la stessa segretaria in quanto il padre Antonino è consigliere comunale e pertanto incompatibile. “Il sindaco ha convocato una riunione dei partiti della coalizione per venerdì – aggiunge – dopo che si sarà riunito il direttivo dell’Udc. In quella sede ribadiremo le nostre richieste a partire dal Prg, il Coinres, il Piano Commerciale e artigianale, il decoro urbano e la rivisitazione di ruoli e funzioni del personale comunale con obiettivi chiari e successiva verifica e valutazione”. Attualmente la coalizione di governo è formata da 5 consiglieri dell’Udc (compreso il vice presidente del consiglio Antonio Scaduto che si era dichiarato indipendente), 2 del Fli, 4 del gruppo civico “L’Altra Bagheria” e 2 dei “Democratici per Bagheria” che con l’aggiunta dei 4 del PD diventano 17 su 30. “Desidero ribadire che intendo affrontare la “Fase due” della mia azione di governo – dichiara il sindaco Vincenzo Lo Meo – con scelte che abbiano come obiettivi concrete prospettive di sviluppo e una  maggiore equità sociale. Tutto questo con la collaborazione dei partiti che sostengono l’amministrazione”.

Le opposizioni chiedono al sindaco la revoca delle consulenze
La revoca delle consulenza professionali conferite dal sindaco Vincenzo Lo Meo è stata chiesta al Presidente del Consiglio Comunale dai partiti di opposizione. Hanno firmato il documento Piero Aiello, Antonino La Corte e Paolo Amoroso del PdL, Rosario Giammanco e Antonio Prestigiacomo di “Bagheria Libera”, l’indipendente Michele D'Amato e i quattro consiglieri del Pid Francesco Gurrado, Maria Grazia Lo Cascio, Maurizio Lo Galbo e Filippo Maggiore. “Il sindaco ha conferito ben 7 incarichi di consulenza o collaborazione a professionisti esterni – afferma Maurizio Lo Galbo –– per un importo complessivo di spesa pari a quasi 50.000 euro. Esprimiamo il nostro netto no a tali provvedimenti adottati dal sindaco perché di dubbia legittimità, privi di impegno di spesa, non necessari ai fini dell’attività amministrativa e comunque fonte di sperpero di denaro pubblico”. Secondo i ricorrenti è moralmente inaccettabile procedere ad affidamenti esterni quando all’interno dell’ente vi sono tutte le competenze e le risorse umane per adempiere tali incarichi. Nella nota vengono citati gli aumenti 100 per cento della Tarsu, l’aumento 120 per cento delle rette degli asili nido e della mensa scolastica, il taglio dei servizi essenziali per i cittadini come il servizio di trasporto interno dell’AST ed la diminuzione drastica dei fondi per l’assistenza agli indigenti. “Chiediamo l’immediata revoca di tali incarichi professionali – concludono – che comporterebbero solo un inutile dispendio economico per le già esangui casse del Comune”. Il sindaco respinge tutti gli addebiti. “Non regaliamo soldi a nessuno – dice – vogliamo soltanto cogliere l’opportunità dai bandi Por 2007/2013 che ci consentiranno di attivare numerosi progetti che rappresenteranno un arricchimento per l’ente. Anzi colgo l’occasione per lanciare un appello a tutti coloro che hanno competenze e vogliono collaborare di farsi avanti titolo gratuito”.

Febbraio 2012

Colpo di scena, torna in vigore il Piano regolatore generale del 1976
Lo dice l’Assessorato regionale territorio e ambiente che fatto pervenire all’amministrazione comunale una nota, notificata mercoledì scorso a palazzo di Città, al responsabile all’Ufficio Tecnico e urbanistico del Comune con cui si risponde alla richiesta del 27 aprile dello scorso anno con cui si chiedeva come comportarsi a seguito della Sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa n. 960 del 28 giungo 2010 che aveva annullato il Piano regolatore. L’Assessorato regionale nella nota, rende noto che in città, dopo la sentenza del Cga che aveva bocciato il Piano, torna ad essere vigente, in base al parere reso dalla sezione consultiva dello stesso organismo giudiziario, il Piano regolatore che risale a ben 36 anni orsono, ovvero quello del 1976. A questo punto la situazione si fa critica per l’amministrazione, che dovrà fronteggiare eventuali richieste da parte di chi chiede l’applicazione del piano e non solo perché il Piano regolatore del 1976 risulterebbe inapplicabile per le mutazioni condizioni intervenute. Inoltre, da adesso in poi sono vietate le costruzioni all’interno del perimetro urbano, eccezion fatta per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, mentre fuori dal perimetro urbano si può costruire soltanto nella percentuale dello 0,03 metri cubi come verde agricolo. Certamente si tratta di un problema gravissimo che blocca l’intera economia della città. Il sindaco Vincenzo Lo Meo ha detto che adesso sarà pertanto costretto ad applicare l’atto del 1976, ma ciò significa adeguarlo al presente, introducendo i vincoli o le mutate destinazioni di aree che secondo sarebbero quasi una ventina. “Quello in corso è però un piano diverso da quello di quasi 40 anni fa afferma Lo Meo – ed occorre tenere conto delle mutate condizioni intervenute”. Il Consiglio comunale adesso deve dare risposte alle richieste per i piani di lottizzazione presentati e dovrà capire se nei terreni ci sono o meno vincoli e dare applicazione, oppure diniegarli e trovare un altra soluzione. Una speranza di una soluzione è rappresentata da quanto affermato dall’ingegnere Vincenzo Aiello, responsabile dell’ufficio Piano, il quale ha assicurato che garantirà i tempi entro cui realizzare il nuovo Piano regolatore generale, vale a dire entro il prossimo mese di giugno.

Aiuti economici in cambio di attività lavorativa
Li prevede una disposizione del sindaco Vincenzo Lo Meo a seguito della conferenza di servizio con le parti sociali, svoltosi a palazzo Cutò  lunedì scorso. I fondi disponibili per il contrasto alla povertà ammontano a 260.000 euro per tre anni. “Ci siamo resi conto che il piano di zona, seppure nella sua validità non rispondeva alle reali esigenze del territorio – dichiara la volontaria Mimma Cinà – in quanto stiamo attraversando una crisi che ci sta travolgendo. I nostri centri di ascolto sono presi d’assalto da persone che prima non ci sognavamo di vedere e che chiede un sostegno economico. Oggi le famiglie di questi nuovi poveri non possono più mandare i bambini a scuola per mancanza di risorse economiche. Chiediamo all’amministrazione comunale di adattare il piano che anche se non può essere esaustivo di tutte le richieste, necessita di una politica sociale diversa più partecipata con la collaborazione di tutti gli attori del territorio. Chiediamo inoltre, che questo piano dia una risposta attraverso forme di sostegno al reddito con piccole forme di assistenza lavorativa, creando un fondo per l’assistenza abitativa che uno dei problemi che si sta travolgendo”. E a seguito del confronto il sindaco ha deciso di avviare l’erogazione di sussidi, in cambio di attività lavorativa. “L’incontro con i cittadini – spiega il sindaco – è stata una tappa del processo di concertazione che ha lo scopo di verificare con le forze sociali della città per vedere se le cose sono condivise o aggiustare il tiro. Il precedente pieno è del 2009, ma oggi alla luce della grave situazione del nostro territorio sono mutati. Ci forti bisogni come l’emergenza abitativa che comporta di agire in tempi brevi perché chi ha lo sfratto esecutivo non in grado di pagare e perde la casa”. In che cosa consiste l’iniziativa del Comune? “Accertato tramite gli assistenti sociali che effettueranno colloqui, l’effettiva situazione di disagio economico in cui versano le famiglie – continua Lo Meo – il Comune erogherà immediatamente i fondi che serviranno per pagare lo sfratto esecutivo o per dare la caparra al proprietario dell’abitazione da prendere in affitto e successivamente sarà modulato un piano per l’attività lavorativa che dovrà svolgere il beneficiario a favore della collettività che sarà la pulizia delle aree pubbliche, la manutenzione del verde ed altre attività”. Nel corso dell’incontro  il sindaco ha ammesso che è in atto un ulteriore sforzo per individuare come reperire nuove risorse per esplicare azioni precise a vantaggio di soggetti in difficoltà economiche. Intanto domani (giovedì) alle 16 avrà luogo il tavolo di concertazione distrettuale del Piano di zona 2010/2012 presso i locali di Villa Aragona Cutò.

Il Partito Democratico entrerà in Giunta
Anche se con notevole ritardo rispetto alle previsioni, sono infatti passati ormai due mesi dalle dimissioni dell’assessore al Bilancio e finanze Fara Pipia, si va verso una soluzione della crisi con l’ingresso del Partito Democratico. Fino ad oggi il Partito di Bersani aveva sostenuto dall’esterno l’esecutivo che da adesso avrà due assessori come aveva chiesto e ottenuto dal segretario Laura Maggiore. Le ultime riserve saranno sciolte oggi (giovedì) quando è in programma del direttivo del Partito che dovrebbe sciogliere gli ultimi dubbi ed entrare ufficialmente in Giunta rafforzando la maggioranza che sostiene il sindaco Vincenzo Lo Meo con quattro consiglieri in più. “In questa fase storica in cui la crisi economica internazionale ha immediati effetti nei territori di periferia come quello nostro – dichiara il Sindaco Lo Meo – la mia amministrazione intende avviare la già programmata “Fase due” dell’azione di governo con scelte che abbiano come obiettivi concrete prospettive di sviluppo e una  maggiore equità sociale”. Attualmente la coalizione di governo è formata da 5 consiglieri dell’Udc (compreso il vice presidente del consiglio Antonio Scaduto che si era dichiarato indipendente), 2 consiglieri del Fli, 4 del gruppo civico “L’Altra Bagheria” e 2 del gruppo “Democratici per Bagheria” che con l’aggiunta dei 4 del PD diventano 17 su 30. “Non pensiamo ancora alle persone – spiega il segretario del PD Laura Maggiore – partiamo dalla deleghe e successivamente forniremo al sindaco i nomi delle persone che possiedono le necessarie competenze. Per quanto riguarda le deleghe, abbiamo chiesto al sindaco di non assegnare l’Urbanistica e di continuare a tenerla per se che, in questo momento particolare può essere l’unico garante del settore. Inoltre riteniamo necessario verificare il percorso politico su tematiche importanti come Coinres, Prg, Piano Commerciale e artigianale, decoro urbano e la rivisitazione di ruoli e funzioni del personale comunale con obiettivi chiari e successiva verifica e valutazione”. Tra i nomi che circolano per ricoprire i due posti vacanti di assessore, quello dell’ex presidente del consiglio comunale Daniele Vella, degli ex assessori della Giunta Sciortino, Pietro Pagano e Sergio Martorana, dell’ex consigliere Eustachio Cilea e dell’ex segretario Nicola Tarantino. Tre però sono di troppo. Con l’ingresso del Pd in giunta sono pure in ballo due posti nel Nucleo di valutazione. In questo caso se il consigliere dei “Democratici per Bagheria” rimane nel gruppo, un posto sarà assegnato all’ex assessore alla “Solidarietà sociale” Vittoria Casa e l’altro  a Nino Amato, primo dei non eletti nelle liste del PD.

Il Piano di zona sarà rimodulato
Il Piano di zona del distretto 39 di cui fanno parte non soltanto il Comune di Bagheria, ma anche quelli di Altavilla Milicia, Ficarazzi, Casteldaccia e Villabate sarà rivisto per rispondere più efficacemente alle esigenze dei cittadini bisognosi e fronteggiare le nuove povertà. E’ il primo risultato della lettera aperta inviata dai parroci all’amministrazione comunale e alla società civile. “Ho  apprezzato la nota della Chiesa bagherese e la partecipazione alla vita della Cosa pubblica e ne condivido il grido di dolore e preoccupazione per la nostra Città soprattutto in questo momento di profonda crisi nazionale”. A dichiararlo il sindaco Vincenzo Lo Meo che insieme all’assessore alla Comunicazione Pippo Ferrante, ha incontrato i responsabili degli uffici competenti delle Politiche sociali, per portare avanti una serie di verifiche al Piano di zona. “La manovra e le azioni sono state condivise nella riunione di comitato del Piano con i sindaci e gli assessori delegati del distretto – spiega Ferrante – la rimodulazione va nella direzione di portare ossigeno al forte disagio economico e lavorativo che il nostro territorio sta vivendo”. La rimodulazione secondo Lo Meo sarà sostegno dei “nuovi poveri” indigenti costretti, a causa della perdita del lavoro e delle difficoltà nel reinserimento lavorativo, ad avvicinarsi ai servizi sociali, alle parrocchie o alle associazioni che operano in questo settore per chiedere, spesso con grave disagio, un aiuto per i bisogni primari delle famiglie. “Il Piano è uno strumento di programmazione sociale dinamico – aggiunge il sindaco – nel quale, momento per momento, vengono individuati i bisogni e le priorità di un territorio, come strumento per la programmazione e il coordinamento dei servizi sociali ne detta alcuni parametri cui rispondere. Il grido di dolore dei presbiteri pertanto non è stato inascoltato infatti i sacerdoti sono stati convocati per un incontro in programma la prossima settimana al fine di mettere a punto una metodologia di monitoraggio di questi bisogni. I presbiteri avevano anche chiesto di rivisitare il bilancio che a loro avviso presenterebbe alcune anomalie. “Girano troppi soldi sotto la dizione “miglioramento dei servizi”, circa 1.600.0000 euro – dicono i parroci – aumentare retribuzioni e redditi a chi ne ha già a sufficienza, quando ci sono famiglie con bambini senza il minimo necessario, diventa scandaloso”.

La Giunta delibera la prosecuzione dell'attività lavorativa agli Lsu del Comune
Diciotto lavoratori socialmente utili potranno proseguire l’attività lavorativa anche per l’anno 2012. La Giunta municipale ha infatti deliberato la prosecuzione dell’attività dal 1 gennaio al 31 dicembre 2011.

Gennaio 2012

Furto all'Ufficio Urbanistica del Comune. Trafugati i Pc con i dati del Prg
“Cercheremo di garantire gli stessi tempi che avevamo annunciato per la realizzazione del nuovo Piano regolatore generale vale a dire entro giugno 2012” . A sostenerlo l’ingegnere Vincenzo Aiello, responsabile dell’ufficio Piano PRG, all’indomani del furto di tutti i personal computer sottratti dell’ufficio Urbanistica nella notte tra sabato e domenica scorsa. La garanzia di Aiello e corroborata dal fatto che lo stesso tecnico, procede ad un backup dei dati ogni 15 giorni, per cui ha a disposizione una copia abbastanza aggiornata di tutti i files che riguardano i lavori effettuati da quando è stato incaricato dell’ufficio piano da parte dell’amministrazione comunale. Ieri mattina l’ufficio ha proceduto ad una riunione dei suoi componenti per fare il punto sulla situazione e l’ingegnere Aiello ha riferito che nel giro di 15 giorni sarà recuperato tutto il lavoro sottratto. Tra i personal computer trafugati, quello dello stesso capo del pool dei progettisti del nuovo piano regolatore, tre della sua segreteria e quelli degli architetti Maria Piazza e del collega Giovan Battista Giammanco. “E’ un atto di una gravità assoluta, inquietante e preoccupante – afferma il sindaco Vincenzo Lo Meo – dovremmo riuscire a lavorare sul Piano regolatore con serenità per fare il prima possibile per il bene della città ed invece assistiamo ad atti di una illegalità sconcertante, ciò ci demoralizza, ma al contempo ci galvanizza per continuare a lavorare con maggiore lena ed impegno”.  Per il presidente del Consiglio comunale, Caterina Vigilia è un “Atto da condannare senza se e senza ma, ancora più perché grave perché non lede solo il Comune di Bagheria ma l’intera città. E’ quanto di più grave possa accadere all’interno di un luogo deputato a rappresentare le istituzioni e i suoi cittadini e per questo va condannato con assoluta fermezza”. Anche il segretario del Partito democratico Maria Laura Maggiore interviene sull’accaduto e chiede l’intervento del Parlamento regionale. “Questo furto appare un fatto assai grave in vista della predisposizione del PRG . A nome dell’intero partito esprimiamo la nostra solidarietà all’ingegnere Aiello, agli altri dipendenti e all’intero settore urbanistico vittime di questa vicenda”. Il PD ha già avvisato i segretari provinciale e regionale del partito per informarli della vicenda. “E’ utile ribadire all’amministrazione che la strada intrapresa sul PRG – aggiunge – deve essere portata a compimento, anche potenziando l’Ufficio tecnico con la mobilità intersettoriale del personale competente. Bisogna ripartire dal voto del Consiglio Comunale che ha impegnato l’Amministrazione a sollecitare la predisposizione del nuovo strumento urbanistico. Chiediamo adesso a tutte le forze politiche di indire urgentemente un tavolo comune per parlare della vicenda ed interloquire tutti insieme, aldilà delle rispettive appartenenze, con la deputazione in Assemblea Regionale al fine di trovare, insieme al Parlamento regionale, una corretta interpretazione del percorso da attuare nelle more fino alla predisposizione del nuovo PRG.

Bocciato il Distretto turistico
Bocciata dal Consiglio comunale l’adesione al Distretto turistico tematico “Pesca Turismo e cultura del mare” e immediata scatta la protesta del vice - capogruppo del PID, Maurizio Lo Galbo e della sezione cittadina di Sel. “Ancora una volta l’amministrazione comunale ha deciso di disinteressarsi di un’occasione di sviluppo per il territorio à dice Lo Galbo – soprattutto per la comunità asprese per il miglioramento dei servizi turistici e di valorizzazione del territorio”. Lo stesso esponente del Pd palesa il timore che invece l’approvazione del Distretto Costa Normanna diventi l’ennesimo carrozzone politico, in quanto la sua natura giuridica di consorzio prevede che l’intera responsabilità patrimoniale e penale delle sue attività ricada sui comuni aderenti al distretto del Coinres”. “Sarebbe stato logico – continua – che il Comune avesse aderito ad entrambi i distretti turistici, in un’ottica di completamento di un percorso che si sarebbe dovuto concludere con la valorizzazione delle coste del nostro comune”. Anche la sezione cittadina di Sel lamenta la mancata approvazione dell’ordine del giorno.
“Vorremmo capire per quale motivo il sindaco e la sua Giunta non aderiscono al Distretto turistico tematico “Pesca turismo e cultura del mare – dichiara Luca Lecardane, coordinatore del circolo SEL - i distretti turistici nascono non per creare ulteriori carrozzoni ma per attivare occasioni di sviluppo per il territorio”. Giova ricordare che per tali attività l’Unione Europea mette a disposizione, per l’anno 2011, 20 milioni di euro, replicabili per l'anno 2012.

In città povertà sempre più diffusa
Il pagamento di bollette della luce, del gas e dell’acqua, l’acquisto di medicinali e l’affitto della casa. Sono sempre di più i poveri in città che si rivolgono alla Caritas cittadina per chiedere aiuto. “La situazione è drammatica perché ogni giorno è un via vai di persone che ci chiedono un aiuto economico – dichiara Pina Notaro della Caritas parrocchiale di San Pietro – il mio telefonino squilla in continuazione. Ci sono persone che vengono anche la sera. L’latro girono una persona mi ha chiesto un sacchetto ma avevo soltanto dei panettoncini che mi aveva fornito mio fratello e li ha portati via per sfamare i suoi bambini”. Mercoledì pomeriggio nel corso di una seduta del Consiglio cittadino dei volontari che operano nelle dieci parrocchie è venuto fuori un quadro desolante ed allora si parte con una nuova iniziativa in cui saranno coinvolti i giovani che la sera faranno il giro dei bar, ristoranti, pizzerie, panifici ed esercizi di generi alimentari per raccogliere le vettovaglie rimaste invendute per essere poi distribuite ai poveri. “Il servizio partirà entro una quindicina di giorni – afferma la presidente della Caritas cittadina Concetta Testa – il tempo di organizzarci e partire. Avremmo bisogno di un furgoncino e pertanto facciamo un appello a chi ne avesse la disponibilità di fornircelo”. La Caritas cerca di fare il possibile ma le casse e i magazzini delle derrate alimentari sono sempre più vuoti e a nulla servono le raccolte effettuate durante le festività natalizie oppure la vendita del calendario per sopperire alle sempre più crescenti necessità di vecchi e nuovi poveri. “Le persone sfrattate vanno ad abitare in casa dei parenti – aggiunge Mimma D’Amato della parrocchia Madrice – in pratica i poveri aiutano i poveri”. Il sindaco Vincenzo Lo Meo annuncia alcuni provvedimenti per venire in aiuto ai poveri della città. “In città ci sono famiglie che campano in modo scientifico sulle casse del Comune – afferma – ma adesso abbiamo fatto capire che non sarà più possibile questo andazzo. Il problema principale è l’emergenza abitativa perché perdendo il posto di lavoro non si è più in grado a fare fronte a queste spese. Per quanto riguarda gli interventi concreti, sto rimodulando il Piano di zona tagliando alcune spese inutili e privilegiando l’assistenza vera verso chi ha bisogno. Sono convinto che occorrere fare sinergia tra coloro che operano come il volontariato e la Chiesa e chi ha attenzione agli altri. Le parrocchie ci stanno aiutando molto soprattutto la Caritas , ma il problema è la casa. Attualmente possiamo dare un contributo “una tantum” che non aiuta molto chi ha perso il lavoro e questi sono i nuovi poveri, persone insospettabili che con molta dignità affronta drammi inimmaginabili. Penso al recupero delle case sfitte del centro storico attraverso un recupero per una funzione residenziale in cui possa intervenire anche la mano pubblica, ma abbiamo poche risorse. Inoltre, abbiamo costituito il Distretto turistico per programmare la spesa turistica e abbiamo potenziato un ufficio interno con la collaborazione gratuita di progettisti esterni da pagare quando arrivano i finanziamenti.

Presto un bus ecologico
L’amministrazione comunale intende risolvere il problema della mobilità urbana tramite l’attivazione di un bus ecologico ibrido (batterie e celle a combustibile) alimentato ad idrogeno. Il progetto predisposto dal Comune, in collaborazione con l’Istituto di tecnologie avanzate per l’energia “Nicola Giordano” del C.N.R. di Messina, con il quale è stata stipulata una convenzione, ha lo scopo di sviluppare forme di collaborazione per lo svolgimento di programmi di promozione, diffusione e dimostrazione riguardanti le tecnologie energetiche innovative. La Giunta ha approvato il business plain ed il capitolato d’oneri relativo al progetto per l’impiego di un bus per l’espletamento del servizio di trasporto pubblico urbano. Il finanziamento a valere sulla linea d’intervento 2.1.2.2 del PO FESR è stato approvato dal Dipartimento Regionale dell’Energia dell’Assessorato Regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità e ammonta a 1.425.000 euro con un cofinanziamento sul  Bilancio comunale di 75.000 euro. “La ricerca di una soluzione al complesso problema della congestione del traffico automobilistico – spiega l’assessore Pietro Miosi – richiede l’attuazione di diversi interventi coordinati, nonché un approccio che integri le diverse tecniche di governo della mobilità. L’obiettivo del Comune è quello di dotarsi al più presto di un Piano Urbano della mobilità e di veicoli ecologici per trovare soluzioni  di trasporto urbano a ridotto impatto ambientale. Il progetto ha l’obiettivo di sperimentare un prototipo di bus con propulsione ad idrogeno, di dimensioni compatibili con le caratteristiche urbane della nostra città ed in grado di migliorare le risposte ai fabbisogni di trasporto pubblico, attraverso l’incremento e l’ottimizzazione dell’uso delle fonti energetiche rinnovabili”.

Piano regolatore, si continua a discutere
“Considerato che la Giurisprudenza è controversa e non mancano indirizzi di segno contrario, ritengo che sia necessario che il mio suggerimento venga confermato dall’assessorato regionale al Territorio e la norma da applicare sia quella predisposta dalla legge regionale secondo la quale i limiti di edificazione a scopo residenziale nei comuni sprovvisti di strumenti urbanistici sono quelli indicati dalla legge del 10 gennaio 1977. In tali comuni possono essere realizzate opere pubbliche nel rispetto delle leggi che ne regolano l’edificazione, previa autorizzazione dell’Assessorato regionale al Territorio e Ambiente e sentito il Consiglio regionale dell’Urbanistica”. E’ quanto sostiene l’avvocato del Comune Franco Lupo che ha esposto la sua posizione sul Piano regolatore generale bocciato dalla sentenza del Consiglio di giustizia amministrativa n. 960/2010 che è stato l’argomento su cui avrebbe dovuto dibattere il Consiglio comunale nel corso della seduta straordinaria di mercoledì scorso che è stata aggiornata ad oggi (venerdì 13 gennaio 2012) alle ore 10. Il motivo del rinvio perché durante la seduta hanno protestato in aula, i contrattisti che temono la mancata stabilizzazione. La protesta è andata avanti per oltre un ora facendo ritardare l’inizio della seduta del Consiglio comunale. I sindacati con una nota lamentano come attraverso un accordo verbale dello scorso 9 gennaio tra il personale contrattista e la parte pubblica, nella persona del sindaco Vincenzo Lo Meo, l’assessore Pippo Ferrante e il dirigente Laura Picciurro si era deciso un incontro conclusivo per la giornata di mercoledì scorso al fine di rimodulare il programma di fuoriuscita del personale contrattista. “L’amministrazione in collaborazione con la segreteria comunale e la dirigenza – si legge nella nota – si permette di rinviare ancora una volta il delicato problema dei 33 contrattisti con la conseguenza di perdere il contributo regionale ammontante a 1.456.694,04 euro, utile per mantenere e sostenere l’intero costo del personale”. Tornando alla questione del Piano regolatore generale, l’amministrazione comunale ha fatto proprio il parere dell’avvocato Franco Lupo che oggi in aula chiarirà alcuni punti sull’argomento. “Se venisse confermata la decisione di annullamento del Prg – afferma Lupo – e se frattanto l’amministrazione non si fosse dotata di un nuovo strumento urbanistico, i limiti di edificazione non possono che essere quelli indicati dalla legge regionale n. 65 dell’11 aprile 1981.

Mobilità urbana, in arrivo un bus ecologico alimentato a idrogeno
L’amministrazione comunale intende risolvere il problema della mobilità urbana tramite l’attivazione di un bus ecologico ibrido (batterie e celle a combustibile) alimentato ad idrogeno. Il progetto predisposto dal Comune, in collaborazione con l’Istituto di tecnologie avanzate per l’energia “Nicola Giordano” del C.N.R. di Messina, con il quale è stata stipulata una convenzione, ha lo scopo di sviluppare forme di collaborazione per lo svolgimento di programmi di promozione, diffusione e dimostrazione riguardanti le tecnologie energetiche innovative. La Giunta ha approvato il business plain ed il capitolato d’oneri relativo al progetto per l’impiego di un bus per l’espletamento del servizio di trasporto pubblico urbano. Il finanziamento a valere sulla linea d’intervento 2.1.2.2 del PO FESR è stato approvato dal Dipartimento Regionale dell’Energia dell’Assessorato Regionale dell’Energia e dei servizi di pubblica utilità e ammonta a 1.425.000 euro con un cofinanziamento sul  Bilancio comunale di 75.000 euro. “La ricerca di una soluzione al complesso problema della congestione del traffico automobilistico – spiega l’assessore Pietro Miosi – richiede l’attuazione di diversi interventi coordinati, nonché un approccio che integri le diverse tecniche di governo della mobilità. L’obiettivo del Comune è quello di dotarsi al più presto di un Piano Urbano della mobilità e di veicoli ecologici per trovare soluzioni  di trasporto urbano a ridotto impatto ambientale. Il progetto ha l’obiettivo di sperimentare un prototipo di bus con propulsione ad idrogeno, di dimensioni compatibili con le caratteristiche urbane della nostra città ed in grado di migliorare le risposte ai fabbisogni di trasporto pubblico, attraverso l’incremento e l’ottimizzazione dell’uso delle fonti energetiche rinnovabili”.

Protestano i genitori degli alunni della scuola Castrenze Civello di Aspra
La scuola è al freddo e monta la protesta dei genitori degli alunni dell’istituto comprensivo “Castrenze Civello” di Aspra che ieri hanno manifestato il disagio dei figli, costretti a recarsi a scuola muniti di borse dell’acqua calda per riscaldarsi. Il dirigente scolastico Giovanni Lo Cascio ha richiesto all’amministrazione comunale un immediato intervento di manutenzione per eliminare i disagi di alunni e docenti. “I nostri bambini sono al freddo da 20 giorni e cioè prima delle vacanze di Natale – afferma Antonella Clemente – purtroppo si tratta di una struttura fatiscente aule umide dove occorrono interventi di manutenzione”. A seguito di un sopralluogo dei genitori dei bambini, si è scoperto che si sono verificati dei crolli dal soffitto. “Non si comprende il perché i termosifoni debbano restare spenti – si chiede Marianna Vitale – i nostri figli sono infatti costretti a stare in aula con i giubbotti e vengono spostati in continuazione da un aula ad un altra”. Qualche genitore ha addirittura ritirato il proprio figlio da scuola a causa di un malore. “Mia figlia per il freddo ha subito una paresi facciale – denuncia Antonia Materazzo – e sono stata costretta a ritirarla dall’istituto per evitare guai peggiori”. La denuncia segue quella dei giorni scorsi nella scuola “Antonio Gramsci” che utilizza i locali in affitto della “Casa della Fanciulla” dove si è verificato un caso analogo. Sulla questione interviene Luca Lecardane, coordinatore della sezione cittadina di SEL. “Abbiamo aspettato prima di prendere posizione, nella speranza che l’approvazione del Bilancio portasse sollievo alle scuole comunali, ma evidentemente non basta. Tutte le scuole comunali – scrive in una nota – ad oggi sono ancora con i riscaldamenti spenti con notevole disagio per gli studenti. Verificheremo nei prossimi giorni la situazione in tutte le altre scuole comunali. Inoltre, chiediamo all’amministrazione comunale di verificare la situazione nelle scuole non di competenza del Comune e cioè le superiori”. Al plesso scolastico “Emanuela Loi” i genitori lamentano la presenza di un solo servizio igienico a disposizione di centinaia di ragazzi, personale docente e Ata. “Il sindaco da me  in formato mi ha assicurato – precisa il presidente del Consiglio circoscrizionale Atanasio Matera   che entro qualche giorno l’impianto di riscaldamento verrà rimesso in funzione”. Intanto fino ad allora i piccoli saranno costretti a studiare muniti di giubbotti, sciarpe e cappellini come se fossero in alta montagna.

Petizione popolare contro l'aumento della Tarsu
Sono arrivate a quota 5.000 le firme raccolte per una petizione popolare con cui si chiede la revisione della determina del sindaco Vincenzo Lo Meo con cui è stata raddoppiata per il 2011 la tassa Tarsu. La petizione di cui sono primi firmatari i cittadini Lo Coco, Castronovo e Provenzano è stata presentata in Municipio martedì scorso alla presidenza del consiglio comunale. Nella stessa lettera si fa riferimento allo Statuto comunale che in caso di presentazione di istanze di revoca prevede l’inserimento all'ordine del giorno dell’argomento alla prima seduta del Consiglio comunale. “Nel caso in cui la petizione non trovasse il dovuto riscontro e attenzione da parte dell'amministrazione comunale – dichiarano i ricorrenti saremo costretti a presentare un ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, in considerazione di una serie di motivi di presunta illegittimità della determina sindacale e di giunta”. In base ad un parere di un legale, sembrerebbe che il ricorso sarebbe legittimo. L’appiglio giuridico sarebbe il fatto che siccome la Giunta municipale che in un primo momento aveva formulato una analoga determina con cui si proponeva un aumento della Tarsu del 60 per cento, successivamente, a seguito di un parere del responsabile del II settore Economico finanziario Vincenza Guttuso, che invece proponeva un aumento del 100 per cento dell'imposta la precedente determina fu revocata e ne approvò un'altra che fissava appunto al 100 per cento l'incremento della Tarsu. Intanto i cittadini, che nel periodo natalizio hanno ricevuto le nuove cartelle con il raddoppio della tassa non le hanno pagate, malgrado il Comune abbia dato la possibilità di rateizzare la quota. Il tributo si può pagare in un’unica soluzione, oppure in quattro rate: con scadenza il 31 dicembre 2011, 29 febbraio, 30 aprile e 30 giugno 2012.

I bagheresi tartassati dalle tasse
Natale amarissimo per le famiglie bagheresi alle prese con il pagamento delle bollette dell’acqua, della Tarsu e di altre imposte sempre più esose, ma i cittadini hanno già raccolto migliaia di firme per fermare questi provvedimenti. In questi giorni sono state recapitate ai cittadini le bollette della Tarsu, con cui vengono intimati a pagare il raddoppio della tassa di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e il contributo provinciale. A corredo dell’avviso di pagamento uno scarno comunicato del Comune che fa riferimento alla deliberazione n. 9 dello scorso 31 agosto, ovvero quella che ha disposto l’aumento della tassa. Il tributo si può pagare in un’unica soluzione, oppure in quattro rate: con scadenza il 31 dicembre 2011, 29 febbraio, 30 aprile e 30 giugno 2012. “Non bastavano le tasse dello Stato – afferma Salvatore Prestigiacomo – adesso anche quelle comunali che ci hanno fatto andare di traverso le festività natalizie”. Ma non è finita, perché sono in arrivo anche le bollette dell’EAS, l’Ente acquedotto siciliano che gestiva il servizio in precedenza, per chi non ha ancora pagato la tassa ed evitare la prescrizione. Il Comune precisa che le bollette nulla c’entrano con l’APS e coloro i quali volessero informazioni più dettagliate possono recarsi presso i locali di piazza Indipendenza per ottenere spiegazioni. Ma se per il bagherese medio, anche stringendo la cinghia sarà possibile pagare tutte le imposte, lo stesso non si può certo dire per quelli che sono disoccupati o hanno perso il lavoro. “Fino ad ora garantivamo un aiuto alle persone povere e senza un’occupazione – dichiara la presidente della Caritas cittadina Concetta Testa – adesso invece a loro si aggiungono quelli che hanno perso il lavoro e sono diverse centinaia. A queste persone non possiamo certo accontentarle con il solito sacchetto delle spesa, serve ben altro”. Anche il Consiglio comunale di martedì ha affrontato la vicenda degli aumenti. “L’Amministrazione comunale ha previsto solo degli aumenti, nonostante la qualità del servizio sia rimasta la stessa – ha dichiarato Maurizio Lo Galbo del Pid – occorreva invece presentare un progetto industriale preventivo di miglioramento del servizio e di adeguamento alle norme previste dalla legge sulla raccolta differenziata”. Per Angelo Puleo del gruppo “L’Altra Bagheria” “Il Consiglio è costretto a gestire emergenze create nel recente passato e oltre, con manovre o accordi che rasentano l’illegalità”. Infine il consigliere del Pdl Nino La Corte prevede l’aumento delle rette per l’asilo nido ed altri tributi.

Distretto turistico di Palermo “Costa Normana"
Una grande opportunità di sviluppo turistico. Sarà possibile grazie al Distretto turistico di Palermo “Costa Normanna” al quale il Consiglio comunale ha aderito approvando lo schema dello Statuto e del regolamento di gestione. La deliberazione è stata varata nella seduta dello scorso 22 dicembre con 14 voti favorevoli e 4 astenuti su 18 presenti. Il distretto turistico è una importante occasione di sviluppo del comparto produttivo legato al turismo che prevede nuove forme imprenditoriali per migliorare l’offerta turistica locale e per la commercializzazione dei prodotti locali. Il distretto “Costa Normanna” comprende i Comuni della fascia costiera da Palermo a Trabia e i comuni dell’entroterra da Monreale a Lercara Friddi ed include anche la partecipazione di 72 tra associazioni ed imprese private le cui attività rientrano nella filiera turistica e che contribuiscono con una quota parte maggiore rispetto agli enti pubblici. Al Distretto hanno già aderito 14 imprese ed associazioni bagheresi ed è intenzione dell’Amministrazione comunale, dopo la costituzione del Consorzio, di riaprire i termini per la partecipazione delle imprese turistiche interessate. “E’ certamente una finestra aperta ai finanziamenti esterni per la promozione sistemica ed organizzata del territorio – sostiene il sindaco Vincenzo Lo Meo – un’azione sovra comunale che permetterà di promuovere il “Made in Bagheria” il prodotto “Deco” e tutte la nostre ampie bellezze architettoniche, naturalistiche agro-alimentari, marittime”. Il distretto turistico “Costa Normanna” nasce in ragione di due obiettivi: con la scomparsa delle APT (Aziende di promozione turistica) cresce la necessità di promuovere e programmare azioni volte allo sviluppo turistico in una logica che non sia solo comunale che non sia più ampia dell’area provinciale o regionale, si individua inoltre una logica industriale volta alla necessità di fare sistema. Aspetto non da poco è che attraverso i distretti turistici verranno veicolati sia i finanziamenti legati al distretto che una serie di fondi strutturali europei legati al settore. Ha seguito sin dalla sua nomina tutto il processo legato al distretto turistico l’assessore alle Attività produttive Pietro Miosi. “Il distretto turistico – afferma – è una importante occasione di sviluppo del comparto produttivo legato al turismo e la presenza nello stesso di 72 tra associazioni ed imprese private tra le più importanti della filiera turistica provinciale rappresenta un’opportunità per la promozione sistemica ed organizzata del territorio”. Convinto dell’adesione anche l’assessore al Turismo, Francesco Cirafici che, seppur arrivato in un secondo momento nella squadra di Lo Meo, ha sposato in pieno il progetto garantendo tutto il suo appoggio per quanto di sua competenza.

Manifesto di protesta contro i rifiuti
In occasione In questi giorni di festa, la città è stata tappezzata da manifesti con cui si critica l’operato dell’amministrazione comunale che ha raddoppiato la tassa Tarsu, mentre sulle strade rimangono accatastati cumuli di rifiuti. “Il sindaco Lo Meo augura Buon anno e felice anno nuovo…con il raddoppio della tassa sui rifiuti e la spazzatura sulle strade”. Questa la frase scritta sul manifesto fatto affiggere dal Pid di Bagheria. Il disservizio è stato causato dai 26 operai della Coinres ex cooperativa “Temporary” che hanno usufruito delle ferie rallentando la raccolta dei rifiuti in città. “Non si può approfittare del dissenso e del disagio popolare per accendere gli animi dei cittadini che sono provati dalla crisi – dichiara il sindaco Vincenzo Lo Meo – con questi atteggiamenti non si contribuisce certo a risolvere alcune situazioni importanti della città. Il raddoppio della tassa era un obbligo di legge che andava fatto dalla precedente amministrazione. Qualche capo popolo piuttosto che fare demagogia dovrebbe proporre soluzioni perché strumentalizzando la gente si rischia di fare degenerare una situazione attualmente molto delicata”. Intanto, sempre in questi giorni, sono state recapitate ai cittadini le bollette della Tarsu, con cui vengono intimati a pagare il raddoppio della tassa di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e il contributo provinciale. A corredo dell’avviso di pagamento uno scarno comunicato del Comune che fa riferimento alla deliberazione n. 9 dello scorso 31 agosto, ovvero quella che ha disposto l’aumento della tassa. Il tributo si può pagare in un’unica soluzione, oppure in quattro rate: con scadenza il 31 dicembre 2011, 29 febbraio, 30 aprile e 30 giugno 2012. “Non bastavano le tasse dello Stato – afferma Salvatore Prestigiacomo – adesso anche quelle comunali che ci hanno fatto andare di traverso le festività natalizie”. Ma non è finita, perché sono in arrivo anche le bollette dell’EAS, l’Ente acquedotto siciliano per chi non ha ancora pagato in precedenza la tassa ed evitare la prescrizione. Il Comune precisa che le bollette nulla c’entrano con l’APS e coloro i quali volessero informazioni più dettagliate possono recarsi presso i locali di piazza Indipendenza per ottenere spiegazioni.

Dicembre 2011

Il Comune sopprime il servizio di trasporto pubblico urbano con l’Ast e immediata scatta la protesta dei residenti di contrada “Incorvino – Amalfitano”
I fondi che il Comune garantiva all’Ast per il servizio sono stati tagliati e sacrificati sull’altare del Bilancio di previsione 2011 che fa acqua da tutte le parti e pertanto il contratto stipulato con Ast, alla scadenza di fine anno non sarà più rinnovato. Con questo provvedimento adottato dalla Giunta municipale, i cittadini che abitano a monte dell’autostrada non avranno più la possibilità di usufruire di un servizio che gli permetteva di giungere fino al centro storico ed anche, specialmente in estate, nella frazione marinara di Aspra. I più penalizzati dal provvedimento sono gli anziani e gli studenti che non potranno raggiungere il proprio istituto di appartenenza distante anche parecchi chilometri. Si è fatto portavoce della protesta il Comitato “Consona Incorvino Amalfitano” che ha avviato una raccolta di firme che in pochi giorni sono arrivate a quasi un migliaio con cui si chiede di riattivare le corse urbane dell’Ast. I cittadini hanno inviato una lettera al sindaco Vincenzo Lo Meo, per chiedere un incontro al fine di affrontare la questione. In particolare, i residenti nelle zone periferiche chiedono il ripristino delle corse almeno per gli studenti e gli anziani, categorie che più stanno risentendo del mancato servizio di trasporto pubblico urbano. “L’idea – dichiara il presidente del Comitato “Consona Incorvino Amalfitano” Carmelo La Bianca – è di suggerire anche proposte alternative alla convenzione con Ast. In particolare proponiamo la stipula di una convenzione con bus navetta privati con formule di abbonamento per gli studenti e gli anziani, o anche all'acquisto di un bus navetta ecologico da parte del Comune, con gli incentivi previsti dalla legge”. In tema di mobilità urbana nel 2007, il Comune stipulò una convenzione con l’Azienda siciliana trasporti al fine di avviare un progetto tendente al miglioramento della qualità della vita in città. L'investimento fu di circa 240.000 euro annui, di cui 40.000 derivanti da fondi comunali e il resto dal “Programma Urban”. Tale cifra adesso è risultata troppo elevata per le casse comunali, tanto da far decidere all’attuale amministrazione comunale di non rinnovare la convenzione. Intanto anche il Comitato permanente in difesa del cittadino, annuncia una petizione rivolta al sindaco contro l'aumento della Tarsu alla quale si aggiunge una raccolta di firme, giunte a quota 2.000, per una proposta di delibera di iniziativa popolare al fine di rimodulare il servizio di gestione dei rifiuti.

Rinviata l'approvazione del Bilancio di previsione 2011
Dopo l’approvazione da parte della Giunta municipale lo scorso mese si pensava che il Consiglio comunale, seppure dopo una serie di emendamenti, avesse approvato lo strumenti di programmazione economica del Comune ed invece dopo due estenuanti giornate di lavori è arrivata la fumata nera per il Bilancio di previsione 2011. Al serrato dibattito dei consiglieri comunali, avevano risposto sia il sindaco Vincenzo Lo Meo, sia l’assessore al Bilancio e finanze Fara Pipia, ma evidentemente non è stato sufficiente e non si è giunti al voto finale per esitare quello che sarebbe dovuto essere un voto condiviso, considerata le catastrofica situazioni delle casse comunali. A bloccare l’iter procedurale il voto sugli emendamenti, sono stati soprattutto i numerosi e considerevoli debiti fuori bilancio che hanno spaventato la maggior parte dei consiglieri che non si sono trovati d’accordo ad approvare lo strumento finanziario che blocca tutta l’attività del Comune. Molto critici gli interventi di alcuni dei consiglieri comunali dai banchi dell’opposizione e fra questi quelli di Nino la Corte del Pdl, Rosario Giammanco del gruppo “Bagheria pulita” e Gino Di Stefano del Pid. Si è deciso pertanto, di rinviare la seduta a lunedì 12 dicembre. In precedenza, anche il Consiglio della circoscrizione di Aspra aveva espresso parere sfavorevole con 2 voti negativi e uno positivo e 4 astenuti, bocciando di fatto il bilancio di previsione. “Si tratta di un bilancio non condivisibile – ha affermato il presidente Atanasio Matera, presente anche lui in aula consiliare – perché non prevede nessuno sviluppo per la collettività”. Adesso il rischio che si corre è la dichiarazione del dissesto finanziario del Comune. “Se si arrivasse al dissesto – aveva dichiarato in precedenza il sindaco – si arriverebbe a riduzione di posti di lavoro e noi vogliamo provarci fino in fondo ad evitarlo. Il patto di stabilità non è stato rispettato ma non preoccupata perché è un parametro che prevede delle penalità che poi graveranno sull’esercizio 2012. Chi amministra vorrebbe venire incontro alle esigenze di tutti, ma le risorse sono quelle che sono e con queste risorse vanno fatti i conti. Dovremo rinunciare ad abitudini consolidate, dovremo ragionare con un'altra ottica, dovremo riconsiderare il rapporto tra cittadini e consumi pubblici”.

Novembre 2011

Recital su Santa Chiara a San Pietro
La vita, la gioventù, la bellezza di Chiara accanto a Francesco sarà fatta rivivere, grazie alla Compagnia Teatrale Siciliana diretta da Carlo Tedeschi che metterà in scena il Musical “Chiara Di Dio”. Lo spettacolo promosso dalla Fondazione Leo Amici e prodotto dall’Associazione Dare, sarà realizzato venerdì 28 ottobre alle ore 21 presso l’Auditorium del complesso parrocchiale di San Pietro in via Mattarella a Bagheria.

Ottobre 2011

Approvato a maggioranza dal Consiglio comunale il Piano triennale delle Opere pubbliche 2011/2013
Lo strumento di programmazione economica è stato esitato con 20 voti favorevoli, 3 contrari del gruppo Pdl e 4 astenuti del Pid su 27 presenti. “Ringrazio tutti i consiglieri comunali e gli uffici che hanno lavorato a questo importante documento per la città – ha dichiarato il presidente del Consiglio comunale Caterina Vigilia – questo infatti ci consentirà successivamente l’approvazione del Bilancio di previsione per il quale era propedeutico. Ho espresso il mio voto favorevole all’atto come voto di fiducia per l’amministrazione guidata da Vincenzo Lo Meo che seppur non ha avuto il tempo di realizzare un Piano nuovo ha avuto il tempo di analizzarlo e valutarlo con attenzione. Mi auguro ora che l’amministrazione comunale persegua tutte le azioni ivi indicate e le concretizzi soprattutto in considerazione di un periodo di profonda difficoltà che sta vivendo la città. Non servivano speculazioni politiche ma fatti, il voto di oggi lo dimostra”.

Piano antievasori del Comune
Sono iniziati i controlli della Polizia Municipale per scovare gli evasori e recuperare fondi per alimentare il Bilancio. Il personale ha effettuato le verifiche sull’occupazione del suolo pubblico, per stabilire l’ammontare delle tasse da pagare, a iniziare dal centralissimo corso Umberto, chiuso al traffico veicolare, dove durante l’estate si sono svolte diverse iniziative di intrattenimento. Inevitabili i mal di pancia di chi fino ad ora non pagava e che invece adesso dovrà mettere mani in tasca se vuol continuare a usufruire del servizio. C’è però anche chi è d’accordo riguardo il provvedimento del Comune, ma pone dei distinguo. “Trovo giusto pagare la tassa sull’occupazione del suolo pubblico – afferma Sam Buttitta, titolare di un esercizio di corso Umberto – ma a pagare devono essere tutti, e non solo in corso Umberto, compresi gli abusivi che sostano ad ogni angolo delle strade”. Da parte sua l’assessore al Bilancio Fara Pipia ha stimato in 4 milioni di euro l’evasione in città. “Stiamo puntando al recupero massiccio dell’evasione – afferma Pipia – ed in particolare dei commercianti che usufruiscono del suolo pubblico, compreso il mercatino rionale, dove alcuni non pagano la quota da anni e i passi carrabili”. Tale somma sarà prevista nella redazione del Bilancio di previsione 2011 che secondo quanto assicurato dal sindaco Vincenzo Lo Meo, sarebbe in dirittura d’arrivo. “Siano al lavoro – afferma Lo Meo – ma assicuro che non è affatto facile fare quadrare i conti perché abbiamo trovato una situazione finanziaria davvero preoccupante. Entro la settimana però lo esiteremo in Giunta per poi trasmetterlo al Consiglio comunale per l’attuazione definitiva”. Le difficoltà a cui dovrà fare fronte l’amministrazione comunale riguardano la riduzione del contributo ordinario a carico dello Stato pari a 362.194,32 euro che si aggiunge agli ulteriori tagli di trasferimenti statali e regionali che ammontano a 2.060.412,14 euro. Intanto l’ultimo ostacolo dovuto all’elezione dei componenti del collegio dei revisori dei Conti che vede come presidente Leonardo Passarello e componenti Giuseppe Pagano e Patrizia Rollo è stato rimosso e pertanto ormai siamo davvero in dirittura d’arrivo, nonostante la nomina del commissario “ad acta” regionale. “Il problema serio è che bisogna stilare un documento veritiero – aggiunge il sindaco – e di prevedere poste aderenti alla situazione reale. Dobbiamo partire dalla considerazione che le entrate debbono essere effettive altrimenti si darà luogo a sofferenze di cassa. Quello che ci siamo riproposti con i funzionari del Comune è di prevedere crediti certi ed esigibili per fare fronte ai fornitori”. Proprio i fornitori sono quelli che pressano di più e che ogni giorno fanno pervenire a palazzo Ugdulena decine di ricorsi e messe in mora per o
ttenere quanto dovuto. E’ da almeno 18 mesi infatti, che attendono i pagamenti come confermato dallo stesso primo cittadino.

A villa Santa Teresa attivato sportello Informacancro
Villa Santa Teresa Diagnostica per Immagini e Radioterapia conferma l’impegno preso negli anni precedenti con l’associazione Aimac con cui ha stipulato una convenzione e continuerà a fare funzionare lo sportello informativo “Informa cancro”. Sarà possibile grazie ad una selezione di nuovi volontari del Serviz
io Civile Nazionale. L’Aimac inserirà nello sportello “Informa cancro” gli operatori del servizio civile che, dopo aver ricevuto un’adeguata formazione, collaboreranno con i diversi professionisti dei servizi e dei reparti interni alla struttura in modo da ottenere un pool di figure professionali specializzate in grado di rispondere alle esigenze dell’utente, spesso molteplici e di natura diversificata ed inoltre la stretta collaborazione e il coordinamento che tali figure instaurano fra loro,  nella forma e con le modalità volta per volta richieste dalle specifiche esigenze dell’utente che si rivolge al servizio. Ci sarà uno spazio dedicato, chiaramente identificato, in cui gli operatori accoglieranno l’utente insieme con la sua famiglia per interagire con essi. L’Associazione italiana malati di cancro, parenti e amici è una Onlus che opera in stretta collaborazione con associazioni di volontariato, centri di oncologia medica, universitari e ospedalieri, istituti a carattere scientifico, sempre uniformandosi ai criteri stabiliti dall'International Union Against Cancer. Aimac ha già attivato 36 punti di accoglienza e di informazione presso i maggiori centri di ricerca e cura dei tumori italiani nei quali, oltre alla distribuzione gratuita del materiale informativo, per facilitare il contatto con i malati oncologici e i loro familiari, si assicura sostegno psicologico ai malati e si promuovono iniziative per diffondere il più capillarmente possibile le informazioni sul cancro. Chiunque volesse candidarsi come volontario nell’ambito del bando nazionale del Servizio Civile per svolgere attività di accoglienza ed informazione presso lo sportello “Informa cancro” dovrà compilare ed inviare la domanda di ammissione a Villa Santa Teresa Diagnostica per Immagini e Radioterapia in via Ing. Giuseppe Bagnera, 14 a Bagheria, per raccomandata con ricevuta di ritorno. E’ possibile anche consegnare la domanda brevi manu presso la sede operativa della medesima azienda: SS113 Km 246, nella fascia oraria che va dalle ore 16 alle ore 19.

La Compagnia Pedronello dona banchi e sedia alla suola Scianna
Alla scuola media lievitano le iscrizioni e il dirigente scolastico non può attrezzare le classi perché mancano gli arredi. L’Amministrazione comunale da parte sua non può acquistarli perché non ha ancora approvato il Bilancio di previsione 2011 ed allora ci pensa la Compagnia teatrale “Pedronello” diretta da Michele D’Amato a donarli agli alunni. Accade alla media “Ciro Scianna”, una delle scuole più numerose della città che a causa dell’aumentato numero di iscrizioni alla prima media, all’inizio dell’anno scolastico si è trovata in una grave situazione, tanto che gli alunni rischiavano di rimanere in piedi durante le lezioni. “All’inizio eravamo davvero scoraggiati perché abbiamo dovuto accogliere 733 allievi – afferma il dirigente scolastico  Alessandra Servito che proviene dalla scuola “Giovanni Girgenti” – ad un certo punto abbiamo anche valutato l’ipotesi di autotassarci pur di garantire un posto decoroso ai nostri ragazzi. E’ stato a quel punto che abbiamo ricevuto l’offerta da parte della Compagnia teatrale “Pedronello” che ha firmato un impegno di pagamento con la ditta che ci ha fornito 15 banchi e 65 sedie”. La compagnia teatrale si è impegnata a mettere in scena, entro il prossimo mese di febbraio una deliziosa commedia, il cui ricavato sarà devoluto alla Scuola media “Ciro Scianna” per il pagamento della fattura degli arredi già forniti. “A nome dei docenti, del personale tecnico amministrativo, degli alunni e delle loro famiglie – continua il dirigente – esprimo la mia più grande gratitudine nei confronti della nuova compagnia teatrale “Pedronello” che con la sua generosa iniziativa, ha consentito l’ordinato e sereno avvio delle attività didattiche”. Non è la prima volta che la compagnia teatrale che fa capo ad un gruppo di professionisti bagheresi si rende protagonista di attività benefiche. E’ da anni che il ricavato delle rappresentazioni viene devoluto in beneficienza a favore della Caritas cittadina e di altre associazioni di volontariato. Alleviando i disagi di cui soffrono molte fasce di cittadini.

Francesco Cirafici nuovo assessore comunale
Dopo una decina di giorni risolta la crisi al Comune che era maturata dopo le dimissioni dell’assessore Tania Naro, sfiduciata dai consiglieri Antonino Arena e Angelo Bartolone che non si sentivano più rappresentati in Giunta. Il sindaco Vincenzo Lo Meo, ha infatti nominato assessore Francesco Cirafici, in quota Fli, impiegato del gruppo bancario Unicredit S.p.A. e nelle man del segretario generale Domenica Ficano. Nella determina di nomina si precisa che le deleghe verranno attribuite all’assessore con successivo atto. “Non conosco personalmente il nuovo assessore – dichiara il sindaco Vincenzo Lo Meo – che mi è stato segnalato dal Partito “Futuro e libertà per l’Italia” che ha svolto un ruolo importante in occasione dell’elezione a sindaco. Mi auguro che sia una persona capace e di questo ne sono certo perché ha l’entusiasmo dei giovani e come tutti i giovani potrà fare”. Naturalmente occorrerà pure conoscere il nome del nuovo vice - sindaco, carica che era ricoperta dalla stessa Tania Naro che non si allontanerà dalla politica attiva e avendo dimostrato grande competenza professionale potrebbe concorrere per uno scranno a palazzo d’Orleans. “E’ una grande responsabilità che mi assumo – dichiara il neo assessore – sono naturalmente contento e ringrazio il segretario regionale Alessandro Aricò e la segreteria del Partito che mi ha scelto all’unanimità. Ringrazio pure il coordinatore cittadino Vincenzo Toia che ha creduto in me. Quando mi verrà attribuita la delega sarò pronto a lavorare come vuole Partito all’insegna della trasparenza e della legalità nell’interesse generale della cittadinanza bagherese”. La delega da assegnare al neo assessore sarà concordata in un momento successivo, dopo un vertice tra il sindaco Lo Meo e i partiti della coalizione, ovvero le due componenti del Partito Democratico dei “Democratici per Bagheria” e “Unità Democratica”, le liste civiche “L’Altra Bagheria” e “Un Progetto per Bagheria”, l’Udc di Casini Unione di centro e Futuro e Libertà. Secondo indiscrezioni Cirafici potrebbe ricoprire la delega al “Turismo, Sport e Spettacolo, Pubblica Istruzione, Protezione Civile, Politiche Ambientali e Beni culturali” che attualmente è ricoperta da Piero Tornatore, in questo caso l’importante delega che era ricoperta da Tania Naro ai “Lavori Pubblici, Servizi a rete, Manutenzione immobili, Igiene, Verde e Arredo Urbano” andrebbe a qualche altro esponente della Giunta. “Per quanto riguarda l’assegnazione della delega – aggiunge il sindaco – stabiliremo quale sarà la più opportuna in base alle sue competenze professionali”. Cirafici fu candidato al Consiglio comunale lo scorso mese di maggio ed ottenne 214 voti di preferenze giunge terzo tra le file del Partito “Futuro e libertà per l’Italia”. Nonostante abbia ottenuto gli stessi del consigliere eletto Antonino Arena, non fu eletto, in quanto in base alla legge elettorale a parità di voti viene eletto chi precede nella lista. Dopo le elezioni Cirafici ha dato vita alla segreteria cittadina del Fli e finora ho ricoperto il ruolo di vice -segretario del Partito.

Si è dimesso l'assessore Tania Naro
Un fulmine a ciel sereno si abbatte sull’amministrazione comunale. L’assessore e vice sindaco Tania Naro, in quota Fli ha rassegnato le dimissioni. Lo comunicato la stessa interessata con una lettera aperta inviata al sindaco e alla cittadinanza. “Prendo atto con rammarico di questa decisione – dichiara il sindaco Vincenzo Lo Meo che aveva messo in Giunta la Naro su designazione del Fli – purtroppo sono dinamiche interne al partito che non possono non avere ripercussioni sulla vita amministrativa a tre mesi dalle elezioni. Ho cercato di ricomporre la vicenda, ma penso che non ci sono stato margini per un accordo. Resto comunque in attesa di una sostituzione da parte del partito”. La decisione dell’avvocato Naro è maturata a seguito della riunione del direttivo di FLI tenutasi mercoledì, alla presenza dei consiglieri comunali Rosario Giammanco, Angelo Bartolone e Antonio Arena, nell’ambito della quale i consiglieri Bartolone e Arena hanno dichiarato di non sentirsi più rappresentati dall’assessore Tania Naro, la quale rappresenterebbe un problema per la crescita del partito, chiedendo le dimissioni. “Il gruppo consiliare in maniera ragionata – dice Antonio Arena – ha deciso di fare questa scelta condivisa da tutti per il bene del partito”. Tra le motivazioni addotte il non avere provveduto ad una serie di lavori come la manutenzione delle strade, la potatura degli alberi, la manutenzione di tombini, ma soprattutto di non avere voluto sottoscrivere  la convenzione per l’affidamento dello stadio comunale al “Bagheria Calcio”. “E’ evidente che tali contestazioni – dice Naro – che si respingono in toto e con vigore, sono assolutamente pretestuose e infondate. Innanzitutto bisogna considerare il breve periodo trascorso dall’insediamento e del  periodo feriale, ragion per cui gli uffici sono stati carenti di personale. Occorre altresì considerare che non è ancora stato approvato il bilancio di previsione e il Comune si trova in esercizio provvisorio. Pertanto non è stato possibile ancora rinnovare i contratti alle imprese incaricate della manutenzione delle strade, non è stato possibile redigere un programma di arredo urbano e sistemazione a verde della città, la Cooperativa Sociale Lavoro e Solidarietà, vincitrice della gara per la potatura degli alberi, non ha iniziato i lavori  non avendo ancora provveduto a stipulare l’assicurazione per gli infortuni sul lavoro per i dipendenti; la manutenzione dei tombini spetta per contratto all’APS, società con la quale è risolto il rapporto contrattuale, in virtù del lodo arbitrale non definitivo. “Il primo motivo che ha indotto i consiglieri Bartolone e Arena a contestare il mio operato – conclude – è stato quello della non conoscenza delle leggi  sui contratti d’appalto di lavori pubblici e delle procedure; il secondo motivo è un visione della politica distorta, come perseguimento e realizzazione  di interessi privati e non pubblici. “Ho accettato di entrare a far parte dell’amministrazione in rappresentanza di FLI, con altri obiettivi – conclude – ovvero il perseguimento e la realizzazione degli interessi della collettività, nel rispetto delle regole  e delle leggi; non condivido  altri modi di fare politica  e di operare”.

Bilancio nominato il commissario
Arriva un commissario al Comune per l’approvazione del Bilancio di previsione 2011.  Si tratta di Angelo Saieva, nominato commissario regionale dall’assessore regionale alle Autonomie locali Caterina Chinnici, tramite il proprio ufficio ispettivo. Un provvedimento che era nell’aria da diversi giorni e che nessuno è riuscito ad evitare, accelerando l’iter che prevedeva due step: il primo consistente nell’adozione dello strumento finanziario in sede di Giunta e il secondo con la discussione in aula da parte del Consiglio comunale che lo doveva adottare definitivamente entro lo scorso 31 agosto. Il ritardo è stato determinato dalla precedente amministrazione comunale che avendo cessato il suo mandato lo scorso mese di giugno non lo ha predisposto e dall’attuale che in tre mesi non è riuscita a fare quadrare i conti in tempo utile. “Se non fosse stato per le ridotte risorse trasferite dallo Stato e dalla Regione forse saremmo riusciti a rispettare i termini di legge – spiega il sindaco Vincenzo Lo Meo – ma non c’è alcun problema, in quanto
abbiamo già individuato le poste di entrate e in uscita e il documento entro un paio di settimane sarà approvato dalla Giunta e quindi sottoposto al vaglio definitivo del Consiglio comunale”. Il commissario, secondo la normativa, darà un termine di 30 giorni entro cui il Bilancio dovrà essere approvato dal Consiglio comunale, se non ci riuscirà lo adotterebbe lui con il conseguente provvedimento della decadenza dell’organo elettivo. Subito dopo la nomina, il commissario Saieva ha incontrato il sindaco Vincenzo Lo Meo, l’assessore al Bilancio Fara Pipia e i funzionari dell’ufficio ragioneria. Intanto il sindaco non prevede ulteriori sacrifici per i cittadini. “Dopo l’aumento del 100 per cento della Tarsu, la tassa sulla raccolta e il conferimento in discarica dei rifiuti solidi urbani, che abbiamo dovuto disporre a malincuore, non ci saranno altri sacrifici per i cittadini. Inoltre, mi impegno a presentare il Bilancio dell’anno prossimo 2012 – conclude il sindaco – entro i primi mesi dell’anno, in maniera tale che fin dai primi mesi possiamo lavorare con una certa tranquillità”.

I paradossi del calcio nostrano
A Bagheria c’è la squadra ma manca il campo, mentre a Santa Flavia c’è il campo e manca la squadra. Dopo tempo immemorabile nella cittadina flavese è stato ultimato da pochi giorni un campo di calcio in erba sintetica, quattro torri che sostengono i fari per le gare in notturna, spogliatoi sovrastati da pannelli solari per produrre l’energia per il riscaldamento dell’acqua, un parcheggio con piante di ulivi, palme nane, washingtonie e una tribunetta capace di ospitare un migliaio di spettatori che farebbe invidia a quelli delle serie professionistiche. All'interno del perimetro del campo è stata anche ricavata una pista per gli allenamenti di atletica della lunghezza di 1.200 metri . Sorge su un’area di circa 10.000 metri quadrati ed è costato 3.800.000 euro. Se Santa Flavia ride a metà, perché ha il campo ma non ha una squadra nemmeno in Terza categoria, Bagheria piange a dirotto perché la squadra è costretta a giocare le partite interna a Casteldaccia. “L’amministrazione comunale ci ha promesso che provvederà – dichiara il dirigente Giuseppe Castronovo – ma purtroppo le chiacchiere, le piccole beghe e la mancanza di collegamento tra la espressa volontà politica e l’azione dei funzionari del Comune lascia il Città di Bagheria calcio privo di uno stadio”. La squadra come in coppa Italia ha giocato al Fiorilli anche la prima di campionato. “Questo nell'attesa che qualcuno si accorga che è un vero peccato – aggiunge – dopo avere speso molti soldi pubblici, ed avendo le risorse, abbandonare tutto come è da quasi due anni al Comunale. La società, stretta tra la fermezza della Lega Calcio e l’inerzia del Comune, paga lo scotto di non potere utilizzare il proprio campo di gioco e rischia di mandare alle ortiche molti, forse troppi sacrifici”.

Settembre 2011

Il Comune di Bagheria approva la variante per realizzare la chiesa di San Domenico
Approvata la variante urbanistica che prevede la realizzazione della chiesa di San Domenico, i cui fedeli da oltre dieci anni sono ospitati nei locali dell’ex Opera Pia San Sepolcro. Il voto positivo è stato espresso dal Consiglio comunale nella seduta di mercoledì scorso dopo una serie di eccezioni solevate a seguito della bocciatura del ricorso per revocazione allo stesso organo amministrativo regionale. A sciogliere i dubbi l’ingegnere Vincenzo Aiello del Settore Urbanistica e responsabile dell’Ufficio Piano che dovrà redigere il nuovo Piano Regolatore della città. “La sentenza con cui sarebbe stato rigettato il nostro ricorso non risulta ancora depositata – ha detto – per cui, ad oggi e a tutti gli effetti è vigente il Prg approvato nel 2002” . La variante permetterà la costituzione dei locali parrocchiali e servirà la zona a monte dell’autostrada delle contrade “Incorvino”, “Balata”, “Accia”, abitate da almeno 3.000 cittadini che avranno la possibilità di usufruire di un’area di pertinenza e di un centro di aggregazione sociale. Il finanziamento per la costruzione della nuova chiesa, pari a 2.453.851,14 euro, sarà attinto per i tre quarti dai fondi dell’8 per mille e per la restante parte dalla stessa parrocchia. Il progetto dell’architetto Bullaro e dell’ingegnere Rizzolo prevede che oltre all’aula liturgica per 500 posti, sarà realizzato anche un auditorium per accogliere 300 persone, i locali catechistici e la canonica. Fino ad oggi la parrocchia è stata infatti ospitata nei locali di via San Giovanni Bosco presso l’istituto San Domenico dell’ex Opera Pia San Sepolcro, concessi dal Comune in comodato d’uso. La parrocchia fino ad oggi per svolgere le normali attività di culto e pastorali, ha dovuto arrangiarsi in locali di fortuna. Da qualche mese l’umidità ha invaso diversi locali ed è difficile svolgere le attività catechistiche per i bambini del catechismo di Prima comunione, i giovani e le famiglie, costretti in ambienti non idonei e poco accoglienti.

Dal oltre un anno il Comune non paga i fornitori
La denuncia arriva dallo stesso sindaco Vincenzo Lo Meo il quale si impegna a rimettere in moto la macchina dei pagamenti subito dopo l’approvazione del Bilancio di previsione e del Piano triennale delle Opere pubbliche. “Ricevo continuamente richieste di pagamenti per servizi e forniture eseguite al Comune – dichiara – ma la mancanza dello strumento finanziario rende tutto più difficile. Ci stiamo impegnando con tutte le forze per assicurare alla città il Bilancio, dispositivo essenziale senza il quale nessun Ente può funzionare”. Gli uffici finanziari che sono stati allertati all’indomani delle elezioni, hanno verificato che il rapporto tra entrate ed uscite risultava uno sbilanciamento di 9 milioni di euro. Poi a causa della vicenda Tarsu, la tassa sulla raccolta e il conferimento dei rifiuti solidi urbani elevata inizialmente del 60 per cento e successivamente del 100 per cento, rispetto allo scorso anno, le procedure si sono rallentate perché i conti non quadravano. Adesso pare che tutto sia stato appianato ed entro il mese di ottobre, il Bilancio sarà portato in aula per l’approvazione del Consiglio comunale. “Stiamo predisponendo un bilancio serio per evitare sorprese in seguito – continua Lo Meo – ci rendiamo  conto che abbiamo chiesto ai nostri concittadini sacrifici molto onerosi, ma era l’unica alternativa al dissesto finanziario con le conseguenze facilmente intuibili. Lo sbilanciamento tra le richieste di spesa e le disponibilità è esorbitante e saremo costretti a eseguire dei tagli sulle spese e le attività, meno utili e urgenti, sempre per garantire i servizi indispensabili alla cittadinanza”. Tra i creditori del Comune ci sono i 385 tra presidenti, segretari e scrutatori che hanno espletato le funzioni in occasione delle elezioni amministrative del 29 e 30 maggio e i 275 che hanno svolto analoghe funzioni in occasione dei referendum popolari d
i giugno scorso. Per questi ultimi dopo che la Prefettura ha accreditato le anticipazioni, pare che il Settore Finanze e Tributi del Comune stia conteggiando le competenze e i pagamenti saranno effettuati entro la settimana, niente da fare invece per quelli che sono stati impegnati nelle elezioni comunali. Se ne riparlerà quando sarà approvato il Bilancio di previsione 2011.

Il liceo artistico cittadino sarà intitolato al grande pittore bagherese Renato Guttuso
La deliberazione con cui è stata approvata la proposta del Consiglio di Istituto dello scorso 7 aprile, presieduto dal nuovo dirigente scolastico Piera Russo, è stata adottata con immediata esecutività dalla Giunta Municipale. “La richiesta del liceo si legittima non solo sulla base di ragioni di carattere culturali ed artistiche riconosciute in tutto il mondo – spiega l’assessore alla Cultura Pietro Tornatore – ma soprattutto per il legame forte ed intenso e per il profondo rapporto emotivo che ha unito l'Artista alla Sicilia e soprattutto alla sua città natale la quale custodisce le opere da lui donate nello splendido Museo Guttuso di Villa Cattolica”. L’amministrazione comunale ha adottato il provvedimento, anche sulla scorta anche del parere del Collegio dei docenti nel quale veniva votato all'unanimità la proposta del preside di intitolare la scuola al pittore bagherese Renato Guttuso e in base ad una disposizione del Ministero della Pubblica Istruzione in tema di intitolazione di scuole, aule scolastiche e locali interni alle scuole.

Pellegrinaggio al Santuario della Madonna della Milicia delle comunità bagheresi
Sabato 17 settembre, i gruppi giovanili della città organizzano il tradizionale pellegrinaggio - marcia della speranza delle comunità parrocchiali cittadine al santuario di Altavilla Milicia per i festeggiamenti della Vergine Lauretana. Le comunità parrocchiali si ritroveranno per il raduno nel piazzale antistante lo stadio comunale alle ore 15.30 da dove partirà il corteo. Alle ore 19 è prevista la celebrazione Eucaristica al Santuario che sarà presieduta dal vicario episcopale mons. Raffaele Mangano.

Il CGA annulla Il Piano regolatore generale
La notifica non è ancora arrivata a palazzo Ugdulena, ma è ormai sicuro che il ricorso del Comune per “revocazione” (cioè contro una sentenza che non è ulteriormente impugnabile) del Piano Regolatore generale bocciato dal Consiglio di Giustizia Amministrativa. Il Comune aveva fatto ricorso allo stesso C.G.A. contro la sentenza n. 960/2010 del Tribunale amministrativo regionale che annullava la delibera di adozione del vigente Piano regolatore generale approvato nel 2002 a seguito di un ricorso presentato da privati che si erano opposti all’esproprio dell’area e degli immobili che ricadevano nel Piano degli insediamenti produttivi che l’amministrazione comunale realizzerà nello spazio attiguo la Strada Statale 113 e rendeva inefficace il Piano regolatore generale. Il Tar aveva accolto il ricorso presentato il 5 maggio del 2010 che in pratica faceva decadere i vincoli, gli obblighi, e i diritti conseguenti alle previsioni del Piano Regolatore approvato nel 2002. A confermarlo il sindaco Vincenzo Lo Meo il quale ha tenuto per se la delega all’Urbanistica. “La sentenza non è stata ancora notificata, ma abbiamo fondati motivi che il nostro ricorso venga il rigettato. Si tratta di una tegola che ci cade addosso che proprio in questo momento non ci voleva. Questo provvedimento comporterà il blocco totale dell’attività edilizia in città, già provata dalla crisi economica”. “ La Giurisprudenza più ricorrente vorrebbe che entri in vigore il precedente Piano regolatore – aggiunge Lo Meo – ma mi chiedo che senso ha ritornare ad una programmazione vecchia di 40 anni. Sappiamo bene che il territorio è stato modificato con l’ultimo piano del 2002 e pertanto andremmo incontro ad un vero e proprio caos urbanistico”. I cittadini infatti che presenteranno i progetti, se non approvati potrebbero fare ricorso e ciò esporrebbe l’amministrazione comunale al rischio di numerosi risarcimenti che non si può permettere. “Abbiamo chiesto un parere legale all’avvocato Francesco Lupo se cioè è applicabile il Prg del 1976 e ci ha risposto che non si può applicare”. Due sono le ipotesi che si prospettano e cioè che il Prg venga annullato e rientrerebbe in vigore il vecchio, oppure la città rimarrebbe priva di Piano. In questo caso si possono approvare soltanto progetti che prevedono manutenzioni ordinarie e straordinarie nel centro abitato, mentre nelle zone esterne si potrebbe costruire soltanto con il coefficiente dello 0,03 per cento. “Abbiamo inoltrato anche una richiesta di parere all’assessorato regionale Territorio e Ambiente un mese fa – dice ancora il sindaco – se arriverà in tempi brevi bene, viceversa ci saranno problemi. Intanto la cosa più importante è la redazione di nuovo Piano urbanistico e a tal proposito stiamo potenziando l’ufficio Urbanistica diretto dall’ingegnere Vincenzo Aiello per risparmiare risorse.

La Tarsu aumenta del 100 per cento
Altro provvedimento impopolare dell’amministrazione comunale che dopo un primo aumento del 60 per cento della Tarsu della settimana scorsa, adesso eleva la stessa tassa del 100 per cento. “Purtroppo siamo stati costretti a esitare questa ulteriore dolorosa deliberazione – spiega il sindaco Vincenzo Lo Meo – ma il provvedimento è propedeutico alla redazione del Bilancio di previsione 2011, senza il quale ci sarebbe stato il rischio di essere dichiarato Comune in dissesto”. Gli uffici finanziari che stanno lavorando alla redazione del Bilancio, dopo la prima deliberazione della Giunta e la richiesta del sindaco di tagliare su altri capitoli di spesa, hanno ribadito che per coprire il costo del servizio occorreva l’aumento del 100 per cento. Nel caso in cui l’amministrazione comunale non avesse aumentato la tassa, il rischio sarebbe stato elevatissimo e cioè di essere dichiarato Comune in stato di dissesto. “Questo avrebbe comportato un ulteriore aumento di tutte le tariffe, mettere in mobilità il personale e commissariare il Comune – aggiunge Lo Meo – purtroppo siamo di fronte ad un fatto ineluttabile dal quale non si poteva uscirne fuori, se non con questi provvedimenti dolorosi”. Lunedì scorso il Consiglio comunale avrebbe dovuto discutere sull’aumento proposto dagli uffici, ma la seduta è saltata a causa della mancanza del numero legale, mentre il giorno dopo lo stesso consesso ha bocciato la proposta di elevare la tassa del 100 per cento. Il servizio in questi giorni viene effettuato nel centro storico, mentre nelle zone periferiche come via Campanella e contrada Incorvino, come testimoniano le foto Pig, scattate ieri pomeriggio, sono sempre piene di rifiuti maleodoranti. Intanto la determinazione della Giunta graverà sulle tasche dei cittadini già dalla prossima bolletta con decorrenza 1 gennaio 2011. Attualmente il costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani costa all’amministrazione ammonta a 11,5 milioni di euro. Di tutti questi aumenti il sindaco, relazionerà alla cittadinanza, a tutte le forze sociali, sindacali, politiche e ai rappresentanti di categorie, nel corso di  un’assemblea pubblica che si terrà lunedì prossimo, 5 settembre 2011, alle ore 10, in aula consiliare del palazzo municipale. Nel corso dell’“Operazione trasparenza” come è stata denominata l’iniziativa, insieme al sindaco ci sarà la giunta, la coalizione che appoggia l’amministrazione comunale, il segretario generale Domenica Ficano e il dirigente del settore II Bilancio e Finanze, Vincenza Guttuso.

L’amministrazione comunale affida il servizio relativo alla redazione del Piano Urbano della Mobilità
Si tratta di progetti del sistema della mobilità comprendenti l’insieme organico degli interventi sulle infrastrutture di trasporto pubblico e stradali, sui parcheggi di interscambio, sulle tecnologie, sul parco veicoli, sul governo della domanda di trasporto attraverso la struttura dei mobility manager, i sistemi di controllo e regolazione del traffico, l’informazione all’utenza, la logistica e le tecnologie destinate alla riorganizzazione della distribuzione delle merci nelle città. Il Piano nell’ambito degli incentivi alla redazione dei piani della mobilità e per lo sviluppo del car sharing del Po-Fesr 2007-2013 Asse VI “Sviluppo Urbano sostenibile” è stato finanziato con decreto dell’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità per un importo complessivo che ammonta a 136.250 euro. Sono previste spese per l’analisi domanda mobilità (indagine, rilevamenti, rilevatori traffico e tipologie veicoli per 65.000 euro, la redazione di elaborati grafici per 10.000 euro, l’elaborazione dati rilevati per 20.000 euro e  rimborso spese per 10.000 euro, per somme a disposizione 31.250, per consulenze, indagini, pubblicità, 5.000 euro, per imprevisti 5.250 euro e Iva per 21.000 euro. Il piano dovrà essere redatto entro dieci mesi dalla stipula del contratto. Il dirigente del IV settore IV Lavori pubblici Giovanni Mercadante ha predisposto l’avviso pubblico per l’affidamento del servizio e informa che è disponibile online nella sezione bandi e gare del sito del Comune. Gli interessati, in possesso dei necessari requisiti, possono presentare l'offerta, entro le ore 10 del 5 ottobre 2011 all'Ufficio Protocollo dell'Ente in apposito plico chiuso, siglato nei lembi e sigillato, consegnato direttamente o a mezzo posta, con l'indicazione del mittente (in caso di raggruppamenti il nominativo di tutti i concorrenti raggruppati), indirizzato al Comune di Bagheria, Ufficio Protocollo - Corso Umberto I, 165. Da rilevare che il sindaco Lo Meo pochi giorni fa aveva dichiarato che durante il suo mandato non avrebbe conferito consulenze professionali. “L’unico modo di conferire incarichi a pagamento sarà nel caso in cui si dovrà procedere a lavori di particolare importanza come questo – dichiara – che tra l’altro possono essere presentati da gruppi di professionisti per i quali è richiesto un alto profilo di professionalità”.

Multe salate a carico dei proprietari di cani che da oggi in poi porteranno in giro gli animali sprovvisti di museruola
Lo prevede una ordinanza del sindaco Vincenzo Lo Meo in tema di obblighi igienico sanitari, per la salvaguardia della salute pubblica e a causa di recenti episodi in cui alcuni animali hanno azzannato i cittadini che hanno dovuto fare ricorso alle cure del Centro di pronto intervento. Le multe per gli inadempienti vanno da un minimo di 25,82 euro a 154,94 euro per la mancanza della museruola quando si trovano in giro per le strade cittadine o altro luogo aperto al pubblico e da un minimo di 51,64 ad un massimo di 309,88 euro quando i cani vengono condotti nei locali pubblici e nei mezzi pubblici di trasporto. Sanzioni anche per chi sporca il territorio, pertanto occorrerà fornirsi di paletta e sacchetto per rimuovere le eventuali deiezioni solide che dovessero lasciare sul suolo pubblico e conferirli negli appositi contenitori per i rifiuti. Il provvedimento si è reso necessario, per arginare un fenomeno che sta assumendo toni davvero preoccupanti. In particolare tali problemi si sono verificati non solo nelle zone periferiche, ma anche in pieno centro storico come piazza Vittime della mafia, nei pressi della quale dove sorge la settecentesca villa Palagonia, meglio conosciuta come la villa dei mostri, in via Mattarella e nella zona della Stazione ferroviaria. Per transitare i cittadini sono costretti a compiere delle vere e proprie gimkane in quanto gli escrementi dei cani sono sparsi dappertutto. In particolare sono i marciapiedi, destinati alla circolazione pedonale che invasi di sporcizia e ciò comporta rischi alle fasce più esposte e ai bambini in particolare. Sarà cura delle forze dell’ordine e del Corpo di Polizia municipale a fare osservare le disposizione ed elevare le multe a carico degli inadempienti.

Il sindaco spiega gli aumenti delle tariffe
“Qualsiasi sindaco al mio posto non avrebbe potuto fare a meno di elevare le tariffe”. È quanto ha sostenuto il sindaco Vincenzo Lo Meo che venerdì pomeriggio ha incontrato le forze sociali della città per spiegare i motivi che hanno indotto l’amministrazione comunale ad elevare le rette per la frequenza dei bambini negli asili nido e la refezione scolastica. “Non è stata una nostra scelta discrezionale, ma una necessità imposta dalla legge – aggiunge il sindaco – che prevede di coprire almeno il 70 per cento del costo dei servizi. Ci impegniamo ad adeguare la tassa e soprattutto ad erogare un servizio efficiente, perché in caso contrario è difficile fare comprendere ai nostri concittadini le scelte che abbiamo operato”. Sempre secondo la relazione del sindaco, i costi della Tarsu: “Sono attualmente elevati a causa di scelte politiche occupazionali sbagliate che ci hanno portato a sostenere dei costi elevatissimi per il personale. Per quanto concerne invece, i costi della discarica e i noli abbiamo operato delle scelte adeguate per ridurre progressivamente i costi”. In merito agli aumenti delle tariffe delle rette per la frequenza dei bambini negli asili nido e la refezione scolastica per le quali si sono lamentate le associazioni cittadine (Caritas, Agape, Genitori per, 3/P, A Testa Alta, Cesvit, Inapa, Adoc l’associazione consumatori, Asa Confartigianato, gli aderenti al gruppo Facebook “Genitori contro l’aumento delle tariffe”), nonché il Partito dei Democratici di sinistra e Sel è intervenuta l’assessore alle “Politiche sociali” Vittoria Casa che ha snocciolato spese e costi del servizio a domanda individuale. “Non è vero che non abbiamo favorito le famiglie appartenenti alle fasce deboli – ha dichiarato – in quanto su 118 bambini iscritti agli asili nido, ben 66, equivalenti ad oltre la metà degli utenti, pagheranno 80 euro, con un aumento di appena 10 euro al mese”. Nel corso dell’incontro è venuto fuori che attualmente, il costo ammonta a 1.120.000 euro, per un costo pro capite a bambini di 1.000 euro a fronte di una contribuzione estremamente esigua di 64.000 euro. Degli aumenti delle tariffe e dell’interrogazione presentata dal PD, se ne parlerà in Consiglio comunale domani (lunedì 29 agosto) alle 9.30, nel corso di una seduta appositamente convocata dal presidente Caterina Vigilia a palazzo Ugdulena.

Agosto 2011

La manovra economica del Comune graverà sulle tasche dei cittadini
Non bastasse la manovra economica del Governo, per i bagheresi arriva anche quella del Comune che ha varato una serie di aumenti di tariffe che riguardano la frequenza dei bambini negli asili nido e della refezione scolastica e se ne prospetta un’altra più dura, dopo il flop degli Ato, che è quella della Tarsu, la tassa sulla raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Sindacati, associazioni di categoria ed esponenti del Partito Democratico che sostengono l’amministrazione comunale non se non sono state con le mani in mano e annunciano battaglia contro i rincari. Già mercoledì sera hanno organizzato un incontro che si è svolto davanti la scuola “don Pino Puglisi” in contrada Monaco al termine della quale hanno chiesto all’amministrazione comunale la revoca “tout court” degli aumenti delle rette dei nido e delle mense scolastiche. All’incontro erano presenti il segretario di circolo del PD Maria Laura Maggiore, il consigliere Emanuele Tornatore (entrambi nella foto) e Pietro Pagano, una rappresentanza delle associazioni cittadine (Caritas, Agape, Genitori per, 3P, A Testa Alta, Cesvit, Inapa), il coordinatore cittadino di Sel Luca Lecardane, rappresentanti delle sezioni locali dell’Adoc (associazione consumatori), di Asa Confartigianato e cittadini aderenti al gruppo Facebook “Genitori contro l’aumento delle tariffe”. E’ stata chiesta la revoca delle delibere n. 1 e n. 2 del 20 luglio scorso, che aumentano anche fino al 180 per cento le rette per gli asili nido e fino all’80 per cento quelle per la mensa scolastica. “Sono aumenti insostenibili per le famiglie bagheresi – dichiara Maria Laura Maggiore – anche per la contemporaneità con le misure previste nella manovra nazionale. Occorre rivedere tutti i servizi a domanda individuale del Comune di concerto con le parti sociali. Secondo i dati forniti dal Ministero dell’Economia, Bagheria per essere in linea con gli obiettivi regionali dovrebbe raddoppiare i posti degli asili nido, vista l’insufficiente copertura del servizio. In città soltanto il 6,6 per cento dei bambini da zero a tre anni hanno la possibilità di frequentare un asilo nido pubblico”. “Nonostante appoggiamo quest’Amministrazione – aggiunge il consigliere Emanuele Tornatore – abbiamo appreso delle delibere a cose fatte. Non ci piace il contenuto dei provvedimenti, ma soprattutto condanniamo il metodo”. Il sindaco Vincenzo Lo Meo per rispondere alle richieste ha indetto una riunione informativa sulla Tarsu la tassa per i rifiuti solidi urbani che si terrà oggi (venerdì 26 agosto), alle ore 17, in aula Giunta.

Elevate le tariffe degli asili nido
Prima sono state adeguate le tariffe della refezione scolastica e adesso anche quelle per l’ammissione dei bambini nei tre asili nido comunali. Per i cittadini ancora una batosta economica in vista del prossimo anno scolastico. Con delibera di Giunta, l’amministrazione comunale ha stabilito le nuove quote di compartecipazione al servizio di asilo nido. Previste 20 fasce di contribuzione sulla base dell’effettiva situazione economica del nucleo familiare, secondo una apposita tabella che va da un minimo di 80 euro a un massimo di 498 euro mensili. “Pur sapendo che questa scelta sarebbe stata pesante per le famiglie – afferma l’assessore alle “Politiche sociali” Vittoria Casa – non volendo diminuire né la qualità del servizio erogato, riconosciuto a vari livelli come eccellente, né il tempo di cura dedicato ai bambini, l’Amministrazione Comunale ha dovuto procedere alla rideterminazione delle rette e delle fasce di reddito aumentandone il numero al fine di ottenere una migliore perequazione della spesa sostenuta rispetto alla capacità economica degli utenti”. L’aumento è stato determinato sulla base del rendiconto di gestione del bilancio 2009 con cui il Comune è stato dichiarato “Ente strutturalmente deficitario”. Tale situazione comporta degli obblighi che devono trovare applicazione nella gestione 2011 e che prevedono per gli asili nido, servizio a domanda individuale, che il costo complessivo della gestione del servizio sia coperto da tariffe e contributi nella misura non inferiore al 36 per cento del 50 per cento del costo. Il costo complessivo del servizio ammonta da 560.189 euro a fronte di una copertura dell’11,60 per cento derivante dalle entrate pari ad 65.000 euro. Previste agevolazioni con una riduzione del 50 per cento per i bambini diversamente abili e nel caso di presenza di fratelli maggiori o gemelli appartenenti allo stesso nucleo familiare e contemporaneamente frequentanti il servizio di asilo nido, da un unico figlio qualora sia contemporaneamente terzogenito o successivo e componente di un nucleo familiare con almeno due fratelli maggiori frequentanti la scuola dell’infanzia comunale, statale o paritaria, primaria o secondaria di 1° grado. “E’ intendimento dell’Amministrazione comunale – conclude l’assessore – verificare nel prossimo esercizio finanziario le condizioni che avranno consentito al comune di non essere più dichiarato “Ente strutturalmente deficitario, di rivedere le tariffe appena approvate, al fine di venire incontro alle esigenze della cittadinanza già colpita dalla sfavorevole contingenza economica locale e nazionale”.

Dopo 30 anni cambia il parroco della parrocchia di Maria Santissima del Monte Carmelo a Bagheria
Padre Innocenzo Giammarresi cessa dall’ufficio di parroco della parrocchia di Maria Santissima del Monte Carmelo a Bagheria. Al suo posto è stato nominato don Giuseppe Sunseri, già parroco della parrocchia San Giovanni Battista a Misilmeri.
L’Arcivescovo ha inoltre nominato padre Giammarresi, presidente dell’Istituto di sostentamento del Clero. Succede al diacono don Giovanni D’Anna che aveva ricoperto l’ufficio negli ultimi anni. Il presbitero bagherese è stato anche nominato delegato arcivescovile per gli Istituti di vita consacrata di diritto diocesano e Istituti di vita contemplativa, incarico che in precedenza era ricoperto da mons. Giovanni Muratore. “Ho inviato una lettera ai confratelli parroci per ringraziarli del percorso fatto insieme durante questi anni – dichiara il presbitero – adesso mi impegnerò con tutte le mie forze, nei nuovi uffici a cui l’Arcivescovo mi ha chiamato”.  

Luglio 2011

Subbuteo, tre giovani bagheresi campioni del mondo
La XIX edizione dei campionati del mondo di Subbuteo disputata a Palermo è stata memorabile per i colori azzurri che hanno conquistato 10 medaglie d’oro su 12 a disposizione. Tre di questi titoli sono stati appannaggio di atleti bagheresi. Emanuele Lo Cascio, Giuditta Lo Cascio ed Eleonora Buttitta hanno conquistato in totale 3 ori, 1 argento ed 1 bronzo. Giuditta Lo Cascio dopo il titolo Italiano a maggio a Chianciano, ha compiuto una memorabile e storica impresa vincendo anche il titolo mondiale della categoria Ladies. Si tratta della prima italiana a conquistare il titolo nella categoria “Ladies” nelle 19 edizioni del campionato del mondo.

Tre nuovi parroci nominati a Bagheria
Dopo 30 anni cambio al vertice nelle parrocchie del Santo Sepolcro e dell’Immacolata. Don Filippo Custode e don Massimiliano Purpura sono stati nominati parroci, rispettivamente al posto di don Mario Di Lorenzo e di don Mariano Lo Coco che cessano per limiti di età. Anche nella parrocchia di Sant’Antonio cambio del parroco dopo 18 anni. Fra Tindaro Faranda rileva fra Renato Saitta, nominato responsabile del Convento Santa Maria di Gesù a Chiaramonte Gulfi. L’ingresso ufficiale dei neo parroci nelle parrocchie avrà luogo il prossimo mese di settembre.

Festeggiamenti in onore di Sant’Ignazio a villa San Cataldo
L’Associazione “Sant’Ignazio” organizza a villa San Cataldo a Bagheria i festeggiamenti in onore di Sant’Ignazio di Loyola. Il programma prevede il triduo dal 28 al 30 con Santa Messa alle ore 7.30. Sabato 30 luglio 2011 oltre alla Messa prefestiva delle ore 19, seguirà una commedia in due atti “Annata ricca, massaru cuntentu” con la regia di Loretta D’Antonio. Domenica 31 luglio 2011 le Sante Messe delle ore 10.30 e 19 e a seguire l’esordio del coro “Sant’Ignazio di Loyola” diretto dal maestro Mauro Visconti che si esibirà in una rassegna di canti celebri. Il concerto si concluderà con l’inedito inno a Sant’Ignazio scritto da G. Ferrigno e musicato dallo stesso Visconti.

Assegnate le deleghe della Giunta Lo Meo
Il sindaco di Bagheria, Vincenzo Lo Meo, ha firmato la determinazione sindacale n. 4 dell’11 luglio 2011 con la quale conferisce le competenze ai 6 assessori comunali della Giunta e, contestualmente nomina il vicesindaco.
E’ Tania Naro (FLI) il vice sindaco del Comune di Bagheria che sostituirà il sindaco in tutte le occasioni in cui si renderà necessaria la sostituzione. All’avvocato Naro sono state attributi le deleghe ai Lavori Pubblici, Servizi a rete, Manutenzione immobili, Igiene, Verde e Arredo Urbano. All’avvocato Fara Pipia (Progetto per Bagheria) sono state attribuite le deleghe al Bilancio, Programmazione economica, controllo di Gestione, Statistica e Risorse Umane dell’Ente.
Al geometra Pietro Tornatore (L'Altra Bagheria) sono state conferite le deleghe al Turismo, Sport e Spettacolo, Pubblica Istruzione, Protezione Civile, Politiche Ambientali, Beni culturali.
La professoressa Vittoria Casa (Democratici per Bagheria) si occuperà di Politiche sociali, della Famiglia e delle Pari Opportunità.
Attuazione del Programma, Comunicazione, Politiche giovanili, del lavoro e della Formazione professionale, Energie alternative e Politiche della Legalità e dei Beni confiscati sono le deleghe attribuite al dottor Giuseppe Ferrante, unico assessore che non è espressione di un gruppo politico.
Ed infine al dottor Pietro Miosi (UDC) sono state attribuite le deleghe alle Attività produttive, Commercio, Agricoltura, Sanità, Polizia Municipale e Viabilità e Rapporti con il Consiglio comunale. Tutte le deleghe che non sono state contemplate nella Giunta Lo Meo sono competenze gestite direttamente dal Sindaco, tra queste spicca la tematica dell’Urbanistica.

Presentata la nuova Giunta
Nel giorno dell’insediamento del nuovo Consiglio comunale, il sindaco Vincenzo Lo Meo ha presentato anche la sua squadra di governo che lo coadiuverà nella gestione dell’amministrazione comunale. Dopo le riunioni che si sono susseguite in questi giorni, soltanto in “zona Cesarini” si è ottenuta la quadra degli assessori che in ogni caso non hanno ancora avuto assegnate le deleghe assessoriali. Il nodo da risolvere era legato alla rinuncia al posto di assessore di Caterina Vigilia che ha preferito il ruolo di consigliere che dopo l’elezione eserciterà da capo dell’aula di palazzo Ugdulena in qualità di presidente. Al suo posto è stato designato Pietro Miosi, primo dei non eletti nella lista dell’Udc Casini Unione di centro. Confermati invece gli altri cinque nomi degli assessori designati in campagna elettorale che pertanto comporranno la nuova amministrazione. Inizialmente la Giunta, con ben quattro rappresentanti del “gentil sesso” aveva assunto una chiara connotazione rosa. Sono state infatti confermate l’avvocato Tania Naro in quota Fli, che con la su esperienza in campo giuridico potrà dare un contributo importante. L’altra donna è Vittoria Casa dei “Democratici per Bagheria” che attualmente è dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Giuseppe Cirincione”. La terza donna della squadra di governo di Vincenzo Lo Meo è un altro avvocato. Si tratta di Fara Pipia del gruppo “Un Progetto per Bagheria”, la lista che faceva riferimento all’ex sindaco Pino Fricano che non ha superato lo sbarramento del cinque per cento e non ha ottenuto rappresentanti in Consiglio comunale. il sindaco, in ogni caso è stato leale ed ha confermato il posto in Giunta dell’esponente della lista civica. Completano la squadra Pietro Tornatore, imprenditore della lista “L’altra Bagheria” e Giuseppe Ferrante, esperto di marketing e comunicazione d’impresa. “Scegliendo professionisti ed esponenti della società civile ed imprenditoriale della città – dice Lo Meo – ho puntato sulla qualità, competenza e professionalità, perché nella situazione attuale di difficoltà economica e sociale, la qualità degli amministratori, dei sindaci e degli assessori potrà fare la differenza”.

Tarsu, in arrivo l'aumento della tassa
Ritirato ieri, nel corso del Consiglio comunale, su indicazione del sindaco Vincenzo Lo Meo l’ordine del giorno che prevedeva l’aumento della Tarsu, ovvero la tassa sui rifiuti solidi urbani. La decisione a seguito della proroga del termine al 31 agosto prossimo del’approvazione del bilancio di previsione in base ad una nota della Conferenza Stato Città Autonomie locali. Tirano pertanto, un sospiro di sollievo i privati cittadini che dovevano pagare la tassa con l’aumento dell’80 per cento,  mentre per gli esercizi commerciali e i magazzini l’aumento sarà del cento per cento. Ma si tratta soltanto di un rinvio, in quanto l’amministrazione comunale sarà costretta a riproporre la tassa se vuole rimanere all’interno del patto di stabilità. “Sappiamo che si tratta di una tassa impopolare – afferma il presidente del Consiglio comunale Caterina Vigilia – ma non torniamo indietro. Il rinvio ci consentirà di dare la possibilità ai consiglieri di meglio documentarsi ed avere più elementi tecnici su cui discutere. Siamo consci che ci saranno difficoltà, ma non soltanto per noi, ma anche degli altri comuni dove sono state rinnovate le assemblee elettive”. Sulla questione interviene Luca Lecardane, coordinatore cittadino di Sinistra Ecologia Libertà. “L’aumento della Tarsu indiscriminato non è accettabile – afferma – lo denunciavamo da mesi che l’ormai ex sindaco Sciortino ritardava e nascondeva il disastro Coinres. Abbiamo denunciato che, a fronte di un servizio carente, Bagheria paga 12 milioni di euro l’anno, a causa di una gestione clientelare portata avanti dalla precedente maggioranza e dalla precedente amministrazione”.

Giugno 2011

Restaurato l'arco di corso Umberto
Anche grazie all’intervento dei privati un angolo del centro storico cittadino, uno dei più antichi e suggestivi spazi storici è stato restituito ai bagheresi. Dopo i lavori di riqualificazione dell’arco dell’omonima via, è tornato a rivivere un luogo di grande tradizioni e incontri. “Si tratta di un nobile esempio – dichiara il sindaco Biagio Sciortino – di sinergia tra la comunità bagherese, l’imprenditoria locale e l’amministrazione pubblica”. Il recupero di uno degli angoli storici di Bagheria è stato realizzato dagli imprenditori Salvatore Altavilla, Francesco Raspanti, Giuseppe Giallombardo e da Maurizio Scianna, quest'ultimo ha realizzato la targa commemorativa in ceramica e riporterà all'antico splendore l’edicola votiva del 1918 in cui è contenuta una stampa dell’immagine della Vergine Addolorata. Gli operai che hanno lavorato gratuitamente, sostenendo una spesa di circa 30 euro, hanno rimosso i vecchi intonaci, eliminato un controsoffitto, trattata la pietra a vista e riportate alla luce tre diverse epoche dei restauri incluso il tetto originale in legno. “Abbiamo voluto dare l'esempio per altri imprenditori – hanno dichiarato le maestranze che hanno lavorato alla riqualificazione – riportare alla luce angoli storici della città, renderla più bella e godibile per i turisti è un ritorno per la città e anche per l'imprenditoria e gli artigiani locali”. Il luogo fino agli anni Settanta era frequentatissimo specialmente dagli amanti dei fumetti. Bambini e ragazzi si recavano sul luogo dove erano allestite delle bancarelle dove potevano acquistare a metà prezzo i numeri nuovi dei gloriosi fumetti “Il monello”, “Black”, “Capitan Mike” ed anche degli anni passati, nonché giocattoli, frutto dell’artigianato locale come il pulcinella con i piattini di latta e bambole di varie forme e tipo. “Gli spazi esistono – aggiunge  Giuseppe Giallombardo – se ci sono gli uomini che li vivono e li fruiscono”.

Elezioni, si va al ballottaggio
Sono oltre 4 Lotta tra ex democristiani e consiglieri provinciali in carica, per il ruolo di sindaco della città. Da una parte Vincenzo Lo Meo, dirigente della Forestale ex Pdl, sostenuto dai casiniani e dal partito di Fini e dall’altra Bartolo Di Salvo, di professione ingegnere, uomo del ministro dell’Agricoltura Saverio Romano. A differenza delle prime proiezioni di lunedì sera, lo scarto di voti al primo turno, tra i due contendenti, è stato molto lieve: 10.698 voti pari al 32,58 per cento per Lo Meo e 10.227 voti pari al 31,15 per cento per Di Salvo. Ancora una volta, l’ago della bilancia in occasione del ballottaggio del prossimo 12 e 13 giugno potrebbe essere il Partito Democratico come lo fu cinque anni fa, quando determinò l’elezione di Biagio Sciortino che in questa tornata è rimasto al palo. Al terzo posto il sindaco uscente Biagio Sciortino che ha avuto 8.080 voti pari al 24,61 per cento. Hanno deluso le aspettative gli altri tre candidati Vincenzo Provino che si è fermato a 1.841 pari al 5,61 per cento, Gino Castronovo a 1.637 pari al 4,99 per cento e Leonardo Eucaliptus con appena 350 voti, pari al 1,07 per cento. Per il Consiglio comunale un vero e proprio exploit ha fatto registrare l’ex assessore Gino Di Stefano di Popolari di Italia domani Pid che ha ottenuto 926 preferenze. Tra i più votati che hanno superato la soglia delle 350 preferenze e tra una sola donna Caterina Vigilia (Udc) 367 a conferma che in città c’è una certa idiosincrasia al “gentil sesso”, troviamo Pietro Aiello (PdL) con 636 voti anche suo zio fu consigliere comunale, Michele D’Amato (Pid) 584 che ritorna a palazzo di Città, Mimmo Di Stefano (Bagheria popolare) 478 che si conferma dopo l’elezione del precedente quinquennio, la New entry Maurizio Lo Galbo (Pid) con 401, Rosario Giammanco (Fli) con 461 che è alla sua ennesima elezione, Massimo Mineo (L’Altra Bagheria) 418 un ritorno anche il suo, che conferma il seggio, l’ex presidente del Consiglio comunale Daniele Vella (Unità Democratica) 337 e Antonino Maggiore (Democratici per Bagheria) 352, padre del segretario del Partito Democratico Maria Laura che anche lui si conferma in Consiglio. Ad Aspra la lista più votata per la circoscrizione è stata “Insieme per Aspra” che ha ottenuto 1.432 voti. Al primo posto Atanasio Matera con 231 preferenze che una quindicina di anni orsono ricoprì la carica di presidente di Circoscrizione, al secondo Salvatore Antonio Perez con 242 voti e al terzo Salvatore Russo con 153 voti. La seconda lista è quella del Pid “I Popolari di Italia domani” con 1.258 voti. Il più votato è stato Peppino Aleccia con 201 voti, seguito da Massimo Principato con 169 voti e da Salvatore Sardina con 181 voti. La terza lista Fli Futuro e Libertà ha ottenuto 90 voti. Il più votato è stato Rosario Giammanco con 14 preferenze. La proclamazione, sia degli eletti in Consiglio comunale, sia in Consiglio della frazione di Aspra, sarà effettuata dalla commissione circoscrizionale, tenuto conto che per quelle liste che non superano lo sbarramento del 5 per cento, non scatterà alcun seggio. Infine una curiosità che fa riflettere: ben 55 candidati al Consiglio comunale, inseriti nelle varie liste, non hanno raccolto nemmeno una preferenza. Come dire che neanche gli stessi interessati hanno creduto a loro stessi. Alle urne si sono recati 34.418 elettori su 47.960 iscritti nelle liste elettorali, pari al 71.76 per cento degli aventi diritto. Poche questa volta le schede bianche, appena 232 pari al 0,67 per cento, mentre le schede nulle sono state 1.353 pari al 3,93 per cento. Al ballottaggio dei sindaci, basterà ottenere la metà più uno delle preferenze dei votanti e i candidati dovranno convincere anche il Partito degli astensionisti che come di consueto, al secondo turno aumenta.

Ipia, un Progetto per avviare al lavoro
Iniziato il progetto “Alternanza scuola – lavoro” organizzato dall’Ipia “Salvo D’Acquisto” in collaborazione con l’azienda Medielettra. “Oltre a fare vivere il luogo di lavoro, con tempi e modalità di concentrazione diversi da quelli scolastici – spiega Giuseppe Ferrante responsabile marketing – parleremo di sistemi fotovoltaici e di tecnologia Sunpower di cui ci onoriamo di essere partner in Sicilia”. Gli allievi del V° anno, sezione elettrotecnica della scuola professionale conosceranno l’iter tecnico - amministrativo per realizzare un impianto fotovoltaico, conosceranno le fasi progettuali, realizzative e di collaudo e la componentistica del Sistema Fotovoltaico Sunpower comparso l'esclusivo sistema di monitoraggio in remoto con applicazione iPhon. Una settimana di esperienza che già sta mettendo in fibrillazione le risorse aziendali, perché c'è la necessità di  rivedere alcuni aspetti del lavoro quotidiano per poterli trasferire ai ragazzi e porterà agli allievi un bel momento esperienziale. Il progetto è l'inizio di una collaborazione che negli anni a divenire, formerà ragazzi che  saranno pronti ad entrare nel mondo del lavoro nel settore delle energie rinnovabili.

Maggio 2011

Sei candidati a sindaco a Bagheria
Sono oltre 400, tra essi professionisti, commercianti, imprenditori, studenti, casalinghe, politici di lungo corso e neofiti. Dopo la presentazione delle liste dei candidati, da ieri è partita ufficialmente la campagna elettorale per l’elezione del sindaco e dei 30 consiglieri comunali che dovranno sedere a palazzo Ugdulena per i prossimi cinque anni. In lizza per la poltrona di primo cittadino sei candidati: Biagio Sciortino, sostenuto da Api, Unità Democratica, Bagheria Popolare, Mip per Bagheria, e Mab (Movimento Autonomistico bagherese); Vincenzo Provino che si avvale delle liste: “Il patto per Bagheria”, “Sviluppo e Legalità” e “Sicilia vera”; Vincenzo Lo Meo che avrà il sostegno di “Fli”, “Udc”, “L’altra Bagheria”, Democratici per Bagheria e Progetto per Bagheria; Leonardo Eucaliptus che viene appoggiato dalla lista civica “Per il cambiamento”; Bartolo Di Salvo che gode dell’appoggio di Pid, Pdl, Forza del Sud, La Destra. Libertà e autonomia sud, Bagheria nel cuore e Gino Castronovo che presenta la lista “Cambiamo Bagheria” che comprende “Sinistra Ecologia Libertà con Vendola” e “Italia dei Valori” e associazione “Noi cittadini”. I candidati a sindaco, come prevede la legge elettorale, al momento della presentazione delle liste hanno pure indicato la metà degli assessori che faranno parte della Giunta, nel caso in cui dovessero essere eletti. Lo Meo ha indicato i nomi di Vittoria Casa, dirigente scolastico della scuola elementare “Cirincione” che alla vigilia delle elezioni era indicata come una probabile candidata del Partito Democratico, Tania Naro del F.LI. e Fara Pipia “Progetto per Bagheria” entrambe avvocati. Provino ha designato l’ingegnere Giovanni Scaduto e gli avvocati Giuseppe Di Salvo e Fabrizio Scimeca. Castronovo ha presentato tutti i suoi assessori: Aurelio D’Amico,  Giuseppina D’Amico,  Tommaso Impellitteri, Luca Lecardana, Maria Cristina Lecchi e Gianfranco Licciardi. Gli assessori designati dal sindaco Sciortino sono: Carmelo Lo Monte, Sebastiano Missineo, Riccardo Savona  e Andrea Zangara. Quelli designati da Di Salvo sono: Nino Dina, Gabriella Giammanco e Tommaso Gargano. Eucaliptus ha designato Antonino Eucaliptus, Serafino La Corte e Salvatore Vitale.

Via alla presentazione delle liste
Tutto è pronto per la presentazione delle liste il cui termine scade domani a mezzogiorno, ma ormai tutto è stato deciso nelle segreterie dei partiti alcuni dei quali con il PD e MpA andranno divisi. Vediamo intanto i motivi per i quali i candidati a sindaco hanno deciso di scendere in campo. Il sindaco uscente Biagio Sciortino oggi pomeriggio presenta le liste che lo sosterranno, ovvero: Api, Unità Democratica, Bagheria Popolare, Mip per Bagheria, e Mab (Movimento Autonomistico bagherese). “Questi 5 anni sono stati molto duri ed ho imparato a fare il sindaco – ha detto – se riconfermato vorrei continuare in queste mie idee di legalità e che si a la gente a giudicare”. Tre le liste a sostegno di Vincenzo Provino che comprendono diverse donne in competizione: “Il patto per Bagheria”, “Sviluppo e Legalità” e “Sicilia vera” che cita Camus: “Quando bisogna riparare i disastri – dice – non bisogna ricorrere ai “maestrini” del pensiero ma alla gente comune, alla brava gente onesta. Ho seguito il suo insegnamento e credo di riuscire nella sfida che mi si presenta”. L’imprenditore Leonardo Eucaliptus viene appoggiato dalla lista civica “Per il cambiamento”. “Non ho nessuna voglia e necessità di fare il sindaco – dichiara – però in questo paese voglio pensare al futuro dei miei nipoti e per i nostri giovani”. Per Vincenzo Lo Meo che avrà il sostegno di “Fli”, “Udc” e “L’altra Bagheria”, Progetto per Bagheria, diventare sindaco sarebbe il coronamento di un sogno. “Al culmine di una carriera politica – afferma – che mi ha portato a ricoprire diversi ruoli di assessore e consigliere provinciale l’aspirazione è di contribuire a ché questa città sia migliore per i miei figli rispetto a come l’ho trovata io 15 anni fa”. Il consigliere Bartolo Di Salvo gode dell’appoggio di Pid, Pdl, Forza del Sud e Bagheria nel cuore. “E’ necessario ridare una speranza ai nostri giovani – dichiara – abito in una città in cui è quasi in obbligo partire per trovare lavoro, vorrei che i miei figli potessero scegliere se partire o rimanere a vivere in questa città”. Infine Gino Castronovo ha presentato ieri pomeriggio il schieramento della lista “Cambiamo Bagheria” che comprende “Sinistra Ecologia Libertà con Vendola” e “Italia dei Valori” e associazione “Noi cittadini”. “Sono stato scelto dai cittadini bagheresi che hanno apprezzato quanto fatto in questi anni in Consiglio – dichiara – non ho padroni o padrini politici e non mi farò tirare la giacca da nessuno. Votare per me significa cambiare”.

Forum tra i candidati sindaci
In un bene confiscato alla mafia si è parlato di politica. L’iniziativa di promuovere un dibattito pubblico con i 6 candidati sindaco denominato “Filo diretto con la politica” è stata dell’associazione culturale “Nuovi bagheresi”. L’incontro si è svolto venerdì sera nei locali di un bene confiscato alla mafia di corso Butera (angolo via Pittalà) al quale hanno preso parte numerosi cittadini che hanno assistito al dibattito con grande compostezza. Un esempio di democrazia e di tolleranza nel rispetto delle opinioni di tutti. Diversi gli argomenti proposti dai giovani guidati dal presidente dell’associazione Giacomo Aiello ai candidati che non si sono sottratti al fuoco di fila delle domande dallo sviluppo economico cella città, ai servizi sociali, all’edilizia, al decoro urbano, al turismo e alla frazione di Aspra. “Credo che Bagheria sta vivendo uno dei periodi più bui della sua storia – spiega Gino Castronovo – stiamo attraversando una crisi drammatica e pertanto l’unico modo per uscirne è reperire risorse economiche attraverso l’unico organismo capace di permetterlo, ovvero la comunità europea. Il Comune deve essere capace di intercettare le risorse disponibili e portarle in città, attraverso l’ufficio di programmazione”. “E’ importante cambiare direzione – spiega Bartolo Di Salvo – l’economia non si basa sugli stipendi e sull’edilizia, quindi bisogna riconnettere la produzione del territorio attraverso l’imprenditoria e l’iniziativa privata che possa rilanciare l’economia attraverso la realizzazione di infrastrutture e attivare altri motori economici come il turismo che non sarà l’unico. Dobbiamo puntare sui giovani e sulle loro intelligenze”. “Come sono riuscito a fare io a creare un’attività imprenditoriale – spiega Leonardo Eucaliptus – penso che anche i nostri giovani hanno il diritto di avere un futuro in questo paese per un reale cambiamento. Vogliamo dare un occasione ai nostri giovani che hanno scarse possibilità anche a formare una famiglia”. “Occorre investire – spiega Vincenzo Lo Meo – e l’amministrazione pubblica deve rendere attrattivo questo territorio e creare le possibilità per fare spendere i cittadini dell’area metropolitana a Bagheria. Potenziare lo sportello unico delle attività produttive e promuovere la cultura d’impresa per investire e favorire l’occupazione. Mettere a sistema le ville settecentesche. Va potenziato lo svincolo stradale che è strategico per la mobilità urbana”. “Dal punto di vista urbanistico ed agricolo – spiega Vincenzo Provino – non ci sono più possibilità occorre pertanto trovare altre soluzioni attraverso il capitale umano che non è soggetto a cicli economici e che ha sempre dato dimostrazione di sapere fare in diversi campi primeggiando. Il nostro patrimonio storico architettonico che abbiamo è eccezionale e pertanto dobbiamo incentivare il suo recupero”. “Abbiamo presentato un protocollo d’intesa con l’Università di Palermo e l’assessorato turismo – spiega Biagio Sciortino – per creare un polo fieristico e rilanciare l’aspetto del turismo culturale puntando sull’intercettazione delle risorse europee attraverso il nostro ufficio programmazione che ha ottenuto grossi finanziamenti non dimenticando quello che si potrà fare per Aspra con il porto turistico per rilanciare un sistema turistico diverso, legato all’aspetto economico”. Infine i candidati hanno fatto conoscere i motivi per i quali sono stati spinti a candidarsi. “Quando faccio qualcosa parto da lontano – ha detto Provino – scrive Camus che quando bisogna riparare i disastri non bisogna ricorrere ai “maestrini” del pensiero ma alla gente comune, alla brava gente onesta. Lì è la salvezza. Ho seguito il suo insegnamento e credo di riuscire nella sfida che mi si presenta”. “Non ho nessuna voglia e necessità di fare il sindaco – ha detto Eucaliptus – però in questo paese voglio pensare al futuro dei miei nipoti e per i nostri giovani”. “Diventare sindaco di questa città è il coronamento di un sogno al culmine di una carriera politica – ha detto Lo Meo – che mi ha portato a ricoprire diversi ruoli di assessore e consigliere provinciale è l’aspirazione di contribuire a ché questa città sia migliore per i miei figli rispetto a come l’ho trovata io 15 anni fa”. “Questi 5 anni sono stati molto duri ed ho imparato a fare il sindaco – ha detto Sciortino – se riconfermato vorrei continuare in queste mie idee di legalità e che si a la gente a giudicare”. “E’ necessario ridare una speranza ai nostri giovani – ha detto Di Salvo – abito in una città in cui è quasi in obbligo partire per trovare lavoro, vorrei che i miei figli potessero scegliere se partire o rimanere a vivere in questa città”. “Sono stato scelto dai cittadini bagheresi che hanno apprezzato quanto fatto in questi anni in Consiglio – ha detto Castronovo – non ho padroni o padrini politici e non mi farò tirare la giacca da nessuno. Votare per me significa cambiare”.

Aprile 2011

Approvato, all’unanimità il nuovo progetto dello schema di massima del Piano Regolatore Generale
Non era mai successo prima d’ora nella storia del Consiglio comunale che i consiglieri esitassero all’unanimità lo strumento urbanistico. “Siamo molto soddisfatti dell’esito del provvedimento – dichiara il sindaco Biagio Sciortino – il mio apprezzamento va a tutti i consiglieri che hanno votato responsabilmente per il bene della città, lo schema di massima del nuovo Prg che conferirà nuovo sviluppo alla città. Tra l’altro questo progetto redatto da tecnici interni all’amministrazione comunale è costato appena 200.000 euro, mentre il precedente era costato alle casse comunali cinque volte di più”. Da oggi scattano i 10 mesi di tempo entro cui il gruppo di lavoro, diretto dall’ingegnere Vincenzo Aiello come progettista e composto dai progettisti Maria Piazza e Carlo Tripoli, gli architetti Agostina Lo Giudice e Francesco Buttitta, i geometri  Cosimo Tantillo, Tommaso Sciortino, Giuseppe Gagliano e l'amministrativo Giovan Battista Lo Verso, sarà impegnato nella progettazione del Prg definitivo. Lo stesso ingegnere Aiello illustra i vantaggi del nuovo progetto di Piano. “Si tratta di un Piano innovativo e rivoluzionario nel suo genere rispetto ad oggi – dichiara il progettista – questo schema tiene conto della mobilità e della viabilità anche extraurbana, ragionando su nuove strade di accesso alla città dal lato est e dal lato ovest, regolando anche l'accesso nella zona del liceo scientifico. Punto forte del documento il riflettore acceso sul litorale dove sono in previsione zone per villaggi turistici, campeggi, aree camper perché questa città deve puntare sul turismo non solo con le ville ma anche con la sua magnifica risorsa naturale che è il mare”. Con l’adozione del nuovo piano dovrebbe essere rilanciata l’attività economica in città, da troppo tempo penalizzata e che ha portato migliaia di cittadini ad emigrare per le città del nord Italia e d’Europa in cerca di occupazione.

A Bagheria la Via Crucis interparrocchiale
Venerdì 15 aprile 2011, avrà luogo la Via Crucis cittadina, organizzata dalle comunità ecclesiali bagheresi. Il raduno è previsto a piazza San Pio alle ore 19 e attraverserà corso Umberto per concludersi a piazza Madrice con la benedizione.

Celebrazione penitenziale - digiuno nella parrocchia di San Pietro
Venerdì 8 aprile 2011, alle ore 20, la comunità parrocchiale di San Pietro Apostolo si riunirà per una celebrazione penitenziale in preparazione della santa Pasqua. “La celebrazione avrà una particolarità – afferma il parroco don Luciano Catalano – ovvero, oltre a celebrare la Penitenza, consisterà in un digiuno, l’equivalente del quale sarà devoluto alle opere assistenziali dei bisognosi della parrocchia”.

Assistenza sociale, al lavoro soggetti svantaggiati
Una serie di aiuti economici rivolti a soggetti svantaggiati sono stati disposti dall’assessore alle Politiche Sociali, Gianfranco Ingrassia. Il primo riguarda l’avvio al lavoro per 21 persone in lavori socialmente utili che saranno impiegati della pulizia straordinaria delle piazzette del paese, degli asili nidi e delle ville comunali anche della frazione di Aspra, nonché della manutenzione del verde pubblico e in altri lavori di pubblica utilità ed in collaborazione con il IV Settore “Lavori pubblici”. “I disoccupati selezionati saranno adibiti a lavori che purtroppo non riusciamo a garantire con il nostro personale – spiega l’assessore Ingrassia – si tratta di una risposta alla collettività come contrasto alla povertà, ma nel contempo avremo in cambio un servizio. Entro una quindicina di giorni partirà un altro progetto personalizzato di contrasto alla povertà, rivolto a 28 persone che saranno impegnate in attività lavorativa per un periodo di sei mesi”. Ogni lavoratore sarà impegnato per quattro ore giornaliere e percepirà 500 euro al mese. Inoltre dal prossimo 4 aprile partirà pure il progetto L.inc.s. - lavoro e inclusione sociale che riguarda i servizi sociali. Il progetto è stato finanziato dall’assessorato regionale della Famiglia, delle politiche sociali e delle autonomie locali. I giovani effettueranno percorsi di formazione, orientamento e counseling, oltre a work experience ed inserimento lavorativo per la durata di 24 mesi. “Si tratta di un progetto ambizioso – aggiunge l’assessore – il primo riguarda la formazione di 30 non udenti e il secondo di 45 nel campo della ristorazione”. Un altro provvedimento disposto dall’amministrazione comunale riguarda il bando per ottenere il bonus socio sanitario. “Il beneficio – conclude Ingrassia – sarà rivolto alle famiglie che hanno all'interno del nucleo familiare un anziano non autosufficiente di età non inferiore a 69 anni o un familiare con handicap grave. La novità è che non ci saranno contributi economici diretti, ma l’assegnazione di un voucher che servirà come titolo per l'acquisto di specifiche prestazioni domiciliari”.

Eseguita ieri una pulizia straordinaria del corso Baldassare Scaduto
L'assessore al Verde pubblico e al Decentramento della frazione marina di Aspra, Pietro Pagano, ha disposto questi lavori per dare maggiore decoro al lungo viale frequentato da molta gente che nella stagione primaverile ed estiva, sceglie corso Baldassarre Scaduto per fare sport o passeggiare. Ad eseguire i lavori gli operai della cooperativa sociale "Solidarietà e lavoro", che hanno pulito aiuole e marciapiedi. “Il prossimo intervento - precisa l'assessore Pagano – è destinato alla pulizia delle spiagge e la sistemazione di panchine sul piano stenditore di Aspra”.

L’assessore Nino Mineo nominato vice-sindaco
La nomina con una determinazione sindacale del primo cittadino Biagio Sciortino. “Nino Mineo, come tutti gli uomini della mia Giunta  è uomo capace e di grande professionalità, con me sin dall'inizio della mia amministrazione – dichiara Sciortino – la mia scelta è appunto un riconoscimento alla sua alta competenza”.

Una nuova sezione locale del WWF attivata in città
La sede si trova in via Case Rammacca. La sezione è presieduta da Giuseppe Miceli Soletta. Tanti i giovani già iscritti alle numerose iniziative che si stanno organizzando sul territorio con una serie di azioni concrete per combattere la perdita di natura, il consumo di suolo, la caccia e l'inquinamento e difendere il diritto di tutti ad un futuro più sano.

Marzo 2011

Villa Cattolica affidamento lavori
Affidato il servizio per la realizzazione delle cornici per l’esposizione di opere e manifesti presso il Museo Guttuso di villa Cattolica. La fornitura sarà eseguita dalla ditta “Bottega d'Arte” di Castronovo per un importo di 5.340 euro. Saranno incorniciati disegni, fotografie e manifesti cinematografici ancora in deposito da inserire nel percorso museale. Il finanziamento di 100.000 euro è stato concesso dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’identità siciliana finalizzato alla fruizione, valorizzazione e conservazione del complesso monumentale.

In corso Umberto una rete wifi
“Siamo pronti a lanciare il progetto Bagheria – wifi, in corso Umberto dove sono già stati installati  gli hot spot per consentire la navigazione in internet”. Ad affermarlo l’Innovazione tecnologica, Nino Mineo che ha inviato alle rappresentanze di categoria dei commercianti ad un incontro tecnico per spiegare agli esercenti il nuovo servizio di connessione wi-fi che sarà attivo lungo corso Umberto. L’incontro è previsto per mercoledì 23 marzo, alle ore 10, in sala Giunta, in municipio. Questo incontro precede la conferenza che si terrà in aprile e che sarà aperta a tutta la cittadinanza.

Sport, Treviso in nazionale
Claudio Treviso del “GS Esercito Italiano”, parteciperà domenica alla competizione internazionale di Taekwondo nelle file della nazionale italiana di Classe A, il Dutch Open in Olanda. Treviso che gareggerà nella categoria 68 chilogrammi si prepara al mondiale che si disputerà agli inizi di maggio in Corea del sud.

Scuola, studio sull'elettricità
Le tematiche relative all’elettricità al centro dell’interesse degli alunni della scuola primaria del plesso “Emanuela Loi” del V Circolo A. Gramsci. I ragazzi sono stati impegnati nella giornata studio organizzata dal dirigente Gaetano Miosi e dalle insegnanti Enza Galletto, Angela Macaluso, Antonina Buttitta, C. Arena, A. Iacono, N. Alcozer con lo  scopo di presentare e divulgare grazie all’esperto del settore l’ing. Di Fazio dell’Aeit di Palermo, l’efficienza energetica nell’industria e nel privato.

Febbraio 2011

Sabato si presenta la nuova Giunta
Sono passati quasi due mesi dall’azzeramento della giunta comunale, disposto dal sindaco Biagio Sciortino ed ancora non si intravede una soluzione all’orizzonte perché a poco a poco i partiti della coalizione si sono diradati. Sciortino però assicura che entro la fine della settimana sarà in grado di diramare la lista dei nomi dei nuovi assessori che lo collaboreranno negli ultimi mesi della legislatura. “attendo soltanto la riunione di coordinamento del PD che pare sia orientato a proporre dei tecnici – dichiara – e sabato ufficializzerò la composizione della nuova giunta. Mi è stato assicurato l’appoggio della lista civica “Bagheria verso il futuro” e resta la mia apertura al terzo Polo Api”. Complice dell’impasse, il malessere che continua a regnare all’interno del Partito democratico che nonostante abbia eletto il nuovo segretario del coordinamento cittadino, continua a rimanere spaccato al suo interno. Inoltre è venuto meno anche l’appoggio del Pid che ha scelto il suo candidato sindaco, il consigliere provinciale Vincenzo Lo Meo, sancendo la rottura con Sciortino. “Il sindaco nomini chi vuole – dichiara il segretario del Pd Maria Laura Maggiore – noi siamo disponibili ad un appoggio sui temi che verificheremo di volta in volta con senso di responsabilità”. Al momento Sciortino è fermo ai tre nomi di assessori che formeranno la nuova Giunta. Si tratta dei riconfermati Nino Mineo in quota “Bagheria democratica” e  Gianfranco Ingrassia di “Bagheria popolare” e della new entry Joseph Degliuomini in quota Mip che fa capo all’onorevole Carmelo Lo Monte. Intanto per quanto concerne le elezioni ilPd punterà su un suo candidato. Al momento si fanno i nomi del dirigente scolastico Vittoria Casa e dell’ex assessore Emanuele Tornatore. Il Pid invece, ha già designato l’ex presidente del Consiglio comunale Bartolo Di Salvo. “Il coordinamento dei Popolari di Italia domani – dichiara il segretario Beppe Notaro – ritiene conclusa l’attuale esperienza politico-amministrativa e in prossimità delle elezioni ribadisce la propria collocazione politica nel centro-destra, già assunta a livello nazionale, regionale e locale. Dopo la sentenza di proscioglimento dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa in merito all’inchiesta sulla realizzazione del centro commerciale di Villabate, potrebbe ritornare il lizza anche l’ex sindaco Pino Fricano. “Voglio dare il mio contributo in Consiglio – afferma – come amministratore ho già dato”.

Cantieri di lavoro, via ai bandi
Mentre il Comune pubblica 4 bandi per la fornitura materiali per cantieri di lavoro che saranno realizzati in città per un totale di circa 80.000 euro, l’altra notte i carabinieri hanno sventato un furto in via Paolo Borsellino, presso il cantiere scuola partito nei giorni scorsi. A comunicarlo il sindaco Biagio Sciortino che è stato contattato nella tarda notte, dagli stessi militari. Ad essere preso di mira un furgone ed un bob kart. Il furto è stato fortunatamente sventato. Nessuna notizia circa i ladri in azione. “Sono contento che la città inizi a reagire e a denunciare – ha detto Sciortino – e non posso non ringraziare tutte le Forze dell’ordine, ed in particolare per questa operazione gli uomini del maggiore Francesco Tocci cui va tutta la mia gratitudine per il grande lavoro di controllo e sicurezza del territorio che svolgono quotidianamente”. Questi i bandi pubblicati: il primo riguarda la fornitura dei materiali, trasporti e noli per la pavimentazione dei marciapiedi delle vie Diego D'Amico e tratto di via Milazzo da via Città di Palermo a via Puglisi per un importo di 20.371,86 euro. La gara verrà celebrata il 7 marzo 2011. La seconda riguarda bando relativo alla fornitura dei materiali e dei trasporti e noli per la pavimentazione dei marciapiedi di Via Papa Giovanni XXIII e un tratto di Via Milazzo per un importo di 20.081,83 euro. La gara verrà celebrata il 9 marzo 2011. Il terzo bando riguarda fornitura dei materiali, trasporti e noli per la pavimentazione dei marciapiedi delle vie De Gasperi e Cesareo per un importo di 19.566,39 euro. La gara verrà celebrata l’8 marzo 2001. l’ultima gara riguarda alla fornitura dei materiali a piè d'opera,trasporti e noli per la pavimentazione dei marciapiedi delle Vie Pirandello e L. Capuana ed un tratto di Via F. De Maria per un importo di 19.493,61 euro. La gara verrà celebrata il 10 marzo 2011. Infine, sempre in tema di lavori pubblici, l’amministrazione comunale ha modificato il punto 9 dalla determina del 21 febbraio 2011 relativa ai lavori di manutenzione straordinaria del cimitero comunale. La gara è prevista in prima seduta il 22 marzo 2011 alle ore 10 presso il Settore IV – Lavori Pubblici e l'eventuale seconda seduta pubblica presso la medesima sede alle ore 10. Il termine di presentazione delle offerte è fissato per le ore 9 dello stesso giorno.

Mimmo Maggiore sesto candidato a sindaco
Sale la febbre per le elezioni della prossima Primavera. Dopo i cinque già ufficializzarti in precedenza (Biagio Sciortino, Vincenzo Lo Meo, Vittoria Casa, Tommaso Impellitteri e Vincenzo Provino), arriva un sesto candidato. Si tratta dell’ex presidente del Consiglio comunale Mimmo Maggiore che si candida a sindaco di Bagheria. Al momento la sua candidatura deve essere vagliata ufficialmente dagli organi di partito anche se godrebbe dell’ok del presidente dell’Ars Francesco Cascio ed è già stata avanzata al coordinamento regionale del PdL. Successivamente sarà valutata anche dai partiti politici alleati e dalle liste civiche che intendano aderire alla proposta. “Per quanto riguarda il programma – afferma Maggiore – noi vogliamo una città più pulita, un Piano regolatore efficiente, una viabilità più scorrevole, ridurre i tempi di attesa per l’ottenimento di concessioni e autorizzazioni, valorizzare la frazione di Aspra. Inoltre vogliamo che gli standard qualitativi dei servizi siano uguali o vicini a quelli delle città del nord”. Maggiore durante il suo mandato ha saputo gestire con autorevolezza il ruolo di presidente del Consiglio comunale, un ruolo che ha svolto sempre con imparzialità che gli ha permesso di dialogare con entrambi gli schieramenti politici di centro destra e centro sinistra.

Si profila un ballottaggio tra Sciortino e Lo Meo per chi rappresentare l'Udc alle prossime elezioni
Sia Biagio Sciortino, sia il consigliere provinciale Vincenzo Lo Meo non disdegnerebbero di rappresentare l’Udc come candidato a sindaco alle elezioni della prossima Primavera. Il nome del prescelto uscirà in settimana dopo un vertice a tra il coordinatore cittadino Beppe Notaro, quello provinciale l’onorevole Mario Parlavecchio e quello regionale, il senatore Giampiero D’Alia. “Intendo precisare che la mia collocazione è al centro – dichiara Biagio Sciortino – ed è squisitamente politica in assoluta coerenza con il mio percorso che nei fatti ho realizzato in questi anni sia da assessore, sia da sindaco, di uomo che guarda ai valori comuni che possono rappresentare un ponte tra una forza responsabile di centro e lo schieramento di centro sinistra”. Sciortino precisa che non era e non è nei suoi progetti politici essere messo in concorrenza con altri candidati a sindaco espressi dall’U.D.C. “Ribadisco ancora una volta – aggiunge Sciortino – che io sarò candidato comunque a sindaco di Bagheria, e che chiederò ai bagheresi un giudizio sul mio operato. Non voglio in nessun caso essere di ostacolo o di ingombro, o concorrere alle scelte che il partito dell’U.D.C. vorrà fare in piena libertà e autonomia”. Dal canto suo Lo Meo sta cercando di coagulare attorno alla sua persona i maggiori consensi dei partiti di centro. Al momento i candidati a sindaco della città sono cinque: lo stesso Biagio Sciortino, Vittoria Casa, proposta da “Noi, Movimento Civico “Bagheria, città presente”, il consigliere provinciale Vincenzo Lo Meo, Tommaso Impellitteri esponente del Movimento “Noi cittadini” e Vincenzo Provino che ha presentato alla città l’associazione “Patto per lo sviluppo e la città”.

Azzerata la Giunta
Sia Biagio Sciortino, sia il consigliere provinciale Vincenzo Lo Meo non disdegnerebbero di rappresentare l’Udc come candidato a sindaco alle elezioni della prossima Primavera. Il nome del prescelto uscirà in settimana dopo un vertice a tra il coordinatore cittadino Beppe Notaro, quello provinciale l’onorevole Mario Parlavecchio e quello regionale, il senatore Giampiero D’Alia. “Intendo precisare che la mia collocazione è al centro – dichiara Biagio Sciortino – ed è squisitamente politica in assoluta coerenza con il mio percorso che nei fatti ho realizzato in questi anni sia da assessore, sia da sindaco, di uomo che guarda ai valori comuni che possono rappresentare un ponte tra una forza responsabile di centro e lo schieramento di centro sinistra”. Sciortino precisa che non era e non è nei suoi progetti politici essere messo in concorrenza con altri candidati a sindaco espressi dall’U.D.C. “Ribadisco ancora una volta – aggiunge Sciortino – che io sarò candidato comunque a sindaco di Bagheria, e che chiederò ai bagheresi un giudizio sul mio operato. Non voglio in nessun caso essere di ostacolo o di ingombro, o concorrere alle scelte che il partito dell’U.D.C. vorrà fare in piena libertà e autonomia”. Dal canto suo Lo Meo sta cercando di coagulare attorno alla sua persona i maggiori consensi dei partiti di centro. Al momento i candidati a sindaco della città sono cinque: lo stesso Biagio Sciortino, Vittoria Casa, proposta da “Noi, Movimento Civico “Bagheria, città presente”, il consigliere provinciale Vincenzo Lo Meo, Tommaso Impellitteri esponente del Movimento “Noi cittadini” e Vincenzo Provino che ha presentato alla città l’associazione “Patto per lo sviluppo e la città”.